Notebookcheck

Hands-on Seagate Backup Plus Hub 8 TB: Un hub USB 3.0 e un Barracuda da 5400 RPM combinati con risultati decenti

Disco rigido esterno Seagate Backup Plus Hub da 8 TB con hub USB (Fonte: interna)
Disco rigido esterno Seagate Backup Plus Hub da 8 TB con hub USB (Fonte: interna)
Chi ha bisogno di un hub USB 3.0 con solo due porte e un grande disco rigido può cavarsela con il Backup Plus Hub di Seagate, che è più economico della somma delle sue parti. Nel mio caso, il Backup Plus Hub viene fornito con un disco rigido Barracuda all'interno (8 TB, 5400 RPM, 256 MB di buffer), ma per ~15% in meno della sola unità.

Anche se gli SSD sono diventati abbastanza convenienti negli ultimi anni, l'hard disk meccanico della vecchia scuola si rifiuta di morire, almeno quando si tratta di comode soluzioni di archiviazione esterne che vengono solitamente utilizzate per il backup. La parte più interessante di questa tecnologia è che, almeno in alcuni casi, gli hard disk esterni sono a volte più economici delle unità al loro interno. Sfortunatamente, quello che sembra essere un ottimo affare a volte si rivela richiedere una cura aggiuntiva quando viene utilizzato su base giornaliera e/o qualche modifica all'hardware che invaliderebbe la garanzia.

Oggi, daremo un'occhiata al Seagate Backup Plus Hub che ho acquistato la scorsa settimana per un prezzo eccellente di oltre il 20% in meno rispetto all'unità Barracuda all'interno del contenitore. A seconda delle dimensioni, il Backup Plus Hub potrebbe anche venire con un IronWolf Pro o un Barracuda Pro, ma la mia unità da 8 TB è arrivata con un Barracuda 5400 RPM non-Pro all'interno.

Imballaggio e aspetto

Il Seagate Backup Plus Hub è ben protetto e la sua confezione non sembra niente di strano. Mentre contiene informazioni riguardanti la compatibilità dell'unità sia con Windows che con Mac, così come un adesivo che informa l'acquirente sul piano Adobe Creative Cloud Photography di 4 mesi che viene fornito gratuitamente con l'unità (penso che il vecchio OneDrive da 200 GB per un anno fosse meglio per il grande pubblico), non c'è una sola parola riguardante l'unità contenuta nella scatola. Nel mio caso, era il Barracuda 5400 RPM con 256 MB di memoria cache, ma il Backup Plus Hub da 10 TB dovrebbe venire con un Barracuda Pro 7200 RPM o un IronWolf Pro, come ho detto prima.

Questa unità esterna è fatta di plastica nera lucida e sembra abbastanza buona, ma non può essere etichettata come "portatile" senza chiudere un occhio sulle sue dimensioni e peso. Il design dovrebbe essere caratterizzato da fori di ventilazione sui lati e dietro, ma anche se si mettono delle ventole sull'unità, non faranno molto per raffreddarla correttamente (guardate il video dopo l'articolo per capire perché). L'adattatore di alimentazione incluso nella confezione di vendita fornisce fino a 36 W, che dovrebbe essere sufficiente per alimentare l'unità e due dispositivi USB (non ho provato a collegare due dischi rigidi esterni alimentati da bus e non lo consiglio a nessuno, anche se probabilmente funzionerà) collegati alle porte USB 3.0 situate nella parte anteriore.

 

Prestazioni e risoluzione dei problemi

Dopo aver collegato l'unità a un computer Windows, tutto dovrebbe funzionare bene a prima vista. Tuttavia, coloro che prestano attenzione alle velocità di trasferimento o eseguono benchmarks probabilmente noteranno le basse velocità di scrittura che non hanno nulla a che fare con i driver USB 3.0 o la bassa velocità di rotazione del disco. Dopo aver passato qualche minuto a ricercare il problema, ho capito che la causa delle scarse prestazioni che ho riscontrato quando ho collegato l'unità al mio computer era il fatto che, per impostazione predefinita, aveva la funzione di caching in scrittura disabilitata. Dopo averla abilitata, tutto ha funzionato bene, come potete vedere nelle immagini che mostrano i risultati dei benchmarks.

Obsolescenza pianificata o no, devo segnalare che questo disco ha un problema di raffreddamento senza alcun dubbio. Quando è (quasi) inattivo, gira già abbastanza caldo a 42°-43° gradi Celsius (la temperatura ambiente è 21° e non ci sono fonti di calore nelle vicinanze). Purtroppo, la temperatura sale a 49° quando si eseguono intense operazioni di scrittura/lettura).

Prima di andare avanti, dovrei anche aggiungere che il disco Barracuda all'interno del mio Seagate Backup Plus Hub da 8 TB è abbastanza rumoroso. Non così rumoroso come il mio disco Toshiba enterprise da 4 TB, ma abbastanza vicino. A me non dà fastidio, ma alcuni utenti potrebbero trovare i suoni generati da questa unità piuttosto fastidiosi.

Valutazione complessiva

Anche se non posso raccomandare l'acquisto del Seagate Backup Plus Hub per scenari di uso quotidiano che coinvolgono intense operazioni di lettura/scrittura senza smontarlo e risolvere il problema del riscaldamento come nel video qui sotto, devo sottolineare il fatto che questo accessorio di archiviazione è un ottimo affare nel complesso. Se volete un disco rigido indipendente, prendete questo per un prezzo migliore, smontatelo e tirate fuori l'unità (non avrete nessun tipo di garanzia per questo, ovviamente). Per gli scenari di connessione/backup dei file/disconnessione, il Seagate Backup Plus Hub è anche un'ottima soluzione così com'è.

Fonte

Interna

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Hands-on Seagate Backup Plus Hub 8 TB: Un hub USB 3.0 e un Barracuda da 5400 RPM combinati con risultati decenti
Codrut Nistor, 2021-02-15 (Update: 2021-02-15)
Codrut Nistor
Editor of the original article: Codrut Nistor - News Editor - 5404 articles published on Notebookcheck since 2013