Notebookcheck

Hands-on Creative SXFI TRIO - in-ears con Triplo-driver USB-C che funzionano abbastanza bene

Creative SXFI TRIO hands-on (Fonte: Creative Labs)
Creative SXFI TRIO hands-on (Fonte: Creative Labs)
Il Creative SXFI TRIO combina le caratteristiche precedentemente fornite dall'amplificatore per cuffie SXFI AMP - Aurvana TRIO in-ear headphones duo. Il prezzo di questo prodotto, pari a 139,99 dollari, rende la tecnologia Super X-Fi di Creative ancora più accessibile agli utenti di smartphones e oggi la esamineremo più da vicino.
Codrut Nistor (traduzione a cura di Giuliano De Luca), 🇺🇸 🇳🇱 ...

Quando si tratta di audio surround Super X-Fi-powered per gli utenti di smartphones, Creative ha solo due opzioni che sono facili da portare in giro, vale a dire l'Outlier Gold TWS e l'amplificatore per cuffie SXFI AMP. Lo SXFI TRIO non si limita a riunire lo SXFI AIR e l'Aurvana TRIO, anche se il suo nome lo suggerisce. L'amplificatore per cuffie utilizzato nel Creative SXFI TRIO è una versione compatta dello SXFI AMP standalone che è stato messo a punto per le cuffie in-ear che completano questo assemblaggio hardware. Tuttavia, anche le cuffie non sono identiche all'Aurvana TRIO, ma sono una versione leggermente diversa. Parleremo più avanti delle differenze tra la coppia SXFI AMP - Aurvana TRIO e la SXFI TRIO. Purtroppo non c'è modo di usare l'amplificatore separatamente con altre cuffie. 

Per riassumere quanto sopra, quello che abbiamo nel Creative SXFI TRIO è una combo di 139,99 dollari che costa 10 dollari in meno rispetto al solo SXFI AMP. Anche l'Aurvana TRIO ha di solito un prezzo di 149,99 dollari, ma in questo momento c'è una promozione che ha spinto il prezzo a 89,99 dollari. In teoria, tutto sembra ottimo per quanto riguarda il valore del Creative SXFI TRIO, quindi passiamo alla parte pratica e diamo un'occhiata più da vicino a tutto quello che c'è da sapere su questo attraente accessorio audio.

Packaging ed aspetto

Anche se la confezione sembra piuttosto semplice a prima vista, non appena la si apre ci si rende conto che si tratta di un prodotto di qualità superiore. Ad esempio, la scatola è abbastanza robusta e ha un sistema di chiusura magnetica in modo da poter essere facilmente etichettata come una di quelle che non dovrebbero essere gettate via una volta terminato il processo di disimballaggio.

All'interno della scatola c'è tutto ciò di cui avete bisogno - forse tranne una bella scatola/contenitore in poli-carbonato/tessile da trasporto al posto di quello in silicone fragile e poco attraente fornito da Creative - insieme alla documentazione e all'SXFI TRIO, ci sono non meno di cinque paia di auricolari con dimensioni tra 10 mm e 16 mm, un adattatore da USB-A a USB-C per chi vuole usarlo con un computer, oltre a una clip staccabile.

Lo SXFI TRIO stesso ha un ottimo aspetto, per non parlare di quanto sia solido grazie al cavo in Kevlar realizzato su misura. Gli auricolari ospitano il sistema a triplo driver all'interno di un corpo a cono appiattito che presenta una placcatura metallica dorata riflettente sul retro e un ugello angolato per gli auricolari. La combinazione di nero e oro è molto bella e rende molto facile indossare lo SXFI TRIO con la maggior parte degli outfit possibili senza sembrare fuori posto.

Come ho detto prima, non c'è modo di rimuovere le cuffie e utilizzare l'amplificatore allo stesso modo dell'AMP SXFI standalone. Questo è il compromesso per avere l'amplificatore e le cuffie in un unico pacchetto. Purtroppo, se qualcosa dovesse mostrare un malfunzionamento, allora l'intera unità deve essere sostituita o inviata per la riparazione.

Specifiche e caratteristiche

Il Creative SXFI TRIO utilizza tre driver, ciascuno con un chiaro scopo. I due driver ad armatura bilanciata gestiscono l'area media e alta dello spettro audio, mentre il drive dinamico a bio-cellulosa da 10 mm entra in gioco per pompare i bassi.

Le specifiche tecniche essenziali della SXFI TRIO di seguito sono accanto a quelle della SXFI AMP standalone (Aurvana TRIO per la risposta in frequenza) per ottenere un quadro migliore delle differenze minori tra le due soluzioni:

  • Inter-distorsione della modulazione: 0.008% vs. 0.0022%
  • SXFI dimensione del modulo amplificatore: 40% più piccolo
  • Rapporto segnale/rumore: 100 dB vs. 120 dB
  • Risposta frequenza: 8 Hz – 30 kHz vs. 5 Hz – 40 kHz

Oltre a quanto sopra, dovrei aggiungere anche il microfono in linea che fa il lavoro magnificamente sia nelle telefonate che nei servizi di chat vocale e negli scenari di registrazione vocale che si svolgono su un computer. Tuttavia, utilizzare lo SXFI TRIO con un PC posizionato sul pavimento accanto alla scrivania è quasi impossibile, anche quando si collega il cavo - che è lungo circa 1,2 metri - ad una porta USB frontale che si trova sulla parte superiore del case.

Prima di andare avanti, devo anche aggiungere che il Creative SXFI TRIO può fornire audio a 24 bit a 96 kHz nei formati 2.0, 5.1 e 7.1. Ovviamente, l'intera esperienza audio ruota attorno al suono surround SXFI, ma ho trovato impressionante anche il suono stereo puro fornito dalla SXFI TRIO.

Utilizzo nella vita reale: ergonomia, software e qualità del suono

Anche se mi è sembrato strano quando ho messo lo SXFI TRIO per la prima volta, le punte auricolari di proprietà di AuraSeal per l'isolamento dal rumore mi hanno aiutato a risolvere il problema in modo appropriato, fornendo sia un buon livello di protezione dai suoni esterni che una solida vestibilità che aiuta se si sta sbattendo la testa o semplicemente ballando mentre ci si gode la musica. L'unico piccolo fastidio è che, a volte, il cavo in Kevlar genera suoni di sfregamento del cavo quando tocca i vestiti di chi lo indossa, quindi almeno uno o due clip staccabili in più sarebbero un'aggiunta gradita - e molto economica - alla confezione.

Quando viene utilizzato su un PC, il Creative SXFI TRIO è un dispositivo plug and play che non necessita di software aggiuntivo. Tuttavia, è necessario anche uno smartphone per creare preset SXFI personalizzati eseguendo l'applicazione SXFI App e scansionando la testa e le orecchie dell'utente. Stiamo parlando dello stesso codice che viene utilizzato per connettersi al Sound Blaster X3 e caricare i preset SXFI - niente di nuovo o diverso.

A volte, quando recensisco l'hardware audio, lo presto a un mio amico che è anche un fan audiofilo e creativo. Tuttavia, la sua opinione è sempre stata in linea con i miei pensieri, dato che a entrambi piace adottare ogni volta un approccio onesto. In questo caso, basta citarlo dicendo che il Creative SXFI TRIO è riuscito a causargli un "audiogasmo" mentre ascoltava la colonna sonora di Doom 2016 e che ha notato assolutamente nessuna distorsione sonora, anche al massimo livello dove tutti gli altri auricolari non sono riusciti a fornire una tale precisione.

Per me, il Creative SXFI TRIO svolge il lavoro meravigliosamente in tutti gli aspetti, anche se a volte mi sembra che ci siano un po' troppi alti. La parte migliore è che - come dice il mio amico - non c'è una distorsione sonora evidente anche quando si spinge il volume al massimo. Il rapporto segnale/rumore di 100 dB potrebbe non sembrare troppo buono ad alcuni audiofili, ma per me è più che sufficiente e ho scoperto che un livello di volume di circa il 70% è il punto dolce dove tutte le aree dello spettro audio ottengono la migliore rappresentazione possibile.

L'esperienza Super X-Fi fornita dalla Creative SXFI TRIO viene, come di consueto con questa tecnologia innovativa, con alti e bassi. Il semplice spostarsi avanti e indietro non aiuta, perché la maggior parte degli ascoltatori nota che il suono stereo diretto è più dettagliato. Tuttavia, abilitare gli effetti SXFI rende tutto subito migliore in scenari come fare telefonate o ascoltare musica per periodi più lunghi, poiché l'audio che viene proiettato fuori dalla testa è meno faticoso.

Aspetti positivi, negativi ed oggettivi.

Quasi tutto ciò che riguarda il Creative SXFI TRIO è di prim'ordine: il design, i materiali utilizzati e la qualità costruttiva, per non parlare dell'esperienza sonora complessiva. Essere in grado di tenere insieme gli auricolari quando sono posizionati schiena contro schiena è un bel tocco, ma la forza magnetica che li tiene in posizione non è sempre abbastanza forte. Il cavo in Kevlar progettato su misura è eccellente e la confezione al dettaglio contiene inserti auricolari per quasi tutte le dimensioni dell'orecchio.

Purtroppo, quello che mi rovina la perfezione del pacchetto di vendita al dettaglio è la custodia protettiva in silicone. Il materiale utilizzato sembra fragile, si sporca troppo velocemente e troppo facilmente, ed è anche soggetto a guasti a lungo termine. Penso anche al fatto che sarebbe bello vedere Creative SXFI TRIO aggiunto come dispositivo supportato al software Sound Blaster Command per Windows, in modo che si possano fare più regolazioni all'uscita audio. Stranamente, non sono stato in grado di usare il Creative SXFI TRIO con il FiiO M3 Pro, anche se molte altre cuffie USB-C funzionano con esso come un gioiello. Non sono ancora in grado di dire se è colpa di Creative o FiiO, quindi sto aspettando uno dei prossimi aggiornamenti del firmware da entrambe le aziende per risolvere questo problema. Quando si usa la cuffia, l'amplificatore si scalda, ma siccome secondo me non si scalda troppo, nessuno dovrebbe preoccuparsi di questo aspetto fintanto che non si trova in una zona tropicale molto calda (lo SXFI TRIO dovrebbe funzionare tra 0 e 45 °C - o 32 e 113 °F).

Per 139,99 dollari, il Creative SXFI TRIO è un ottimo affare che dovrebbe rendere felici molti utenti, non importa se stanno usando un telefono - purtroppo senza supporto per iPhone - o un computer.

Disclaimer: L'autore di questa recensione ha ricevuto gratuitamente il Creative SXFI TRIO da Creative Labs a scopo di test.

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Hands-on Creative SXFI TRIO - in-ears con Triplo-driver USB-C che funzionano abbastanza bene
Codrut Nistor, 2020-11- 1 (Update: 2020-11- 1)
Codrut Nistor
Editor of the original article: Codrut Nistor - News Editor