Notebookcheck

Recensione della Workstation HP ZBook 17 (E9X11AA-ABA)

Il notebook dei sogni? HP ha cambiato il nome della sua workstation mobile in ZBook, dotandola non solo di un nuovo monitor, ma anche di un case rinnovato e di componenti aggiornati. La nostra recensione dettagliata svelerà se questi cambiamenti sono sufficienti per riportare questa workstation in cima alla classifica.
Tobias Winkler, Sabine Kückemanns (traduzione a cura di Alessandro De Blasis), 🇺🇸 🇩🇪 ...

Per la recensione originale in Tedesco, cliccare qui.

Dopo Dell, Fujitsu e Lenovo, HP è uno dei tradizionali produttori di potenti workstation mobile. Questi notebook sono progettati prevalentemente per essere usati come affidabili macchine aziendali, dato che offrono un livello di configurazione, un supporto ed opzioni di garanzia sopra la media. Un'ulteriore caratteristica che favorisce la vendita delle workstation mobili è la presenza di schede grafiche dedicate (ottimizzate per le applicazioni 3D professionali, dotate di caratteristiche speciali come la certificazione ISV, driver speciali, opzioni del BIOS modificate e affidabilità garantita) delle quali devono essere dotate e che - naturalmente - dovranno garantirgli prestazioni eccellenti.

Quest'anno, le workstation mobili di HP vengono offerte ancora una volta in tre differenti dimensioni, a partire dal compatto HP ZBook 14 per gli scenari d'uso mobili, l'HP ZBook 15 nel mezzo, fino ad arrivare all'HP ZBook 17, che offre il maggior quantitativo di spazio per la componentistica di alto livello.

Per questa recensione, abbiamo ottenuto un prototipo dell'HP ZBook 17 (nella versione Inglese). Potrebbero esserci quindi dei sostanziali cambiamenti tra questa versione e quella che finirà nei negozi, un fattore che va considerato nella valutazione dell'ZBook 17.

La varietà delle caratteristiche delle quali lo ZBook 17 è dotato potrebbe essere inusuale, ma comunque attraente. Per i principianti, HP ha scelto di includere una Quadro K610M, scheda video professionale Nvidia di fascia bassa (piuttosto che una GPU di classe media o alta), una scelta che resterà la stessa anche per la versione finale. D'altra parte, ha equipaggiato la workstation mobile di uno schermo DreamColor, uno schermo IPS dall'eccezionale copertura dei colori, che si tratta di una vera (nonchè molto costosa) rarità anche per i più pregiati notebook business. Allo stesso modo, 16 GB di RAM sono molti, la CPU Intel Core i7-4900MQ è potentissima, ma 128 GB di spazio su SSD potrebbero non essere abbastanza per tutti gli scenari d'uso – per lo meno, sarà possibile aggiungere ulteriori HDD ed SSD.

Non siamo riusciti ad identificare esattamente la nostra configurazione presso nessun negozio al momento in cui scriviamo, e non è ancora possibile creare configurazioni individuali per lo ZBook 17 nel negozio online HP, per questo nono possiamo fare una stima precisa del prezzo. Differenti configurazioni possono avere un prezzo a partire da approssimativamente 2000 Euro (~$2718).

Case

How we test - Case

HP EliteBook 8770w DreamColor
HP EliteBook 8770w DreamColor
HP ZBook 17 DreamColor
HP ZBook 17 DreamColor
HP ProBook 470
HP ProBook 470

Il rinnovato aspetto delle nuove workstation mobili di HP assomiglia molto a quello dei recenti ProBooks ed EliteBooks, dominati da linee diritte, elementi semplici ed una parte esterna meno "frastagliata" rispetto al predecessore, l'HP EliteBook 8770w. Le superfici esterne in metallo sembrano solide e di qualità. Sia la cornice dello schermo che la parte inferiore dello schermo sono costruite in una poco attraente ma solida plastica. La stabilità e la resistenza torsionale dello ZBook 17 sono di alto livello, al pari del precedessore. Gli appoggi dei polsi sono rigidi e le cerniere non causano ondeggiamenti. Sostanzialmente, questo prototipo si avvicina già molto alla qualità che ci si aspetterebbe da un prodotto finale. Cose come il piccolo graffio che abbiamo notato su una cerniera sicuramente non accadrà al cliente quando esaminerà il notebook da vicino nella sua versione finale.

Una cover di manutenzione si trova, al solito, sotto al notebook. Può essere aperta senza svitare alcuna vite. Qui troviamo anche la batteria da 83 Wh, che accompagna la parte finale del case (essa può essere rimossa non appena viene collegato alla presa di corrente dato che non ci sono piedini di appoggio sotto il ventre di questa bestia).

Uno degli svantaggi principali dell'avere una workstation da 17 pollici? Il suo peso di 3.78 kg, più l'alimentatore che pesa ulteriori 900 grammi. Ciò significa che lo ZBook 7 può essere comunque portato in giro, ma per scenari fortemente orientati al mobile, un HP ZBook 14 o un Dell Precision M3800 potrebbero essere una scelta più indicata.

Connectivity

How we test - Connectivity

In termini di opzioni di connettività, ci sono alti e bassi. A partire da questi ultimi, la maggior parte delle porte sono troppo ravvicinate l'una all'altra invece di essere disposte più uniformemente sugli interi lati. Risulterà quindi fin troppo facile bloccare l'accesso alle porte vicine facendo uso di cavi speciali, pen drive voluminose o adattatori, rendendole inutilizzabili. Dell ha fatto un lavoro migliore e per anni con la sua linea Precision, distribuendo alcune porte persino sul retro del notebook.

Una delle cose migliori riguardo alla varietà delle interfacce, è la presenza della Intel Thunderbolt (conosciuta anche nel mondo dei computer Mac di Apple), che permette di utilizzare dispositivi esterni in serie grazie all'elevata banda che raggiunge fino a 10 Gbit/s. Per testarla, abbiamo potuto usare solo un adattatore Seagate GoFlex Thunderbolt-SATA. Sfortunatamente, mentre l'adattatore viene riconosciuto dal sistema, non è lo stesso per i nostri hard disk esterni. Secondo i messaggi di errore del driver Thunderbolt, dovrebbe trattarsi di qualche tipo di incompatibilità specifica con questo adattatore Seagate – a parte questo, è possibile utilizzare uno schermo Thunderbolt senza alcun problema. Periferiche esterne Thunderbolt dovrebbero funzionare egregiamente.

Oltre alla porta Thunderbolt, abbiamo tre porte USB 3.0 (una può anche ricaricare a notebook spento), una porta USB 2.0, una DisplayPort, una VGA ed un card reader. Al fine di estendere le funzionalità di questo notebook (qualche porta potrebbe mancare), abbiamo uno slot ExpressCard/34/54 sul lato sinistro ed una docking port sotto. La porta Thunderbolt può essere usata allo stesso scopo, ma al momento, non esistono molte periferiche nell'ecosistema Windows.

Sinistra: USB 3.0, DisplayPort, Thunderbolt, USB 3.0, Smart Card Reader, ExpressCard
Sinistra: USB 3.0, DisplayPort, Thunderbolt, USB 3.0, Smart Card Reader, ExpressCard
Retro: Gigabit Ethernet, alimentazione
Retro: Gigabit Ethernet, alimentazione
Destra: Card reader, jack audio, USB 2.0, USB 3.0, drive ottico, VGA
Destra: Card reader, jack audio, USB 2.0, USB 3.0, drive ottico, VGA
Frontale: nessuna porta
Frontale: nessuna porta

Comunicazioni

L'HP ZBook 17 è dotato di un modulo Intel Centrino Advanced-N 6235 a sua volta equipaggiato con due antenne, supporta sia la banda 2.4 GHz che la 5 GHz, raggiunge fino a 300 Mbit/s (limite teorico) ed ha il Bluetooth 4.0 integrato. Nell'uso pratico, non si notano problemi di connessione o di scarso segnale. Abbiamo anche una webcam 720p – abbastanza buona per le videochiamate, m che tende a produrre immagini rumorose non appena il livello di luce ambientale scende. L'unica opzione via cavo è la Gigabit Ethernet sul retro.

Sicurezza

Il nostro esemplare di test ha tutti i fiocchi e controfiocchi, a partire dal lettore di impronte digitali, lettore di smart card, TPM 1.2, supporto per l'Anti-Theft di Intel ed un'ampia gamma di opzioni di sicurezza – molte possibilità pensate per mettere al sicuro i propri dati.

Accessori

Non ci sono accessori inclusi allo ZBook 17. A pagamento, è possibile avere un buon numero di periferiche ed altri prodotti, come la giusta docking station (come la HP 2012 per 240 Euro (~$326) o la HP Advanced 2012 per 270 Euro (~$367)), alimentatori, batterie aggiuntive, adattatori vari o drive esterni, specifici per lo ZBook o universali.

Manutenzione

Esemplare: La cover di manutenzione può essere aperta facilmente tirando due levette. Soto di essa troviamo i componenti essenziali e slot vuoti. Due slot RAM aggiuntivi si trovano sotto la tastiera. Nell'esemplare di test, questi due sono già occupati da banchi da 4 GB. Il restante slot libero mSATA può essere acceduto tramite SATA-III, offrendo velocità di trasferimento fino a 600 MB/s (il nostro mSATA-SSD Crucial M4 ha raggiunto una velocità di lettura di 384 MB/s nei nostri test). Oltre questo, abbiamo uno slot m.2 libero - non testato- ed anche un alloggiamento 2.5 pollici anche se questo prototipo non è dotato del relativo supporto per l'utilizzo di un HDD o SSD aggiuntivo.

Garanzia

Come ci aspettavamo, vista la clientela target di una Workstation HP ZBook, lo ZBook 17 ha 36 mesi di garanzia e può essere estesa attraverso diversi HP Care Pack. Ad esempio, l'estensione a 5 anni con ritiro e riconsegna in un giorno lavorativo costa 320 Euro (~$435).

Input Devices

How we test - Input Devices

Tastiera

La tastiera chiclet del nostro prototipo è nel formato americano (QWERTY), mentre la variante finale dovrebbe avere le appropriate opzioni di localizzazione. Nel complesso, la tastiera ha più di 100 tasti, incluso il tastierino numerico. I tasti direzionali verticali sono un po' piccoli, posizionati troppo vicini l'uno all'altro. Tra i pregi, la tastiera non cede, non ondeggia e non diventa troppo rumorosa. La ridotta escursione dei tasti richiederà un minimo di familiarizzazione, ma in generale è preferibile per chi scrive molto. La tastiera è dotata anche di un sistema di retroilluminazione configurabile. Le combinazioni FN sono colorate diversamente, il che le ha rese più difficili da identificare durante i nostri primi test.

Touchpad

Il touchpad è grande abbastanza (103 x 59 mm; ~4.1 x 2.3 pollici) da consentire gestures a più dita. E' stato diviso in diverse zone, che reagiscono ai tap solo al centro (si tratta di una impostazione che non è possibile cambiare nei settaggi Synaptics). Le gestures multi-touch come la rotazione o lo scrolling con tre dita vanno attivate prima di poter essere usate. Oltre questo, sia la velocità di reazione che le proprietà di scorrimento dell'area di input sono buone, il che porta ad avere un touchpad veloce e preciso. In contrasto con il touchpad liberamente configurabile della Workstation Dell Precision, i sei pulsanti separati non possono essere rimappati - manterranno quindi la loro originaria funzionalità a supporto del touchpad / TrackPoint. Sarà possibile cambiare solo la disposizione dei tasti per i mancini e viceversa. Il TrackPoint è molto preciso, offre quindi una buona alternativa al touchpad anche se richiede un po' di familiarizzazione.

Tastiera
Tastiera
Formato QWERTY
Formato QWERTY
Tastierino numerico
Tastierino numerico
Tasti direzionali
Tasti direzionali
Touchpad
Touchpad
Touchpad e TrackPoint con 6 pulsanti
Touchpad e TrackPoint con 6 pulsanti

Display

How we test - Display

HP ZBook 17 con schermo DreamColor
HP ZBook 17 con schermo DreamColor

HP offre tre diversi schermi per lo ZBook 17, si parte con la variante entry-level in risoluzione HD+ 1600x900 pixels (la più bassa praticamente per un notebook da 17 pollici) ed una luminosità massima dichiarata di 200 cd/m² con rapporto di contrasto 300:1. Oltre questo, è possibile scegliere uno dei due schermi Full HD (1920x1080 pixels), con il meno costoso che offre 300 cd/m², un contrasto 500:1 ed ottimi angoli di visualizzazione. Per ultimo, abbiamo lo schermo Full HD DreamColor che è quello in uso nell'esemplare in test. Si tratta di un pannello IPS a 30-bit con un contrasto ufficiale di 600:1, particolarmente promettente anche per i suoi ottimi angoli di visualizzazione. Ancora più importante, questo pannello dovrebbe coprire il 109% dello spazio dei colori NTSC, il 114% dell'AdobeRGB ed il 154% dello sRGB.

297
cd/m²
305
cd/m²
292
cd/m²
318
cd/m²
320
cd/m²
330
cd/m²
314
cd/m²
298
cd/m²
327
cd/m²
Distribuzione della luminosità
LGD02FC
X-Rite i1Pro 2
Massima: 330 cd/m² Media: 311.2 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 88 %
Al centro con la batteria: 319 cd/m²
Contrasto: 891:1 (Nero: 0.359 cd/m²)
ΔE Color 2.04 | 0.59-29.43 Ø5.5
ΔE Greyscale 2.45 | 0.64-98 Ø5.7
100% sRGB (Argyll 1.6.3 3D)
93% AdobeRGB 1998 (Argyll 1.6.3 3D)
99.22% AdobeRGB 1998 (Argyll 2.2.0 3D)
99.99% sRGB (Argyll 2.2.0 3D)
85.65% Display P3 (Argyll 2.2.0 3D)
Gamma: 2.28

Le nostre solite nove misurazioni attestano i livelli massimi di luminosità da 292 a 330 cd/m² (nella parte superiore sinistra e centrale sinistra rispettivamente) e comunque una ottima omogeneità pari all'88%. In uno scenario d'uso reale, non si notano differenze di luminosità ad occhio nudo, e si vede solo una leggerissima sfumatura di luce sui quattro lati quando si osserva un'immagine totalmente scura. La luminosità può essere modificata con un alto livello di precisione, a partire da 42 cd/m² al punto 0 per passare a 154 cd/m² al punto 8 fino al massimo al punto 20. Stranamente, il nostro esemplare di test (prototipo) è abbastanza lento nel cambiare luminosità tramite i tasti FN, mettendoci circa due secondi prima di rendere visibili gli effetti di un cambiamento.

DreamColor vs. AdobeRGB
DreamColor vs. AdobeRGB
DreamColor vs. NTSC1953
DreamColor vs. NTSC1953
DreamColor vs. sRGB
DreamColor vs. sRGB
Allìesterno
Allìesterno
Allìesterno
Allìesterno
HP mobile Display Assistant
HP mobile Display Assistant
HP mobile Display Assistant
HP mobile Display Assistant

Il contrasto di 891:1, misurato da noi, è attualmente molto migliore di quello dichiarato dal produttore (600:1). I neri sono molto profondi (specialmente per un notebook) e tutti i colori sono vividi. In combinazione con la superba copertura dello spazio dei colori, le immagini ed i giochi appaiono come nella vita reale, permettendo sfumature di tonalità che non è praticamente mai possibile vedere su schermi "normali". Ancora, la copertura però non è ampia come promesso. Nel caso dell'sRGB, 90% è il valore da noi riscontrato, con 93% nel caso dell'AdobeRGB. Una significativa porzione dei colori disponibili resta fuori dagli spazi visualizzabili, tecnicamente non si conta quando si determinano sovrapposizioni. Come accadeva per l'HP EliteBook 8770w, lo ZBook 17 è dotato del software HP mobile display assistant, che rende più veloce la selezione di spazi di colore predefiniti, permettendone il cambiamento a seconda degli scenari d'uso.

Abbiamo analizzato le altre caratteristiche dello schermo due volte, la prima nelle condizioni iniziali e la seconda dopo una calibrazione. Prima della calibrazione, abbiamo notato solo piccoli difetti e pochi DeltaE 2000 con valori superiori a 3 o di 5. Soprattutto nel profilo sRGB offerto dal software HP mobile display assistant che garantisce già un ottimo livello, infatti dopo la calibrazione i risultati sono del tutto simili. E' anche possibile avvicinarsi molto ai colori originali lavorando con lo schermo DreamColor, rendendo la piccola finestra non coperta dell'sRGB e dell'AbobeRGB solo un'inezia.

Scala di grigi
Scala di grigi
Accuratezza dei colori
Accuratezza dei colori
Saturazione dei colori
Saturazione dei colori
Mix colori
Mix colori
Scala di grigi profilo sRGB
Scala di grigi profilo sRGB
Accuratezza dei colori profilo sRGB
Accuratezza dei colori profilo sRGB
Saturazione dei colori profilo sRGB
Saturazione dei colori profilo sRGB
Mix colori profilo sRGB
Mix colori profilo sRGB
Scala di grigi calibrato
Scala di grigi calibrato
Accuratezza dei colori calibrato
Accuratezza dei colori calibrato
Saturazione dei colori calibrato
Saturazione dei colori calibrato
Mix colori calibrato
Mix colori calibrato

La stabilità degli angolo di visualizzazione è ottima. Il pannello IPS permette ai contenuti sullo schermo di essere sempre riconoscibili anche quando visti da angoli estremi con piccolissime variazioni in termini di luminosità e riproduzione dei colori.

Non siamo riusciti a trovare un singolo problema (disomogeneità, dead pixels, aree con differenti sfumature di colore...) con lo schermo del nostro esemplare di test.

Angoli di visualizzazione dell'HP ZBook 17 con schermo DreamColor
Angoli di visualizzazione dell'HP ZBook 17 con schermo DreamColor

Prestazioni

How we test - Performance

Come è avvenuto per gli EliteBooks, a così poco tempo dal lancio, sono disponibili solo poche configurazioni, ad es. in Germania abbiamo solo modelli con CPU Intel Core i7-4700MQ e GPU Nvidia Quadro K3100M o Quadro K4100M. Altre configurazioni dovrebbero diventare disponibili a breve, facilitando la scelta della versione perfetta per ognuno. Il nostro esemplare di test è dotato di Intel Core i7-4900MQ ed Nvidia Quadro K610M uniti a 16 GB di RAM (quattro moduli di RAM occupano tutti i quattro slot disponibili). L'SSD è di soli 128 GB, ma ha una decente partizione di sistema. Un maggior quantitativo di spazio può essere aggiunto facilmente. Per il resto, come abbiamo detto prima però, non sappiamo il prezzo esatto di questa configurazione.

CPU
CPU
caches
caches
scheda madre
scheda madre
memoria
memoria
spd
spd
gpu
gpu
dpc latency checker
dpc latency checker
HD Tune
HD Tune
Informazioni di sistema dell'HP ZBook 17 E9X11AA-ABA

Processore

Conversione audio
Conversione audio
Stress test
Stress test

Il veloce quad-core Intel Core i7-4900MQ è il processore giusto per una workstation. Grazie alla sua tecnologia Hyperthreading (che gli consente fino ad otto thread contemporaneamente) ed all'Intel Turbo Boost, è possibile raggiungere altissimi livelli di prestazioni sia nelle applicazioni single threading che multi threading. Il clock base della CPU di 2800 MHz sale fino a 3800 MHz durante le attività single threading. In Cinebench R10 32-bit, ad esempio, raggiunge 5408 punti (single) e 20313 punti (multi), rispettivamente. La conversione di file audio tramite iTunes viene eseguita a 58.9 volte la velocità originale.

Sotto pieno carico sia della CPU che della GPU, la CPU lavora costantemente a circa 3 GHz. Non siamo riusciti a rilevare alcun throttling o problemi simili. Durante il  funzionamento a batteria, il clock della CPU sale a passi di 100 MHz da 800 MHz (subito dopo lo scollegamento) fino al costante plateau di 2800 MHz. Così, il punteggio in Cinebench R11.5 diminuisce solo leggermente, raggiungendo 1.22 punti (single) e 6.11 punti (multi).

Cinebench R10 Rendering Single 32Bit
5408
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 32Bit
20313
Cinebench R10 Shading 32Bit
6819
Cinebench R11.5 CPU Single 64Bit
1.67 Points
Cinebench R11.5 CPU Multi 64Bit
7.15 Points
Cinebench R11.5 OpenGL 64Bit
27.95 fps
Aiuto

Prestazioni di sistema

Sfortunatamente, il relativamente scarso comparto video, comporta una riduzione dei livelli generali delle prestazioni. A parte questo, non riscontriamo debolezze. Il drive di storage di massa è molto veloce, 16 GB di RAM dovrebbero essere più che sufficienti e, come già detto, le prestazioni della CPU sono di altissimo livello. Ciò significa che non ci saranno molte attività che l'HP ZBook 17 non sarà in grado di gestire  con l'eccezione dei giochi 3D pesanti che utilizzano le DirectX ma senza la disponibilità di alcun driver ottimizzato per lo scopo.

5.7
Windows 7 Experience Index
Processore
Calcoli per secondo
7.7
Memoria (RAM)
Operazioni memoria per secondo
7.7
Grafica
Prestazioni desktop con Windows Aero
5.7
Grafica Gaming
Grafica 3D business e gaming
6.8
Hard disk Principale
Valore trasferimento dati disco
7.9
PCMark Vantage Result
19605 punti
PCMark 7 Score
5362 punti
Aiuto

Dispositivi di Storage

Crucial M4 64 GB mSATA (non incluso)
Crucial M4 64 GB mSATA (non incluso)

L'SSD Micron è molto più veloce di un hard disk convenzionale, garantendo quindi una migliore fluidità nelle attività della vita reale come l'apertura di file o apps e rendendo di conseguenza lo ZBook 17 un notebook molto svelto. Sfortunatamente, i 128 GB (lordi) dell'SSD del quale il nostro esemplare in test è equipaggiato, non sono molti - attualmente, restano accessibili per l'utente solo 43 GB. E' un ottimo drive se lo si usa solo per ospitare la partizione del sistema operativo, utilizzando uno dei molti slot extra per inserire un drive mSATA (SATA-III), un hard drive secondario da 2.5 pollici o anche sostituendo l'unità ottica con un modulo multibay.

Micron RealSSD C400 MTFDDAK128MAM
Valore Minimo di trasferimento: 296.6 MB/s
Valore Massimo di trasferimento: 357.4 MB/s
Valore Medio di trasferimento: 333.4 MB/s
Tempi di accesso: 0.1 ms
Burst Rate: 104.6 MB/s
Utilizzo CPU: 1 %

Scheda Grafica

Oltre alla Quadro K510M, la Nvidia Quadro K610M è una delle GPU entry-level disponibili per i notebook professionali. 192 shader units, 1 GB di GDDR5, un bus di memoria a 64-bit ed una velocità di clock della GPU fino a 945 MHz posizionano (sulla carta)la Nvidia Quadro K610M leggermente sopra la Nvidia GeForce GT 720M presente nei notebook per utenti finali. La Intel HD Graphics 4600 non può essere usata, dato che non supporta i 30 bit dello schermo IPS DreamColor.

La scheda grafica è in grado di offrire prestazioni superiori grazie ad un BIOS adattato ed a driver ottimizzati, che hanno effetti notevoli soprattutto nell'OpenGL. Nei test SPECviewperf11 le prestazioni della GPU vengono valutate relativamente ai programmi CAD. I risultati variano in base al programma in questione, dimostrando che non tutte le schede grafiche professionali sono buone quanto ci si aspetterebbe in tutti i programmi. Come ci aspettavamo, la Nvidia Quadro K610M non è in cima alla lista, a prescindere dal benchmark. Tuttavia, a volte (soprattutto in Lightwave e Pro/Engineer) si avvicina in modo sorprendente all'Nvidia Quadro K2100M usata nel Dell Precision M4800. In altri casi (Solidworks, Catia, Maya, TCVIS, Siemens NX...) la distanza si nota di più, ma la K610M è una buona soluzione di classe media.

Abbiamo confrontato una potente GPU destinata all'utenza finale (Nvidia GeForce GTX 780M presente nello Schenker XMG P703) con la K610M. Questa GPU ha 4 GB di RAM GDDR5, un bus di memoria a 256-bit, una velocità di clock 832 MHz e 1536 processori shader. La GeForce GTX 780M offre risultati peggiori della Nvidia Quadro K610M in tutti i benchmarks OpenGL eccezion fatta per Ensight. Comunque, se si usano programmi come AutoCAD 2013 o Autodesk Inventor - che adesso utilizzano DirectX - entra in gioco la potenza pura, non ottimizzata della GPU, rendendo le GPU per utenti finali la scelta migliore. Raccomandiamo quindi di verificare a priori lo scenario d'uso e di basare la propria scelta su questo.

SPECviewperf 11
1920x1080 Siemens NX (ordina per valore)
HP ZBook 17 E9X11AA-ABA
21.28 fps ∼15%
Dell Precision M4800
30.39 fps ∼22% +43%
HP EliteBook 8570w LY550EA-ABD
23.69 fps ∼17% +11%
Schenker XMG P703
2.54 fps ∼2% -88%
1920x1080 Tcvis (ordina per valore)
HP ZBook 17 E9X11AA-ABA
25.26 fps ∼42%
Dell Precision M4800
33.86 fps ∼57% +34%
HP EliteBook 8570w LY550EA-ABD
18.62 fps ∼31% -26%
Schenker XMG P703
1 fps ∼2% -96%
1920x1080 SolidWorks (ordina per valore)
HP ZBook 17 E9X11AA-ABA
36.1 fps ∼44%
Dell Precision M4800
45.41 fps ∼55% +26%
HP EliteBook 8570w LY550EA-ABD
45.85 fps ∼55% +27%
Schenker XMG P703
11.88 fps ∼14% -67%
1920x1080 Pro/ENGINEER (ordina per valore)
HP ZBook 17 E9X11AA-ABA
15.9 fps ∼66%
Dell Precision M4800
18.97 fps ∼79% +19%
HP EliteBook 8570w LY550EA-ABD
6.27 fps ∼26% -61%
Schenker XMG P703
1.51 fps ∼6% -91%
1920x1080 Maya (ordina per valore)
HP ZBook 17 E9X11AA-ABA
35.14 fps ∼27%
Dell Precision M4800
52.59 fps ∼40% +50%
HP EliteBook 8570w LY550EA-ABD
52.84 fps ∼40% +50%
Schenker XMG P703
15.86 fps ∼12% -55%
1920x1080 Lightwave (ordina per valore)
HP ZBook 17 E9X11AA-ABA
49.84 fps ∼53%
Dell Precision M4800
50.89 fps ∼55% +2%
HP EliteBook 8570w LY550EA-ABD
61.01 fps ∼65% +22%
Schenker XMG P703
20.14 fps ∼22% -60%
1920x1080 Ensight (ordina per valore)
HP ZBook 17 E9X11AA-ABA
17.02 fps ∼8%
Dell Precision M4800
27.43 fps ∼13% +61%
HP EliteBook 8570w LY550EA-ABD
18.8 fps ∼9% +10%
Schenker XMG P703
22.73 fps ∼11% +34%
1920x1080 Catia (ordina per valore)
HP ZBook 17 E9X11AA-ABA
28.32 fps ∼34%
Dell Precision M4800
41.47 fps ∼50% +46%
HP EliteBook 8570w LY550EA-ABD
16.28 fps ∼20% -43%
Schenker XMG P703
12.88 fps ∼16% -55%

Legenda

 
HP ZBook 17 E9X11AA-ABA Intel Core i7-4900MQ, NVIDIA Quadro K610M, Micron RealSSD C400 MTFDDAK128MAM
 
Dell Precision M4800 Intel Core i7-4900MQ, NVIDIA Quadro K2100M, Samsung SSD SM841 256GB MZ7PD256HAFV
 
HP EliteBook 8570w LY550EA-ABD Intel Core i5-3360M, AMD FirePro M4000, Hitachi Travelstar Z7K500 HTS725050A7E630
 
Schenker XMG P703 Intel Core i7-4900MQ, NVIDIA GeForce GTX 780M, Samsung SSD PM841 MZMTD256HAGM

Guardando ai soliti benchmarks DirectX, la Nvidia Quadro K610M è al livello della Nvidia GeForce GT 720M, ottenendo 1306 punti in 3D Mark 11 e 4598 punti in 3D Mark Vantage. La Quadro K610M non riesce a distanziarsi molto dalla Intel HD Graphics 4600, che ottiene 1364 e 6048 punti, rispettivamente.

3DMark 06 Standard
8157 punti
3DMark Vantage P Result
4598 punti
3DMark 11 Performance
1306 punti
3DMark Ice Storm Standard Score
47399 punti
3DMark Cloud Gate Standard Score
6133 punti
3DMark Fire Strike Score
714 punti
Aiuto

La Quadro K610M potrebbe non essere la prima scelta quando la GPU deve gestire attività OpenCL o CUDA tasks. Nel benchmark Luxmark raytracing, anche la Intel HD Graphics 4400 testata nel Dell Latitude E7240 si comporta meglio. Il motore CUDA di Nvidia non regge il confronto con l'Intel Quick Sync Video quando si parla di attività di conversione video. Riguardo agli altri test OpenCL (da categorie come matematica finanziaria, crittografia e filtri foto e video), attualmente non ce ne sono di ottimizzati per schede non-Quadro. Confrontandola con altre GPU Quadro, non sorprende che ha uno degli ultimi posti in termini di prestazioni.

OpenCL matematica finanziaria
OpenCL matematica finanziaria
OpenCL video, foto, fisica
OpenCL video, foto, fisica
Conversione video
Conversione video
OpenCL crittografia
OpenCL crittografia
LuxMark v2.0 64Bit
Room GPUs-only (ordina per valore)
HP ZBook 17 E9X11AA-ABA
102 Samples/s ∼1%
HP EliteBook 8570w LY550EA-ABD
270 Samples/s ∼3% +165%
Dell Precision M4800
67 Samples/s ∼1% -34%
Lenovo ThinkPad S440
150 Samples/s ∼2% +47%
Dell Latitude E7240
137 Samples/s ∼1% +34%
Sala GPUs-only (ordina per valore)
HP ZBook 17 E9X11AA-ABA
48 Samples/s ∼0%
HP EliteBook 8570w LY550EA-ABD
470 Samples/s ∼1% +879%
Dell Precision M4800
145 Samples/s ∼0% +202%
Lenovo ThinkPad S440
250 Samples/s ∼1% +421%
Dell Latitude E7240
218 Samples/s ∼1% +354%

Legenda

 
HP ZBook 17 E9X11AA-ABA Intel Core i7-4900MQ, NVIDIA Quadro K610M, Micron RealSSD C400 MTFDDAK128MAM
 
HP EliteBook 8570w LY550EA-ABD Intel Core i5-3360M, AMD FirePro M4000, Hitachi Travelstar Z7K500 HTS725050A7E630
 
Dell Precision M4800 Intel Core i7-4900MQ, NVIDIA Quadro K2100M, Samsung SSD SM841 256GB MZ7PD256HAFV
 
Lenovo ThinkPad S440 Intel Core i7-4500U, AMD Radeon HD 8670M, Samsung SSD 840 250GB MZ7TD256HAFV
 
Dell Latitude E7240 Intel Core i5-4200U, Intel HD Graphics 4400, Liteonit LMT-128M6M

Prestazioni nei videogiochi

Questo non è un notebook per giocare - la maggior parte dei titolo da noi testati sono giocabili solo con dettagli minimi o medi. Con giochi come Alan Wake o Metro: Last Light, neanche con queste impostazioni si ha una fluidità sufficiente. Alcuni giochi di corse vanno molto meglio, essendo giocabili anche con impostazioni alte. Lo stesso vale per Torchlight II (anche se questo gioco pare avere problemi con la risoluzione XGA, che comporta dei sensibili cali di frame rate quando si utilizza questa risoluzione).

basso medio alto ultra
World of Warcraft (2005) 345 132 27 12 fps
Total War: Shogun 2 (2011) 131.5 23.7 7.5 fps
Batman: Arkham City (2011) 72 48 23 11 fps
Anno 2070 (2011) 62 31 19 7 fps
Alan Wake (2012) 26.8 16 6 fps
Diablo III (2012) 69 47 43 25 fps
Dirt Showdown (2012) 76 48 32 9 fps
Sleeping Dogs (2012) 54.5 40.9 14.8 5 fps
Torchlight 2 (2012) 48 109 47 fps
F1 2012 (2012) 73 58 52 21 fps
World of Tanks v8 (2012) 119 31 22 9 fps
Hitman: Absolution (2012) 38.8 23 14.5 7.5 fps
Assassin´s Creed III (2012) 33 26 7 fps
Tomb Raider (2013) 66.9 31.8 20.7 4.9 fps
BioShock Infinite (2013) 52.5 26.4 22.2 6 fps
Metro: Last Light (2013) 21.5 16.1 9.1 4.8 fps
GRID 2 (2013) 99.8 50.5 35.7 12.5 fps
Saints Row IV (2013) 44 32 13 8 fps

Emissioni

How we test - Emissions

Rumorosità

Il rumore prodotto dall'HP ZBook 17 scala abbastanza bene rispetto al quantitativo di stress al quale lo si sottopone. In idle, il notebook resta silenzioso (almeno fin quando l'opzione "fan always on when AC" è disattivata nel BIOS). In condizioni di carico leggero e medio, si riscontrano livelli di rumore molto bassi, sui 29.1 dB(A). Infatti, e molto stranamente, lo schermo sembra emettere un rumore ad alta frequenza. Il drive ottico si fa sentire facilmente (35.8 dB(A)) durante le parti più silenziose di un DVD ad esempio, ma diventa abbastanza rumoroso nella lettura dei dati (fino a 46.2 dB(A)). Con carichi medi ed alti, come quelli simulati con 3D Mark '06, lo ZBook 17 raggiunge fino a 40.5 dB(A). La sua rumorosità massima di 46.8 dB(A) a pieno carico è poco superiore rispetto al rumore prodotto dall'unità ottica, diventando abbastanza fastidiosa dopo qualche tempo.

Rumorosità

Idle
27 / 27 / 29.1 dB(A)
DVD
35.8 / 46.2 dB(A)
Sotto carico
40.5 / 46.8 dB(A)
  red to green bar
 
 
30 dB
silenzioso
40 dB(A)
udibile
50 dB(A)
rumoroso
 
min: dark, med: mid, max: light   PCE-322A (15 cm di distanza)

Temperatura

I livelli delle temperature del case restano esemplari in ogni caso, raggiungendo non più di 34.1 gradi Celsius (93.38 gradi Fahrenheit) anche dopo un'ora di pieno carico. Solo in prossimità della griglia di ventilazione abbiamo misurato una temperatura più alta pari a 46.2  gradi (115.16 Fahrenheit), ma ciò non ha comunque impatti durante gli scenari d'uso normali.

Carico massimo
 33.6 °C23.7 °C21.7 °C 
 34.1 °C29.5 °C22.3 °C 
 26.2 °C23.3 °C21.7 °C 
Massima: 34.1 °C
Media: 26.2 °C
28.4 °C31.3 °C25.3 °C
31 °C29.5 °C24.7 °C
30.4 °C26.1 °C23.5 °C
Massima: 31.3 °C
Media: 27.8 °C
Alimentazione (max)  48.5 °C | Temperatura della stanza 20 °C | Fennel Firt 550
(+) La temperatura media del lato superiore sotto carico massimo e' di 26.2 °C / 79 F, rispetto alla media di 31.7 °C / 89 F per i dispositivi di questa classe Workstation.
(+) La temperatura massima sul lato superiore è di 34.1 °C / 93 F, rispetto alla media di 37.8 °C / 100 F, che varia da 22.2 a 69.8 °C per questa classe Workstation.
(+) Il lato inferiore si riscalda fino ad un massimo di 31.3 °C / 88 F, rispetto alla media di 41.4 °C / 107 F
(+) In idle, la temperatura media del lato superiore è di 23.4 °C / 74 F, rispetto alla media deld ispositivo di 31.7 °C / 89 F.
(+) I poggiapolsi e il touchpad sono piu' freddi della temperatura della pelle con un massimo di 26.2 °C / 79.2 F e sono quindi freddi al tatto.
(±) La temperatura media della zona del palmo della mano di dispositivi simili e'stata di 27.8 °C / 82 F (+1.6 °C / 2.8 F).

Altoparlati

Gli altoparlanti stereo integrati non sono adatti ai film ed alla musica, essendo dominati dagli alti, con pochi medi e ancora meno bassi. Le soluzioni esterne possono essere connesse tramite Bluetooth, USB o con il jack audio combinato da 3.5mm (richiedendo all'utente di utilizzare un adattatore o un paio di cuffie con microfono incorporato).

Energy Management

How we test - Battery Life

Consumo energetico

In idle ed in modalità risparmio energetico, con la luminosità impostata al minimo, l'HP ZBook 17 richiede già 16.5 Watts. Ciò dipende prevalentemente dall'ampio schermo e dalla GPU dedicata. Utilizzando il profilo bilanciato, il valore sale a 27.8 Watts, dove incide la luminosità massima dello schermo. Selezionando il profilo ad alte prestazioni, si ha un aumento di altri 0.5 Watts, anche se in questa situazione sono attivi tutti i modem wireless. Sotto carico, si raggiungono circa 76 Watts (3D Mark '06). Il massimo assoluto raggiungibile è di 100.3 Watts (subito dopo lo stress test a pieno carico con FurMark + Prime95), che si riduce a 89.1 Watts poco dopo. Il clock della CPU scende a circa 3 GHz, restando in grado di mantenere questo livello per ore.

Consumo di corrente
Off / Standbydarklight 0.1 / 0.2 Watt
Idledarkmidlight 16.5 / 27.8 / 28.3 Watt
Sotto carico midlight 76.2 / 100.4 Watt
 color bar
Leggenda: min: dark, med: mid, max: light        Voltcraft VC 940
Currently we use the Metrahit Energy, a professional single phase power quality and energy measurement digital multimeter, for our measurements. Find out more about it here. All of our test methods can be found here.

Autonomia

Battery Eater Reader's Test (massima autonomia)
Battery Eater Reader's Test (massima autonomia)
Battery Eater Classic Test (minima autonomia)
Battery Eater Classic Test (minima autonomia)

L'esemplare di test è dotato di una batteria da 83 Wh, che offre una capacità in linea con le altre workstation dalla potenza simile. Questa batteria principale può essere accoppiata ad una batteria aggiuntiva HP BB09 Ultra Extended Life Battery dalla capacità di 100 Wh (160 Euro (~$217)) o da una HP ST09 Extended Life Battery dalla capacità di 73 Wh (160 Euro), che pesano rispettivamente 620 grammi e 550 grammi.

L'autonomia varia da un minimo di 1:14 ore (Battery Eater Classic Test, profilo alte prestazioni, massima luminosità, connettività wireless attivata) fino a 5:22 ore (Battery Eater Reader's Test: profilo risparmio energetico, luminosità al minimo, connettività wireless disattivata). Entrambi i valori sono abbastanza irrealistici, marcano infatti i punti estremi dello spettro. Uno scenario d'uso più vicino alla vita reale è rappresentato dal nostro test Wi-Fi (luminosità dello schermo a 154 cd/m², profilo risparmio energetico attivato, moduli wireless attivati) ed anche dal test video, con il quale il filmato Big Bug Bunny viene riprodotto a ciclo continuo (con le stesse impostazioni, ma con il wireless disattivato). 3:21 e 2:56 ore di autonomia ottenuti rispettivamente in questi test dimostrano che non stiamo parlando esattamente del notebook più instancabile (il che non sorprende, trattandosi di una workstation mobile). Però, le summenzionate batterie estese possono aumentare considerevolmente l'autonomia - a discapito del peso ovviamente.

Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
5ore 22minuti
Navigazione WiFi
3ore 21minuti
Big Buck Bunny H.264 1080p
2ore 56minuti
Sotto carico (max luminosità)
1ore 14minuti

Risultati complessivi

HP ZBook 17 con schermo DreamColor
HP ZBook 17 con schermo DreamColor

L'HP ZBook 17 è il degno successore dell'HP EliteBook 8770w. Tutte le proprietà fondamentali che uno si aspetterebbe da una workstation mobile ci sono, e sono anche molto buone. Il case è solido, le prestazioni di sistema sono ottime, l'espandibilità è facilissima ed una gran varietà di differenti personalizzazioni permetterà l'acquisto di un portatile davvero su misura.

Chi volesse prestazioni 3D migliori dovrebbe scegliere una delle più potenti Nvidia Quadro, disponibili come configurazioni alternative dello ZBook 17. La Quadro K610M della quale il nostro esemplare in test è equipaggiata, riesce a trarre vantaggio dai suoi driver ottimizzati solo raramente, offrendo quindi prestazioni a livelli paragonabili a quelli di soluzioni grafiche integrate.

Anche se l'esemplare da noi testato è solo un prototipo, non abbiamo nulla di negativo da segnalare in termini di stabilità del sistema, la sua qualità costruttiva e le caratteristiche in generale.

Confrontandolo con il suo predecessore, ci sarebbe piaciuto vedere un miglior posizionamento delle porte. A seconda della tipologia e del numero di periferiche esterne in uso, altre potrebbero non essere più accessibili in quanto non c'è sufficiente spazio tra una porta e l'altra.

Non è molto buono il fatto che ci sia poco spazio disco disponibile - solo 43 GB infatti sono pochini, ma è possibile avere più spazio molto facilmente.

Altri svantaggi come il peso elevato, la scheda video integrata inutilizzabile e la conseguente autonomia abbastanza ridotta, sono più o meno caratteristiche che fanno parte della natura di una workstation.

Ma c'è qualche cosa in più da dire: lo schermo DreamColor è assolutamente superbo. Nonostante alcuni piccoli difetti (rispetto all'elevato standard di questo pannello), lo schermo dello ZBook 17 è uno dei migliori che si possano avere al mondo.

Please share our article, every link counts!
Recensito: HP ZBook 17. Esemplare (prototipo) offerto dal produttore.
Recensito: HP ZBook 17. Esemplare (prototipo) offerto dal produttore.

Specifiche tecniche

HP ZBook 17 E9X11AA-ABA (ZBook 17 Serie)
Processore
Intel Core i7-4900MQ 4 x 2.8 - 3.8 GHz, Haswell
Scheda grafica
NVIDIA Quadro K610M - 1024 MB, Core: 954 MHz, Memoria: 650 MHz, GDDR5, Forceware 312.65
Memoria
16384 MB 
, 4x 4GB PC3-12800, max. 32 GB, 4 Slots
Schermo
17.30 pollici 16:9, 1920 x 1080 pixel, LGD02FC, LED IPS, > 90 % sRGB & AdobeRGB, lucido: no
Scheda madre
Intel QM87 (Lynx Point)
Harddisk
Micron RealSSD C400 MTFDDAK128MAM, 128 GB 
, 45 GB libera
Scheda audio
Intel Lynx Point-LP - High Definition Audio Controller
Porte di connessione
1 Express Card 54mm, 1 USB 2.0, 3 USB 3.0 / 3.1, 1 Thunderbolt, 1 VGA, 1 DisplayPort, 1 Kensington Lock, 1 Porta Docking, Connessioni Audio: combined Line In/Out, Lettore schede: SD, SDHC, SDXC, 1 SmartCard, 1 Lettore impronte digitali, TPM 1.2
Rete
Intel I217-LM Gigabit Network Connection (10/100/1000/2500/5000MBit/s), Intel Centrino Advanced-N 6235 (a/b/g/n = Wi-Fi 4), Bluetooth 4.0
Drive ottico
HP CDDVDW SU-208CB
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 34 x 416 x 272
Batteria
83 Wh ioni di litio, 14.8V
Sistema Operativo
Microsoft Windows 7 Professional (64 Bit) + Windows 8 Pro (64 Bit)
Camera
Webcam: 720p
Altre caratteristiche
Tastiera: Chiclet, Illuminazione Tastiera: si, CyberLink Media Suite, Cyberlink Photo Director, CyberLink Power Director, 36 Mesi Garanzia
Peso
3.78 kg, Alimentazione: 905 gr

 

L'HP ZBook 17 è il successore dell'HP EliteBook 8770w.
L'HP ZBook 17 è il successore dell'HP EliteBook 8770w.
Non sono cambiati solo i componenti dello ZBook 17...
Non sono cambiati solo i componenti dello ZBook 17...
...ma anche il case.
...ma anche il case.
Lo schermo DreamColor è semplicemente superbo. Ha una tremenda copertura dello spazio dei colori ed è opaco.
Lo schermo DreamColor è semplicemente superbo. Ha una tremenda copertura dello spazio dei colori ed è opaco.
La cover dello schermo ha due diversi colori ...
La cover dello schermo ha due diversi colori ...
...che consistono nelle zone gommate ai lati e da metallo spazzolato all'interno.
...che consistono nelle zone gommate ai lati e da metallo spazzolato all'interno.
La ventola fa un buon lavoro, mantenendo fresco il notebook.
La ventola fa un buon lavoro, mantenendo fresco il notebook.
L'unica porta sul retro: Gigabit Ethernet.
L'unica porta sul retro: Gigabit Ethernet.
L'esemplare da noi testato aveva un piccolo graffio sulla parte posteriore della cerniera.
L'esemplare da noi testato aveva un piccolo graffio sulla parte posteriore della cerniera.
Le porte sono posizionate molto vicine l'una all'altra, ma la scelta è molto ampia.
Le porte sono posizionate molto vicine l'una all'altra, ma la scelta è molto ampia.
La plastica utilizzata per la parte inferiore non sembra di buona qualità, ma è comunque la scelta giusta.
La plastica utilizzata per la parte inferiore non sembra di buona qualità, ma è comunque la scelta giusta.
Il card reader è di facile accesso. C'è anche una porta combo Line In/Out ...
Il card reader è di facile accesso. C'è anche una porta combo Line In/Out ...
... ed anche una VGA (ancora usata spesso in contesti aziendali).
... ed anche una VGA (ancora usata spesso in contesti aziendali).
I LED mostrano informazioni circa lo stato del notebook con un leggero bagliore.
I LED mostrano informazioni circa lo stato del notebook con un leggero bagliore.
Le cerniere dello schermo sembrano molto solide: non causano barcollamenti.
Le cerniere dello schermo sembrano molto solide: non causano barcollamenti.
Ci sono pulsati separati per i modem radio e per il mute.
Ci sono pulsati separati per i modem radio e per il mute.
La tastiera nel nostro esemplare in test è nel foramtao Americano.
La tastiera nel nostro esemplare in test è nel foramtao Americano.
Il touchpad è ampio, ma non è possibile configurarlo nel dettaglio.
Il touchpad è ampio, ma non è possibile configurarlo nel dettaglio.
Luminoso, dall'elevato contrasto, angoli di visuaizzazione ottimi, colori superbi: DreamColor.
Luminoso, dall'elevato contrasto, angoli di visuaizzazione ottimi, colori superbi: DreamColor.
La webcam ha una risoluzione di 720p. E' più che sufficiente per le videoconferenze.
La webcam ha una risoluzione di 720p. E' più che sufficiente per le videoconferenze.
La grande cover di manutenzione sotto al notebook.
La grande cover di manutenzione sotto al notebook.
Due levette sotto la docking port, mantengono la batteria e la cover di manutenzione in posizione.
Due levette sotto la docking port, mantengono la batteria e la cover di manutenzione in posizione.
Le ampie griglie di ventilazione garantiscono un buon afflusso d'aria.
Le ampie griglie di ventilazione garantiscono un buon afflusso d'aria.
La batteria da 83 Wh.
La batteria da 83 Wh.
La docking port non è cambiata rispetto al predecessore, mantenendo anche la compatibilità con le dock più vecchie.
La docking port non è cambiata rispetto al predecessore, mantenendo anche la compatibilità con le dock più vecchie.
La maggior parte dei componenti principali si trovano sotto la cover di manutenzione.
La maggior parte dei componenti principali si trovano sotto la cover di manutenzione.
Alcuni slot sono disponibili...
Alcuni slot sono disponibili...
... ed è possibile inserire anche un terzo drive di storage.
... ed è possibile inserire anche un terzo drive di storage.
Altri due slot per la RAM sotto la tastiera.
Altri due slot per la RAM sotto la tastiera.
La ventola non è di facile accesso come, ad esempio, nel Dell Precision M4800.
La ventola non è di facile accesso come, ad esempio, nel Dell Precision M4800.
L'Intel Centrino Advanced-N 6235 combina Wi-Fi e modem wireless.
L'Intel Centrino Advanced-N 6235 combina Wi-Fi e modem wireless.
Lo slot della SIM si trova nello scompartimento della batteria.
Lo slot della SIM si trova nello scompartimento della batteria.
Il nostro SSD mSATA Crucial M4 ha raggiunto velocità di trasferimento di circa 390 MB/s.
Il nostro SSD mSATA Crucial M4 ha raggiunto velocità di trasferimento di circa 390 MB/s.
L'alimentatore è ampiamente dimensionato: 200 Watt saranno sufficienti per tutte le applicazioni.
L'alimentatore è ampiamente dimensionato: 200 Watt saranno sufficienti per tutte le applicazioni.
Però, 900 grammi sonu un bel peso aggiuntivo da portarsi dietro!
Però, 900 grammi sonu un bel peso aggiuntivo da portarsi dietro!
Lo schermo è un giocattolo da poter usare anche all'esterno ...
Lo schermo è un giocattolo da poter usare anche all'esterno ...
...a patto che non si abbiano angoli estremi.
...a patto che non si abbiano angoli estremi.

Notebook simili

Portatili con medesima GPU

Recensione breve della Workstation HP ZBook 15
Quadro K610M, Core i7 4800MQ, 15.60", 2.82 kg

Portatili con uguale dimensione dello Schermo e/o peso

Recensione del computer portatile HP ZBook Studio 15 G8: Più opzioni che mai
GeForce RTX 3070 Laptop GPU, Tiger Lake i9-11950H, 15.60", 1.947 kg

Links

Confronta i prezzi

Pro

+Case
+Schermo
+Prestazioni di sistema
+Aggiornabilità
+Rumorosità (in idle)
+Temperature superficiali
 

Contro

-Capacità di storage
-Disposizioni delle porte
-Peso
-("Rumore" dello schermo)
-(Velocità dell'adattamento della luminosità)

In sintesi

Cosa ci è piaciuto

La ridotta rumorosità in idle (o sotto carico medio) ed anche la superba qualità dell'immagine dello schermo DreamColor.

Cosa ci sarebbe piaciuto

Più spazio tra le porte, una configurazione con GPU AMD FirePro e più opzioni di configurazione per il touchpad con i suoi 6 pulsanti. Molti altri svantaggi possono essere mitigati selezionando componenti differenti.

Cosa ci ha sorpresi

---

La concorrenza

Il Dell Precision M6800, il successore del Fujitsu Celsius H920 e numerose workstation da 15 pollici. Anche i produttori che usano barebone Clevo, come MSI, Schenker e Bullman.

Valutazione

HP ZBook 17 E9X11AA-ABA - 03/21/2014 v4(old)
Tobias Winkler

Chassis
92 / 98 → 94%
Tastiera
90%
Dispositivo di puntamento
83%
Connettività
80 / 81 → 99%
Peso
51 / 10-66 → 73%
Batteria
78%
Display
92%
Prestazioni di gioco
66%
Prestazioni Applicazioni
87%
Temperatura
93 / 95 → 98%
Rumorosità
87 / 90 → 97%
Audio
43%
Fotocamera
42 / 85 → 49%
Media
76%
86%
Workstation - Media ponderata
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione della Workstation HP ZBook 17 (E9X11AA-ABA)
Tobias Winkler (Update: 2018-05-15)