Notebookcheck

Il teardown di Canon EOS R5 svela le possibili cause legate al surriscaldamento

Un estratto del video pubblicato da ag_lab
Un estratto del video pubblicato da ag_lab
In seguito alla presentazione di Canon EOS R5 sono state pubblicate una serie di notizie legate ai possibili surriscaldamenti durante la cattura di flussi video. Sebbene il produttore abbia già rilasciato dichiarazione ufficiali in merito suggerendo alcune possibili soluzioni, ora grazie ad un teardown abbiamo la possibilità di capire le eventuali criticità che legate alla struttura della mirrorless.
Luca Rocchi,

Il video, pubblicato sul social cinese Weibo, mostra una Canon EOS R5 completamente disassemblata svelando quindi la componentistica interna e la probabile fonte del surriscaldamento. A giudicare dal video e da quanto riportato da Petapixel, sembra che siano presenti alcuni pad termici posizionati in maniera scorretta lasciando diverse aree scoperte e quindi soggette ad un forte surriscaldamento. Inoltre, a giudicare dal video, sembra sia presente una scheda logica ad interferire con la struttura in lega di magnesio che contribuirebbe a mantenere contenute le temperature.

Secondo l'utente cinese le criticità potrebbero essere anche legate alla presenza di un dissipatore passivo in alluminio che, a differenza del più prestazionale rame, potrebbe non essere in grado di dissipare correttamente tutto il calore generato. Sinceramente non sappiamo come mai Canon abbia scelto di adottare una soluzione in alluminio ma è lecito supporre che la scelta sia legata ad un fattore puramente economico. Naturalmente, come anche precisato da Canon, non ci sarebbe spazio per alcun tipo di sistema di raffreddamento attivo.

In una prova realizzata da EOSHD viene inoltre sottolineato come la fotocamera si surriscaldi anche semplicemente utilizzando per 30 minuti il menù Wi-Fi senza effettuare nessuna ripresa. Purtroppo, dai primi test effettuati, sembra che il limite operativo della fotocamera sia imposto a livello firmware e difficile da superare anche migliorando la situazione dei pad termici. Non ci rimane che attendere i futuri teardown di iFixit e Lensrentals per studiare eventuali soluzioni.

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 08 > Il teardown di Canon EOS R5 svela le possibili cause legate al surriscaldamento
Luca Rocchi, 2020-08-13 (Update: 2020-08-13)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.