Notebookcheck

DxOMark | Bocciato Nubia Red Magic 3S sul comparto audio, appena 50 punti

Presentato durante lo scorso ottobre, Nubia Red Magic 3S è uno smartphone di fascia alta caratterizzato da funzionalità dedicate agli appassionati di musica. Secondo quanto riportato da DxOMark sembra che il dispositivo faccia fatica a raggiungere un buon punteggio.
Luca Rocchi,

L'esame di DxOMark riguarda esclusivamente la qualità audio riprodotta e registrata dagli speaker, l'analisi non riguarda in alcun modo l'audio riprodotto in cuffia curato dalla tecnologia DTS:X 3D surround. Secondo l'autorevole sito, Nubia Red Magic 3S non è stato in grado di soddisfare i requisiti imposti in fase di test raggiungendo un punteggio di appena 50 punti. 

L'analisi va ad analizzare alcuni aspetti chiave legati alla riproduzione e registrazione dell'audio, come: timbro, dinamicità, spazialità, volume e artefatti. DxOMark sottolinea come siano assenti anche i bassi, un buon bilanciamento dell'audio e un'ampia gamma di frequenze. L'eccessiva presenza di artefatti e compressione, inoltre, limitano ulteriormente il punteggio raggiungibile dal top di gamma di Nubia. Tra gli aspetti positivi si menziona la quasi totalità di assenza di artefatti.

Senza dubbio un risultato piuttosto deludente, soprattutto se si considerano le caratteristiche di Nubia Red Magic 3S e la sua predisposizione al gaming e che, per tale motivo, dovrebbe avere nel comparto audio uno dei propri principali punti di forza. In calce potete trovare l'analisi completa di DxOMark riguardante il Red Magic 3S.

La valutazione di DxOMark
La valutazione di DxOMark
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 03 > Bocciato Nubia Red Magic 3S sul comparto audio, appena 50 punti
Luca Rocchi, 2020-03-25 (Update: 2020-03-25)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.