Notebookcheck

Google elimina il suo servizio di streaming "Play Music"

Il servizio verrà presto disattivato (Image Source: Google)
Il servizio verrà presto disattivato (Image Source: Google)
Nel corso degli anni, Google è diventato famoso per aver rimosso senza particolari incertezze prodotti e servizi che non riuscivano a raggiungere gli obiettivi prestabiliti e soddisfare gli standard del gigante tecnologico. Secondo quanto riportato in una recente comunicazione ufficiale, uno dei servizi più longevi della società ossia Google Play Music verrà presto sostituito da YouTube Music.
Luca Rocchi,

YouTube Music sostituirà ufficialmente Google Play Music e sarà la nuova piattaforma per ascoltare musica e creare playlist. Google annuncia l'addio al proprio servizio di musica in streaming on demand, svelato nel corso del 2011 per competere con il servizio di Apple Music, e adottato da "appena" 15 milioni di utenti abbonati conquistati in quasi 10 anni. Il passaggio tra le due piattaforme avverrà tra ottobre e la fine dell'anno in corso; a partire dal 31 dicembre infatti non sarà più possibile eseguire l'accesso al servizio. 

Gli utenti di Google Play Music potranno trasferire le proprie raccolte e playlist direttamente su YouTube Music seguendo la procedura suggerita da Google e utilizzando il tool messo a disposizione. Oltre a migrare le proprie preferenze sulla piattaforma di YouTube, sarà possibile scaricare qualsiasi brano acquistato o caricato in Google Play Music. In aggiunta, tramite Google Takeout, si potrà trasferire anche l'elendo delle stazio preferite. 

Google avviserà gli utenti prima che perdano definitivamente l'accesso ai dati e alla propria raccolta di Google Play Music, così da permettere la migrazione entro i tempi prestabiliti. Per eventuali dubbi vi consigliamo di consultare le pagine di assistenza di Google che vi riportiamo di seguito.

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 08 > Google elimina il suo servizio di streaming "Play Music"
Luca Rocchi, 2020-08-11 (Update: 2020-08-11)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.