Notebookcheck

NVIDIA potrebbe installare 8 GB di memoria sulla GeForce RTX 2060

Sarà questo il dissipatore della nuova GeForce RTX 2060 8GB?
Sarà questo il dissipatore della nuova GeForce RTX 2060 8GB?
Secondo quanto riportato da ASUS, potrebbe arrivare presto sul mercato una GeForce RTX 2060 con 8 GB di memoria video. Se questa voce si rivelasse vera, NVIDIA potrebbe superare l'attuale proposta rivale RX 5600 XT di AMD e raggiungere la più potente RX 5700, quanto meno sul fronte VRAM.
Luca Rocchi,

La GeForce RTX 2060 è stata presentata al lancio con esclusivamente 6 GB di memoria VRAM e chip SKU TU106. Sebbene esista già in commercio una variante da 8 GB (GeForce RTX 2060 Super), questo modello utilizza un chip diverso caratterizzato da un quantitativo di SM e CUDA core superiore rispetto alla proposta standard.

Allo stato attuale l'indiscrezione ci è giunta solamente da ASUS ma nelle prossime settimane numerosi partner AiB potrebbero seguire il colosso taiwanese con ulteriori proposte. L'elenco EEC, pubblicato da PCGamesN, evidenzia la presenza di tre future schede grafiche denominate: ROG Strix EVO, ROG Strix EVO Advanced Edition e ROG Strix EVO OC Edition. I modelli dovrebbero differire solo della velocità di clock, partendo da frequenze base fino a quelle overclockate della versione OC Edition.

In linea teorica un aumento della memoria video potrebbe consentire alla GeForce RTX 2060 di raggiungere prestazioni superiori con risoluzioni 1440p e superiori, posizionandosi così tra la RX 5600 XT e la RX 5700 di AMD. Al momento non ci sono ulteriori informazioni ma sarà sicuramente interessante vedere come si svilupperà questa storia.

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 03 > NVIDIA potrebbe installare 8 GB di memoria sulla GeForce RTX 2060
Luca Rocchi, 2020-03-13 (Update: 2020-03-13)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.