Notebookcheck

Huawei P40 Lite è arrivato in Italia a meno di 300 euro

Con un prezzo di listino decisamente interessante, il nuovo Huawei P40 Lite è il primo modello dell'attesissima serie P40, in arrivo per fine mese. Cinque fotocamere, un ampio display e un prezzo di listino di poco inferiore ai 300 Euro: ecco le caratteristiche principali di questo nuovo dispositivo.
Luca Rocchi,

Nelle scorse settimane avevamo riportato numerosi dettagli riguardanti le caratteristiche di questo smartphone che sembrano tutt'ora ancora confermate. Huawei P40 Lite utilizza un display IPS LCD da 6.4 pollici con cornici sottili e una risoluzione FHD+ 2400 x 1080 pixel. Sotto la scocca pulsa un processore octa-core da 2.27 GHz HiSilicon Kirin 810 abbinato a 6 GB di memoria e 128 GB di spazio di archiviazione, espandibile tramite slot microSD.

Il pezzo forte del P40 Lite riguarda sicuramente il gruppo fotocamere caratterizzato dalla quadrupla fotocamera posteriore con sensore principale da 48 MP (f/1.8). Al suo fianco, a formare un quadrato, vi sono altri tre sensori dedicati rispettiamente alle riprese: ultragrandangolari (8 MP, f/2.4), macro (5 MP, f/2.4) e ToF (2 MP, f/2.4).

A completare l'offerta segnaliamo una batteria da 4200 mAh con ricarica rapida SuperCharge a 40 Watt, capace di ricaricare fino al 70% in meno di 30 minuti. Da segnalare la presenza di un sensore d'impronte integrato nel pulsate di accensione.

In Italia Huawei P40 Lite arriva in tre colorazioni (Midnight Black, Crush Green e Sakura Pink) con le cuffie Huawei FreeBuds 3 in omaggio.

Source(s)

Huawei 

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 03 > Huawei P40 Lite è arrivato in Italia a meno di 300 euro
Luca Rocchi, 2020-03-11 (Update: 2020-03-11)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.