Notebookcheck

Svelati tutti i dettagli della fotocamera posteriore di Xperia 1 II

Il nuovo dispositivo di punta di Sony Xperia è stato annunciato oltre due mesi fa e per poterlo acquistare sarà necessario attendere ancora un breve periodo, dal momento che la commercializzazione è attesa per la fine della primavera. Durante una intervista, gli esponenti di Sony Xperia hanno voluto precisare alcuni aspetti che caratterizzeranno il comparto fotografico del nuovo top di gamma.
Luca Rocchi,

Come sappiamo da precedenti interviste e rumor, il comparto fotografico di Xperia 1 II rappresenta il vero punto di forza di questo smaartphone ed eredita parte delle funzionalità dalle fotocamere mirrorless di fascia alta Sony α. Ad esempio, Sony ha ri-adattato il trattamento antiriflesso T* (comune alle lenti Zeiss) su questo dispositivo per evitare che i raggi di luce vengano riflessi sugli obiettivi e possano pertanto creare quel fastidioso effetto fantasma.

A differenza di Huawei, Samsung e OnePlus, Sony adotta tre sensori da 12 MP destinati alla cattura di immagini grandangolari, ultra grandangolari e zoom. Mentre i primi due sensori condividono il medesimo sistema di rilevamento di fase (PDAF), il sensore per lo zoom ne utilizza uno specifico e dedicato. Tutti i sensori beneficiano della messa a fuoco Eye-AF recentemente introdotta anche sui corpi semi-professionali Sony Alpha. Come è facile intuire, la messa a fuoco rappresenta una delle peculiarità più importanti di questo dispositivo; il PDAF copre il 70% del frame con una precisione di 4 volte superiore rispetto ad Xperia 1. La messa a fuoco viene poi ulteriormente migliorata utilizzando il sensore ToF 3D abbinato all'intelligenza artificiale.

A completare il pacchetto sarà presente un'avanzata applicazione, denominata Photography Pro, caratterizzata da un'interfaccia professionale con tutti gli strumenti necessari a portata di mano come: le diverse modalità di scatto, la velocità dell'otturatore, la gestione dei livelli ISO e molto altro. 

Riportato in un comunicato della stampa tedesca, Sony Xperia 1 II sarà proposto ad un prezzo di 1119 Euro. Non ci rimane che attendere per maggiori informazioni. Di seguito vi riportiamo le specifiche conosciute sino ad ora.

Xperia 1 II
Display 6.5" OLED 4K, HDR, 90Hz
SoC Qualcomm Snapdragon 865 5G
RAM 8 GB
Storage 256 GB UFS 2.1 espan.
Fotocamera frontale 8 MP
Fotocamera posteriore Wide: 12 MP, f/1.7, 24mm
Tele: 12 MP, f/3.4, zoom opt 3x, 70mm
Ultrawide: 12 MP, f/2.6, 16mm
ToF: 0.3 MP
Connettività 5G, Wi-Fi ax dual band, BT 5.0, NFC, GPS, USB 3.1 Type-C
Batteria 4000 mAh
Certificazione IP65 / IP68
Dimensioni 166 x 72 x 7.9 mm, 181 g
Sistema operativo Android 10
Il sistema di messa a fuoco iToF 3D (Image Source: GSMArena)
Il sistema di messa a fuoco iToF 3D (Image Source: GSMArena)
PDAF all'opera (Image Source: GSMArena)
PDAF all'opera (Image Source: GSMArena)
Il software Photography Pro (Image Source: GSMArena)
Il software Photography Pro (Image Source: GSMArena)
Le funzionalità condivise con Sony Alpha (Image Source: GSMArena)
Le funzionalità condivise con Sony Alpha (Image Source: GSMArena)
(Image Source: GSMArena)
(Image Source: GSMArena)
(Image Source: GSMArena)
(Image Source: GSMArena)

Source(s)

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 05 > Svelati tutti i dettagli della fotocamera posteriore di Xperia 1 II
Luca Rocchi, 2020-05- 5 (Update: 2020-05- 5)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.