Notebookcheck Logo

Il nuovo Raptoreum, moneta minabile per la CPU, potrebbe causare una carenza di processori AMD

Una piccola fattoria di minatori di Raptoreum alimentati da AMD (Fonte: El Chapuzas Informatico)
Una piccola fattoria di minatori di Raptoreum alimentati da AMD (Fonte: El Chapuzas Informatico)
Le schede video potrebbero non essere gli unici componenti del PC che vedranno carenze nel 2022. Una nuova moneta minabile per la CPU chiamata Raptoreum (RTM) è apparentemente più redditizia di Ethereum in questo momento, ma ha un'affinità per i processori AMD con grandi cache L3. Se il prezzo di RTM continua ad apprezzarsi, potremmo vedere carenze per le prossime varianti 3D V-Cache Ryzen.

Con Ethereum presto completando le sue transizioni da proof-of-work a proof-of-stake, la speranza è che la pressione sulla domanda di GPU potrebbe finalmente abbassarsi e i prezzi dovrebbero tornare alla normalità, ma questo potrebbe non accadere prima del 2023. Questa prospettiva pessimistica ha portato all'ascesa di cripto monete che possono essere minate con componenti meno costosi come l'SSD o la CPU. Chia coin ha causato un bel putiferio nel mondo dello storage nella prima metà del 2021, e ora stiamo vedendo un movimento simile con la moneta Raptoreum (RTM) che è estraibile tramite CPU. Non qualsiasi CPU, però, poiché Raptoreum utilizza l'algoritmo GhostRider (una combinazione degli algoritmi x16r e CryptoNight), che favorisce le CPU che hanno grandi cache L3 come le serie AMD Ryzen 9 3900 e 5900. Bitcoin Press riporta che la carenza di CPU AMD potrebbe verificarsi qualche volta l'anno prossimo, ma, per ora, le forniture sono abbastanza stabili.

L'algoritmo GhostRider di RTM è ASIC-che impiega intense tecniche di randomizzazione che sono più efficienti quanto più grande è la cache L3 della CPU. Questo significa che le CPU AMD di fascia bassa e media non sono soluzioni particolarmente buone, e i minatori di RTM stanno puntando a modelli di fascia alta come il Ryzen 9 3950/X e Ryzen 9 5900X / 5950X con 64 MB di cache L3. Alle attuali valutazioni RTM, un singolo Ryzen 9 5950X potrebbe farvi guadagnare 4,16 dollari al giorno, mentre il Ryzn 9 5900X potrebbe estrarre 3,43 dollari al giorno.

La serie Ryzen 3000 ha rendimenti simili, ma sono già meno costosi, quindi sono migliori per quanto riguarda il ROI. Tuttavia, AMD non li produce più, quindi i minatori non sono interessati a forniture così limitate. Ora, se non si tiene conto del fattore ROI, i minatori potrebbero anche utilizzare soluzioni più costose come il Threadripper 3970X che raddoppia i rendimenti giornalieri di un R9 5950X o gli ultimi processori per server EPYC che potrebbero essere montati in configurazioni dual-socket offrendo non meno di 768 MB di cache L3, ottenendo 6 volte i rendimenti giornalieri di un Threadripper.

I prezzi per i processori Ryzen 9 di fascia alta potrebbero vedere alcuni tagli quando AMD rilascia il 3D V-Cache con cache L3 più grandi all'inizio del 2022. Nonostante i prezzi più bassi per R9, i minatori saranno molto probabilmente a corto di forniture dei prossimi modelli 3D V-Cache, di fascia bassa R6 5600X incluse, poiché questi triplicheranno effettivamente la cache L3 disponibile e i tempi di break even potrebbero essere significativamente ridotti.

 

Acquista il processore AMD Ryzen 9 5900X su Amazon

Please share our article, every link counts!
.170
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2021 11 > Il nuovo Raptoreum, moneta minabile per la CPU, potrebbe causare una carenza di processori AMD
Bogdan Solca, 2021-11-12 (Update: 2021-11-12)