Notebookcheck

Android Auto Wireless sarà presto realtà per tutti gli smartphone, sarà necessario avere Android 11

(Image Source: hdmotori)
(Image Source: hdmotori)
Oltre due anni fa, Google ha finalmente permesso ad Android Auto di connettersi in modalità wireless al sistema di infotainment della propria autovettura senza dover necessariamente utilizzare il cavo. Sebbene il servizio ora sia limitato solo ad alcuni dispositivi, a partire dal prossimo anno le cose dovrebbero cambiare e moltissimi dispositivi saranno compatibili con la connettività wireless.
Luca Rocchi,

Nelle scorse ore, Google ha aggiornato la pagina di supporto per Android Auto che sottolinea in quali paesi sia possibile utilizzare il servizio e quali dispositivi siano compatibili con la modalità wireless. Google ha aggiunto una importante nota relativa alla compatibilità futura per utilizzare il sistema di comunicazione senza fili; secondo quanto riportato, a partire dal prossimo anno, ogni smartphone dotato di sistema operativo Android 11 sarà compatibile. Le funzionalità wireless non sono certo una novità ma sino ad ora sono state disponibili solo sui telefoni Pixel di Google e Galaxy di Samsung. 

Si tratta di una svolta importante che non lascia dubbi relativi alla sua interpretazione: ogni smartphone equipaggiato di sistema Android 11 sarà in grado di collegarsi in modalità wireless alla propria autovettura con il servizio Android Auto. Non ci sarà quindi nessuna distinzione sulla marca del dispositivo: tutti gli smartphone saranno pienamente compatibili. In aggiunta ad Android 11, sarà necessario avere a disposizione una rete WiFi 5 GHz e rispettare i requisiti normativi previsti dall'unione europea.

Di seguito vi riportiamo la pagina dedicata ad Android Auto e i relativi requisiti tecnici richiesti:

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 08 > Android Auto Wireless sarà presto realtà per tutti gli smartphone, sarà necessario avere Android 11
Luca Rocchi, 2020-08-20 (Update: 2020-08-20)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.