Notebookcheck

TAG Heuer Golf Edition: lo smartwatch perfetto per chi gioca a Golf

TAG Heuer aggiorna la propria gamma di smartwatch di lusso presentando un dispositivo dedicato ai professionisti del mondo del golf ereditando parte della scheda tecnica di Connected 2020, presentato lo scorso marzo. Il nuovo modello include diversi accorgimenti che risulteranno sicuramente utili e fondamentali per gli appassionati di questo sport.
Luca Rocchi,

TAG Heuer Golf Edition adotta una cassa da 45 millimetri sulla quale è integrato un display OLED da 1.39 pollici con risoluzione 454 x 454 pixel, con copertura in vetro zaffiro. La cassa, realizzata in titanio con lunetta fissa in ceramica, nasconde un processore Qualcomm Snapdragon 3100 abbinato a 1 GB di RAM. Sul fronte della connettività troviamo una ricca dotazione comprensiva di WiFi, Bluetooth 4.0, NFC, sensore per il rilevamento della frequenza cardiaca, GPS e molto altro. La batteria, infine, offre una capacità di 430 mAh ma rimane sconosciuta l'autonomia del dispositivo e il tempo di ricarica necessario al completamento del livello di carica.

In qualità di Golf Edition, la società ha integrato un software capace di registrare i colpi e i punteggi ottenuti in campo, visualizzare la distanza dal green successivo e scegliere la mazza più adatta da usare. Per consentire queste funzioni, il produttore ha memorizzato le mappe di circa 40mila campi da golf.

Come anticipato, TAG Heuer Golf Edition è uno smartwatch Android di fascia premium, con un prezzo di partenza di 2400 Euro. Il dispositivo sarà disponibile in un numero limitato di pezzi e pre-ordinabile presto sul sito ufficiale.

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 06 > TAG Heuer Golf Edition: lo smartwatch perfetto per chi gioca a Golf
Luca Rocchi, 2020-06- 4 (Update: 2020-06- 4)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.