Notebookcheck

Samsung Galaxy S10 Lite avrà un successore diretto, con un nome non così scontato

Come sarà Galaxy S20 "Lite"?
Come sarà Galaxy S20 "Lite"?
Nei primi mesi di quest'anno, il produttore sud coreano ha inserito sul mercato Galaxy S10 Lite, prima che l'attuale generazione Galaxy S20 si prendesse la scena. Si tratta di un dispositivo che richiama nel nome i top di gamma di precedente generazione, presentando tuttavia qualche compromesso nel comparto fotografico e nella qualità costruttiva.
Luca Rocchi,

La formula adottata da Samsung sembra aver funzionato e per questo motivo il produttore potrebbe presentare una variante "Lite" di Galaxy S20 nei prossimi mesi. Nonostante il nome possa sembrare scontato, alcune voci di corridoio suggeriscono che il dispositivo potrebbe utilizzare il nome "Galaxy S20 Fan Edition", seguendo così il filone introdotto da Galaxy Note 7 Fan Edition.

I colleghi di SamMobile suggeriscono che Samsung potrebbe essere al lavoro su nuove varianti con nome in codice SM-G780 (globale) e SM-G781 (USA). Dal momento che Galaxy S10 Lite adotta il nome in codice SM-G770, sembra chiaro che si possa trattare di Galaxy S20 FE disponibile probabilmente con connettività 4G e 5G. Le prime indiscrezioni ipotizzano che Galaxy S20 Fan Edition potrebbe adottare un SoC Qualcomm Snapdragon 865 (anche per l'Europa) abbinato ad almeno 8 GB di memoria.

Allo stato attuale non ci sono maggiori indiscrezioni ma considerato il lancio atteso per fine anno siamo sicuri che trapeleranno maggiori informazioni nel corso dei prossimi mesi. Non è da escludere infatti che la presentazione possa giungere ad esattamente un anno di distanza dall'attuale Galaxy S10 Lite. Atteso con OneUI 2.5 e Android 10 aggiornabile sicuramente alla versione 11. Nessuna informazione riguardante il prezzo che potrebbe essere nell'ordine dei 6-700 Euro.

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 06 > Samsung Galaxy S10 Lite avrà un successore diretto, con un nome non così scontato
Luca Rocchi, 2020-06-15 (Update: 2020-06-15)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.