Notebookcheck

Recensione delle cuffie wireless: Huawei FreeBuds Lite vs. Xiaomi Mi AirDots Pro

Tecensione delle cuffie wireless: Huawei FreeBuds Lite vs. Xiaomi Mi AirDots Pro
Tecensione delle cuffie wireless: Huawei FreeBuds Lite vs. Xiaomi Mi AirDots Pro
Gli Apple AirPods hanno reso popolari gli auricolari wireless, e molti altri OEM hanno cercato di trarre profitto da quel successo. Diamo un'occhiata a Huawei FreeBuds Lite e Xiaomi Mi AirDots Pro per vedere come si comportano.

Gli auricolari wireless sono diventati sempre più popolari, soprattutto dopo il lancio degli AirPods Apple. Questo non dovrebbe essere una sorpresa, in quanto gli auricolari wireless offrono maggiore libertà rispetto ai loro omologhi cablati e sono meno appariscenti delle cuffie come i Bose QC35 II o la serie WH-1000XM di Sony. La maggior parte degli auricolari wireless supportano anche il True Wireless Stereo (TWS), che permette loro di trasmettere contenuti audio stereo in streaming.

Gli OEM hanno portato sempre più auricolari wireless sul mercato grazie al successo degli AirPods, ad esempio, Samsung e le sue Galaxy Buds. Alcuni sembrano anche degli AirPods, di cui due sono l'Huawei FreeBuds Lite e l'Xiaomi Mi AirDots Pro. Non sorprende che poco separa questi due set di auricolari wireless.

Prezzi e disponibilità

Una cosa che attualmente separa i due dispositivi è la disponibilità. Mentre Xiaomi sta entrando in più mercati, attualmente offre solo Mi AirDots Pro in Cina e deve essere importato da rivenditori terzi. Trading Shenzhen, per esempio, vende l'AirDots Pro per circa €80 (~$96), che può sembrare un buon affare. Tuttavia, l'importazione di dispositivi dalla Cina è irta di difficoltà che non si presentano se si acquista qualcosa nel proprio paese d'origine. L'AirDots Pro avrà probabilmente un tempo di consegna più lungo che se avete ordinato un paio di AirPods online, e potrebbe essere necessario inviare in Cina se avete bisogno di fare una richiesta di garanzia. Tutte le cose da tenere a mente prima di acquistare l'AirDots Pro.

Al contrario, Huawei vende il FreeBuds Lite in più paesi, anche se lo fanno ufficialmente al dettaglio per €129 (~$155). Puoi trovarli per circa €80 (~$96) online però. Le FreeBuds Lite sono fornite con 24 mesi di garanzia, come riferimento. Consulta le nostre FAQ Garanzie e politiche di restituzione per informazioni specifiche per ogni paese.

Case & Ergonomia

Huawei FreeBuds Lite
Huawei FreeBuds Lite
Xiaomi Mi AirDots Pro
Xiaomi Mi AirDots Pro

Huawei e Xiaomi hanno mantenuto il peso di ogni auricolare a circa 6 g (~0.2 oz), che è abbastanza leggero da non risultare troppo pesante durante l'uso prolungato. Entrambi i set di auricolari sono certificati IPX4, quindi resistono agli spruzzi d'acqua e pioggia. La "X" significa che non hanno una protezione certificabile contro l'ingresso di particelle come la polvere.

Il FreeBuds Lite e Mi AirDots Pro sono entrambi bianchi, anche se il primo ha una finitura lucida rispetto alla struttura opaca del secondo. Lo stesso vale per le custodie di ricarica. Preferiamo l'ergonomia della custodia fornita con le FreeBuds Lite rispetto a quella che Xiaomi ha progettato per i suoi Mi AirDots Pro. Inoltre, il primo pesa circa il 25% in meno del secondo; saremmo sorpresi se poteste notare la differenza tra 46 g (~1.6 oz) e 58 g (~2 oz) nelle vostre mani.

Entrambe le nostre unità di prova sono ben fatte, così come le loro confezioni di ricarica. La finitura opaca e i bordi argentati dei Mi AirDots Pro li rendono più eleganti del FreeBuds Lite. Questi ultimi sono più facili da rimuovere dalla loro custodia di ricarica, specialmente con le mani umide o bagnate.

Comunicazione e Conettività

Le Mi AirDots Pro si caricano tramite micro USB, mentr le FreeBuds Lite usano l'USB Type-C
Le Mi AirDots Pro si caricano tramite micro USB, mentr le FreeBuds Lite usano l'USB Type-C

Entrambi gli auricolari si caricano tramite una custodia di ricarica. Entrambe le custodie non possono essere ricaricate senza fili, ma almeno Huawei ha incluso una porta USB Type-C nella sua custodia di ricarica. Incredibilmente, Xiaomi ha invece optato per la micro USB.

Huawei e Xiaomi utilizzano entrambi il Bluetooth 4.2 Low-Energy (BLE 4.2), che permette ai loro auricolari wireless di ridurre al minimo il consumo energetico. Le due aziende hanno incorporato anche sensori a infrarossi, il che permette a FreeBuds Lite e Mi AirDots Pro di rilevare se un auricolare è stato rimosso dall'orecchio.

Un'altra caratteristica di entrambi i dispositivi è la cancellazione attiva del rumore (ANC), che analizza e filtra il rumore ambientale. Allo stesso modo, entrambi i produttori sostengono che i loro auricolari supportano i codec AAC e SBC, il primo dei quali può tecnicamente trasmettere audio di qualità superiore rispetto al secondo. Tuttavia, nessuno dei due dispositivi supporta codec ad alta risoluzione come aptX, aptX HD o LDAC.

Abbiamo usato l'Huawei P30 Pro e lo Xiaomi Mi Mix 3 come smartphones di prova per questa recensione, che supportano entrambi lo streaming Bluetooth in AAC. Tuttavia, FreeBuds Lite passa automaticamente al codec SBC, per qualche motivo. Non potevamo nemmeno tornare manualmente al codec AAC. Al contrario, il Mi AirDots Pro si collega automaticamente tramite AAC.

Huawei ha sviluppato un'applicazione FreeBuds Assistant per Android, che permette di aggiornare il firmware di FreeBuds Lite. Concepibilmente, Huawei potrebbe successivamente implementare il supporto per più codec se lo desidera. I Mi AirDots Pro non hanno attualmente questo livello di funzionalità.

Qualità della chiamata

Utilizzo delle FreeBuds Lite & Mi AirDots Pro per telefonate Bluetooth
Utilizzo delle FreeBuds Lite & Mi AirDots Pro per telefonate Bluetooth

Oltre alla riproduzione musicale, FreeBuds Lite e Mi AirDots Pro possono essere utilizzati per effettuare chiamate telefoniche. Huawei e Xiaomi hanno equipaggiato i loro dispositivi con due microfoni per questo scopo, che dovrebbero distinguere la vostra voce mentre filtrano il rumore di fondo. L'ANC su entrambi i set di auricolari funziona bene, ma solo in determinate circostanze. Gli auricolari possono cancellare un rumore costante e monotono come quello di una lavatrice che gira, ma si sente ancora il rumore della strada, per esempio.

Abbiamo testato le FreeBuds Lite e le Mi AirDots Pro sulla rete Vodafone in Germania, ed entrambe hanno riprodotto bene la voce del nostro partner di chiamata. Tuttavia, abbiamo dovuto parlare più forte di quanto avremmo dovuto fare quando parlavamo in un auricolare, il che non è l'ideale. Il nostro call partner ha anche riferito che le FreeBuds Lite riproducono la nostra voce in modo più intelligibile e naturale rispetto alle Mi AirDots Pro.

Input & Utilizzo

Le FreeBuds Lite & Mi AirDots Pro con supporto gestures touch
Le FreeBuds Lite & Mi AirDots Pro con supporto gestures touch

Le FreeBuds Lite e Mi AirDots Pro fanno entrambe uso di comandi touch. Entrambe integrano gesti di scorrimento, che ti permettono di saltare le tracce o cambiare il volume. Le nostre unità di test hanno riprodotto questi gesti con precisione durante i nostri test, ed entrambi hanno messo automaticamente in pausa le canzoni quando abbiamo rimosso un auricolare.

Entrambi gli auricolari implementare in gran parte la stessa funzionalità e hanno l'integrazione di assistente vocale. Tuttavia, le Mi AirDots Pro attualmente riconosce solo il cinese, il che ne limita l'usabilità.

Inoltre, la rimozione di entrambi i set di auricolari dalla rispettiva custodia di ricarica li spinge a tentare di connettersi a un dispositivo precedentemente accoppiato. FreeBuds Lite e Mi AirDots Pro riproducono anche un breve segnale quando vengono inseriti nell'orecchio per farvi sapere che sono pronti all'uso.

Qualità del suono

Le Mi AirDots Pro in azione
Le Mi AirDots Pro in azione
Le FreeBuds Lite in azione
Le FreeBuds Lite in azione

Indubbiamente, la qualità del suono è uno degli aspetti più importanti di qualsiasi apparecchio audio. Anche se questo è spesso una questione di gusto, FreeBuds Lite e Mi AirDots Pro non potevano sembrare più diversi.

I FreeBuds Lite hanno molti bassi rispetto ai Mi AirDots Pro. Le basse frequenze dominano anche la musica dolce, a scapito degli alti. In breve, la musica risulta spesso smorzata, anche se la nostra recensione differenzia bene i toni medi. Anche il volume massimo era troppo alto per le nostre orecchie.

Al contrario, i Mi AirDots Pro hanno una chiara impronta sonora, con toni alti e medi bilanciati. Anche i bassi sono più evidenti nel mix, e il suono è più discreto per le nostre orecchie. Inoltre gli auricolari diventano potenti, ma non tanto quanto i FreeBuds Lite.

Entrambi i set di auricolari dovrebbero essere compagni adatti alla visione di video, almeno teoricamente. Stranamente, la nostra unità di prova Mi AirDots Pro non era sincronizzata con i video, ma questo potrebbe essere un problema di codec. I FreeBuds Lite sono notevolmente migliori, anche se anche questi sono leggermente fuori sincronia.

Autonomia della batteria

Uno sguardo aFreeBuds Lite & Mi AirDots Pro in ricarica nelle rispettive basi
Uno sguardo aFreeBuds Lite & Mi AirDots Pro in ricarica nelle rispettive basi

Le capacità delle batterie dei due dispositivi differiscono leggermente. Mentre gli AirDots Pro hanno una batteria da 100 mAh, Huawei ha dotato il FreeBuds Lite di una batteria da 110 mAh leggermente più grande. Allo stesso modo, il FreeBuds Lite ha una maggiore capacità di ricarica, che secondo Huawei è di 410 mAh. Purtroppo, Xiaomi non ha specificato la capacità della batteria della sua custodia di ricarica, ma sospettiamo che sia di circa 300 mAh. Tra l'altro, Huawei ha anche integrato un LED colorato all'interno della sua custodia di ricarica, che ti permette di sapere quando le FreeBuds Lite sono completamente cariche. Xiaomi ha incluso anche un LED, che però risplende di bianco. Secondo le stime ufficiali, il caso di ricarica dei FreeBuds Lite dovrebbero dare agli auricolari fino a 12 ore di riproduzione prima di doverlo ricaricare, mentre i Mi AirDots Pro dureranno circa 2 ore in meno a 10 ore.

Come previsto, queste affermazioni si sono dimostrate alquanto ottimistiche e probabilmente rappresentano la durata massima della batteria in condizioni ottimali. Sospettiamo che questo è dove le cuffie mantengono sempre una connessione ottimale e riproducono l'audio a volume minimo. Entrambi i nostri apparecchi di prova hanno impiegato circa 1 ora per ricaricarsi completamente nel loro caso.

Nell'uso quotidiano, i Mi AirDots Pro hanno resistito da 2,5 a 3 ore con una sola carica e circa 9 ore prima di doverlo ricaricare. Al contrario, i FreeBuds Lite perdono circa il 20% di carica ogni 30 minuti, quindi dureranno solo tra 2 e 2,5 ore di riproduzione continua. Siamo riusciti a gestire circa 10 ore di utilizzo prima di dover ricaricare. Si prega di tenere a mente che non abbiamo eseguito i nostri test al massimo volume, quindi entrambi i dispositivi dovranno essere ricaricati ancora prima se vi piace bombardare le orecchie con musica ad alto volume.

Giudizio Complessivo

La recensione degli auricolari wireless Huawei FreeBuds Lite e Xiaomi Mi AirDots Pro. Dispositivi di prova per gentile concessione di Huawei Germania e Trading Shenzhen.
La recensione degli auricolari wireless Huawei FreeBuds Lite e Xiaomi Mi AirDots Pro. Dispositivi di prova per gentile concessione di Huawei Germania e Trading Shenzhen.

Huawei e Xiaomi richiedono entrambi circa €80 (~$96) per FreeBuds Lite e Mi AirDots Pro, il che li rende interessanti opzioni per coloro che sono nel mercato degli auricolari wireless. Entrambi i dispositivi sono ben costruiti e sembrano quasi identici. Tuttavia, Huawei si avvicina a Xiaomi grazie alla sua custodia di ricarica più sofisticata e alla sua più ampia disponibilità.

La scelta di un chiaro vincitore tra Huawei FreeBuds Lite e Xiaomi Mi AirDots Pro si è rivelata difficile. Entrambi hanno le loro debolezze e si rivolgono a un pubblico diverso.

Entrambi i dispositivi supportano il codec AAC, almeno in teoria. Tuttavia, non siamo riusciti a far sì che FreeBuds Lite trasmetta in streaming in AAC con il nostro smartphone di prova. Non abbiamo avuto problemi di questo tipo con AirDots Pro, ma abbiamo sperimentato che audio e video non erano sincronizzati tra loro, il che è un problema più urgente. Quindi, non raccomandiamo l'AirDots Pro se avete intenzione di guardare video e ascoltare l'audio via Bluetooth.

Detto questo, tutti i generi musicali in streaming su AirDots Pro hanno un suono più chiaro ed equilibrato di quanto non lo siano quando si utilizza FreeBuds Lite. Questi ultimi favoriscono i bassi, quindi i FreeBuds probabilmente ti si addicono meglio se ti piace la musica ricca di bassi

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione delle cuffie wireless: Huawei FreeBuds Lite vs. Xiaomi Mi AirDots Pro
Marcus Herbrich, 2019-06- 8 (Update: 2019-06- 8)