Notebookcheck

Toshiba abbandona completamente il mercato dei computer portatili

Toshiba Satellite Pro R40, una delle ultime proposte dell'azienda
Toshiba Satellite Pro R40, una delle ultime proposte dell'azienda
La storica multinazionale giapponese ha annunciato con un comunicato stampa pubblicato alcuni giorni fa di aver trasferito la quota di minoranza rimanente di Dynabook, azienda produttrice di PC di proprietà della Toshiba Corporation sino al 2018, a Sharp che già possedeva oltre l'80%. Sharp pertanto ottiene il pieno controllo della sussidiaria.
Luca Rocchi,

Nel giugno del 2018, Sharp aveva acquisito buona parte delle quote di Toshiba e oggi l'azienda si appresta ad acquisire interamente la società cessando completamente l'attività di Toshiba sul mercato dei notebook. Ricordiamo che Toshiba aveva dovuto cambiar nome nel corso del 2015, in seguito ad uno scandalo relativo a dei bilanci truccati che portò anche alle dimissioni di 8 dei 16 membri del consiglio di amministrazione, compreso il CEO Hisao Tanaka. 

Per decenni Toshiba ha avuto un ruolo memorabile nel panorama dei computer portatili, introducendo soluzioni innovative dedicate principalmente al settore business, come ad esempio la gamma di prodotti Satellite. Il colosso giapponese è riuscito a guadagnare negli anni una importante fetta di mercato nella quale, solo successivamente, si sono inseriti ASUS, Dell, Lenovo e HP. Il forte successo di Toshiba è da attribuire ad una serie di caratteristiche che sono poi divenute lo standard per il mercato dei sistemi portatili, come il lettore floppy disk da 3.5", batterie interne ricaricabili e display a cristalli liquidi.

In questi ulimi anni, tuttavia, Toshiba ha lentamente perso quel ruolo incisivo ottenuto duramente all'inizio del percorso offrendo soluzioni scarsamente utili e competitive a soddisfare le esigenze degli utenti. 

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 08 > Toshiba abbandona completamente il mercato dei computer portatili
Luca Rocchi, 2020-08-10 (Update: 2020-08-10)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.