Notebookcheck

Test AVM FritzBox 7590: il funzionamento ed il potenziale sono i punti di forza

Klaus Hinum, 👁 Klaus Hinum (traduzione a cura di G. De Luca), 10/03/2019

Il Fritzbox 7590 è l'attuale modello di punta di AVM e offre funzionalità di router WLAN, oltre a modem DSL, telefonia DECT, mesh WLAN e funzionalità smart home limitate. Esaminiamo il modello di punta nel test.

Hardware

Il design del Fritz!box è piacevolmente discreto e grazie alle antenne WLAN mancanti non disturba esteticamente. La maggior parte dei collegamenti si trovano sul retro, il che rende facile nascondere i cavi LAN. La plastica utilizzata non è eccezionale al tatto, ma fortunatamente graffi e polvere non sono molto visibili sulla plastica bianca come sulle solite superfici nere lucide. Tutto sommato, il router fa un'ottima impressione.

Software

Interfaccia web ben strutturata e completa del Fritzbox
Interfaccia web ben strutturata e completa del Fritzbox

Il grande Fritzbox offre numerose caratteristiche hardware e un vasto repertorio software. Il produttore AVM attribuisce grande importanza alla semplicità d'uso. Ciò è visibile dall'installazione alla successiva configurazione. L'interfaccia web accessibile tramite fritz.box è strutturata in modo chiaro e non ha lasciato per nulla a desiderare nel test. Aggiornamenti, funzioni diagnostiche e supporto app sono tra i punti di forza.

Router WLAN

Purtroppo, il 7590 non supporta ancora il nuovo Wi-Fi 6 (802.11ax), ma è ancora limitato al Wi-Fi 5 (802.11ac). Può funzionare simultaneamente nelle bande 2.4 e 5 GHz e, opzionalmente, solo con un SSID e la commutazione automatica tra le due larghezze di banda. Tuttavia, questo ha funzionato solo in modo limitato nel test con Mac e iPad. Nella zona grigia in cui è ancora possibile ricevere 5 GHz, ma non è stata raggiunta una buona velocità di trasmissione dati o una connessione stabile, il Fritzbox non ha fatto slo switching automatico. Questo problema è presente anche con i terminali con reti separate (SSID), ma è necessario commutare manualmente l'opzione sulla frequenza di 2,4 GHz.

A questa velocità si noteranno le antenne esterne mancanti rispetto al nostro router di riferimento Linksys EA8500. Se c'è un soffitto di cemento e un muro di mattoni tra il router e il notebook, rileviamo velocità di trasmissione dati molto più basse rispetto al router Linksys. Tuttavia, otteniamo una connessione stabile e le prestazioni sono sufficienti ad alimentare una piccola casa unifamiliare (con installazione centrale). 

Emissioni

Il Fritz!Box 7590 era relativamente caldo durante test. Abbiamo misurato 41°C nella parte superiore bianca e fino a 48°C nelle fessure di ventilazione. Il consumo energetico è di 10 - 11 Watt nel telaio (= max. 96 kWh e quindi circa 29 Euro a 30 Cent/kWh all'anno). 

Fritz!WLAN Repeater 1750E

Per una facile espansione della rete e del raggio d'azione WLAN
Per una facile espansione della rete e del raggio d'azione WLAN
Il ripetitore diventa relativamente caldo con 3 hotspot sulla superficie.
Il ripetitore diventa relativamente caldo con 3 hotspot sulla superficie.

Se il raggio d'azione non è sufficiente, la rete WLAN può essere estesa tramite mesh. Nel test abbiamo utilizzato il Fritz!WLAN Repeater 1750E per aumentare la portata. Il ripetitore viene configurato rapidamente (basta premere contemporaneamente un pulsante alla prima installazione sul router e sul ripetitore) e si espande in modo affidabile la rete. Il raggio d'azione del ripetitore è comunque limitato e la posizione deve essere scelta bene (dato che ha ancora bisogno di una buona ricezione al router). La porta Gigabit LAN integrata con la quale è anche possibile collegare il ripetitore al router via LAN o creare un bridge WLAN ad un dispositivo cablato (ad es. un desktop).

Con un consumo energetico di 3-4 Watt (= max 10,5 Euro all'anno) il ripetitore non ha avuto bisogno di troppa energia durante il test, ma la superficie diventa relativamente calda. Abbbiamo rilevato 42°C sul lato superiore.

FRITZ!Powerline 1260E

Le prestazioni Powerline dipendono dalle linee
Le prestazioni Powerline dipendono dalle linee

Un'altra possibilità di espansione della rete senza cablaggio aggiuntivo è il 1260E Powerline Set. In questo modo è possibile utilizzare i cavi elettrici esistenti in casa. In una vecchia casa a schiera di circa 15 anni utilizzata per il test, tuttavia, questo ha funzionato solo nello stesso circuito con una buona velocità di trasmissione dati. Circuiti elettrici diversi in piani diversi hanno portato solo a basse velocità e nessun vantaggio al collegamento diretto WLAN. Tuttavia, come per gli altri prodotti AVM, l'installazione è stata facile da realizzare.

FRITZ!DECT 200

Presa di controllo remoto con misurazione della corrente
Presa di controllo remoto con misurazione della corrente

Oltre alle funzioni di rete, il Fritzbox e le funzioni DECT integrate (per telefoni senza fili) possono essere utilizzate anche per implementare le funzioni smart home. Il Fritz!Dect 200 è una presa di corrente intelligente che può essere controllata tramite router e app e può anche misurare la corrente dei dispositivi collegati. Anche in questo caso, l'installazione è stata relativamente semplice e la piccola spina ha funzionato senza problemi.

Giudizio Complessivo

Il Fritz!Box 7590 è un router WLAN con un funzionamento semplice ed ampie funzionalità. Grazie alla mancanza di antenne esterne, AVM raggiunge un design discreto che può essere facilmente integrato in qualsiasi casa. In questo modo si sacrificano un po' di portata e prestazioni WLAN. Ci è piaciuto molto il funzionamento tramite interfaccia web e app nel test e i numerosi accessori (opzionali) come la semplice configurazione e la gamma di funzioni. Possiamo quindi raccomandare il Fritz!box e gli accessori con la coscienza pulita e non vediamo l'ora di vedere i prossimi prodotti Wi-Fi 6 (802.11ax) di AVM.

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Test AVM FritzBox 7590: il funzionamento ed il potenziale sono i punti di forza
Klaus Hinum, 2019-10- 3 (Update: 2019-10- 3)