Notebookcheck

Gigabyte aggiorna i mini-PC BRIX con Comet Lake-U

Sono quattro i nuovi modelli proposti da Gigabyte per la serie di mini-PC BRIX: BRi3H-10110, BRi5H-10210, BRi5H-10510 e BRi5H-10710, tutti equipaggiati con i processori Intel Comet Lake-U annunciati la scorsa estate.
Luca Rocchi,

Come facilmente intuibile, i modelli sopracitati sono basati sui processori Intel Core i3-10110U, Core i5-10210U, Core i7-10510U e Core i7-10710U. Il design e lo chassis rimangono quasi invariati, l'unica vera differenza risiede all'interno dei mini sistemi. Gigabyte BRIX, come da tradizione, è compatibile con i supporti VESA da muro e offre una buona capacità di espansione grazie all'elevato numero di connessioni presenti sul profilo posteriore e anteriore.

L'aggiornamento ai processori di nuova generazione dovrebbe consentire un incremento prestazionale nell'ordine del 16% rispetto agli attuali modelli in commercio. Tutti i processori hanno un TDP contenuto di appena 15 Watt e sono compatibili con un quantitativo di memoria massima di 64 GB. Assente il supporto agli SSD di tipo M.2 NVMe, pertanto si possono utilizzare esclusivamente i più comuni supporti di archiviazione SATA.

Gigabyte non ha rilasciato alcun dettagli riguardante prezzi e disponibilità dei modelli. Di seguito vi riportiamo le principali caratteristiche dei processori elencati.

Core i3-10110U Core i5-10210U Core i7-10510U Core i7-10710U
Core 2 4 4 6
Thread 4 8 8 12
Base freq. 1.40 GHz 1.60 GHz 1.80 GHz 1.10 GHz
Turbo freq. 4.10 GHz 4.20 GHz 4.90 GHz 4.70 GHz
TDP 15 Watt 15 Watt 15 Watt 15 Watt
Graphics base freq. 300 MHz 300 MHz 300 MHz 300 MHz
Graphics max freq. 1.00 GHz 1.10 GHz 1.15 GHz 1.15 GHz
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 02 > Gigabyte aggiorna i mini-PC BRIX con Comet Lake-U
Luca Rocchi, 2020-02-19 (Update: 2020-02-19)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.