Notebookcheck Logo

Recensione di Gocycle G4: la bici elettrica pieghevole con turbo

Elegante velocista La Gocycle G4 dimostra che le biciclette elettriche pieghevoli non devono essere per forza stantie e soffocanti. Non solo ha un design elegante e si ripiega in dimensioni compatte, ma offre anche una coppia e una spinta impressionanti. Leggete la nostra recensione per scoprire quanto è valida e se vale la pena acquistarla.

Le biciclette pieghevoli sono attualmente molto diffuse sia in città che per le vacanze in campeggio e simili. È possibile piegarle facilmente, ad esempio, per portarle con sé sui mezzi pubblici o caricarle nel bagagliaio dell'auto. Tuttavia, le biciclette pieghevoli hanno una certa immagine associata ai pensionati.

La Gocycle G4 è una e-bike premium che vuole porre fine a questa immagine. Non solo ha un design elegante e moderno, ma nasconde abilmente la sua potenza nel motore del mozzo anteriore e nella batteria integrata nel telaio. Abbiamo dato un'occhiata dettagliata alla Gocycle G4 per vedere come si comporta questa elegante e-bike nell'uso quotidiano.

Comoda e-bike che si ripiega in dimensioni compatte

Inizieremo questa recensione esaminando la caratteristica forse più importante del Gocycle G4. E non stiamo nemmeno parlando della trasmissione elettrica (di cui parleremo più avanti), ma piuttosto del meccanismo di ripiegamento. La Gocycle G4 viene spedita in una scatola straordinariamente compatta per una bicicletta elettrica. Una volta estratta dalla scatola, la bicicletta mostra immediatamente le sue dimensioni molto compatte (L x P x A), misurando circa 84 x 40 x 75 cm (33 x 16 x 30") nel suo stato ripiegato.

La Gocycle G4 deve essere dispiegata prima del (primo) utilizzo. Aprire la bicicletta è un processo semplice, non è necessario frequentare un corso di origami per farlo. Innanzitutto, bisogna aprire il telaio, che ha una cerniera al centro ed è tenuto insieme da una cinghia di gomma. Quindi si innesta il meccanismo di bloccaggio, facile da usare, sotto la sella (non ancora installata). Per sbloccare il meccanismo di chiusura si può utilizzare il piccolo fermo rosso.

Piegare il Gocycle G4...
Piegare il Gocycle G4...
è altrettanto facile che assemblarlo...
è altrettanto facile che assemblarlo...
solo nell'ordine inverso.
solo nell'ordine inverso.
Il Gocyle G4 può essere ripiegato...
Il Gocyle G4 può essere ripiegato...
in un pacchetto compatto in pochi semplici passi.
in un pacchetto compatto in pochi semplici passi.
Avrete sempre a portata di mano questo strumento per regolare l'altezza della sella.
Avrete sempre a portata di mano questo strumento per regolare l'altezza della sella.

Il passo successivo consiste nel ripiegare il manubrio, che funziona con lo stesso meccanismo di bloccaggio. Quindi si aprono i pedali, si inserisce la sella nel tubo sella e la si stringe. La chiave a brugola per regolare inizialmente l'altezza della sella può essere comodamente riposta sotto la sella, in modo da poterla portare sempre con sé. Il reggisella può essere estratto abbastanza, il che significa che questa e-bike compatta è in grado di accogliere anche i ciclisti più alti.

Alla fine, è bastato un minuto per preparare l'e-bike. È anche altrettanto veloce da ripiegare (vedi foto sopra) se si desidera, ad esempio, trasportarla o mantenerla compatta quando la si ripone in un piccolo appartamento di città. Complessivamente, la bicicletta pesa circa 17,5 kg, il che la rende un'opzione piuttosto leggera tra le e-bike. Può essere trasportata su una rampa di scale o caricata sul retro di un'auto senza troppo sforzo. Molte altre e-bike disponibili al momento sono molto più pesanti.

E-bike con tre velocità e qualità costruttiva superiore

Come dimostrato dai nostri test, l'e-bike è robusta come una bici normale senza piega centrale, anche quando il peso del ciclista si avvicina al limite specificato di 100 kg (220 lb). Potete stare tranquilli se siete preoccupati o se avete ricordi di vecchie biciclette pieghevoli che facevano un po' troppo rumore per i vostri gusti. Considerando che si tratta di un prodotto di alta gamma con un prezzo all'altezza, qualsiasi cosa diversa da questa sarebbe una delusione.

La Gocycle G4 è equipaggiata con un mozzo Shimano Nexus a 3 velocità, ruote da 20 pollici con pneumatici spessi (406-60, 20 x 2,25) e freni a disco anteriori e posteriori integrati, poco visibili. Una caratteristica che colpisce è il cavalletto a doppia gamba che sostiene l'e-bike e ne garantisce il parcheggio in modo stabile. Mentre i parafanghi sono inclusi, la bicicletta purtroppo non viene fornita con un portapacchi. È possibile acquistarne uno separatamente, ma costerà altri 240 euro (280 dollari). La porta USB-C sul manubrio è una funzione comoda che consente di ricaricare uno smartphone, ad esempio.

La catena e le ruote dentate sono completamente coperte
La catena e le ruote dentate sono completamente coperte
Manubrio: cambio a destra; boost (rosso) e USB-C (con copertura protettiva) a sinistra
Manubrio: cambio a destra; boost (rosso) e USB-C (con copertura protettiva) a sinistra
Una luce adeguatamente luminosa è montata sul...
Una luce adeguatamente luminosa è montata sul...
così come la parte posteriore
così come la parte posteriore

Naturalmente, dobbiamo anche soffermarci brevemente sul design eccezionale e dinamico che non si adatta all'immagine obsoleta di una bicicletta pieghevole. Le eleganti ruote anteriori e posteriori, ciascuna con cinque raggi XXL, sono collegate al telaio solo sul lato destro tramite la forcella anteriore monobraccio e il supporto della ruota posteriore insieme al Cleandrive, conferendo alla bicicletta un aspetto piuttosto anticonvenzionale. Nel complesso, la Gocycle G4 è sicuramente una delle e-bike pieghevoli più eleganti sul mercato. Inoltre, riesce a nascondere la maggior parte dei suoi componenti tecnici, tra cui la catena (nessun rischio di macchie di grasso), i cavi e così via. Il produttore ha anche scelto di utilizzare materiali di alta gamma, tra cui magnesio, alluminio e, se siete disposti a pagare di più, fibra di carbonio.

Il motore G4drive offre una coppia di 70 Nm e una spinta turbo

Parliamo del sistema di trasmissione e della nostra esperienza in sella al Gocycle G4. Quando si inizia a pedalare, si nota subito come si comporta il motore al mozzo anteriore G4drive da 250 watt. A differenza di un motore al mozzo posteriore, il G4drive più o meno tira la bicicletta dietro di sé invece di spingerla.

Il motore è praticamente invisibile nel mozzo della ruota anteriore
Il motore è praticamente invisibile nel mozzo della ruota anteriore

In modalità standard, la prima pedalata porterà immediatamente un grande sorriso sul vostro viso. Questo perché il motore entra in funzione e inizia a "tirare" la bicicletta (invece di spingerla). Gocycle G4 è anche in grado di accelerare rapidamente fino alla velocità di crociera grazie alla generosa coppia di 70 Nm. Può raggiungere facilmente i 25 km/h, la velocità massima oltre la quale in Europa è vietato fornire assistenza a un motore di e-bike. Vi accorgerete di quanto il motore vi assista durante la corsa solo quando superate il limite di velocità di 25 km/h o quando la e-bike è spenta. Il motore è appena percettibile e regola il livello di assistenza in base alla forza della pedalata con l'aiuto di un sensore.

È possibile utilizzare il piccolo pulsante rosso di potenziamento sul manubrio sinistro per rendere la Gocycle G4 ancora più divertente da guidare. Premendo il pulsante si sblocca la "potenza aggiuntiva" e il motore tira con una forza ancora maggiore, che si sente sicuramente sui glutei. È una funzione utile non solo per le salite, ma anche per le partenze da fermo e i sorpassi. Detto questo, un uso intensivo della funzione boost avrà ovviamente un impatto sull'autonomia della moto.

60 km con una sola carica sono realistici

A proposito, siamo arrivati a uno degli argomenti più importanti nella recensione di una e-bike: l'autonomia. La batteria da 300 Wh è completamente nascosta nel telaio, ma può essere rimossa per la manutenzione. È possibile ricaricare la batteria attraverso la porta del caricabatterie situata sul lato del telaio. L'interruttore di accensione/spegnimento si trova sul lato opposto.

Batteria integrata nel telaio
Batteria integrata nel telaio
Porta del caricabatterie
Porta del caricabatterie
Interruttore on/off
Interruttore on/off
Caricabatterie
Caricabatterie

Secondo il produttore, il Gocycle G4 ha un'autonomia fino a 65 km (40 miglia), che naturalmente dipende dall'utilizzo. I nostri giri di prova sono stati abbastanza impegnativi a causa del carico, del terreno a volte leggermente collinare e delle alte velocità di guida (ma per lo più con poche soste). Tuttavia, in queste condizioni la bicicletta può realisticamente percorrere dai 50 ai 60 km (31-37 miglia). Purtroppo, il livello della batteria viene visualizzato a scatti del 20%, il che rende un po' difficile determinare l'autonomia residua. La batteria impiega circa tre ore per essere ricaricata con il caricabatterie in dotazione, che pesa appena 900 g (2 lb)

In definitiva, questa autonomia dovrebbe essere sufficiente per la maggior parte degli utenti che cercano una e-bike pieghevole. La Gocycle G4 non è sicuramente pensata per le corse molto lunghe, anche se può percorrere comodamente diversi chilometri. Nonostante le ruote da 20 pollici siano piuttosto piccole, gli pneumatici spessi rendono la guida della bicicletta piuttosto confortevole. Anche l'attacco della ruota posteriore con 25 mm (1") di escursione della sospensione contribuisce al comfort di guida. Purtroppo non ci sono sospensioni anteriori.

L'app è (quasi) indispensabile

Il Gocycle G4 è dotato di una propria app. Oggi non è più un'eccezione, ma la regola. Sebbene l'app GocycleConnect sia stata in grado di stabilire una connessione iniziale con l'e-bike senza problemi, ha sicuramente ancora margini di miglioramento.

Oltre a una panoramica personalizzabile con molte informazioni sulle corse effettuate oggi o durante la settimana, l'app offre anche molte opzioni nelle impostazioni e altro ancora. All'inizio può risultare un po' opprimente. L'app è solo parzialmente localizzata per le regioni non anglofone; nella versione iOS, alcune cose sono ancora disponibili solo in inglese (non abbiamo testato l'app Android ). Mancano inoltre una funzione di salvataggio dei viaggi e una funzione di tracciamento per registrare le corse.

La schermata iniziale con le informazioni sulla corsa
La schermata iniziale con le informazioni sulla corsa
Sono disponibili tre modalità predefinite
Sono disponibili tre modalità predefinite
La caratteristica del motore può essere personalizzata
La caratteristica del motore può essere personalizzata

L'app presenta una funzione molto utile. Alla voce "selezione modalità" è possibile non solo scegliere tra quattro diverse modalità (City, Eco, Sport e Custom) ma anche personalizzare il livello di assistenza del motore in relazione allo sforzo sui pedali in base alle proprie preferenze. Ad esempio, è possibile sfruttare tutta la potenza del motore mentre si pedala con uno sforzo minimo (simile alla modalità City preimpostata) o attivare l'assistenza alla pedalata solo quando si inizia a pedalare molto forte.

Personalizzazione della schermata iniziale.
Personalizzazione della schermata iniziale.
L'app offre molte opzioni nelle impostazioni.
L'app offre molte opzioni nelle impostazioni.
È presente anche uno strumento di diagnostica.
È presente anche uno strumento di diagnostica.

A nostro avviso, è fastidioso e poco pratico che non si possa fare molto senza l'app. Sulla e-bike stessa non c'è modo di configurare o modificare il livello di assistenza durante la corsa. Ciò significa che si viaggerà sempre nella stessa modalità selezionata tramite l'app, finché non la si cambia sullo smartphone. Sarebbe molto più comodo se si potesse scegliere tra diverse modalità predefinite o personalizzate utilizzando un interruttore sulla bicicletta.

Cinque LED forniscono informazioni sulla batteria e sul livello di assistenza
Cinque LED forniscono informazioni sulla batteria e sul livello di assistenza

Il Gocycle G4 non ha nemmeno un display. Senza il supporto per smartphone e l'app, non è possibile visualizzare molte informazioni sulla corsa. Al posto dello schermo, ci sono cinque LED al centro del manubrio che indicano il livello della batteria (che diminuisce con il livello della batteria) e il livello di assistenza attuale del motore (che aumenta con il livello di assistenza). E già che ci siamo: sarebbe bello avere una o due velocità in più per ottenere una gradazione leggermente più fine e la possibilità di pedalare più lentamente con l'aiuto di una marcia superiore. In questo modo il Gocycle G4 sarebbe più adatto alle corse più lunghe.

Un'altra cosa: una volta spenta l'e-bike, i dati della corsa precedente saranno praticamente scomparsi. L'app mostrerà solo la velocità media e la distanza cumulativa percorsa nella giornata, ma nessun altro tipo di dati. Lo troviamo fastidioso.

Verdetto sul Gocycle G4: ci aspettavamo un po' di più per il suo prezzo...

Il Gocycle G4 non è certo economico, con il suo prezzo di vendita consigliato di 3.799 euro (3.999 dollari). Per il suo prezzo, colpisce per la qualità costruttiva di alto livello, la struttura robusta e il design elegante. Tuttavia, ci aspettavamo un po' di più per quanto riguarda alcuni aspetti tecnici.

Sì, il motore al mozzo anteriore spinge la bici con grande potenza, ancora di più quando si preme il pulsante boost. La e-bike compatta è comoda da guidare nonostante le ruote piccole e può essere utilizzata anche per viaggi più lunghi.

Oltre alla connettività con le app (che ha aperto molte possibilità, ma ha anche lasciato un certo potenziale inutilizzato), pensiamo che la bici sarebbe non solo bella ma anche adatta all'uso quotidiano se ci fossero un display e un selettore di modalità sul manubrio, in modo che l'utente non debba continuamente cercare il proprio smartphone. La connettività delle app è ottima, ma non dovrebbe essere imposta all'utente. Detto questo, la bicicletta è comunque piacevole da guidare con una sola modalità, che può essere configurata secondo le necessità.

Tutto sommato, sono molte le cose che ci sono piaciute del Gocycle G4 durante la nostra recensione. Ma il produttore fa pagare molto bene la qualità della bicicletta e il suo potente motore, anche se la sua autonomia è piuttosto nella media rispetto alle e-bike "grandi".

Prezzo e disponibilità

La Gocycle G4 è disponibile a un prezzo di 3.799 euro (3.999 dollari) direttamente dal produttore. È disponibile nei colori bianco, nero opaco e blu.

In alternativa, esiste una variante in carbonio che costa circa 200 euro (200 dollari) in più, ma non è più leggera. Gocycle offre anche il G4i, un modello che utilizza anch'esso il carbonio e pesa mezzo chilogrammo in meno, nonostante abbia una batteria più grande. Ma per questo modello è previsto un prezzo elevato di 5.499 euro (4.999 dollari).

Please share our article, every link counts!
.170
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione di Gocycle G4: la bici elettrica pieghevole con turbo
Marcus Schwarten, 2022-08-19 (Update: 2022-08-19)