Notebookcheck

Recensione del Samsung SSD 970 Evo

Silvio Werner (traduzione a cura di G. De Luca), 06/10/2018

In termini di SSD, Samsung è leader di mercato da anni e aggiorna regolarmente il suo portafoglio. Con il nuovo SSD 970 Evo si rivolge alle aziende e ai clienti privati che cercano un SSD M.2 ad alte prestazioni. Il nostro test conferma le elevate prestazioni del nuovo modello e mostra anche la distanza dai concorrenti.

Samsung SSD 970 Evo
Samsung SSD 970 Evo

Dal punto di vista tecnico, la nuova unità SSD si basa sulla nuova generazione di V-NAND. Per spiegarlo in modo semplice, le celle di stoccaggio sono sovrapposte, il che consente una maggiore capacità di stoccaggio nella stessa area e quindi (indirettamente) un prezzo inferiore. Inoltre, ogni cella memorizza 3 bit, mentre Samsung utilizza NAND con 2 bit per cella nei modelli Pro.
Un nuovo controller Phoenix dovrebbe garantire un'alta velocità per il modello Evo, e ci sono anche una cache integrata per le DRAM e una cache pseudo-SLC. Entrambi i metodi sono stati implementati per anni e consentono velocità di trasmissione dati molto più elevate rispetto a quelle senza cache, ma solo per una certa quantità di dati. L'unità SSD 970 Evo è collegata in modo appropriato tramite quattro corsie PCIe 3.0 e il protocollo NVMe 1.3 viene utilizzato per il trasferimento dei dati.

Benchmarks

Questo breve test utilizza le due applicazioni di riferimento CrystalDiskMark e AS SSD per valutare la velocità del nuovo SSD 970 Evo. Poiché entrambi questi strumenti di riferimento sono fondamentalmente sintetici, i risultati ottenuti non ci permettono necessariamente di trarre conclusioni sul comportamento dell'unità SSD nell'uso quotidiano, anche se realisticamente non si tratta più di differenze soggettivamente rilevanti nelle unità SSD, e persino di ampie suite di riferimento che desiderano quantificare il reale vantaggio in termini di velocità di un'unità SSD spesso forniscono risultati che mostrano differenze minime.
Purtroppo, i risultati sono solo in parte paragonabili ai nostri vecchi test delle unità SSD. La ragione di ciò sono le patch attuali per i problemi di sicurezza di Spectre e Meltdown. Anche se i cali di performance misurati dovrebbero essere limitati principalmente ad alcuni particolari scenari di scrittura, un confronto completamente affidabile non è più scontato. Come riferimento attuale che è abbastanza comparabile in termini di prezzo, stiamo utilizzando la Intel 760p in questo test, che dispone anche di storage 3D-TLC e una connessione PCIe 3.0 a quattro corsie.

Due popolari benchmarks: AS SSD e CrystalDiskMark
Due popolari benchmarks: AS SSD e CrystalDiskMark

CrystalDiskMark

L'SSD 970 Evo non ha alcun problema a battere l'SSD Intel 760p in CrystalDiskMark, almeno in termini di trasferimenti di dati sequenziali. A 970 MB/s, Evo è 500 MB/s più veloce del concorrente Intel durante la lettura e quasi il doppio durante la scrittura. Anche se il vantaggio è sempre identico in caso di carichi accidentali con una profondità di interrogazione e un numero di filettature di otto, l'SSD 760p è in grado di superare l'Evo 970 in caso di carichi accidentali con una profondità di interrogazione di uno, in particolare durante la lettura.
La stima delle prestazioni di resistenza (nove volte scrivere di 2 e 32 GB con una pausa di cinque secondi tra) misurata con CrystalDiskMark mostra che il 970 Evo è in grado di mantenere anche la sua alta velocità sequenziale, mentre l'unità SSD Intel 760p non è in grado di farlo. Rispetto al Samsung 960 Evo, c'è un vantaggio di velocità di circa il 5% secondo i nostri test, se si considera solo il trasferimento sequenziale dei dati.

AS SSD

Come previsto, il benchmark completamente sintetico di AS SSD conferma l'eccellente immagine dell'SSD 970 Evo di Samsung. Tuttavia, il test di copia mostra anche che il modello Intel può tenere il passo molto bene quando si trasferiscono quantità di dati piuttosto piccoli. Quando la quantità di dati da trasferire aumenta, l'immagine cambia e l'unità SSD 970 Evo batte chiaramente il modello Intel.

AS SSD
Copy Game MB/s
Samsung SSD 970 Evo (500 GByte)
1319.7 MB/s ∼100%
Intel SSD 760p (256 GByte)
1090.8 MB/s ∼83%
Copy Program MB/s
Samsung SSD 970 Evo (500 GByte)
680 MB/s ∼100%
Intel SSD 760p (256 GByte)
677.5 MB/s ∼100%
Copy ISO MB/s
Samsung SSD 970 Evo (500 GByte)
2284.5 MB/s ∼100%
Intel SSD 760p (256 GByte)
1870.8 MB/s ∼82%
4K-64 Write
Samsung SSD 970 Evo (500 GByte)
1942.8 MB/s ∼100%
Intel SSD 760p (256 GByte)
989.7 MB/s ∼51%
4K-64 Read
Samsung SSD 970 Evo (500 GByte)
1333.2 MB/s ∼100%
Intel SSD 760p (256 GByte)
700.7 MB/s ∼53%
4K Write
Samsung SSD 970 Evo (500 GByte)
160.39 MB/s ∼100%
Intel SSD 760p (256 GByte)
156.8 MB/s ∼98%
4K Read
Samsung SSD 970 Evo (500 GByte)
64.7 MB/s ∼100%
Intel SSD 760p (256 GByte)
59 MB/s ∼91%
Seq Write
Samsung SSD 970 Evo (500 GByte)
2232.8 MB/s ∼100%
Intel SSD 760p (256 GByte)
1101.5 MB/s ∼49%
Seq Read
Samsung SSD 970 Evo (500 GByte)
2059.7 MB/s ∼100%
Intel SSD 760p (256 GByte)
1888.7 MB/s ∼92%
CrystalDiskMark 5.2 / 6
Write 4K
Intel SSD 760p (256 GByte)
183.2 MB/s ∼100%
Samsung SSD 970 Evo (500 GByte)
173.3 MB/s ∼95%
Read 4K
Intel SSD 760p (256 GByte)
73.24 MB/s ∼100%
Samsung SSD 970 Evo (500 GByte)
49.9 MB/s ∼68%
Write 4K Q32T1
Intel SSD 760p (256 GByte)
554.1 MB/s ∼100%
Samsung SSD 970 Evo (500 GByte)
551.3 MB/s ∼99%
Read 4K Q32T1
Samsung SSD 970 Evo (500 GByte)
660.9 MB/s ∼100%
Intel SSD 760p (256 GByte)
638.8 MB/s ∼97%
Write Seq Q32T1
Samsung SSD 970 Evo (500 GByte)
2496.8 MB/s ∼100%
Intel SSD 760p (256 GByte)
1262 MB/s ∼51%
Read Seq Q32T1
Samsung SSD 970 Evo (500 GByte)
3558 MB/s ∼100%
Intel SSD 760p (256 GByte)
3035.5 MB/s ∼85%
Write 4K Q8T8
Samsung SSD 970 Evo (500 GByte)
2092.4 MB/s ∼100%
Intel SSD 760p (256 GByte)
718.3 MB/s ∼34%
Read 4K Q8T8
Samsung SSD 970 Evo (500 GByte)
1046.5 MB/s ∼100%
Intel SSD 760p (256 GByte)
814.5 MB/s ∼78%

Giudizio Complessivo

Test del Samsung SSD 970 Evo
Test del Samsung SSD 970 Evo

L'SSD 970 Evo è l'unità SSD M.2 più veloce che abbiamo testato finora. A circa 100 euro (~$117; $108 negli Stati Uniti), il prezzo per la versione da 250 GB è appropriato. Il più grande SATA SSD 850 Evo, che è molto più lento sotto tutti gli aspetti, costa solo 20 euro (~ $ 23) in meno. Il prezzo dell'unità 970 Evo è quasi identico a quello dell'unità SSD Intel 760p, per cui consigliamo vivamente il modello Samsung ai potenziali acquirenti.
Allo stesso tempo, il test mostra anche che i tempi dei grandi salti di prestazioni in termini di SSD sono ormai finiti anche nei benchmark sintetici a questo punto, e anche le quattro corsie dello standard PCIe-3.0 sono almeno in sequenza quasi completamente utilizzati ora. Ciò significa almeno che i proprietari di unità SSD ad alte prestazioni non hanno bisogno di alcun upgrade.

Test System

Per il test, abbiamo utilizzato un XMG Apex 15 fornito da Schenker, che abbiamo già testato. Tutti i test sono stati eseguiti utilizzando uno slot M.2 che è stato collegato tramite quattro corsie PCIe-Express 3.0. Per la prima volta, abbiamo utilizzato la versione Home di Windows 10 corrente al 1° maggio. Abbiamo anche utilizzato la versione 6.0.0 (64x) di CrystalDiskMark e la versione 2.0.6694.23026 del benchmark AS SSD.

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove de portatili e telefoni cellulari > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione del Samsung SSD 970 Evo
Silvio Werner, 2018-06-10 (Update: 2018-06-10)