Notebookcheck

AMD conferma un incremento delle frequenze per le GPU basate su RDNA2

Quale sarà il guadagno effettivo di RDNA2? (Image Source: tomshw)
Quale sarà il guadagno effettivo di RDNA2? (Image Source: tomshw)
Il chipmaker californiano ha di recente organizzato un incontro con gli investitori, durante il quale ha illustrato i piani per le strategie future e approfondito naturalmente tutto quello che orbita intorno alla nuova architettura RDNA2, attesa sulle nuove proposte Radeon e alla base delle console da gioco PlayStation 5 e Xbox Series X.
Luca Rocchi,

L'introduzione delle future piattaforme dedicate alle console di prossima generazione ci ha consentito di conoscere i primi dettagli relativi all'architettura RDNA2. Come sappiamo, le future proposte grafiche offriranno una ricca serie di nuove funzionalità come ad esempio il supporto al Ray Tracing, Variable Rate Shading (VRS) e infine il Mesh Shader. Si tratta di innovazioni che faranno il loro esordio proprio all'interno della nuova architettura nel corso dei prossimi mesi, e saranno quindi garantite anche ai videogiocatori sebbene AMD non abbia specificato se ci saranno limitazioni legate alla classe dei modelli.

Un'altra importante novità sarà legata alle frequenze di esercizio, le quali dovrebbero essere decisamente superiori rispetto a quelle adottate attualmente dall'architettura RDNA. AMD ha confermato che l'incremento delle frequenze dovrebbe coinvolgere tutte le future soluzioni RDNA2 in abbinamento ad un ulteriore affinamento dell'IPC (istruzioni per clock), il quale potrebbe raggiungere sino al 50% di prestazioni maggiori rispetto alle soluzioni in commercio. Quello che si attende quindi è un importante salto generazionale che, grazie all'aumento delle frequenze unito al miglioramento dell'IPC, potrebbe consentire ad AMD di competere maggiormente nel settore.

Allo stato attuale si tratta esclusivamente di ipotesi teoriche che potranno essere solo confermate in fase di presentazione e di analisi da parte della stampa specializzata. Inoltre rimane da considerare lo sviluppo software e driver che completerà le proposte di casa AMD. Non rimane che attendere la presentazione ufficiale per conoscere tutti i dettagli in merito alle nuove schede grafiche.

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 06 > AMD conferma un incremento delle frequenze per le GPU basate su RDNA2
Luca Rocchi, 2020-06-10 (Update: 2020-06-10)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.