Notebookcheck
Powered by MSI | True Gaming

Laptops 101: Progettazione di un adeguato sistema audio per laptop

Vaidyanathan Subramaniam (traduzione a cura di Giuliano De Luca), 08/23/2019

Per il piacere dell'ascolto. A differenza dei PC desktop, i produttori devono considerare sia l'altoparlante integrato che la qualità audio delle cuffie quando si tratta di computer portatili. In questo articolo, daremo un'occhiata ai vari aspetti della progettazione audio degli altoparlanti per laptop e delle cuffie, comprese le considerazioni fisiche ed elettroniche insieme ai miglioramenti del software che aiutano a migliorare l'esperienza di ascolto. Il nostro obiettivo è quello di illustrare questi concetti prendendo come esempio la progettazione audio nei computer portatili MSI. (Articolo sponsorizzato)

Posizionamento del woofer e dei diffusori midrange nel modello MSI GE75 Raider 9SG.
Posizionamento del woofer e dei diffusori midrange nel modello MSI GE75 Raider 9SG.

Introduzione

Gli altoparlanti spesso passano in secondo piano durante l'acquisto di un computer portatile, e si presta maggior attenzione a CPU, GPU, RAM, storage e la qualità del display. La maggior parte dei produttori di laptop offrono dispositivi con mediocri altoparlanti sapendo che gli utenti useranno comunque cuffie cablate o wireless. Gli utenti più esigenti si spingono fino al punto di utilizzare un DAC/Amplificatore USB dedicato per ottenere un suono molto più pulito di quello che l'audio integrato è in grado di fornire.

Diverse ragioni contribuiscono all'uso di altoparlanti mediocri in un computer portatile, la ragione principale è la riduzione dei costi. Gli OEM tendono a risparmiare i costi di sviluppo di buoni diffusori da mettere a disposizione di altri componenti che tendono ad influenzare le decisioni di acquisto. La limitazione di spazio all'interno di un computer portatile è un ulteriore fattore. Nella continua ricerca della riduzione dello spessore, diventa ancora più difficile avere subwoofer potenti e buoni drivers di fascia media in un telaio di un computer portatile.

I lettori di Notebookcheck sanno che anche nelle nostre recensioni testiamo la qualità del suono per avere un'idea delle gamme di frequenza coperte dagli altoparlanti integrati nei portatili. In questo articolo, daremo un'occhiata a come sono progettati i diffusori per laptop e come funzionano. Esamineremo anche cosa significa fornire un buon audio per le cuffie e alcuni dei miglioramenti software che funzionano in tandem con l'hardware. Illustriamo questi aspetti prendendo esempi di progettazione del suono nei computer portatili da gioco MSI.

Dai un'occhiata ai nostri precedenti argomenti Laptops 101 di seguito:

Design dell'altoparlante integrato

È possibile utilizzare cuffie o altoparlanti esterni per ottenere un audio migliore, ma gli altoparlanti integrati sono comunque un elemento importante durante la progettazione di un computer portatile. Fattori come le dimensioni e la collocazione delle unità di altoparlanti, i tipi di altoparlanti che possono essere installati, la progettazione dei circuiti e la risposta in frequenza giocano un ruolo importante per ottenere il miglior audio possibile. Diamo un breve sguardo a ciascuno di questi elementi.

Scelta delle dimensioni e della collocazione dei diffusori

L'azienda danese Dynaudio fornisce alcune delle migliori tecnologie acustiche al mondo per una varietà di applicazioni audio. Gli altoparlanti progettati da Dynaudio offrono una riproduzione del suono più naturale rispetto a quelli convenzionali. MSI collabora con Dynaudio dal 2009 per migliorare l'esperienza audio dei suoi notebook per il gaming e questa collaborazione aiuta a decidere la scelta e il posizionamento degli altoparlanti durante la fase di progettazione.

Le dimensioni e la collocazione degli altoparlanti sono decise nella fase di progettazione. (Immagine per gentile concessione: MSI)
Le dimensioni e la collocazione degli altoparlanti sono decise nella fase di progettazione. (Immagine per gentile concessione: MSI)

Dynaudio entra in gioco nella fase iniziale del processo di progettazione degli altoparlanti. Come potete vedere nell'immagine adiacente, le dimensioni e il posizionamento dei diffusori fanno parte del progetto. Fattori importanti da prendere in considerazione nel decidere le dimensioni e la collocazione dei diffusori sono il bilanciamento, la risonanza e le possibilità di vibrazione. Gli ingegneri Dynaudio esaminano il posizionamento dei diffusori e la progettazione dei circuiti, e raccomandano modifiche, che vengono testate in prototipi prima che venga fatta una scelta definitiva per la produzione di massa. Un computer portatile ha uno spazio limitato per consentire ai diffusori di spingere l'aria, il che influisce direttamente sulla risposta in frequenza. Quindi, lo spazio disponibile deve essere utilizzato il più possibile per garantire una buona uscita audio.

Progettazione di altoparlanti giganti

In genere, la maggior parte dei portatili ha un altoparlante per lato. Anche se alcuni dei migliori notebook sono in grado di riprodurre i toni medi e alti in modo accettabile, essi hanno difficoltà con le basse frequenze. Inoltre, non è facile incorporare semplicemente un woofer in tali progetti, dato che il telaio già sottile lascia poco spazio ai coni per muovere abbastanza aria. Quindi l'unico modo per migliorare la fedeltà audio e ottenere una risposta in frequenza quasi piatta è quello di massimizzare l'area disponibile per consentire la presenza di una coppia di woofer e due diffusori.

Il Giant Speaker Design permette una buona riproduzione delle frequenze basse e alte. (Immagine per gentile concessione: MSI)
Il Giant Speaker Design permette una buona riproduzione delle frequenze basse e alte. (Immagine per gentile concessione: MSI)

Il Giant Speaker Design di MSI è uno dei modi per raggiungere questo obiettivo. Come potete vedere, il quarto inferiore dello spazio interno è dedicato esclusivamente al sottosistema audio. In questo progetto, vediamo che c'è una coppia woofer-altoparlanti su entrambi i lati del laptop ed entrambi sono racchiusi in spazi piuttosto grandi. Questo permette una riproduzione delle frequenze più ampia ed è un'implementazione migliore di quella che si trova sulla maggior parte dei notebook convenzionali.

Assorbimento della risonanza

(Immagine per gentile concessione: MSI)
(Immagine per gentile concessione: MSI)

Se considerate il telaio del laptop come una piccola stanza, allora c'è ovviamente molto spazio per risonanze e vibrazioni indesiderate che possono influenzare l'uscita. L'uso di assorbitori di risonanza può smorzare le frequenze indesiderate in modo abbastanza efficace. In un tipico altoparlante per laptop, il materiale di assorbimento della risonanza è posizionato intorno al cono del diffusore principale per smorzare il più possibile la risonanza.

Progettazione di circuiti Smart Amp

Già durante il CES 2015, Texas Instruments ha presentato lo Smart Amp. In parole povere, quello che fa lo Smart Amp è consentire ai diffusori di erogare più potenza senza danneggiarli. La maggior parte degli altoparlanti per laptop sono limitati a 2 W anche se teoricamente sono in grado di erogare 10 W o addirittura 30 W. Questo viene fatto deliberatamente per evitare danni dovuti all'eccesso di corrente che scorre attraverso la bobina e per evitare di creare danni. Con lo Smart Amp, è possibile filtrare dinamicamente solo quelle specifiche serie di frequenze che attraversano un livello di sicurezza al posto dell'intera gamma.

L'implementazione dello Smart Amp di MSI consente di ottenere fino a 30 W di uscita audio senza danni agli altoparlanti a causa della tensione e della temperatura aggiuntive. Questi parametri possono essere monitorati e regolati in tempo reale e solo i "picchi" potenzialmente dannosi vengono filtrati. In questo modo, gli altoparlanti possono funzionare ad una potenza superiore senza problemi. Nei dispositivi con limitazioni di spazio, come i computer portatili, gli altoparlanti con alimentazione Smart Amp consentono un'ampiezza del suono (loudness) molto più elevata di quanto consentito dagli amplificatori convenzionali. Questo significa più potenza per i bassi, ma anche per i medi e alti.

Smart Amp vs un amplificatore convenzionale. (Fonte: MSI)
Smart Amp vs un amplificatore convenzionale. (Fonte: MSI)

Migliorare la risposta a bassa frequenza

Ottenere una risposta adeguata a basse frequenze è una sfida, dati i limiti di un tipico chassis di un laptop. Per alleviare questo problema, vengono utilizzati altoparlanti passivi. Un altoparlante passivo è solo un diffusore senza parti interne. Si usa il cono, la sospensione e il telaio senza l'apparato elettromagnetico. Il vantaggio di usare un altoparlante passivo è che offre una risposta in bassa frequenza paragonabile ad un bass reflex molto più grande. 

Schema di un altoparlante passivo. (Fonte: Center Point Audio)
Schema di un altoparlante passivo. (Fonte: Center Point Audio)

In che modo un radiatore passivo aiuta a riprodurre adeguati effetti a bassa frequenza? Considerate lo schema a destra in un involucro sigillato. Quando l'altoparlante vero e proprio si muove verso l'interno e verso l'esterno in risposta all'input, questo influisce sulla pressione dell'aria all'interno del telaio. Quando un altoparlante passimo è posto di fronte a questo altoparlante, il movimento dell'aria influenza anche il movimento dell'altoparlante passivo. Questo movimento dell'altoparlante passivo crea effetti a bassa frequenza simili a quelli di un sistema bass reflex.

Gli altoparlanti passivi possono essere utilizzati non solo nei woofer, ma anche nei diffusori di fascia media. Sono facili da progettare perché, a differenza dei tubi bass reflex, non necessitano di messa a punto - devono solo essere progettati in base all'effettivo driver del diffusore. Questo le rende molto efficaci per l'uso in piccoli diffusori. Nelle foto qui sotto, potete vedere un tipico design di un diffusore per laptop per le frequenze medie. Quello che vediamo in alto è in realtà l'altoparlante passivo. Il driver del diffusore vero e proprio è visibile verso il basso.

Altoparlante per laptop a media frequenza - lato superiore. (Fonte immagine: MSI)
Altoparlante per laptop a media frequenza - lato superiore. (Fonte immagine: MSI)
Altoparlante per laptop a media frequenza - lato inferiore. (Fonte immagine: MSI)
Altoparlante per laptop a media frequenza - lato inferiore. (Fonte immagine: MSI)

La valutazione delle prestazioni dell'altoparlante passivo mostra che la sua risposta in frequenza è paragonabile ad un tipico microspeaker 2514/4 cc di dimensioni simili, specialmente nella gamma bassa e media. Nel grafico sottostante vediamo che il microaltoparlante di riferimento è in grado di produrre una frequenza molto bassa di 100 Hz. L'implementazione dell'altoparlante passivo si avvicina molto a questo valore ed è anche molto vicino alla frequenza di picco di 1000 Hz.

Confronto tra la risposta in frequenza dell'altoparlante passivo (verde) e del microaltoparlante di riferimento (rosso). (Fonte immagine: MSI)
Confronto tra la risposta in frequenza dell'altoparlante passivo (verde) e del microaltoparlante di riferimento (rosso). (Fonte immagine: MSI)

Nella nostra recensione dell'MSI GT76, abbiamo scoperto che la risposta in frequenza è eccellente con un volume massimo di 90 dB. Anche se sembrava un po' smorzato e poteva fare meglio con i bassi e i medi, non c'è dubbio che il GT76 vanta una performance impressionante che pochi laptop possono eguagliare.

dB(A) 0102030405060708090Deep BassMiddle BassHigh BassLower RangeMidsHigher MidsLower HighsMid HighsUpper HighsSuper Highs2037.835.32541.340.43131.833.84036.338.65030.442.86326.248.78029.443.810025.354.612523.258.716027.96520022.962.125021.971.331520.973.240019.776.550018.777.86301879.780017.488100017.583.2125018.772.6160017.472.5200017.273250017.570.6315017.470.9400017.370.1500017.668.7630017.364.6800017.365.71000017.258.91250017.361.51600017.160.2SPL30.189.8N1.478.1median 17.5median 70.6Delta1.75.443.442.537.237.3303835.538.427.136.327.338.327.247.328.253.225.154.322.464.223.370.42273.920.676.718.877.919.372.318.363.717.866.918.371.817.681.217.184.417.285.917.183.717.179.517.272.717.180.61779.417.177.117.170.717.26516.966.429.892.71.394.7median 17.6median 72.71.96.5hearing rangehide median Pink NoiseMSI GT76 Titan DT 9SGMSI GT75 8RG-090 Titan
Frequency diagram (checkboxes can be checked and unchecked to compare devices)
MSI GT76 Titan DT 9SG analisi audio

(+) | speakers can play relatively loud (90 dB)
Bassi 100 - 315 Hz
(±) | reduced bass - on average 7.5% lower than median
(±) | linearity of bass is average (11% delta to prev. frequency)
Mids 400 - 2000 Hz
(±) | higher mids - on average 7.3% higher than median
(±) | linearity of mids is average (7.2% delta to prev. frequency)
Highs 2 - 16 kHz
(+) | balanced highs - only 3.6% away from median
(+) | highs are linear (4.6% delta to prev. frequency)
Overall 100 - 16.000 Hz
(+) | overall sound is linear (12.1% difference to median)
Compared to same class
» 15% of all tested devices in this class were better, 5% similar, 81% worse
» The best had a delta of 6%, average was 17%, worst was 37%
Compared to all devices tested
» 6% of all tested devices were better, 2% similar, 92% worse
» The best had a delta of 3%, average was 21%, worst was 53%

MSI GT75 8RG-090 Titan analisi audio

(+) | speakers can play relatively loud (94 dB)
Bassi 100 - 315 Hz
(±) | reduced bass - on average 9% lower than median
(±) | linearity of bass is average (8.9% delta to prev. frequency)
Mids 400 - 2000 Hz
(±) | higher mids - on average 6.8% higher than median
(±) | linearity of mids is average (8.5% delta to prev. frequency)
Highs 2 - 16 kHz
(±) | higher highs - on average 5.5% higher than median
(±) | linearity of highs is average (8% delta to prev. frequency)
Overall 100 - 16.000 Hz
(+) | overall sound is linear (12.7% difference to median)
Compared to same class
» 19% of all tested devices in this class were better, 6% similar, 75% worse
» The best had a delta of 6%, average was 17%, worst was 37%
Compared to all devices tested
» 7% of all tested devices were better, 2% similar, 90% worse
» The best had a delta of 3%, average was 21%, worst was 53%

Design audio delle cuffie

Anche se un buon audio attraverso gli altoparlanti integrati è la base, la maggior parte degli utenti utilizza inevitabilmente le cuffie per un'esperienza di gioco coinvolgente. Pertanto, i componenti coinvolti nell'audio delle cuffie devono essere di alta qualità per ottenere un elevato rapporto segnale/rumore (SNR) e buone prestazioni per la comunicazione vocale.

La chiave per un SNR elevato

Gli audiofili più esigenti testimoniano l'importanza di avere un buon design del circuito per l'uscita audio ad alta risoluzione. Una buona progettazione dei circuiti garantisce una minima perdita di segnale e un minor rumore statico per un'esperienza di ascolto notevolmente migliorata. Molto è stato fatto anche per la progettazione del circuito stampato vero e proprio.

Il corretto layout del PCB è essenziale per un'uscita audio di qualità. (Fonte immagine: MSI)
Il corretto layout del PCB è essenziale per un'uscita audio di qualità. (Fonte immagine: MSI)

La disposizione dei circuiti stampati è un aspetto molto critico nella progettazione dei componenti audio delle cuffie ed è utile per dedicare del tempo in più per garantire un buon instradamento elettrico all'interno di uno spazio limitato. Mentre fattori come lo stack dei PCB, le dimensioni e i componenti integrati sono variabili importanti, la chiave per ottenere buone prestazioni di un chip audio, come per qualsiasi PCB, è rappresentata dal piano di massa. Per chi non è addentro, un piano di massa in un circuito stampato collega la scheda alla massa dell'alimentatore. Il modo in cui i componenti analogici e digitali della scheda sono indirizzati al piano di massa può fare la differenza nella qualità audio, in quanto un routing corretto riduce le interferenze elettromagnetiche e sopprime la diafonia.

Anche se non ci addentreremo nei dettagli, è considerata una buona pratica quella di non dividere i piani di massa nelle schede a segnale misto, cosa su cui anche MSI è d'accordo. MSI dice che la sua valutazione ha mostrato che la suddivisione dei piani di massa tra componenti analogici e digitali nel PCB non è veramente vantaggiosa, e che l'azienda raccomanda di usare un solo piano di massa per entrambi i componenti per semplificare la progettazione del PCB. Inoltre, il numero di tracce attraverso il piano di massa dovrebbe essere il minimo possibile e non dovrebbero bloccare la "linea di vista" dall'uscita del chip audio all'operazionale per ridurre la distorsione armonica totale (THD).

Voiceboost

Impostazioni Voiceboost tramite MSI Dragon Center. (Fonte: MSI)
Impostazioni Voiceboost tramite MSI Dragon Center. (Fonte: MSI)

Il gaming multiplayer diventa ancora più divertente quando il coordinamento vocale con gli altri membri del team. In una configurazione convenzionale, le voci dei giocatori possono confondersi nella cacofonia dei suoni del gioco, il che può rivelarsi uno svantaggio strategico. Il voiceboost mira ad alleviare questo problema rilevando e dando priorità alla voce rispetto ad altri suoni delle app e dei giochi. Pertanto, i membri del team saranno in grado di sentirsi chiaramente e pianificare la successiva mossa tattica. Il voiceboost può essere configurato direttamente dal software MSI Dragon Center.

Miglioramenti Software

Finora, abbiamo visto cosa serve per decidere il tipo di altoparlanti, il loro posizionamento e come il circuito audio deve essere progettato per massimizzare le prestazioni audio delle cuffie. L'hardware di qualità deve essere supportato da un software altrettanto valido ed è qui che entrano in gioco soluzioni audio come Nahimic. In questa sezione, daremo un breve sguardo a come Nahimic migliora l'esperienza audio complessiva sull'impianto di altoparlanti o cuffie esistenti.

Riduzione del rumore

Fornire buoni algoritmi di cancellazione del rumore è parte integrante della progettazione delle cuffie. Rispetto ad altre soluzioni software di elaborazione audio come Dolby Digital o Creative SoundBlaster Cinema, Nahimic offre una maggiore capacità di aggiungere funzioni come i controlli del livello vocale, la regolazione del noise gate, la riduzione del rumore e la formazione del fascio sonoro. Quindi, anche se ti trovi nel bel mezzo di un gioco d'azione ad alto ritmo, Nahimic è in grado di distinguere la tua voce dai rumori di fondo come le esplosioni o il rombo del motore. Il software è sintonizzato simulando ambienti specifici in un laboratorio e regolato per ottenere un'elevata precisione nella cancellazione del rumore.

Simulazione audio per lo sviluppo della cancellazione del rumore. (Fonte immagine: MSI)
Simulazione audio per lo sviluppo della cancellazione del rumore. (Fonte immagine: MSI)
Simulazione audio per lo sviluppo della cancellazione del rumore. (Fonte immagine: MSI)
Simulazione audio per lo sviluppo della cancellazione del rumore. (Fonte immagine: MSI)
UI microfono Nahimic. (Fonte immagine: MSI)
UI microfono Nahimic. (Fonte immagine: MSI)

N-Force 7.1-channel virtual surround

La maggior parte dei giochi (e dei software multimediali) utilizza le impostazioni audio predefinite di Windows per fornire l'audio. Ciò significa che se si dispone di un auricolare stereo ed è configurato in Windows, l'audio multicanale viene mixato su canali stereo e si perdono informazioni sonore spaziali come, ad esempio, un nemico che si nasconde dietro di voi.

Per aggirare questo problema, Nahimic utilizza una tecnologia proprietaria chiamata N-Force. L'N-Force inganna il gioco facendo credere che sia collegato un dispositivo audio a 7.1 in modo che il motore di gioco possa fornire tutti i canali codificati senza down-mixing in stereo. N-Force poi invia queste informazioni sonore agli algoritmi Head Related Transfer Function (HRTF) di Nahimic che possono determinare il posizionamento del suono e aggiungere ulteriori effetti 3D, con il risultato di un'esperienza immersiva complessiva. Con Nahimic, i giocatori possono fare delle valutazioni nella stima del posizionamento del nemico ed essere in grado di misurare la posizione relativa dei vari suoni nel gioco.

Senza Nahimic, il motore di gioco offre solo 2 canali stereo come configurato in Windows. (Per gentile concessione: MSI)
Senza Nahimic, il motore di gioco offre solo 2 canali stereo come configurato in Windows. (Per gentile concessione: MSI)
Nahimic inganna il motore di gioco per offrire un audio completo 7.1. (Per gentile concessione: MSI)
Nahimic inganna il motore di gioco per offrire un audio completo 7.1. (Per gentile concessione: MSI)
Benefici del Nahimic 3D Audio. (Per gentile concessione: MSI)
Benefici del Nahimic 3D Audio. (Per gentile concessione: MSI)

Ampliamento stereo

Nahimic offre anche capacità di ampliamento stereo per un'esperienza musicale e cinematografica più coinvolgente. Tradizionalmente, sia sugli altoparlanti interni che esterni, il suono è rivolto direttamente all'ascoltatore e copre un campo di 60° attorno alla testa. Applicando un effetto di cancellazione della diafonia, è possibile separare ulteriormente le informazioni dai canali sinistro e destro, e utilizzando filtri transaurali proprietari è possibile allargare l'effetto stereo da 60° a 180°.

Mentre i filtri transaurali aiutano ad ampliare l'effetto stereo, i filtri binaurali aiutano a ricreare il canale centrale - dove la maggior parte dei dialoghi sono codificati in una configurazione multicanale - e separano spazialmente i canali stereo destro e sinistro verso l'esterno. Questo crea un effetto immersivo simile a quello di un sistema di altoparlanti 3.0.

L'effetto di cancellazione crosstalk viene applicato ai canali L e R completamente separati. (Fonte immagine: MSI)
L'effetto di cancellazione crosstalk viene applicato ai canali L e R completamente separati. (Fonte immagine: MSI)
La virtualizzazione transaurale consente l'ampliamento stereo. (Fonte immagine: MSI)
La virtualizzazione transaurale consente l'ampliamento stereo. (Fonte immagine: MSI)
La virtualizzazione binaurale ricrea un canale centrale simulando una configurazione 3.0. (Fonte immagine: MSI)
La virtualizzazione binaurale ricrea un canale centrale simulando una configurazione 3.0. (Fonte immagine: MSI)

Stereo up-mix

Gli intenditori di film preferiranno una configurazione multicanale nativa con diffusori 5.1 o 7.1 piuttosto che con cuffie convenzionali. L'audio 5.1 codificato in DTS o Dolby Digital è comunemente visto in DVD e dischi Blu-ray. Una configurazione 5.1 può offrire un corretto posizionamento dell'audio. Ad esempio, i dialoghi di solito si trovano al centro, mentre i canali sinistro e destro portano la traccia principale. I canali posteriori di solito riproducono suoni secondari come rumori di folla, persone che parlano dietro il personaggio, o colpi di pistola da dietro.

Tuttavia, questi sistemi sono sottoutilizzati quando la sorgente è solo un flusso stereo. Nahimic offre la possibilità di up-mix stereo 5.1 analizzando la sorgente e separando gli elementi audio in base alle sue proprietà. Ci sono alcune limitazioni a questo proposito e l'uscita non è sempre così precisa come una codifica 5.1 nativa. Detto questo, l'up-mix stereo è particolarmente utile quando si ascoltano musica e film codificati in stereo utilizzando un setup a 5.1.

Nahimic è in grado di leggere la sorgente stereo in ingresso ed estrarre ogni componente. (Fonte: MSI)
Nahimic è in grado di leggere la sorgente stereo in ingresso ed estrarre ogni componente. (Fonte: MSI)
Poi suddivide i componenti nelle rispettive alimentazioni per ogni canale.. (Fonte: MSI)
Poi suddivide i componenti nelle rispettive alimentazioni per ogni canale.. (Fonte: MSI)

Facile usare l'UI

Un'interfaccia utente intuitiva (UI) aiuta a utilizzare al meglio tutti i potenti strumenti che Nahimic offre senza dover passare attraverso un labirinto di opzioni. L'ultima interfaccia utente Nahimic è realizzata dai giocatori per i giocatori tenendo conto delle loro esigenze. Da Windows 10 1809 in poi, Microsoft ha introdotto una nuova piattaforma di driver chiamata Declarative Componentized Hardware (DCH) driver che funziona meglio con la piattaforma Windows UWP. Nahimic supporta la nuova piattaforma UWP in modo che possa beneficiare di aggiornamenti automatici e di una compatibilità testata su una vasta gamma di modelli di laptop. 

I controlli della nuova interfaccia utente sono facilmente accessibili, insieme ad alcune caratteristiche interessanti come la soppressione statica del rumore, una funzione brevettata del sound tracker e uno stabilizzatore vocale. Lo stabilizzatore vocale aiuta a mantenere gli stessi livelli di voce indipendentemente dalla distanza dal microfono. C'è anche una modalità notte dedicata per ridurre l'emissione di 10 dB in modo da non infastidire coloro che ti circondano durante le sessioni di gioco notturne.

Nahimic è stato completamente riprogettato ed è compatibile con Microsoft UWP. (Fonte: MSI)
Nahimic è stato completamente riprogettato ed è compatibile con Microsoft UWP. (Fonte: MSI)
L'interfaccia utente è intuitiva e facilmente comprensibile. (Fonte: MSI)
L'interfaccia utente è intuitiva e facilmente comprensibile. (Fonte: MSI)
Gli utenti possono controllare l'estensione della soppressione del rumore di fondo. (Per gentile concessione: MSI)
Gli utenti possono controllare l'estensione della soppressione del rumore di fondo. (Per gentile concessione: MSI)
Sound Tracker aiuta a tenere traccia del posizionamento spaziale del suono. (Per gentile concessione: MSI)
Sound Tracker aiuta a tenere traccia del posizionamento spaziale del suono. (Per gentile concessione: MSI)
Lo stabilizzatore vocale assicura un livello vocale costante indipendentemente dalla posizione del microfono. (Per gentile concessione: MSI)
Lo stabilizzatore vocale assicura un livello vocale costante indipendentemente dalla posizione del microfono. (Per gentile concessione: MSI)
La modalità notte riduce l'uscita senza sacrificare le informazioni audio. (Per gentile concessione: MSI)
La modalità notte riduce l'uscita senza sacrificare le informazioni audio. (Per gentile concessione: MSI)

Conclusioni

In questo articolo, abbiamo accennato a ciò che riguarda la progettazione di un sottosistema audio capace, dall'elettronica di base all'esperienza software. Dalla nostra analisi emerge una cosa abbastanza chiara: non è un compito banale collocare componenti audio di qualità in uno chassis sottile per laptop, e richiede diversi livelli di coordinamento tra tutti gli attori conivolti, dai fornitori di componenti all'utente finale. Una selezione impropria dei componenti e un tuning impreciso possono rovinare l'esperienza audio e allontanare gli utenti dal notebook. Anche se la maggior parte degli utenti di laptop preferisce utilizzare cuffie o altoparlanti esterni, l'attenzione alla qualità degli altoparlanti integrati è altrettanto importante.
Speriamo che questo articolo sullla progettazione audio dei computer portatili sia stato utile per chiarire alcuni dei concetti su questo importante aspetto dell'acquisto di un laptop. Non perdetevi i prossimi argomenti Laptop 101 tra cui cosa determina la precisione del pannello LCD, progettazione touchpad, e altro ancora.

Oltre a questo attento abbinamento dei componenti, è garantito che le ultime novità grafiche GeForce RTX Turing sono al centro dei portatili MSI. Che si tratti di giochi di successo come Battlefield V con ray-tracing per la migliore qualità dell'immagine o di lavorare con applicazioni creative come Autodesk 3DS Max, Adobe Premiere Pro e Lightroom o DaVinci Resolve, i laptop RTX sono veri e propri "cavalli di battaglia" per professionisti, studenti e giocatori. Sono perfetti per combinare tempo libero e lavoro.

Scoprite le offerte dei computer portatilei MSI con le ultime NVIDIA GeForce® RTX Series e le offerte speciali



Powered by MSI | True Gaming
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Laptops 101: Progettazione di un adeguato sistema audio per laptop
Vaidyanathan Subramaniam (Update: 2019-08-23)