Notebookcheck

Recensione del Notebook Apple MacBook Pro Retina 13 Late 2013

Grazie Haswell. L'ultima generazione di processori Intel è finalmente disponibile anche negli Apple MacBook Retina offrendo un'autonomia migliorata significativamente. La nostra recensione approfondita valuterà le prestazioni dei nuovi componenti.
Klaus Hinum, Sabine Kückemanns (traduzione a cura di Alessandro De Blasis),
MacBook Pro Retina - Late 2013
MacBook Pro Retina - Late 2013

Per la recensione originale in Tedesco, cliccare qui.

L'aggiornamento Haswell al MacBook Pro Retina da 13 pollici non riguarda solo nuovi componenti. Apple è riuscita a ridurre le spessore del case da 19 a 18 mm grazie al consumo inferiore della piattaforma. Non si tratta di una grossa differenza rispetto ai 17 mm del MacBook Air da 13 pollici, ma il case non diventa più sottile verso il frontale. 


MacBook Pro 13 Retina 2013MacBook Pro 13 Retina 2012 MacBook Air 13MacBook Pro 15 Retina
Peso1.57 kg / 3.46 lbs1.62 kg / 3.57 lbs +3%1.35 kg / 2.96 lbs -14%2.02 kg / 4.46 lbs +29%
Altezza18 mm19 mm17 mm18 mm
Larghezza31.4 cm31.4 cm32.5 cm35.9 cm
Profondità21.9 cm21.9 cm22.7 cm24.7 cm

L'esemplare da noi testato ha un processore Core i5-4258U, un SSD da 256 GB SSD ed 8 GB di RAM. Non ci è stato fornito da Apple, lo abbiamo acquistato nel negozio online. 

Con il suo peso ridotto ed il case sottile, il MacBook Pro 13 è chiaramente un  subnotebook, ma il suo processore potente si distacca dalla concorrenza di questa classe.

Case

Nonostante il nuovo case, il design del 13 pollici 13 è rimasto praticamente invariato rispetto al predecessore. E' difficile trovare qualche modo per migliorarlo ulteriormente. Il case unibody è ancora realizzato in un singolo pezzo di alluminio e ci convince per la sua alta stabilità, l'ergonomia di alto livello ed il design perfetto come la qualità costruttiva. L'unica cosa a non essere perfetta sono gli angoli spigolosi nella zona degli appoggi dei polsi. Comunque, non si tratta di un grande difetto grazie alla ridotta altezza del case.

Connettività

In confronto agli altri produttori, Apple ha scelto un percorso differente per quanto riguarda le porte a disposizione dell'utente, come suo solito. Una caratteristica particolare è la presenza di due porte Thunderbolt, che possono essere usate anche come mini DisplayPort. Differentemente dal predecessore, abbiamo un controller Thunderbolt più veloce. Per il resto le porte sono identiche a quelle del modello da 15 pollici, mentre all'ultimo MacBook Air 13 mancano entrambe le HDMI e la seconda porta Thunderbolt. Tutte e tre le porte video possono essere usate con schermi ad alta risoluzione secondo Apple, (abbiamo testato la mini DisplayPort con uno schermo da 27 pollici e 2560x1440) e la GPU può gestire i tre schermi singoli simultaneamente. Si tratta di un chiaro vantaggio rispetto alla maggior parte di notebook Windows che offrono al massimo due uscite video. Comunque, si dovrà fare a meno della terza porta USB e della porta Ethernet per contro.

MagSafe 2, Thunderbolt 2, Thunderbolt 2, USB 3.0, Cuffie (digitale / analogico), microfono
MagSafe 2, Thunderbolt 2, Thunderbolt 2, USB 3.0, Cuffie (digitale / analogico), microfono
SD card reader, HDMI, USB 3.0
SD card reader, HDMI, USB 3.0

Comunicazioni

Il MacBook Pro Retina supporta solo gli standard wireless 802.11 b/g/n/ac (2.4 e 5 GHz) ed il Bluetooth 4.0. L'Ethernet è disponibile solo tramite USB o adattatore Thunderbolt. 3G / 4G o LTE sono disponibili solo tramite Bluetooth, WLAN o Tethering USB (il Tethering USB con Android è possibile solo con driver di terze parti come HoRNDIS).

Abbiamo potuto determinare le prestazioni WLAN in combinazione con un router Linksys E4200 802.11n. Il nuovo standard AC è supportato solo dal Retina, comunque, sarà necessario dotarsi di un router wireless compatibile ovviamente. Il nostro confronto include un MacBook Pro del 2010 ed uno Schenker S413 (Clevo W740SU) oltre all'esemplare di test. COme ci aspettavamo, la connessione si è dimostrata molto buona con leggere fluttuazioni alla distanza di 1 metro e con nessun ostacolo. Secono iperf, il miglior risultato è stato di 297 Mbps, ma abbiamo anche visto risultati inferiori a quelli del vecchio MBP 13, che raggiunge 207 Mbps. Lo Schenker S413 si è dimostrato essere l'apparecchio più lento con soli 156 Mbps, nonostante la presenza del nuovo modulo WLAN AC di Intel. La presenza di un AMD A8-5600K desktop (LAN) con un Asus F2A85-V non hanno pregiudicato le prestazioni; abbiamo registrato un transfer rate massimo di 865 Mbps collegando lo Schenker via Ethernet.  

Al piano inferiore (soffitto e muro divisorio in cemento), le prestazioni del Retina si sono ridotte a 42 Mbps. Il MBP 13 e lo S413 si sono dimostrati significativamente più veloci con 59 Mbps e 55 Mbps, rispettivamente. 

Abbiamo eseguito il terzo test nella cantina in cemento (due piani di distanza e qualche muro divisorio), dove i moduli WLAN più scarsi perdono facilmente la connessione. Il Mac Retina ha faticato un po' raggiungendo solo 7.4 Mbps con tre pacchetti persi (su 60). Lo Schenker guadagna il secondo posto con 13.8 Mbps senza perdite mentre il vecchio MBP con 15.6 Mbps. 

Nel complesso, non sono il massimo delle prestazioni per un modulo wireless-n, ma comunque meglio di molti notebook con moduli WLAN economici. Sia l'ampiezza che la velocità potrebbero essere migliori in una rete 802.11 ac, ma lo stesso vale per lo Schenker S413. 

Garanzia

Apple offre una garanzia di soli 12 mesi. L'estensione a 3 anni che include il supporto telefonico (Apple Care) è abbastanza costosa: $249.

Manutenzione

Il problema non è il corpo resistente del MacBook Pro. Sarebbe abbastanza semplice da aprire per accedere alla componentistica se non fosse per le viti proprietarie Apple chiamate pentalobe. Comunque, dopo averle rimosse, ecco la ventola, l'SSD ed il modulo WLAN. La batteria sfortunatamente è incollata (e non permette un facile accesso al touchpad). La memoria ed il processore sono saldati sulla scheda madre, per questo la riparazione risulterà molto costosa. Il notebook ottiene un punteggio molto basso da iFixit (1 punto su un massimo di 10).

I componenti sono protetti da viti pentalobe, che possono essere facilmente rimosse con il relativo cacciaviti. Comunque, solo la ventola, l'SSD ed il modulo WLAN possono essere sostituiti o riparati,
I componenti sono protetti da viti pentalobe, che possono essere facilmente rimosse con il relativo cacciaviti. Comunque, solo la ventola, l'SSD ed il modulo WLAN possono essere sostituiti o riparati,

FaceTime HD Webcam

La webcam integrata FaceTime HD da 720p è uno dei difetti. Le prestazioni sono nella media per le videochiamate, ma ci saremmo aspettati di meglio in quanto Apple enfatizza molto iMessage e le videochiamate. La qualità del suono è però eccellente grazie ai due microfoni.

Giornata nuvolosa + luce
Giornata nuvolosa + luce
Di sera, con luce artificiale
Di sera, con luce artificiale
Di giorno, luce solare
Di giorno, luce solare

Dispositivi di Input

Tastiera

L'eccellente tastiera chiclet con retroilluminazione è rimasta invariata. L'ergonomia, il feedback e le dimensioni dei tasti sono ottimi ed abbiamo quindi ottenuto la stessa velocità nella digitazione di un Cherry MX 3000 meccanico (86 parole al minuto). Un piccolo difetto sono i simboli di piccole dimensioni ("Dove diavolo è la tilde?") ed il fatto che gli utenti Windows avranno qualche problema con il differente posizionamento di alcuni tasti (@,{}.[]).

Touchpad

Il touchpad multi-touch in vetro di Apple è ottimo. La combinazione tra la superficie liscia del vetro, il punto di pressione ben calibrato, l'esecuzione precisa ed i driver ber realizzati in OS X risultano in un touchpad praticamente senza rivali nel mondo Windows. Ancora una volta vediamo il risultato positivo della vicinanza del software all'hardware. Lo scrolling, lo zoom, lo swipe funzionano senza alcun problema. L'unica cosa sono gli angoli spigolosi di fronte al touchpad.

Dopo una settimana, abbiamo riscontrato qualche problema alla tastiera ed al touchpad. Si tratta di un fatto abbastanza raro, ma il periodo di attesa di circa un minuto in stand-by è fastidioso. 

Schermo

Lo schermo lucido da 13 pollici ha una risoluzione di 2560x1600 pixels nel formato 16:10. Lo spazio sullo schermo è lo stesso di uno schermo a 1280x800 con le impostazioni standard, ma i testi e le icone sono ovviamente più definiti (con le apps Retina-ready). Il vantaggio di questa soluzione è che anche le vecchie applicazioni potranno essere usate senza alcun aggiustamento; semplicemente non appariranno più belle. Il tutto diventa un problema in Windows con il suo scaling dei DPU. I nostri test con Boot Camp hanno rilevato testi molto piccoli e difficilmente leggibili (nei programmi più vecchi come 3D Mark o X-Rite) ed elementi che si sovrappongono (check boxes in Fraps). E' anche possibile selezionare fino a 1680x1050 pixels (scalati) - con una perdita minima di qualità (non così male come una risoluzione sbagliata ad esempio).   

Sfortunatamente, abbiamo riscontrato qualche fluttuazione nelle nostre misurazioni della luminosità in quanto Windows 8.1 ha ancora qualche problema con il sensore di luminosità. I risultati in OS X sono significativamente migliori di quelli in Windows alla luminosità massima di 388 cd/m² e con un black value di 0.4 cd/m². Il contrasto di 970:1 è molto buono e la nostra impressione soggettiva dello schermo è molto buona.

1) X-Rite i1Pro 2 2) Gossen Mavo-Monitor
329
cd/m²
316
cd/m²
317
cd/m²
368
cd/m²
360
cd/m²
337
cd/m²
314
cd/m²
338
cd/m²
298
cd/m²
Distribuzione della luminosità
APPA020
X-Rite i1Pro 2
Massima: 368 cd/m² Media: 330.8 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 81 %
Al centro con la batteria: 360 cd/m²
Contrasto: 900:1 (Nero: 0.4 cd/m²)
ΔE Color 1.87 | 0.6-29.43 Ø5.8
ΔE Greyscale 2.19 | 0.64-98 Ø6
63% AdobeRGB 1998 (Argyll 3D)
Gamma: 2.58
297
cd/m²
290
cd/m²
294
cd/m²
327
cd/m²
327
cd/m²
304
cd/m²
285
cd/m²
305
cd/m²
275
cd/m²
Distribuzione della luminosità
APPA020
Gossen Mavo-Monitor
Massima: 327 cd/m² Media: 300.4 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 84 %
Al centro con la batteria: 327 cd/m²
Contrasto: 779:1 (Nero: 0.42 cd/m²)

L'accuratezza dei colori dell'esemplare da noi testato è eccellente, anche senza calibrazione. Le deviazioni DeltaE nel test ColorChecker sono le più basse mai misurate da noi. Così, l'occhio umano non riscontrerà differenze tra i colori visualizzati su schermo e quelli reali. I risultati per quanto riguarda la scala di grifgi non sono così buoni, ma lo strumento di misurazione i1Pro 2 è meno preciso alle luminosità più basse. Lo spazio dei colori sRGB è completamente coperto dallo schermo Retina.

Alcune delle seguenti misurazioni sono state prese in Windows 8.1 dato che il software X-Rite non riconosce il nostro i1Pro 2 in OS X (questa è la ragione delle differenze di luminosità tra grafici e testo).

Una calibrazione con il software X-Rite migliora ulteriormente i risultati, per questo possiamo affermare che lo schermo ha le carte in regola per l'editing di immagini ad alto livello.

ColorChecker OS X prima della calibrazione
ColorChecker OS X prima della calibrazione
ColorChecker Windows calibrato
ColorChecker Windows calibrato
Grayscale OS X prima della calibrazione
Grayscale OS X prima della calibrazione
Grayscale Windows calibrato
Grayscale Windows calibrato
Colorspace OS X prima della calibrazione
Colorspace OS X prima della calibrazione
Saturation Sweeps OS X prima della calibrazione
Saturation Sweeps OS X prima della calibrazione
Spectral MeasurementWindows calibrato
Spectral MeasurementWindows calibrato
Luminance Sweeps OS X prima della calibrazione
Luminance Sweeps OS X prima della calibrazione

Grazie all'elevata luminosità massima, è possibile utilizzare il notebook all'aperto, nonostante la superficie lucida dello schermo. I riflessi si riducono ad una sfumatura rossa; pare che Apple abbia usato un qualche rivestimento anti-riflesso. In confronto al vecchio MacBook Pro 13 non c'è la cover protettiva in vetro con i conseguenti doppi riflessi.

I riflessi all'esterno in una soleggiata giornata di autunno
I riflessi all'esterno in una soleggiata giornata di autunno
Il riflesso di una lampada sullo schermo del MacBook Pro 13 Retina 2013
Il riflesso di una lampada sullo schermo del MacBook Pro 13 Retina 2013
Il riflesso di una lampada sullo schermo del MacBook Pro 13 2010
Il riflesso di una lampada sullo schermo del MacBook Pro 13 2010

Grazie allo schermo IPS non notiamo distorsioni dei colori, anche agli angoli più estremi. L'immagine non soffre di un contrasto ridotto allo stesso modo dello Schenker S413, comunque, i riflessi sullo schermo dell'Apple possono essere molto fastidiosi.

Angoli di visualizzazione del MacBook Pro 13 Retina 2013
Angoli di visualizzazione del MacBook Pro 13 Retina 2013

Windows 8.1 via Boot Camp

L'installazione di Boot Camp non è stata così semplice nei nostri test. Windows non si riusciva infatti ad installare (si vedano le discussioni Apple). Alla fine siamo riusciti nell'intento con una versione Trial di Windows 8.1 (mediante ISO) su una nuova pen drive USB. Il supporto driver è ancora ben lontano dalla perfezione, il touchpad, per esempio, non supporta le gestures Windows 8 ed il controllo di luminosità non funziona bene. Infine, lo scaling della risoluzione in Windows non tiene il passo di OS X, non è un problema legato solo al MacBook.

Prestazioni

Intel ha migliorato significativamente le prestazioni della GPU integrata con la generazione Haswell. Sono condizioni perfette, specialmente per il MacBook Pro 13 Retina. La vecchia versione del 2012 soffriva della presenza della scarsa HD Graphics 4000 dell'architettura Ivy Bridge e la situazione è decisamente migliore nell'ultima versione Retina. I siti e le applicazioni si visualizzano in modo assolutamente fluido.

Latenze DPC in Windows 8.1 sono rimaste costanti a 1000 µs in idle, abbiamo notato picchi isolati di 2000µs e più di 4000µs nei nostri test
Latenze DPC in Windows 8.1 sono rimaste costanti a 1000 µs in idle, abbiamo notato picchi isolati di 2000µs e più di 4000µs nei nostri test
GPU-Z GPU
GPU-Z GPU
GPU-Z in idle
GPU-Z in idle
GPU-Z Furmark, iniziando a 1100 MHz, scendendo a 800 MHz
GPU-Z Furmark, iniziando a 1100 MHz, scendendo a 800 MHz
CPU-Z CPU
CPU-Z CPU
CPU-Z Caches
CPU-Z Caches
HWInfo64 Idle High Performance
HWInfo64 Idle High Performance
HWInfo64 Sensors idle
HWInfo64 Sensors idle
Informazioni di sistema dell'Apple MacBook Pro Retina 13 Late 2013

Processore

Il Core i5-4258U ha un vantaggio del 4-9% rispetto al Core i5-3210M del 2012. Lo Zenbook UX301 con i7-4558U, il quale è disponibile anche sul Retina, ha un vantaggio superiore al 10% in media.

Un confronto tra Windows 8.1 e OS X Mavericks favorisce Windows in tutte le versioni di Cinebench, eccetto CB 10 (anche se la versione a 64 bit è anch'essa più veloce in Windows).

Cinebench R10
Rendering Multiple CPUs 32Bit (ordina per valore)
MBP Retina 13 2013 OS X
10604 Points ∼16%
MBP Retina 13 2013 Win 8.1
9638 Points ∼15% -9%
MBP Retina 13 2012
8942 Points ∼14% -16%
MBP Retina 15 2012
17054 Points ∼26% +61%
MB Air 11 i7
8943 Points ∼14% -16%
Zenbook UX301LA i7
10305 Points ∼16% -3%
Rendering Single 32Bit (ordina per valore)
MBP Retina 13 2013 OS X
4831 Points ∼45%
MBP Retina 13 2013 Win 8.1
4312 Points ∼40% -11%
MBP Retina 13 2012
4245 Points ∼39% -12%
MBP Retina 15 2012
4480 Points ∼41% -7%
MB Air 11 i7
4707 Points ∼43% -3%
Zenbook UX301LA i7
4793 Points ∼44% -1%
Cinebench R11.5
CPU Single 64Bit (ordina per valore)
MBP Retina 13 2013 OS X
1.21 Points ∼47%
MBP Retina 13 2013 Win 8.1
1.27 Points ∼50% +5%
MBP Retina 13 2012
1.22 Points ∼48% +1%
MBP Retina 15 2012
1.32 Points ∼52% +9%
MB Air 11 i7
1.42 Points ∼55% +17%
Zenbook UX301LA i7
1.45 Points ∼57% +20%
CPU Multi 64Bit (ordina per valore)
MBP Retina 13 2013 OS X
2.92 Points ∼7%
MBP Retina 13 2013 Win 8.1
3.15 Points ∼7% +8%
MBP Retina 13 2012
2.87 Points ∼7% -2%
MBP Retina 15 2012
5.52 Points ∼13% +89%
MB Air 11 i7
2.82 Points ∼6% -3%
Zenbook UX301LA i7
3.48 Points ∼8% +19%
Cinebench R15
CPU Single 64Bit (ordina per valore)
MBP Retina 13 2013 OS X
112 Points ∼50%
MBP Retina 13 2013 OS X
106 Points ∼47% -5%
MBP Retina 13 2013 Win 8.1
113 Points ∼50% +1%
CPU Multi 64Bit (ordina per valore)
MBP Retina 13 2013 OS X
283 (281.95min - 284.07max) Points ∼6%
MBP Retina 13 2013 OS X
261 Points ∼6% -8%
MBP Retina 13 2013 Win 8.1
291 Points ∼7% +3%

Legenda

 
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2013-10 Intel Core i5-4258U, Intel Iris Graphics 5100, Apple SSD SM0256F
 
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2013-10 Intel Core i5-4258U, Intel Iris Graphics 5100, Apple SSD SM0256F
 
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2012-10 Intel Core i5-3210M, Intel HD Graphics 4000, Apple SSD SM256E (Samsung)
 
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2012-06 Intel Core i7-3615QM, NVIDIA GeForce GT 650M, Apple SSD SM256E (Samsung)
 
Apple MacBook Air 11 inch 2013-06 1.7 GHz 256 GB Intel Core i7-4650U, Intel HD Graphics 5000, Apple SSD SD0256F
 
Asus Zenbook UX301 Intel Core i7-4558U, Intel Iris Graphics 5100, 2x Sandisk X110 SD6SP1M-128G RAID 0
Cinebench R10 Rendering Single 32Bit
4831
Cinebench R10 Shading 32Bit
6612
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 32Bit
10604
Cinebench R11.5 OpenGL 64Bit
22.44 fps
Cinebench R11.5 CPU Multi 64Bit
2.92 Points
Cinebench R11.5 CPU Single 64Bit
1.21 Points
Cinebench R15 Ref. Match 64Bit
99.3 %
Cinebench R15 OpenGL 64Bit
20.77 fps
Cinebench R15 CPU Multi 64Bit
261 Points
Cinebench R15 CPU Single 64Bit
112 Points
Aiuto

Prestazioni di Sistema

Grazie al veloce SSD ed alla potente CPU Haswell, il risultato in PCMark del MacBook Pro 13 Retina è molto buono. E' praticamente allo stesso livello del MacBook Pro 15 Retina del 2012 con scheda grafica dedicata.

PCMark 7 Score
5460 punti
PCMark 8 Home Score Accelerated
3112 punti
PCMark 8 Creative Score Accelerated
3297 punti
PCMark 8 Work Score Accelerated
3681 punti
Aiuto
PCMark 7 - Score (ordina per valore)
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2013-10
Iris Graphics 5100, 4258U, Apple SSD SM0256F
5460 Points ∼60%
Apple MacBook Air 11 inch 2013-06 1.7 GHz 256 GB
HD Graphics 5000, 4650U, Apple SSD SD0256F
4723 Points ∼52%
Apple MacBook Air 13 inch 2013 MD760D/A
HD Graphics 5000, 4250U, Apple SSD SM0128F
4308 Points ∼47%
Apple MacBook Air 11 inch 2013-06 MD711D/A
HD Graphics 5000, 4250U, Apple SSD SM0128F
4333 Points ∼47%
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2012-10
HD Graphics 4000, 3210M, Apple SSD SM256E (Samsung)
4728 Points ∼52%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2012-06
GeForce GT 650M, 3615QM, Apple SSD SM256E (Samsung)
5545 Points ∼61%
Asus Zenbook UX301
Iris Graphics 5100, 4558U, 2x Sandisk X110 SD6SP1M-128G RAID 0
5825 Points ∼64%
Sony Vaio Pro 13 SVP-1321C5ER
HD Graphics 4400, 4500U, Toshiba HG5d THNSNH512GDNT
4740 Points ∼52%
Lenovo ThinkPad T440s 20AQ-S00500
HD Graphics 4400, 4200U, Hitachi Travelstar Z7K500 HTS725050A7E630
2287 Points ∼25%
Geekbench 2 - 32 Bit - Total Score (ordina per valore)
MacBook Pro Retina 13 2013 OS X
7205 Points ∼17%
MacBook Pro Retina 13 2013 Win 8.1
6528 Points ∼15% -9%
MacBook Air 13 OS X 10.8
6015 Points ∼14% -17%
Zenbook UX301
7300 Points ∼17% +1%

Legenda

 
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2013-10 Intel Core i5-4258U, Intel Iris Graphics 5100, Apple SSD SM0256F
 
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2013-10 Intel Core i5-4258U, Intel Iris Graphics 5100, Apple SSD SM0256F
 
Apple MacBook Air 13 inch 2013 MD760D/A Intel Core i5-4250U, Intel HD Graphics 5000, Apple SSD SM0128F
 
Asus Zenbook UX301 Intel Core i7-4558U, Intel Iris Graphics 5100, 2x Sandisk X110 SD6SP1M-128G RAID 0

Soluzione di Storage

In modo simile ai MacBook Air basati su Haswell, Apple equipaggia il nuovo MacBook Pro 13 con un PCIe SSD. Esso offre transfer rates significativamente più alti rispetto agli SSD via SATA. Questa soluzione è in grado di competere con altre più voluminose e vulnerabili come le configurazioni RAID 0 presenti in prodotti come l'Asus Zenbook Infinity UX301LA, per esempio. L'SSD Apple (SM0256F) utilizza un controller (S4LNO53X01-8030) e chip di memoria (K9HFGY8S5C-XCK0) di Samsung. 

Il punteggio in AS SSD dimostra che l'SSD Samsing non ha nulla da invidiare ai due SanDisk X110s (RAID 0) nello Zenbook UX301. La configurazione RAID ottiene un punteggio di solo il 16% superiore ed ha tra il 58% ed il 94% delle prestazioni nel benchmark della copia. Uno sguardo veloce ai risultati dimostra che la soluzione Apple è particolarmente veloce nelle operazioni sequenziali. Le singole operazioni 4K non sono quindi il punto forte del drive.

Nonostante il problema dei 4K, l'SSD Samsung ha degli ottimi risultati nel benchmark Tracing di PCMark 7 e 8 riuscendo a figurare in vetta nei nostri grafici.

Samsung SSD nel Retina MBP13
Samsung SSD nel Retina MBP13
AS SSD
Score Total (ordina per valore)
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2013-10
1112 Points ∼15%
Apple MacBook Air 11 inch 2013-06 1.7 GHz 256 GB
805 Points ∼11%
Apple MacBook Air 13 inch 2013 MD760D/A
612 Points ∼8%
Apple MacBook Air 11 inch 2013-06 MD711D/A
709 Points ∼10%
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2012-10
690 Points ∼9%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2012-06
650 Points ∼9%
Asus Zenbook UX301
1297 Points ∼17%
4K Read (ordina per valore)
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2013-10
16.2 MB/s ∼6%
Apple MacBook Air 11 inch 2013-06 1.7 GHz 256 GB
14.28 MB/s ∼5%
Apple MacBook Air 13 inch 2013 MD760D/A
13.46 MB/s ∼5%
Apple MacBook Air 11 inch 2013-06 MD711D/A
15.36 MB/s ∼6%
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2012-10
15.77 MB/s ∼6%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2012-06
13.09 MB/s ∼5%
Asus Zenbook UX301
27.78 MB/s ∼10%
PCMark 7 - System Storage (ordina per valore)
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2013-10
5545 Points ∼78%
Apple MacBook Air 11 inch 2013-06 1.7 GHz 256 GB
5364 Points ∼75%
Apple MacBook Air 13 inch 2013 MD760D/A
5465 Points ∼77%
Apple MacBook Air 11 inch 2013-06 MD711D/A
5257 Points ∼74%
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2012-10
5246 Points ∼74%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2012-06
5201 Points ∼73%
Asus Zenbook UX301
5389 Points ∼76%

Legenda

 
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2013-10 Intel Core i5-4258U, Intel Iris Graphics 5100, Apple SSD SM0256F
 
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2013-10 Intel Core i5-4258U, Intel Iris Graphics 5100, Apple SSD SM0256F
 
Apple MacBook Air 11 inch 2013-06 1.7 GHz 256 GB Intel Core i7-4650U, Intel HD Graphics 5000, Apple SSD SD0256F
 
Apple MacBook Air 13 inch 2013 MD760D/A Intel Core i5-4250U, Intel HD Graphics 5000, Apple SSD SM0128F
 
Apple MacBook Air 11 inch 2013-06 MD711D/A Intel Core i5-4250U, Intel HD Graphics 5000, Apple SSD SM0128F
 
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2012-10 Intel Core i5-3210M, Intel HD Graphics 4000, Apple SSD SM256E (Samsung)
 
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2012-06 Intel Core i7-3615QM, NVIDIA GeForce GT 650M, Apple SSD SM256E (Samsung)
 
Asus Zenbook UX301 Intel Core i7-4558U, Intel Iris Graphics 5100, 2x Sandisk X110 SD6SP1M-128G RAID 0
Apple SSD SM0256F
Sequential Read: 705 MB/s
Sequential Write: 634 MB/s
512K Read: 461 MB/s
512K Write: 571 MB/s
4K Read: 17.4 MB/s
4K Write: 30.9 MB/s
4K QD32 Read: 342 MB/s
4K QD32 Write: 240 MB/s

Scheda Grafica

La scheda integrata Intel Iris Graphics 5100 è la versione GT3 della GPU Haswell con tutti gli shaders, ma senza la memoria dedicata della Iris Pro 5200. Il clock si aggiusta dinamicamente tra i 200 ed i 1100 MHz via Turbo Boost. Ad ogni modo, il  Core i7 può usare altri 100 MHz con un clock massimo di 1200 MHz, che dovrebbero risultare in un maggior vantaggio prestazionale in teoria con il giusto raffreddamento.  

I benchmark sintetici in Windows 8.1 mostrano le prestazioni della nuova GPU. Il vantaggio rispetto alla HD 4400 (GT2), usata in molti ultrabook, sono impressionanti. Molti modelli da noi testati hanno solo il 70 % delle prestazioni e la differenza con il vecchio MBP Retina sono enormi. Il Retina del 2012 ha solo il 47% delle prestazioni offerte dalla HD 5100 nei benchmark 3DMark 11 ad esempio, comunque, dipende molto dalla banda della memoria. La HD Graphics 5000 nel MacBook Air è basata sullo stesso core con clock più bassi; la differenza in 3DMark 2013 ed 11 è all'incirca del 5%.

3DMark 11 - 1280x720 Performance GPU (ordina per valore)
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2013-10
Iris Graphics 5100, 4258U, Apple SSD SM0256F
1164 Points ∼2%
Apple MacBook Air 11 inch 2013-06 1.7 GHz 256 GB
HD Graphics 5000, 4650U, Apple SSD SD0256F
1072 Points ∼2%
Apple MacBook Air 13 inch 2013 MD760D/A
HD Graphics 5000, 4250U, Apple SSD SM0128F
1035 Points ∼2%
Apple MacBook Air 11 inch 2013-06 MD711D/A
HD Graphics 5000, 4250U, Apple SSD SM0128F
1050 Points ∼2%
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2012-10
HD Graphics 4000, 3210M, Apple SSD SM256E (Samsung)
549 Points ∼1%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2012-06
GeForce GT 650M, 3615QM, Apple SSD SM256E (Samsung)
2151 Points ∼4%
Asus Zenbook UX301
Iris Graphics 5100, 4558U, 2x Sandisk X110 SD6SP1M-128G RAID 0
1279 Points ∼3%
Sony Vaio Pro 13 SVP-1321C5ER
HD Graphics 4400, 4500U, Toshiba HG5d THNSNH512GDNT
698 Points ∼1%
Lenovo ThinkPad T440s 20AQ-S00500
HD Graphics 4400, 4200U, Hitachi Travelstar Z7K500 HTS725050A7E630
722 Points ∼1%
3DMark 06 Standard
7474 punti
3DMark 11 Performance
1270 punti
3DMark Ice Storm Standard Score
39510 punti
3DMark Cloud Gate Standard Score
5286 punti
3DMark Fire Strike Score
863 punti
Aiuto

Prestazioni nei Videogiochi

L'immediato rivale in termini di prestazioni nei videogiochi in Windows è l'Asus UX301, che è equipaggiato con un più potente Core i7-4558U e con la stessa Iris Graphics 5100 della nostra configurazione. Comunque, l'i7 dispone di un clock della GPU di 100 MHz in più grazie al Turbo Boost. I benchmarks gaming mostrano risultati contrastanti; l'Asus era il 5-10% più veloce in FIFA e Company of Heroes 2, ma anche il 5% più lento in Tomb Raider e Total War: Rome II. Questi risultati possono dipendere dal raffreddamento, dai drivers, da patch ai giochi nel periodo tra la nostra recensione dell'Asus ad oggi o da tolleranze di misurazione. In generale, le prestazioni nei giochi in Windows sono comparabili.

Il nostro database dei benchmarks indica che la Iris Graphics 5100 sia in grado di riprodurre i giochi recenti solo con dettaglio minimo.

Abbiamo testato anche due giochi in OS X Mavericks (via Steam). Left 4 Dead 2 non si è dimostrato molto fluido con i suoi 19 fps a 2560x1600 (dettagli al massimo), ma alla risoluzione ridotta di 1280x800 la situazione è migliorata. Anche Civilization V è giocabile ed abbastanza bene a 1280x800 con dettagli standard (Medi / Bassi).

basso medio alto ultra
Tomb Raider (2013) 64.4 32.8 19.7 10.4 fps
Company of Heroes 2 (2013) 18.5 15.2 fps
Total War: Rome II (2013) 49 36.7 27.9 9.2 fps
Fifa 14 (2013) 47.5 fps
F1 2013 (2013) 60 38 29 15 fps
Batman: Arkham Origins (2013) 44 25 14 7 fps
Battlefield 4 (2013) 36.1 26.1 15 piccoli problemi grafici 5 piccoli problemi grafici (3) fps
Call of Duty: Ghosts (2013) 40.5 26.5 10.3 4.9 fps
Thief (2014) 20.8 13.2 10.7 5.1 fps
The Elder Scrolls Online (2014) 46 26.6 18.4 10.1 fps

Prestazioni Video

Il Core i5-4258U ha un decoder hardware integrato per l'H.264, WMV e VC-1 fino alla risoluzione 4K. Apple sfortunatamente non usa il decoder H.264 in OS X. Comunque, ha funzionato senza alcun problema nei nostri test. Un video 4K 100 Mbps H.264 comporta un carico alla CPU minimo e nessun problema nella riproduzione. Un video 1080p H.264 mostra un carico simile, il che conferma l'uso del decoder hardware.

I video Flash di YouTube non sono un problema per il MacBook Pro Retina. Anche un video 4K non mostra perdite di frame ed il carico CPU è ridotto.

VC-1 e WMV non sono supportati dal riproduttore video standard, così abbiamo installato VLC Player. La riproduzione di video 1080p in WEBM, WMV e VC-1 comportano un maggior carico CPU ma la i video sono fluidi. Un video 4K per contro mostra i limiti della CPU (pieno carico, riproduzione scattosa), il che dimostra l'assenza di supporto hardware.

Ad ogni modo, è possibile usare il decoder hardware via DXVA-Hooks in Windows 8.1 (Boot Camp) senza restrizioni.

4K con QuickTime
4K con QuickTime
4K YouTube video
4K YouTube video
1080p con QuickTime
1080p con QuickTime
4K con VLC
4K con VLC
VC-1 con VLC
VC-1 con VLC

Emissioni

Ventola spenta (27.3 dB(A), 0.93 sone) - fino a 6199 rpm (47 dB(A), 5.9 sone)
Ventola spenta (27.3 dB(A), 0.93 sone) - fino a 6199 rpm (47 dB(A), 5.9 sone)
Rumorosità della ventola nel tempo durante 3DMark06 (fino a 42.5 dB(A)), picchi ambientali
Rumorosità della ventola nel tempo durante 3DMark06 (fino a 42.5 dB(A)), picchi ambientali

Rumorosità

Contrariamente alla vecchia versione, Apple usa solo una ventola per il nuovo Retina da 13 pollici. Ci convince per la silenziosità; essa lavora a 1200-1300 giri al minuto secondo smcFanControl. Il nostro strumento di misurazione non riesce a distinguere tra il rumore ambientale e quello prodotto dal notebook alla distanza di 15 cm (27.3 dB / 0.93 sone). I carichi leggeri non fanno aumentare la velocità della ventola, anche un video 4K, un video YouTube 1080p e molti tabs del browser non cambiano la situazione.

Notiamo velocità maggiori solo sotto carico. Un giro di Cinebench R15 Multicore porta a 1900 rpm e 27.5 dB(A) / 0.95 sone. Un valore appena udibile se si avvicina l'orecchio alla griglia di ventilazione.

Unigine Heaven Valley 1.0 con dettagli Ultra spinge in alto i giri ed anche il rumore con 4200 rpm e 36.2 dB(A), 2.45 sone; risultati relativamente buoni. La rumorosità è dominata dal rumore dell'aria. La rumorosità massima sotto Mac OS X era di 42.4 dB(A) / 4 sone con Unigine Valley e Cinebench R15 simultaneamente. 

Le velocità della ventola con carichi normali sono soggettivamente più elevati in Windows 8.1. 3DMark 06 (si veda il grafico di seguito) mostra un massimo di 42.5 dB(A) (superiore alla massima rumorosità in Mac OS X). Il rumore si stabilizza ad un chiaramente udibile 44.5 dB(A) / 4.6 sone durante una partita a FIFA 14, ma il rumore caratteristico non è fastidioso. 

Il nostro stress test con Prime95 e FurMark ha portato a 5800 rpm ed a 44.7 dB(A) / 4.8 sone. Comunque, non è stata raggiunta la velocità massima (6199 rpm con 47.9 dB(A) e 5.9 sone) alla temperatura ambientale di 22 °C (71.6 °F). Ciò significa che c'è abbastanza capacità di dissipazione di calore per i caldi giorni d'estate. 

Nel complesso, la rumorosità ci ha convinti. Il MacBook Pro Retina da 13 pollici si è dimostrato generalmente silenzioso in molti scenari senza GPU sotto Mac OS X. Un carico maggiore porta comunque a rumorosità accettabili senza che la ventola abbia un comportamento pulsante.

Rumorosità

Idle
27.4 / 27.4 / 27.4 dB(A)
HDD
27.4 dB(A)
Sotto carico
42.5 / 44.7 dB(A)
  red to green bar
 
 
30 dB
silenzioso
40 dB(A)
udibile
50 dB(A)
rumoroso
 
min: dark, med: mid, max: light   Arta + ECM-8000 (15 cm di distanza)

Temperatura

La ridotta velocità della ventola unita al case in alluminio generalmente indicano un problema di temperature. Apple è nota per accettare temperature più elevate.

Comunque, carichi leggeri (per esempio in idle o durante la navigazione web) non sono un problema. Il case resta fresco durante i nostri test. In confronto al predecessore, le nostre misurazioni sono minori rispetto a molti dei subnotebook recensiti ed essi non possono tenere testa nemmeno al nuovo Retina.

Le temperature sono ragionevoli anche sotto carico. In particolare l'importante zona degli appoggi dei polsi resta molto fresca in ogni situazione. Il notebook Haswell mostra un miglioramento rispetto al predecessore ed è in grado di battere i risultati medi degli altri subnotebooks. 

Il punto caldo è ancora una volta nei pressi della griglia di ventilazione nella zona a destra della tastiera. 

Le temperature interne mostrano un differente controllo delle ventole di Windows 8.1 e OS X Mavericks. Mentre il carico della CPU porta fino ad 85 °C (185 °F) nel nostro stress test in Windows, abbiamo rilevato temperature fino a 93 °C (199.4 °F) per il Core i5 in OS X, soprattutto con i videogiochi. 

Il throttling non è un problema, ne in Windows ne in OS X. Nonostante la discreta ventola, anche il 13esimo giro di Cinebench R15 Multi mostra i risultati sperati (nessun decremento delle prestazioni). HWInfo64 sotto Windows indica un clock di 2.3 GHz dopo un'ora di carico massimo ed il benchmark successivo ha mostrato i risultati attesi.

Carico massimo
 38 °C43 °C40 °C 
 37 °C39 °C33 °C 
 29 °C30 °C29 °C 
Massima: 43 °C
Media: 35.3 °C
40 °C36 °C33 °C
37 °C37 °C34 °C
32 °C32 °C32 °C
Massima: 40 °C
Media: 34.8 °C
Alimentazione (max)  56 °C | Temperatura della stanza 21.8 °C | Fluke 62 Mini
(±) La temperatura media del lato superiore sotto carico massimo e' di 35.3 °C / 96 F, rispetto alla media di 30.7 °C / 87 F per i dispositivi di questa classe Subnotebook.
(±) La temperatura massima sul lato superiore è di 43 °C / 109 F, rispetto alla media di 35.7 °C / 96 F, che varia da 22 a 57 °C per questa classe Subnotebook.
(±) Il lato inferiore si riscalda fino ad un massimo di 40 °C / 104 F, rispetto alla media di 39.6 °C / 103 F
(+) In idle, la temperatura media del lato superiore è di 28 °C / 82 F, rispetto alla media deld ispositivo di 30.7 °C / 87 F.
(+) I poggiapolsi e il touchpad sono piu' freddi della temperatura della pelle con un massimo di 30 °C / 86 F e sono quindi freddi al tatto.
(±) La temperatura media della zona del palmo della mano di dispositivi simili e'stata di 28.5 °C / 83.3 F (-1.5 °C / -2.7 F).

Altoparlanti

Gli altoparlanti integrati sono molto potenti e sviluppano fino a 80 dB(A) / 44.4 sone. Viste le loro dimensioni, ovviamente sono carenti nei bassi, ma l'esperienza sonora è sufficiente per la riproduzione occasionale di musica.

Il sistema sonoro è significativamente migliore del vecchio MBP 13 con Core 2 Duo 2.4 GHz. E' più rumoroso (36 contro 44 sone) e produce un suono più ricco. Gli altoparlanti Logitech Lapdesk sono rumorosi in modo simile con 41 sone, ma producono più bassi e quindi un suono migliore. 

La porta cuffie integrata non ha problemi con le cuffie ad alta impedenza AKG K701; il volume è sufficiente e non abbiamo sentito alcun rumore di fondo.

Rumore bianco del MacBook Pro 13 Retina
Rumore bianco del MacBook Pro 13 Retina
Rumore bianco del MacBook Pro 13 Core 2 Duo 2.4 GHz
Rumore bianco del MacBook Pro 13 Core 2 Duo 2.4 GHz
Rumore bianco degli altoparlanti Logitech Lapdesk
Rumore bianco degli altoparlanti Logitech Lapdesk

Gestione Energetica

Consumo energetico

Confrontato alla media della classe dei subnotebook notiamo che il nuovo Retina è più frugale in idle. Il consumo minimo è battuto solo dal MacBook Air 11 e dal Sony Vaio Pro 13. Notiamo anche gli effetti della potente CPU e della GPU sotto carico, dove il Retina si posiziona nella parte bassa dei grafici vicino ai subnotebook con GPU dedicata come il Samsung Ultra Touch 740U3E o il Satellite L840-15L. 

Una piena ricarica del MBP13 impiega circa due ore con un uso leggero ed il 60% della carica è disponibile dopo soli 54 minuti.

Consumo di corrente
Off / Standbydarklight 0 / 0.2 Watt
Idledarkmidlight 2.8 / 8.8 / 9 Watt
Sotto carico midlight 58 / 60.6 Watt
 color bar
Leggenda: min: dark, med: mid, max: light        Voltcraft VC 940

Autonomia della Batteria

L'autonomia è certamente uno dei punti di forza del MacBook Pro Retina 13. Nonostante la potente CPU Core i5, il notebook Apple è tra i migliori subnotebooks in idle e nel test WLAN. Solo sotto carico si fa notare l'elevato consumo del potente hardware. Ma in compenso si avranno il massimo delle prestazioni anche a batteria, al contrario di vari produttori concorrenti che limitano artificialmente la potenza.

OS X Mavericks non ha Flash Player di base. Senza di esso, il Retina gestisce 51 minuti nel test WLAN (video YouTube con HTML 5, senza pubblicità Flash). 

Un confronto con la concorrenza dei subnotebook dimostra che il prodotto Apple ha un grande vantaggio nello scenario WLAN. Il Retina viene battuto solo dai MacBook Air da 11 e 13 pollici restando ben distante dal successivo, il ThinkPad Edge E145 con una più lenta E1-2500 ed poi dall'EliteBook Folio 9470M.

Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
25ore 35minuti
Navigazione WiFi
9ore 29minuti
Big Buck Bunny H.264 1080p
7ore 47minuti
Sotto carico (max luminosità)
1ore 39minuti
Autonomia della batteria - WiFi (ordina per valore)
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2013-10
Iris Graphics 5100, 4258U, Apple SSD SM0256F
569 min ∼148%
Apple MacBook Air 11 inch 2013-06 1.7 GHz 256 GB
HD Graphics 5000, 4650U, Apple SSD SD0256F
801 min ∼208%
Apple MacBook Air 13 inch 2013 MD760D/A
HD Graphics 5000, 4250U, Apple SSD SM0128F
623 min ∼162%
Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2012-10
HD Graphics 4000, 3210M, Apple SSD SM256E (Samsung)
402 min ∼104%
Apple MacBook Pro Retina 15 inch 2012-06
GeForce GT 650M, 3615QM, Apple SSD SM256E (Samsung)
364 min ∼95%
Asus Zenbook UX301
Iris Graphics 5100, 4558U, 2x Sandisk X110 SD6SP1M-128G RAID 0
385 min ∼100%

Risultati complessivi

Il MacBook Pro 13 con schermo Retina è un eccellente notebook. In confronto al predecessore è più sottile, più leggero, ha maggiori prestazioni e maggiore autonomia. Il case, i dispositivi di input, le emissioni e lo schermo sono il non plus ultra in ogni aspetto. Comunque, c'è qualche difetto. I nostri test hanno rilevato prestazioni WLAN mediocri ed una manutenibilità e riparabilità molto problematiche. Non ci è piaciuto nemmeno il pessimo supporto a Windows in Boot Camp.

Il più grande concorrente è ovviamente l'Apple MacBook Air 13. Esso offre una area dello schermo inferiore di 1440x900 pixels in confronto alla "Migliore (Retina)" risoluzione. Lo scaling della risoluzione del Retina funziona molto bene, quindi non è un grosso difetto.

L'Asus Zenbook Infinity UX301LA, ha un equipaggiamento hardware simile, si tratta infatti del più grande concorrente tra i prodotti Windows. E' leggermente più leggero, ma ha una autonomia minore per contro. Altri notebook ad alta risoluzione come il Lenovo Yoga 2 Pro arriveranno presto. Da ultrabook, questi apparecchi offrono anche un touchscreen e possono (come nel caso dello Yoga) essere usati anche come tablet.  

Grazie al taglio dei prezzi da parte di Apple, il MacBook Pro è sorprendentemente competitivo per contro. Con caratteristiche simili, la versione con Core i7 del MBP 13, per esempio, è attualmente più economica di uno Zenbook Infinity UX301 mentre uno Yoga 2 Pro è attualmente di poco meno costoso a causa del processore meno potente.

Appendice

Openbenchmarking.org benchmarks sotto OS X ed Ubuntu
Openbenchmarking.org benchmarks sotto OS X ed Ubuntu


Recensito: Apple MacBook Pro Retina 13 Late 2013, acquistato dall'Apple Store
Recensito: Apple MacBook Pro Retina 13 Late 2013, acquistato dall'Apple Store

Specifiche tecniche

Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2013-10 (MacBook Pro 13 Serie)
Processore
Intel Core i5-4258U 2 x 2.4 - 2.9 GHz, Haswell
Scheda grafica
Intel Iris Graphics 5100, Core: 200-1100 MHz
Memoria
8192 MB 
, DDR3L 800MHz 11-11-11-28 Dual-Channel
Schermo
13.3 pollici 16:10, 2560 x 1440 pixel, APPA020, IPS, lucido: si
Scheda madre
Intel Lynx Point-LP
Harddisk
Apple SSD SM0256F, 256 GB 
, UXM2JA1Q, PCIe, 232 GB libera
Scheda audio
Intel Lynx Point-LP - High Definition Audio Controller
Porte di connessione
2 USB 3.0 / 3.1, 2 Thunderbolt, 1 HDMI, 2 DisplayPort, Connessioni Audio: Porta cuffie (digitale/analogica), Lettore schede: SD card, Sensori: Luce ambientale
Rete
Broadcom 802.11ac (a/b/g/n = Wi-Fi 4/ac = Wi-Fi 5), Bluetooth 4.0
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 18 x 314 x 219
Batteria
72 Wh polimeri di litio, Autonomia della batteria (dichiarata dal produttore): 540 ore
Sistema Operativo
Apple OS X 10.9 Mavericks
Camera
Webcam: 720p FaceTime HD
Altre caratteristiche
Casse: Stereo, Tastiera: Chiclet, Illuminazione Tastiera: si, Panno in microfibra, iLife
Peso
1.563 kg, Alimentazione: 247 gr
Prezzo
1499 Euro

 

Non si nota alcuna sfumatura della retroilluminazione.
Non si nota alcuna sfumatura della retroilluminazione.
La ventola è molto silenziosa alle basse velocità.
La ventola è molto silenziosa alle basse velocità.
E' possibile sostituire il modulo WLAN/Bluetooth Broadcom, almeno in teoria.
E' possibile sostituire il modulo WLAN/Bluetooth Broadcom, almeno in teoria.
La CPU Haswell saldata include GPU, Northbridge e due core
La CPU Haswell saldata include GPU, Northbridge e due core
Non è possibile sostituire la memoria in quanto è saldata - in questo caso si tratta di 8 GB DDR3 RAM @ 800 MHz.
Non è possibile sostituire la memoria in quanto è saldata - in questo caso si tratta di 8 GB DDR3 RAM @ 800 MHz.
L'illuminazione della tastiera a più stati può essere controllata dal sensore di luminosità ambientale.
L'illuminazione della tastiera a più stati può essere controllata dal sensore di luminosità ambientale.
I driver OpenGL per OS X sono migliori dei driver Book Camp per Windows.
I driver OpenGL per OS X sono migliori dei driver Book Camp per Windows.
smcFanControl rileva fino a 97°C per la CPU.
smcFanControl rileva fino a 97°C per la CPU.
Le viti Pentalobe bloccano la cover inferiore.
Le viti Pentalobe bloccano la cover inferiore.
Bisognerà evitare le sorgenti di luce da dietro allo schermo lucido.
Bisognerà evitare le sorgenti di luce da dietro allo schermo lucido.
Le porte si trovano su entrambi i lati.
Le porte si trovano su entrambi i lati.
Esse sono lontane dal retro, così i cavi non saranno un problema.
Esse sono lontane dal retro, così i cavi non saranno un problema.
I piedini in gomma danno una buona presa.
I piedini in gomma danno una buona presa.
La griglia di ventilazione sul retro.
La griglia di ventilazione sul retro.
Le pen drive USB spesse potranno sollevare il case.
Le pen drive USB spesse potranno sollevare il case.
Windows 7, 8 ed 8.1 sono supportati da Boot Camp. Ma l'installazione può essere difficoltosa al momento.
Windows 7, 8 ed 8.1 sono supportati da Boot Camp. Ma l'installazione può essere difficoltosa al momento.
Neanche il rendering video aumenta la rumorosità del MacBook Pro.
Neanche il rendering video aumenta la rumorosità del MacBook Pro.
L'ottimo touchpad in vetro - ottimo anche grazie al software soprattutto in OS X.
L'ottimo touchpad in vetro - ottimo anche grazie al software soprattutto in OS X.
L'uso esterno sotto la luce diretta può essere difficoltoso.
L'uso esterno sotto la luce diretta può essere difficoltoso.
Ci possono essere riflessi anche all'interno.
Ci possono essere riflessi anche all'interno.
Le piccole depressioni per aprire il notebook sono leggermente differenti rispetto ai MacBook Pro non Retina.
Le piccole depressioni per aprire il notebook sono leggermente differenti rispetto ai MacBook Pro non Retina.
Il multitouch in OS X è un'ottima esperienza.
Il multitouch in OS X è un'ottima esperienza.
Le insolite etichette dei tasti per gli utenti Windows.
Le insolite etichette dei tasti per gli utenti Windows.
Le SD card escono fuori dal case.
Le SD card escono fuori dal case.
Il nuovo MagSafe 2 è più snello.
Il nuovo MagSafe 2 è più snello.
MacBook Pro Retina 13 contro il 15
MacBook Pro Retina 13 contro il 15
Qui si nota chiaramente la differenza di dimensioni.
Qui si nota chiaramente la differenza di dimensioni.

Notebook Simili

Notebooks di altri Produttori e/o con differente CPU

Portatili con uguale dimensione dello Schermo e/o peso

Recensione del Laptop MacBook Pro 13 2020: Il subnotebook Apple che riceve solo l'aggiornamento necessario
Iris Plus Graphics G7 (Ice Lake 64 EU), Ice Lake i5-1038NG7, 13.3", 1.384 kg
Recensione dell'Apple MacBook Air 2020 Core i5 – E' il miglior MacBook in circolazione? – No
Iris Plus Graphics G7 (Ice Lake 64 EU), Ice Lake i5-1030NG7, 13.3", 1.289 kg
Recensione del laptop Apple MacBook Air 2020: il Core i3 è la scelta migliore?
Iris Plus Graphics G4 (Ice Lake 48 EU), Ice Lake i3-1000NG4, 13.3", 1.27 kg
Recensione dell'Apple MacBook Pro 13 2019: Entry-Level Pro con Touch Bar
Iris Plus Graphics 645, Coffee Lake i5-8257U, 13.3", 1.374 kg

Links

Confronta i prezzi

Pro

+Molto silenzioso
+Lunga autonomia
+Eccellente case unibody
+Schermo ad alta risoluzione IPS con eccellente supporto del sistema operativo
+Ottimi dispositivi di input
 

Contro

-Virtualmente non aggiornabile
-Difficile da manutenere e riparare a causa delle viti pentalobe
-Schermo lucido
-Garanzia di soli 12 mesi ed aggiornamento a tre anni costoso

In Sintesi

Cosa ci è piaciuto

Apple impone dei nuovi standard ancora una volta.

Cosa manca

Uno schermo opaco, almeno come opzione.

Cosa ci ha sorpreso

Il fatto che non abbiamo trovato molte cose negative.

La concorrenza

Ovviamente il MacBook Air 13". Tra i modelli di ultrabook Windows ad alta risoluzione abbiamo l'Asus Zenbook Infinity UX301LA (Recensito)Lenovo Yoga 2 Pro, Samsung Ativ Book 9 o il Toshiba Kirabook 13.

Valutazione

Apple MacBook Pro Retina 13 inch 2013-10 - 06/27/2014 v4(old)
Klaus Hinum

Chassis
94 /  98 → 96%
Tastiera
92%
Dispositivo di puntamento
99%
Connettività
73 / 80 → 91%
Peso
68 / 35-78 → 77%
Batteria
92%
Display
89%
Prestazioni di gioco
70 / 68 → 100%
Prestazioni Applicazioni
88 / 87 → 100%
Temperatura
85 / 91 → 93%
Rumorosità
90%
Audio
82 / 91 → 90%
Fotocamera
63 / 85 → 74%
Media
83%
89%
Subnotebook - Media ponderata
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione del Notebook Apple MacBook Pro Retina 13 Late 2013
Klaus Hinum (Update: 2014-09-19)
Andreas Osthoff
Editor of the original article: Andreas Osthoff - Managing Editor Business Notebooks