Notebookcheck

Recensione del Notebook Dell XPS 17

Più grande, più veloce, migliore? Dopo aver dato recentemente uno sguardo all'alternativa a 15 pollici della nuova piattaforma multimediale di Dell, è ora il turno del fratellone a 17 pollici, l'XPS 17 verrà quindi messo alla prova negli uffici della nostra redazione. Scopriamo insieme se il prodotto di punta di Dell tra i notebook multimediali è in grado di soddisfare le altissime aspettative proseguendo nella lettura di questa recensione.
Florian Glaser (traduzione a cura di Alessandro De Blasis), 🇺🇸 🇩🇪 ...
Dell XPS 17

Dell attualmente offre quattro alternative di XPS 17 sul sito tedesco. Abbiamo scelto il modello più potente, dal nome criptico N00XL706. E' equipaggiato con una  GeForce GT 445M (3GB DDR3 VRAM), invece che del modello meno costoso con una GeForce GT 435M (1 GB DDR3 VRAM). Come processore vi troviamo un recensissimo quad core Intel. L'utente deve scegliere tra il Core i7-740QM (1.73 GHz, 6 MB L3 cache) ed il Core i7-840QM (1.86 GHz, 8 MB L3 cache). Poi c'è la scelta tra le due opzioni riguardanti il sistema operativo - Windows 7 Home Premium ed Ultimate (entrambe 64 bit).

Dell da più libertà ai potenziali acquirenti riguardo la RAM. L'assortimento varia dai 4 ai 16 GB di DDR3 RAM (1333 MHz). Non capiamo la decisione di voler offrire un solo hard disk nel negozio online. Lo XPS 17 è dotato di due slot per hard disk (il modello in test è una eccezione). Comunque, gli hard disk disponibili offrono già un quantitativo adeguato di memoria con una capacità di 500, e rispettivamente 640 GB (7200 rpm). Finalmente, gli amanti dei video ad alta definizione verranno deliziati dalla presenza del lettore Blu-Ray opzionale ( che masterizza i DVD ed i CD).

L'alternativa di punta dell'XPS 17 ha un costo a partire dai 949 euro. Il prezzo può comunque schizzare al livello degli altri notebook di fascia altra con la scelta dell'hardware. La configurazione che abbiamo testato era composta da una GeForce GT 445M, Core i7-840M, 4 GB DDR3 RAM, 500 GB HDD (x2), Blu-Ray, Bluetooth 3.0 e Windows Home Premium 64bit. Al momento del test il prezzo della configurazione era di 1419 euro sonanti.

Case

Design unico
Design unico

Dell dimostra di avere coraggio nel proporre le sue idee di design nei case. Mentre la cover dello schermo e la base sono in grigio leggero, la parte superiore è in grigio scuro tendente al nero. La qualità costruttiva ed i materiali impiegati suggeriscono alta qualità e sono chiaramente superiori ad alcuni concorrenti. Dell si affida alle proprietà dell'alluminio anodizzato di alta qualità.

Dato che le superfici non hanno una finitura lucida, il notebook è molto resistente alle molestie. Micro-graffi, polvere ed impronte difficilmente lasceranno il segno. In termini di design, le opinioni potrebbero essere discordanti. Dell ha optato per una forma piuttosto arrotondata, la quale aumenta le dimensioni piuttosto che nasconderle. Il case è relativamente grande e pesante con un'altezza di 5.8 cm ed un peso di 3.6 kg. Chiameremmo l'XPS 17 portatile se non avesse la batteria (senza la quale ha un'altezza di 3.9 cm, un peso di 3.1 kg).

Possiamo dare un giudizio positivo in termini di stabilità. Le superfici si piegano leggermente solo sotto pressioni elevate. Gli appoggi dei polsi a volte emettono un intenso scricchiolio. Le cerniere dimostrano di avere un buon funzionamento. L'apertura è possibile senza che la base si alzi massivamente. Inoltre, lo schermo resta più o meno in posizione in presenza di vibrazioni.

Connettività e Comunicazione

Prestazioni USB 3.0: Transcend StoreJet TS500GSJ25D3 500 GB USB 3.0 HDD
Prestazioni USB 3.0

Comunicazione

Dell ha fatto un buon lavoro riguardo la connettività. Eccezion fatta per lo slot ExpressCard ed una porta FireWire, il produttore ha inserito tutte le interfacce che ci si potrebbero aspettare su un notebook al giorno d'oggi. L'XPS 17 ha due velocissime porte USB 3.0 oltre ad un cardreader 9in1, un Kensington lock, una porta RJ45 Gigabit LAN e due porte USB 2.0 (1 eSATA combo). Oltre ciò, una porta mini display port e tre sockets audio (due uscite ed un ingresso) permettono l'uso di monitor esterni o di sistemi audio esterni (5.1).

Ci è piaciuta abbastanza la distribuzione delle porte. Dell segue l'esempio dei desktop replacement (ndr: i notebook così potenti e completi da essere quasi paragonabili a pc desktop) e posiziona la maggior parte delle interfacce sul retro. In questo modo, nonostante l'uso a volte potrebbe risultare meno pratico, si eviteranno grovigli di cavi, sicuramente un fatto positivo volendo usare un mouse. 

Comunicazione Wireless

Mentre il modulo WLAN (Intel Centrino Wireless N 1000) appartiene alla configurazione base, il Bluetooth v3.0 è disponibile solo con un sovrapprezzo.

Sinistra: USB 2.0, 9in1 cardreader
Sinistra: USB 2.0, 9in1 cardreader
Retro: Mini display port, HDMI, RJ45, Kensington lock, Alimentazione, due USB 3.0
Retro: Mini display port, HDMI, RJ45, Kensington lock, Alimentazione, due USB 3.0
Destra: Drive ottico, tre socket audio, eSATA/USB 2.0 combo
Destra: Drive ottico, tre socket audio, eSATA/USB 2.0 combo
Installazione del software
Installazione del software

Software

Dell si trattiene in termini di installazione di software. Nonostante qualche programmino inutile qua e la, il notebook sembra ben ordinato. Per evitare fastidiosi popup e finestre, oltre che i conseguenti rallentamenti, consigliamo di dare una ripulita a Windows rimuovendo i programmi inutili.

Dotazioni

Sfortunatamente l'XPS 17 ha delle dotazioni molto scarse. Oltre alla batteria, l'alimentatore ed un DVD con i driver ed i programmi, Dell aggiunge solo un manuale ed alcune brochure nella scatola. Se non si vogliono pagare i 5 euro aggiuntivi per averlo nella confezione, è necessario masterizzarsi il DVD di ripristino.

Garanzia

La garanzia standard dell'XPS 17 è di 12 mesi (ritiro e riconsegna). Quando richiesto, si possono selezionare le opzioni "Estesa" o "Premium". Esse includono un servizio di riparazione a domicilio dai 12 ai 48 mesi (nel giorno lavorativo successivo con la Premium). 

Dispositivi di input

Tastiera

La tastiera ci ha dato impressioni contrastanti. Da un lato ha un layout ben studiato, la presenza del tastierino numerico e la sua grandezza adeguata, fatta eccezione dei tasti direzionali, dei tasti F merita un elogio. Dall'altro lato, il feeling durante la digitazione è un po' spugnoso. Abbiamo trovato che il punto di pressione ed il tocco sono troppo indefiniti. Si nota anche la presenza di un rumore dei tasti abbastanza elevato.

La tastiera non è in linea con le nostre aspettative. Durante l'uso normale si può anche piegare leggermente. L'XPS 17 è a miglia di distanza dalla tastiera del Clevo (per esempio del mySN XMG P500 Pro).

Touchpad

Per contro, il bel touchpad disattivabile, si dimostra un successo. Grazie alle dimensioni generose di 10 x 5.5 cm, anche le distanze di schermi dalle grandi dimensioni possono essere percorse agevolmente. La superficie liscia ha delle uno scorrimento eccellente. La sensazione sulla pelle è molto piacevole. Le gestures supportate si azionano con precisione. Solo i tasti del touchpad non ci hanno convinti a pieno, dimostrandosi in qualche modo morbidi ed indefiniti nella pressione.

Tastiera
Tastiera
Touchpad
Touchpad

Schermo

Prima di esaminare la qualità dell'immagine, diamo qualche informazione generale sullo schermo. Dell si affida ad uno schermo da 17.3 pollici  HD+ WLED TrueLife prodotto da LG-Phillips (LP173WD1). E' nel formato cinematografico 16:9. La risoluzione di 1600x900 rappresenta un buon compromesso tra desktop e visualizzazione delle risorse, secondo noi. Grazie al diametro dello schermo di 43.94 cm, giochi e film possono ricreare le loro atmosfere. I dettagli si vedono bene.

216
cd/m²
218
cd/m²
220
cd/m²
220
cd/m²
231
cd/m²
238
cd/m²
213
cd/m²
230
cd/m²
227
cd/m²
Distribuzione della luminosità
Gossen Mavo-Monitor
Massima: 238 cd/m² (Nits) Media: 223.7 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 89 %
Al centro con la batteria: 231 cd/m²
Contrasto: 199:1 (Nero: 1.16 cd/m²)51.53% AdobeRGB 1998 (Argyll 2.2.0 3D)
72.35% sRGB (Argyll 2.2.0 3D)
49.55% Display P3 (Argyll 2.2.0 3D)

La brillantezza dello schermo è rispettabile. Una media di 223.7 cd/m2 è un valore molto buono. Anche l'illuminazione non lascia dubbi: 89% indica un'immagine omogenea. Lo schermo lascia perplessi solo guardando altri valori. Le aree nere appaiono grigie per via di un alto black value di 1.16 cd/m2. Ciò ha un effetto particolarmente negativo e visibile nei film e nei giochi. Inoltre, ha un basso contrasto di 199:1 che fa sembrare le immagini non differenziate. Possiamo descrivere l'intensità dei colori buona in ogni caso.

Dell XPS 17 vs. sRGB (grid)
Dell XPS 17 vs. sRGB (grid)
Dell XPS 17 vs. AdobeRGB (grid)
Dell XPS 17 vs. AdobeRGB (grid)
Dell XPS 17 vs. MacBook Pro 17 (grid)
Dell XPS 17 vs. MacBook Pro 17 (grid)
Riflessi

L'uso dell'XPS 17 all'esterno è possibile fino ad un certo punto, la superficie lucida dello schermo comporta intensi riflessi che stressano enormemente gli occhi, a seconda della luce ambientale. E' necessario scegliere bene la posizione anche all'interno al fine di evitare questi riflessi.

La ridotta stabilità degli angoli di visualizzazione è un altro difetto di questo schermo. Sin dalle deviazioni più piccole si notano cambiamenti nei colori e nella luminosità sia orizzontalmente che verticalmente, ciò rende necessario l'aggiustamento della posizione dello schermo. Andando a sommare tutti questi punti, restiamo in qualche modo delusi da quello che ci saremmo aspettati essere uno schermo adeguato al livello della macchina su cui è montato. Dell spreca molto potenziale e non riesce a distanziarsi dalla (mediocre) concorrenza con questo schermo.

Angoli di visualizzazione: Dell XPS 17
Angoli di visualizzazione: Dell XPS 17

Prestazioni

Turbo Boost
Turbo Boost

Processore: Intel Core i7-840QM

Il modello di fascia alta XPS 17 è equipaggiato generalmente con un potente processore quad core Intel. Il modello in test monta un Core i7-840QM, il quale costa 300 euro in più rispetto al Core i7-740QM. Il Core i7-840QM ha una cache L3 più ampia (8 MB invece che 6 MB) oltre ad una velocità di clock più elevata (1.86 invece che 1.73 GHz).

Entrambi i processori sono dotati della tecnologia Hyperthreading, la quale simula quattro core virtuali. Attualmente la possibilità di gestire 8 threads simultaneamente non dimostra vantaggi tangibili nei videogiochi, ma le applicazioni ottimizzate ne traggono benefici di grande entità.

Un'altra particolarità dei processori Core i7 è la cosiddetta tecnologia Turbo Boost: se la temperatura ed il carico lo permettono, il clock del Core i7-840QM può essere incrementato fino a 3.20 GHz (Core i7-740QM: massimo 2.93 GHz). Lo svantaggio è che il processo produttivo a 45 nm rende questo processo dispendioso in termini di consumo energetico. 45 watts non garantiscono una buona autonomia della batteria.

System info CPUZ CPU
System info HDTune (HDD2)
System info HDTune (HDD1)
System info HDTune (HDD1)
System info GPUZ
System info CPUZ Graphics
System info CPUZ RAM SPD
System info CPUZ RAM SPD
System info CPUZ RAM
System info CPUZ Mainboard
System info CPUZ Cache
System info HDTune (HDD2)
Informazioni di sistema: Dell XPS 17

Prestazioni della CPU

Abbiamo eseguito alcuni benchmarks specifici per capire se vale la pena di un upgrade dal Core i7-740QM al Core i7-840QM. Le differenze in Cinebench R10 (64bit) sono quasi insignificanti. Mentre il Core i7-840QM supera il Core i7-740QM del 10% nei calcoli single core (4224 contro 3828), il vantaggio si riduce ad appena il 7% nei calcoli multi core (11513 contro 10780). Cinebench R11.5 (64bit) mostra un quadro simile. Il Core i7-840QM è in testa di solo il 6% con 3.31 contro 3.13 punti.

Cinebench R10 Rendering Single 32Bit
3438
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 32Bit
9247
Cinebench R10 Shading 32Bit
4100
Cinebench R10 Rendering Single CPUs 64Bit
4224 Points
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 64Bit
11513 Points
Cinebench R10 Shading 64Bit
4190 Points
Cinebench R11.5 OpenGL 64Bit
32.71 fps
Cinebench R11.5 CPU Multi 64Bit
3.31 Points
Aiuto
PCMark Vantage Result
6153 punti
Aiuto
HWiNFO
HWiNFO

Scheda Video: Nvidia GeForce GT 445M

La scheda video è sicuramente una delle parti in grado di dare maggiori emozioni. Dell usa una nuovissima Nvidia GeForce GT 445M. Si tratta di una GPU DirectX 11, prodotta a 40 nm, che si trova a metà strada tra la fascia media (per es. GeForce GT 420M) e la fascia alta (per es. GeForce GTX 460M). E' ben equipaggiata avendo 144 unified shaders ed una memoria video di 3072 MB DDR3.

Contrariamente alla maggior parte delle schede video di fascia media, il bus della memoria non è un collo di bottiglia. 192 bits vengono messi difficilmente sotto torchio anche dai giochi molto esosi. Il clock è anch'esso elevato. Il tool GPU-Z, rileva 590 MHz per il core, 800 MHz per le memorie e 1180 MHz per gli shaders.

Un pregio della GeForce GT 445M è la gran quantità di funzioni. Oltre alla fisica gestita dalla GPU ed alla accelerazione video ("PhysX" & "PureVideo HD") ed al cambio automatico della scheda video ("Optimus", non disponibile su questo modello), la GeForce GT 445M è in grado di gestire il rendering stereoscopico 3D ("3D Vision", richiede il corrispondente kit ed un monitor a 120 Hz). Altre funzioni, come CUDA, DirectCompute 2.1 ed OpenCL, sono più interessanti per gli utenti professionali. Comunque, CUDA può permettere un estremo aumento della velocità del sistema nell'uso pratico, ad esempio nella conversione video. Gli utenti degli smartphone ne trarranno un sicuro profitto per questo motivo.

5.9
Windows 7 Experience Index
Processore
Calcoli per secondo
7.2
Memoria (RAM)
Operazioni memoria per secondo
5.9
Grafica
Prestazioni desktop con Windows Aero
6.8
Grafica Gaming
Grafica 3D business e gaming
6.8
Hard disk Principale
Valore trasferimento dati disco
5.9

Prestazioni della GPU

Abbiamo ricercato un valido concorrente della GeForce GT 445M per molto tempo. Ultimamente, abbiamo incontrato la Radeon HD 5850 DDR3 (Acer Aspire 5943G). La GeForce GT 445M non è ancora in grado di raggiungere la concorrente ATI nel benchmark DirectX 10 di 3DMark Vantage. La Radeon HD 5850 è in testa del 9% con 5056 contro 4627 (punteggio GPU).

Abbiamo testato anche le prestazioni in DirectX 11 le quali diventano sempre più importanti grazie al benchmark Unigine Heaven 2.1 (1280x1024, alto, tessellation normale). Come dimostrano i precedenti test, la scheda video della serie GeForce 400 si comporta molto bene con le nuove DirectX. Quindi, non sorprende molto che la GeForce GT 445M si posizioni prima della Radeon HD 5850 del 10% (16.2 contro 14.7 fps).

3DMark 03 Standard
27599 punti
3DMark 06 Standard Score
10304 punti
3DMark Vantage P Result
5478 punti
3DMark 11 Performance
1291 punti
Aiuto
CrystalDiskMark HDD1
HDD1
CrystalDiskMark HDD2
HDD2

Prestazioni HDD

Sfortunatamente non ci sono veloci SSD o hard disk ibridi per l'XPS 17 nel configuratore online al momento. Nonostante questo, gli hard disk offerti possono almeno contare su di una velocità di rotazione di 7200 rpm. Dell installa due HDDs da 500 GB ognuno prodotti da Seagate (ST9500420AS)  nel nostro modello in test.

Le velocità si sono dimostrate molto alte. Non ci si può lamentare di un transfer rate medio di 77.1 MB/s (HDD1) ed 85.4 MB/s (HDD2). La configurazione dell'hard disk è quindi molto buona rispetto alle altre caratteristiche. La lettura sequenziale (86.75, e rispettivamente 110.1 MB/s) e la scrittura sequenziale (82.79, e rispettivamente 109.4 MB/s) sono superiori alla maggioranza della concorrenza (CrystalDiskMark).

Seagate Momentus 7200.4 ST9500420AS
Valore Minimo di trasferimento: 40.5 MB/s
Valore Massimo di trasferimento: 103.1 MB/s
Valore Medio di trasferimento: 77.1 MB/s
Tempi di accesso: 17.6 ms
Burst Rate: 60.1 MB/s
DPC Latency Checker: Si notano picchi quando si usano i pulsanti per la WLAN ed il controllo della luminosità
DPC Latency Checker

Prestazioni in sintesi

Grazie alla componentistica di ultimo grido, l'efficienza dell'XPS 17 è su un livello molto buono. In particolare il quad core di Intel è in grado di gestire facilmente anche le operazioni più complesse. Il processore non conosce il significato dei colli di bottiglia. La GeForce GT 445M può essere vista come una buona aggiunta, la posizione di mercato dominante di ATI nella parte alta della fascia media è una cosa del passato.

Oltre questo, quattro slot RAM e due HDD permettono un certo margine di upgradabilità futura. Volendo, si potrebbero risparmiare gli euro aggiuntivi per l'upgrade al Core i7-840QM. Il guadagno prestazionale è generalmente meno del 10% rispetto al Core i7-740QM nei nostri test.

Prestazioni nei giochi

Wie wir testen - Leistung

Dopo i benchmark grafici, la GeForce GT 445M deve confrontarsi con la Radeon HD 5850 DDR3 anche nei test pratici. Per limitare al minimo l'impato del processore, abbiamo confrontato i risultati nella sola risoluzione FullHD, 1920x1080. I valori del confronto hanno origine dall'Acer Aspire 5943G, l'Acer Aspire 8943G o dal Packard Bell EasyNote LX86 – a seconda del gioco.

Mafia 2

Il gioco di gangster, Mafia 2, è uno dei pochi giochi della nostra prova dove la GeForce GT 445M non è in grado di superare la Radeon HD 5850. La Radeon HD 5850 tiene duro ai dettagli più alti con 16x AF (anisotropic filtering) con i suoi 31.3 contro 25.1 fps. La differenza è un rispettabile 24%.

Mafia 2
 RisoluzioneSettaggiValore
 1920x1080high, 0xAA, 16xAF25.1 fps
 1360x768high, 0xAA, 16xAF41.8 fps
 1024x768medium, 0xAA, 8xAF51.8 fps

Dirt 2

La GeForce GT 445M dimostra le sue ottime prestazioni DirectX 11 in questo di corse, Dirt 2. Mentre la Radeon HD 5850 deve accontentarsi di un mediocre 18.6 fps a dettagli molto alti con 4x AA (antialiasing), la GeForce GT 445M ottiene un adeguato 31.4 fps (+69%).

Colin McRae: DIRT 2
 RisoluzioneSettaggiValore
 1920x1080Ultra Preset, 4xAA31.4 fps
 1360x768High Preset, 2xAA56.5 fps
 1024x768Medium Preset, 0xAA89.3 fps

Fifa 11

L'ultimo uscito della serie calcistica di gran successo funziona perfettamente con questa combinazione tra processore quad core e GeForce GT 445M. A dettagli alti e con 4x AA, l'XPS 17 permette circa 100 fps. Si tratta di un evidente distacco dell'80% rispetto ad una combinazione di dual core e Radeon HD 5850 (54.9 fps).

Fifa 11
 RisoluzioneSettaggiValore
 1920x1080high, 4xAA, 0xAF98.9 fps
 1360x768high, 2xAA, 0xAF163.3 fps
 1024x768medium, 0xAA, 0xAF235.5 fps

Bad Company 2

Lo sparatutto multiplayer di successo, Bad Company 2, è in attesa di una nuova edizione molto presto. Si tratta di una espansione chiamata Vietnam. Se ci si dimentica di qualche miglioramento qualitativo e non si vuole strafare con la risoluzione, l'XPS 17 è ben equipaggiato per le migliori battaglie multigiocatore. In ogni caso una giocabilità fluida non è possibile a dettagli alti, 4x AA ed 8x AF (21.1 fps). La Radeon HD 5850 resta ancor più indietro con queste impostazioni piazzandosi dietro alla GeForce GT 445M del 12% (18.6 fps).

Battlefield: Bad Company 2
 RisoluzioneSettaggiValore
 1920x1080high, HBAO on, 4xAA, 8xAF21.1 fps
 1366x768high, HBAO on, 1xAA, 4xAF39.3 fps
 1366x768medium, HBAO off, 1xAA, 1xAF52.7 fps

Starcraft 2

Dato che le prestazioni dello strategico in tempo reale variano anche di molto nelle varie missioni, abbiamo utilizzato la pesantissima introduzione "For the Swarm" come banco di prova. 23.2 fps, questo è quanto si ottiene con la GeForce GT 445M a dettagli molto alti, si tratta di una chiara indicazione del fatto le missioni verranno eseguite fluidamente. La Radeon HD 5850 se la cava con un risultato di poco inferiore pari a 20.2 fps.

StarCraft 2
 RisoluzioneSettaggiValore
 1920x1080ultra23.2 fps
 1360x768high43.5 fps
 1360x768medium58.1 fps

Shift

Il gioco di corse, Shift, è noto per il fatto che funziona generalmente meglio su schede video Nvidia. La Radeon HD 5850 sembra accusare questo fatto in modo notevole. La GeForce GT 445M lascia dietro di se la GPU ATI del 33% con 31.7 contro 23.8 fps (dettagli alti, 4x AA).

Need for Speed Shift
 RisoluzioneSettaggiValore
 1920x1080all on/high, 4xAA, triliniarAF31.7 fps
 1366x768all on/high, 4xAA, triliniarAF53.6 fps
 1024x768all on/med, 2xAA, triliniarAF75.1 fps

Modern Warfare 2

Il motore grafico di Modern Warfare è uscito ormai da qualche anno. Per questo motivo non rappresenta una dura prova per l'XPS 17. A dettagli molto alti e con 4x AA si ha un buon frame rate di 33.8 fps. Le stesse impostazioni sono giocabili anche sulla Radeon HD 5850. Una media di 30.9 fps è abbastanza impressionante.

CoD Modern Warfare 2
 RisoluzioneSettaggiValore
 1920x1080all on/max vsync off, textures extra, 4xAA33.8 fps
 1366x768all on/high vsync off, high textures, 4xAA52 fps
 1024x768all on/med vsync off, normal textures, 2xAA63 fps

Risen

Ovviamente, un gioco di ruolo non poteva mancare nel paniere dei nostri giochi in test. Risen è una delle eccezioni nelle quali la Radeon HD 5850 trionfa. La GeForce GT 445M viene superata con 22.4 contro 21.7 fps (dettagli alti, 4x AF).

Risen
 RisoluzioneSettaggiValore
 1920x1080high/all on, 0xAA, 4xAF21.7 fps
 1366x768all on/high, 4xAF32.6 fps
 1024x768all on/med, 2xAF48.6 fps

Metro 2033

Se ci si vuole spingere verso i limiti assoluti dell'hardware del notebook, lo sparatutto in prima persona di grande atmosfera, Metro 2033, è la scelta giusta. La GeForce GT 445M viene letteralmente stroncata a dettagli molto alti, modalità DirectX 11, AAA (analytical antialiasing) ed 4x AF. Il gioco scatta tantissimo con i suoi 6.8 fps. Comunque, Metro 2033 gira ancora più lentamente sulla Radeon HD 5850. Il gameplay non è accettabile a 5.5 fps. Non si riesce a giocare fino a quando si impostano dettagli medi e la risoluzione nativa dell'XPS 17.

Metro 2033
 RisoluzioneSettaggiValore
 1920x1080Very High DX11, AAA, 4xAF6.8 fps
 1600x900High DX10, AAA, 4xAF19.4 fps
 1360x768Normal DX10, AAA, 4xAF37.7 fps

Risultati complessivi sulle prestazioni nei videogiochi

Le prestazioni nei videogiochi dell'XPS 17 ci hanno sorpresi positivamente. Giochi come Metro 2033 o Crysis sono giocabili a dettagli (molto) alti, e c'è ancora del margine per l'attivazione dell'antialiasing. Comunque, la GeForce GT 445M da il meglio di se alle risoluzioni di poco superiori a 1600x900. Si tratta di una impostazione media in alcuni giochi. A parte questo, la GeForce GT 445M è nel complesso una scheda grafica molto buona in termini di rapporto qualità prezzo e quindi anche una buona scelta per i giocatori. In confronto alla concorrente ATI, la GeForce GT 445M ha un'impostazione perfetta. La Radeon HD 5850 DDR3 viene sorpassata in media del 14%.

basso medio alto ultra
Colin McRae: DIRT 2 (2009) 89.3 56.5 31.4 fps
Need for Speed Shift (2009) 75.1 53.6 31.7 fps
Resident Evil 5 (2009) 109.8 61.2 34.7 fps
Risen (2009) 48.6 32.6 21.7 fps
CoD Modern Warfare 2 (2009) 63 52 33.8 fps
Battlefield: Bad Company 2 (2010) 52.7 39.3 21.1 fps
Metro 2033 (2010) 37.7 19.4 6.8 fps
StarCraft 2 (2010) 58.1 43.5 23.2 fps
Mafia 2 (2010) 51.8 41.8 25.1 fps
Fifa 11 (2010) 235.5 163.3 98.9 fps
Call of Duty: Black Ops (2010) 61.8 56.5 37.1 fps

Emissioni

Rumorosità

Uno dei più grandi difetti dell'XPS 17 è, senza dubbio, il fatto di avere elevate emissioni. Cominciamo con la rumorosità, la quale - per usare parole dolci - non è perfetta. La ventola gira accettabilmente in situazioni di basso carico, quindi l'uso da ufficio (a parte alcuni incrementi della velocità casuali) è buono, le cose cambiano sotto carico, nel quale il 17 pollici diventa molto rumoroso. Una sessione di gioco rilassata difficilmente sarà possibile. Abbiamo riscontrato dei repentini e casuali aumenti della velocità della ventola. Questi, uniti al rumore di funzionamento dell'unità ottica, mettono a dura prova i nervi. 

Rumorosità

Idle
31.8 / 33.4 / 33.4 dB(A)
HDD
31.8 dB(A)
DVD
37.2 / dB(A)
Sotto carico
43.1 / 47.9 dB(A)
  red to green bar
 
 
30 dB
silenzioso
40 dB(A)
udibile
50 dB(A)
rumoroso
 
min: dark, med: mid, max: light   Voltcraft SL-320 (15 cm di distanza)
Temperature in Idle
Temperature in Idle
Temperature sotto carico
Temperature sotto carico

Temperatura

Le temperature del case sono entro livelli accettabili in idle. Con la base e la parte alta del case che restano sotto i 30°C, rendendo possibile di lavorare piacevolmente con l'apparecchio. Sotto carico le temperature salgono molto. Si rileva un massimo di 40°C sull'appoggio dei polsi e di 43.4°C in corrispondenza dei tasti WASD il che si traduce nell'effetto mani calde. Poggiare l'XPS 17 sulle gambe non è una buona idea. Si misurano infatti fino a 45.7°C nella zona della ventola.

La situazione è leggermente differente per la componentistica. Il Core i7-840QM e la GeForce GT 445M non sono esattamente freschi con 50°C ognuno già in idle. Durante i nostri stress test a pieno carico (Furmark & Prime), il processore e la scheda grafica hanno raggiunto un massimo elevato ma non allarmante di  81°C. Contrariamente ad altri modelli più vecchi di Del, non si nota un throttling termico (rallentamento dovuto al downclock) nella configurazione più potente da noi testata.

Carico massimo
 40 °C35.1 °C27.8 °C 
 43.4 °C40.2 °C30 °C 
 40.4 °C39.3 °C31.1 °C 
Massima: 43.4 °C
Media: 36.4 °C
25.2 °C31.2 °C35.4 °C
24.3 °C37 °C45.7 °C
27.1 °C38.6 °C41.8 °C
Massima: 45.7 °C
Media: 34 °C
Alimentazione (max)  53.7 °C | Temperatura della stanza 18.2 °C | Voltcraft IR-360
(±) La temperatura media del lato superiore sotto carico massimo e' di 36.4 °C / 98 F, rispetto alla media di 33.7 °C / 93 F per i dispositivi di questa classe Gaming.
(±) La temperatura massima sul lato superiore è di 43.4 °C / 110 F, rispetto alla media di 40.1 °C / 104 F, che varia da 21.6 a 68.8 °C per questa classe Gaming.
(-) Il lato inferiore si riscalda fino ad un massimo di 45.7 °C / 114 F, rispetto alla media di 43 °C / 109 F
(+) In idle, la temperatura media del lato superiore è di 25.3 °C / 78 F, rispetto alla media deld ispositivo di 33.7 °C / 93 F.
(-) I poggiapolsi e il touchpad possono diventare molto caldi al tatto con un massimo di 40.4 °C / 104.7 F.
(-) La temperatura media della zona del palmo della mano di dispositivi simili e'stata di 29 °C / 84.2 F (-11.4 °C / -20.5 F).
Waves MaxxAudio3: Le varie opzioni hanno un grande impatto sul suono
Waves MaxxAudio3

Altoparlanti

A nostro parere, difficilmente si può trovare un notebook che può competere con la qualità dell'audio dell'XPS 17. Il 17 pollici è equipaggiato con un sistema 2.1 prodotto da JBL, che consiste in due altoparlanti ed un subwoofer. Il suono prodotto è sorprendentemente preciso, potente e naturale. I bassi sono distinti ed hanno la giusta forza. Giochi, musica e film si potranno godere con piacere senza doversi dotare di altoparlanti esterni. Se si da molto peso alla qualità del sonoro, l'XPS 17 è sicuramente un buon prodotto. Un alto volume massimo merita una menzione.

Per il resto, pensiamo che non sia stata una buona idea quella di posizionare entrambi gli altoparlanti sugli appoggi dei polsi. Quando si coprono le aperture con le mani, il suono si distorce considerevolmente. Nonostante ciò, notebook con una qualità audio simile sono difficili da trovare. Solo alcuni prodotti come il  Toshiba Qosmio X500, l'Alienware M17x, l'Asus G73 o l'Asus N73 possono avvicinarcisi.

Autonomia

Massima autonomia (Readers Test)
Readers Test
Minima autonomia (Classic Test)
Classic Test

Dell include una grande batteria da nove celle (90 Wh) nella configurazione dell'XPS 17. Essa alza il retro del case di circa 2.5 cm ed ha un impatto notevole sul peso totale. Comunque, l'ergonomia nella digitazione è migliorata e con essa si hanno delle buone autonomie. Quando il notebook viene caricato pochissimo (BatteryEater's Reader's Test), si hanno cinque ore alla minima luminosità e con le opzioni di risparmio energetico al massimo.

Quando la luminosità di imposta al massimo e si usano impostazioni moderate di risparmio energetico, l'XPS 17 deve collegarsi alla presa elettrica dopo 3.5 ore di navigazione internet in wireless. La visualizzazione di DVD in mobilità non è un problema per il 17 pollici. Circa 2.5 ore sono sufficienti per la maggior parte dei film. L'autonomia si dimostra accettabile anche sotto carico (BatteryEater's Classic Test). Abbiamo registrato circa 1.5 ore alla massima luminosità e con le opzioni di risparmio energetico disattivate.

Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
5ore 9minuti
Navigazione WiFi
3ore 30minuti
DVD
2ore 24minuti
Sotto carico (max luminosità)
1ore 29minuti

Il prezzo da pagare per avere questa componentistica è l'elevato consumo energetico. 20.6 – 28.9 watts in idle e 99.4 – 123.2 watts sotto carico sono valori alti anche rispetto a sistemi dalle prestazioni simili, come l'Acer Aspire 8943G. Il sorprendentemente piccolo alimentatore da 150 watt resiste anche ai picchi di carico. La massima temperatura dell'alimentatore è stata di 52°C e quindi accettabile. Dell ha fatto tesoro delle precedenti esperienze a riguardo.

Consumo di corrente
Off / Standbydarklight 0.1 / 0.5 Watt
Idledarkmidlight 20.6 / 25.2 / 28.9 Watt
Sotto carico midlight 99.4 / 123.2 Watt
 color bar
Leggenda: min: dark, med: mid, max: light        Voltcraft VC-940
Attualmente utilizziamo il Metrahit Energy, un multimetro digitale professionale per la misurazione della qualità della potenza e dell'energia monofase, per le nostre misurazioni.

Risultati complessivi

Dell XPS 17
Dell XPS 17

L'XPS 17 sarebbe stato un grande notebook, se Dell non avesse trascurato alcuni difetti. Mentre si è concentrata sulla qualità dell'immagine nel passato (per esempio nell'XPS 16), abbiamo un prodotto di qualità standard con questo  XPS 17. Il contrasto, il black value e gli angoli di visualizzazione sono deludenti.

La temperatura e la rumorosità sono tutto fuorché esemplari. Sembra che le mani siano posate su un radiatore quando si gioca e si ha la compagnia di una forte brezza che riempie la stanza. Nonostante le due porte USB 3.0, la connettività è incompleta. Non ci sono ExpressCard, VGA e Firewire. La pesantezza e la forma arrotondata, con gli appoggi scricchiolanti e la tastiera relativamente spugnosa, non piacerà a tutti.

Oltre ciò, l'XPS 17 ha numerosi punti di forza. Partendo dal fatto che è costruito ottimamente, è resistente ed ha superfici di alto livello, un ottimo touchpad, un suono sensibilmente migliore della media grazie al sistema 2.1 – la lista dei punti a favore è lunga. Inoltre, le prestazioni applicative e nei videogiochi sono eccellenti grazie al processore quad core ed alla veloce GeForce GT 445M. L'autonomia è accettabile considerando gli elevati consumi.

Di base, non possiamo dare al Dell XPS 17 una raccomandazione all'acquisto. I potenziali acquirenti dovrebbero considerare con cura pregi e difetti riguardo i propri gusti ed esigenze personali.

Please share our article, every link counts!
Recensito: Dell XPS 17
Recensito: Dell XPS 17

Specifiche tecniche

Dell XPS 17 (XPS 17 Serie)
Processore
Intel Core i7-840QM 4 x 1.9 - 3.2 GHz, Clarksfield
Scheda grafica
NVIDIA GeForce GT 445M - 3072 MB, Core: 590 MHz, Memoria: 800 MHz, Shader: 1180 MHz, DDR3, ForceWare 259.39
Memoria
4096 MB 
, 2x 2048 MB DDR3 (1333 MHz), quattro slots, massimo 16 GB
Schermo
17.30 pollici 16:9, 1600 x 900 pixel, HD+ WLED TrueLife, LG Philips LP173WD1, lucido: si
Scheda madre
Intel HM57
Harddisk
Seagate Momentus 7200.4 ST9500420AS, 500 GB 
, 7200 rpm, due HDD per un totale di 1000 GB
Scheda audio
Realtek ALC665 @ Intel Ibex Peak PCH - High Definition Audio Controller
Porte di connessione
2 USB 2.0, 2 USB 3.0 / 3.1, 1 HDMI, 1 DisplayPort, 1 Kensington Lock, 1 eSata, Connessioni Audio: uscita cuffie, seconda uscita cuffie (include SPDIF), ingresso microfono, Lettore schede: SD,SDIO,SDXC,SDHC,MS,MS Pro,MMC,MSXC,XD
Rete
Realtek PCIe GBE Family Controller (10/100/1000/2500/5000MBit/s), Intel Centrino Wireless-N 1000 (a/b/g/n = Wi-Fi 4), Bluetooth 3.0
Drive ottico
Optiarc DVDRWBD BC-5540H
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 39 x 414 x 287
Batteria
90 Wh ioni di litio, 9 celle
Sistema Operativo
Microsoft Windows 7 Home Premium 64 Bit
Camera
Webcam: 2.0 Megapixel
Altre caratteristiche
alimentatore: 150 watts, manuale, alcune brochure, DVD dei driver e dei tools, CyberLink PowerDVD 9.6, 12-48 Mesi Garanzia
Peso
3.6 kg, Alimentazione: 490 gr
Prezzo
1299 Euro

 

Le superfici opache del case sono resistenti.
Le superfici opache del case sono resistenti.
La webcam HD integrata ha una risoluzione di due megapixel.
La webcam HD integrata ha una risoluzione di due megapixel.
Numerosi dettagli migliorano l'apparenza.
Numerosi dettagli migliorano l'apparenza.
Le tre superfici sensibili al tocco migliorano l'uso.
Le tre superfici sensibili al tocco migliorano l'uso.
Il suono della digitazione non piacerà a tutti.
Il suono della digitazione non piacerà a tutti.
Le frecce direzionali sono forse troppo piccole.
Le frecce direzionali sono forse troppo piccole.
Un tastierino numerico dedicato ci sarebbe stato facilmente.
Un tastierino numerico dedicato ci sarebbe stato facilmente.
Il processore Intel Core i7 offre prestazioni eccezionali.
Il processore Intel Core i7 offre prestazioni eccezionali.
Il grande touchpad è piacevolmente liscio.
Il grande touchpad è piacevolmente liscio.
Il posizionamento degli altoparlanti è atipico.
Il posizionamento degli altoparlanti è atipico.
Monitor esterni possono essere connessi mediante la porta video e la HDMI.
Monitor esterni possono essere connessi mediante la porta video e la HDMI.
Due porte USB 3.0 indicano alto pregio.
Due porte USB 3.0 indicano alto pregio.
L'XPS 17 ha un totale di quattro porte USB.
L'XPS 17 ha un totale di quattro porte USB.
La destra ospita una eSATA combo.
La destra ospita una eSATA combo.
Il drive Blu-Ray può masterizzare DVDs e CDs.
Il drive Blu-Ray può masterizzare DVDs e CDs.
Il cardreader 9in1 è sulla sinistra.
Il cardreader 9in1 è sulla sinistra.
L'alimentatore da 150 watt è sorprendentemente sottile.
L'alimentatore da 150 watt è sorprendentemente sottile.
Le dotazioni sono nascoste in una piccola scatola.
Le dotazioni sono nascoste in una piccola scatola.
Gli altoparlanti JBO inspirano con un suono eccellente.
Gli altoparlanti JBO inspirano con un suono eccellente.
Naturalmente, non possono mancare alcuni loghi.
Naturalmente, non possono mancare alcuni loghi.
Lo schermo lucido riflette come uno specchio.
Lo schermo lucido riflette come uno specchio.
Il design arrotondato è questione di gusti.
Il design arrotondato è questione di gusti.
L'angolo di apertura massimo sembra sufficiente.
L'angolo di apertura massimo sembra sufficiente.
Il posizionamento delle interfacce segue l'esempio dei desktop replacements.
Il posizionamento delle interfacce segue l'esempio dei desktop replacements.
La base non si alza durante l'apertura.
La base non si alza durante l'apertura.
Il drive Blu-Ray è disponibile come opzione.
Il drive Blu-Ray è disponibile come opzione.
La ventola soffia via il calore dalla sinistra del case.
La ventola soffia via il calore dalla sinistra del case.
Una cover può essere rimossa da sotto la base del case.
Una cover può essere rimossa da sotto la base del case.
Solo la RAM e gli hard disks sono accessibili.
Solo la RAM e gli hard disks sono accessibili.
Un vero subwoofer
Un vero subwoofer
Si possono installare fino a 16 GB DDR3 RAM
Si possono installare fino a 16 GB DDR3 RAM
Il modello in test ha due HDD da 500 GB ognuno.
Il modello in test ha due HDD da 500 GB ognuno.
7200 rpm permettono buone prestazioni.
7200 rpm permettono buone prestazioni.
La grande batteria da nove celle alza il case.
La grande batteria da nove celle alza il case.
Un indicatore mostra lo stato della batteria.
Un indicatore mostra lo stato della batteria.
Dell da ai suoi clienti molta libertà di configurazione.
Dell da ai suoi clienti molta libertà di configurazione.
La costruzione dell'XPS 17 è sopra la media.
La costruzione dell'XPS 17 è sopra la media.
Tra le dotazioni abbiamo alcune brochure informative ed un DVD con i software.
Tra le dotazioni abbiamo alcune brochure informative ed un DVD con i software.

Notebook simili

Portatili con uguale dimensione dello Schermo e/o peso

Recensione di Dell G15 5515 Ryzen Edition: Un portatile da gioco FHD economico
GeForce RTX 3050 Ti Laptop GPU, Cezanne (Zen 3, Ryzen 5000) R7 5800H, 15.60", 2.43 kg
Recensione del Laptop Dell G3 15 3500: Robusto gaming notebook con schermo 144 Hz
GeForce RTX 2060 Mobile, Comet Lake i7-10750H, 15.60", 2.34 kg
Recensione dell Laptop Dell G5 15 Special Edition Radeon RX 5600M: tutti verso AMD
Radeon RX 5600M, Renoir (Ryzen 4000 APU) R7 4800H, 15.60", 2.428 kg
Recensione del Laptop Dell G5 15 5590: portatile gaming da 15" con GPU Max-Q
GeForce RTX 2070 Max-Q, Coffee Lake i7-9750H, 15.60", 2.755 kg
Recensione del Laptop Dell G7 15 7590: prestazioni Alienware a prezzo ridotto
GeForce RTX 2060 Mobile, Coffee Lake i7-9750H, 15.60", 2.5 kg
Recensione del Laptop Dell G3 15 3590: economico con Upgrades facili
GeForce GTX 1650 Mobile, Coffee Lake i5-9300H, 15.60", 2.455 kg

Links

Confronta i prezzi

Pro

+Superfici del case resistenti
+Prestazioni eccellenti
+Distribuzione intelligente delle porte
+Buon sonoro
+Buona autonomia
+Materiali di alta qualità
+Touchpad piacevole
+Costruzione perfetta
+Buone prestazioni nei giochi
+Due porte USB 3.0
 

Contro

-Basso contrasto, black value ed angoli di visualizzazione
-Posizionamento degli altoparlanti avverso
-Tastiera spugnosa
-Niente ExpressCard, VGA o FireWire
-Alte emissioni sotto carico
-Appoggi dei polsi scricchiolanti

In sintesi

Cosa ci piace

Il suono del sistema 2.1 installato è semplicemente fantastico.

Cosa ci sarebbe piaciuto

Temperature più basse e rumorosità inferiore sotto carico.

Cosa ci ha sorpresi

Il perché Dell abbia installato uno schermo standard su un modello top di gamma.

La concorrenza

Altri notebook da 17 pollici con ambizioni multimediali o ludiche, come l'Acer Aspire 7745G, l'Acer TravelMate 7740G, l'Asus N73JQ, l'Asus G73JW, il Dell Vostro 3700, il Medion P7615, il Packard Bell EasyNote LX86, il Samsung RF710 o il Samsung R780.

Valutazione

Dell XPS 17 - 12/16/2010 v2(old)
Florian Glaser

Chassis
88%
Tastiera
80%
Dispositivo di puntamento
88%
Connettività
80%
Peso
62%
Batteria
80%
Display
68%
Prestazioni di gioco
88%
Prestazioni Applicazioni
89%
Temperatura
72%
Rumorosità
72%
Punti aggiuntivi
82%
Media
79%
81%
Gaming - Media ponderata
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione del Notebook Dell XPS 17
Florian Glaser (Update: 2014-09-19)