Notebookcheck Logo

Google sta sviluppando il silicio personalizzato per i suoi Pixelbook mentre si dirige verso un percorso simile a Apple

Il Tensor SoC di Google potrebbe essere solo la punta dei suoi sforzi di silicio personalizzato. (Immagine: Google)
Il Tensor SoC di Google potrebbe essere solo la punta dei suoi sforzi di silicio personalizzato. (Immagine: Google)
Si dice che Google stia sviluppando chip personalizzati per i suoi Pixelbook, secondo Nikkei Asia. Anche se non sono stati rivelati molti dettagli sui nuovi chip, essi saranno basati su Arm come il suo nuovo Tensor SoC sviluppato per la prossima gamma Pixel 6.
Sanjiv Sathiah, 🇺🇸 🇫🇷 ...

Si dice che Google stia espandendo i suoi sforzi di silicio personalizzato ai suoi Pixelbook, secondo Nikkei Asia. Il rapporto arriva sulla scia delle rivelazioni derivanti dalle recenti discussioni di Google con i partner della catena di approvvigionamento, con il gigante tecnologico di Mountain View desideroso di costruire sull'aumento della domanda di Chromebooks. Google ha già rivelato che la sua prossima generazione di smartphone Pixel 6 sarà alimentato dal proprio Arm-based Tensor SoC realizzato in collaborazione con Samsung. Avrebbe senso per Google estendere i suoi sforzi nei propri Pixelbook, se non altro per le economie di scala.

Secondo Nikkei Asia, Google ha fatto un blitz di assunzioni per il talento dei semiconduttori provenienti da artisti del calibro di Intel, Qualcomm e MediaTek. Come con il chip Tensor, Google svilupperà chip basati su Arm per i suoi Pixelbook. Apple ha dimostrato con il suo recente passaggio al silicio Arm-based Apple personalizzato per i suoi Macche possono fornire un potente mix di prestazioni ed efficienza energetica. Questo rende i chip basati su Arm ideali per i computer portatili, in particolare, dove la lunga durata della batteria è ambita.

È interessante notare che il rapporto di NikkeiAsia rivela anche che il costo di progettazione e realizzazione di un chip da 5 nm (come il Tensor, per esempio) è stimato in 500 milioni di dollari. Tuttavia, i vantaggi di creare un SoC personalizzato, come Apple ha chiaramente dimostrato, è che può essere sposato molto efficacemente con il software che è anche sviluppato in-house. Può anche essere progettato per sfruttare particolari punti di forza o caratteristiche del prodotto che possono aiutare a differenziare meglio i prodotti dalla concorrenza. Aziende come Google, con tasche profonde, hanno la possibilità di ottenere forti ritorni dagli investimenti sia nel silicio che nel software, se riescono a trovare la formula giusta.

Acquista il Google Pixel 4a sbloccato e rinnovato da Amazon per soli 332 dollari.

Fonte(i)

Sanjiv Sathiah
Editor of the original article: Sanjiv Sathiah - Senior Tech Writer - 1360 articles published on Notebookcheck since 2017
contact me via: @t3mporarybl1p
Ninh Duy
Translator: Ninh Duy - Editorial Assistant - 233844 articles published on Notebookcheck since 2008
contact me via: Facebook
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2021 09 > Google sta sviluppando il silicio personalizzato per i suoi Pixelbook mentre si dirige verso un percorso simile a Apple
Sanjiv Sathiah, 2021-09- 1 (Update: 2021-09- 1)