Notebookcheck Logo

Recensione della Wizmaker P1: stampante 3D con controllo vocale in un design elegante

Se Apple creasse una stampante 3D, sarebbe probabilmente elegante come la Wizmaker P1. Proprio come i dispositivi di Apple, questa stampante FDM è piena di caratteristiche di cui non si ha realmente bisogno, ma che comunque piace avere. Invece di "Hey Siri", la Wizmaker P1 risponde "Hello Wizmaker".

La Wizmaker P1 è stata lanciata più o meno con successo su Kickstarter. Piena di molte caratteristiche, la piccola stampante 3D attira l'attenzione soprattutto per il suo design. L'aspetto chiaro e facile da usare della Wizmaker P1 ricorda più la Bauhaus o Apple che i giocosi concorrenti di Creality, Anycubic o altri grandi produttori di stampanti 3D. Allo stesso tempo, la P1 è ordinata e offre alcune caratteristiche che solo poche stampanti 3D possono offrire. Dall'Halo Bed all'assistente vocale e alle piccole cose pratiche come il cassetto per gli strumenti, c'è molto da scoprire.

Il modello di prova fornitoci è un'unità di pre-produzione. Alcune prestazioni e aspetti del design potrebbero non corrispondere al prodotto finale. Tuttavia, ci è stato assicurato che non ci saranno ulteriori aggiustamenti all'hardware, tranne che per il suo colore.

Dati tecnici

Per quanto riguarda la pura funzionalità, la Wizmaker P1 non è molto diversa da molte altre stampanti 3D nel design sviluppato da Creality, con profili in alluminio V-slot e rulli D. Ma l'estrusore a trazione diretta, il letto di stampa rivestito in PEI con riscaldamento a tre zone e il controllo vocale aggiungono un'esperienza utente leggermente diversa per questa stampante 3D.

Wizmaker P1
Tecnologia utilizzata FDM, FFF
Massimo volume di stampa 220 mm × 220 mm × 265 mm ≅ 12,8 L 8
,6 in × 8,6 in × 10,4 in ≅ 781 cu in
Dimensioni di installazione senza cavo 42 cm × 41 cm × 72 cm
16.5 in × 16.1 in × 28.3 in (l×p×h)
Sistema di movimento X, Y, Z Single drive secondo Prusa/Mendel
Estrusore Estrusore ad azionamento diretto
Scheda madre
Microcontroller
Wizmaker Board V 1.0.2
GigaDevice GD32F303-RET6 Cortex M4 120 MHz; 512 kb Flash; 64 kb RAM
Chipintelli CI1122 assistente vocale offline
Firmware del dispositivo di prova Wizmaker Firmware V1.0.1
Driver del motore passo-passo Driver del motore passo-passo saldato TMC 2208 con interpolazione a 256 passi
Connettori SD, USB Type-C
Controllo Touch screen, interfaccia seriale via USB, controllo vocale
Alimentazione Alimentatore interno da 110 V - 240 V a 24 V
Pagina del produttore Wizmaker




Struttura e impostazione

Contenuto della consegna di Wizmaker P1
Contenuto della consegna di Wizmaker P1

Non ci sono molte piccole parti nella confezione del Wizmaker P1. La base, lo schermo, l'arco e l'estrusore si assemblano rapidamente in pochi passi. Le nove viti necessarie per questo sono confezionate in tre buste descritte nei passi di assemblaggio. Non ci sono molte connessioni di cavi da fare. L'unica difficoltà durante il montaggio potrebbe essere il cavo a nastro per l'X-Carrier. Questo deve essere collegato al telaio tramite nastro biadesivo. Questo passo è un po' noioso, ma il cavo a nastro deve essere incollato al centro del telaio per ottenere un bell'aspetto complessivo.

La confezione include tutti gli strumenti necessari per il montaggio, una taglierina a filo e del filamento. Quando si disimballa la stampante 3D, è sorto il sospetto, per un breve momento, che le piccole parti sarebbero mancate. Tuttavia, erano ben imballati nel vassoio in basso a destra dell'unità di base.

Gestione dei cavi

Fondo Wizmaker P1 con coperture rimosse
Fondo Wizmaker P1 con coperture rimosse

Sia all'esterno che all'interno, quasi nessun difetto di gestione dei cavi è visibile grazie ai cavi a nastro. Nella base, tutti i cavi sono combinati in un unico cablaggio protetto. Grazie ai cavi a nastro, c'è poco potenziale di problemi anche all'esterno.

Il cablaggio verso il letto di stampa halo, d'altra parte, potrebbe beneficiare di uno scarico della trazione leggermente più lungo, ma alla fine non ci sono preoccupazioni neanche qui.

Scheda madre

Scheda madre Wizmaker P1
Scheda madre Wizmaker P1

La scheda principale del Wizmaker P1 sembra inizialmente molto ordinata. Poiché la maggior parte delle connessioni sono effettuate tramite cavo a nastro, ci sono solo pochi collegamenti sulla scheda Wizmaker. Un collegamento di terra di protezione (PE) è anche fatto a tutte le parti della stampante 3D attraverso la scheda principale e il cavo a nastro. Questo è purtroppo visto troppo raramente sulle stampanti 3D.

Sulla scheda principale sono saldati quattro driver per motori passo-passo TMC2208 della società tedesca TRINAMIC Motion Control GmbH & Co. KG. Questi assicurano un funzionamento silenzioso ma potente della Wizmaker P1. Poiché tutte le ventole qui sono controllate dalla domanda, il dispositivo è spesso anche abbastanza silenzioso in funzione.

Telaio

Stabili estrusioni di alluminio con scanalature a V con ritagli fresati angolati e bordi dritti forniscono alla nostra unità di recensione un telaio stabile che può anche sopportare le sollecitazioni delle alte velocità. Il design del Wizmaker P1 è particolarmente dettagliato. Si potrebbe quasi pensare che i designer di Apple ci abbiano messo lo zampino. Il design è anche funzionale. I tenditori della cinghia sull'asse X e Y sono fatti di metallo e sembrano sia visivamente che funzionalmente impeccabili con i loro bordi arrotondati.

La base è stabile con estrusioni di 40 mm × 40 mm (~1.6 in x 1.6 in). Le coperture in lamiera verniciata proteggono l'elettronica. L'asse X è anch'esso robusto con la sua estrusione di 20 mm × 40 mm (~0.8 in x 1.6 in). L'asse Z è azionato da due motori passo-passo accoppiati con mandrini filettati T8. Così, i movimenti in tutte e tre le direzioni principali sono eseguiti con precisione.

La nostra unità di pre-serie è di colore nero. I modelli della serie successiva saranno consegnati in una combinazione di grigio e nero.

Controllo

Oltre alla connessione USB e al touchscreen, l'assistente vocale integrato è anche disponibile per controllare il Wizmaker P1. L'interfaccia utente del touchscreen è un po' sconosciuta all'inizio, ma alla fine è molto funzionale e ben progettata. Un assistente supporta la configurazione iniziale e spiega tutti i passaggi in dettaglio.

L'assistente vocale è offline e parla solo inglese. Il Chipintelli 1122 è responsabile di questo. Questo chip può essere pre-programmato con molti comandi vocali, che vengono poi riconosciuti ed eseguiti in modo affidabile, almeno nel caso della Wizmaker P1. La stampante 3D riconosce 22 comandi diversi, che vanno dal preriscaldamento al livellamento automatico del letto di mesh all'avvio delle stampe 3D. La frase di attivazione della Wizmaker P1 è "Hello Wizmaker", a cui la stampante 3D risponde sempre con "Sto arrivando".

menu principale
menu principale
controllo del movimento
controllo del movimento
informazioni sullo stato
informazioni sullo stato

Performance

Il letto di stampa, l'estrusore e il sistema di movimento funzionano in modo affidabile per la Wizmaker P1. Piccoli punti di critica possono essere spiegati dallo stato di pre-produzione, specialmente per il nostro dispositivo di prova. Ma nel complesso, concludiamo che la Wizmaker P1 è ben progettata e può impressionare con alte velocità e buona qualità.

Stampa letto

test di velocità di stampa del primo strato
test di velocità di stampa del primo strato
Letto di stampa di controllo della potenza
Letto di stampa di controllo della potenza
Letto ad alone zona 1
Letto ad alone zona 1
Letto a raggiera in tutte le zone
Letto a raggiera in tutte le zone

Il letto di stampa multizona della Wizmaker P1 è una grande innovazione per le stampanti 3D. Fino ad ora, i letti di stampa riscaldati multizona erano più familiari da stampanti 3D molto grandi come la (non ancora disponibile) Prusa XL. Il controllo dell'alimentazione del letto di stampa è installato direttamente sul lato inferiore del letto di stampa della Wizmaker P1. Pertanto, la nota nell'angolo in fondo a sinistra di non usare clip dovrebbe essere presa seriamente. Se i piccoli oggetti sono posizionati al centro del letto di stampa, solo una piccola area del letto di stampa viene riscaldata. Questo aiuta la stampante 3D ad essere efficiente dal punto di vista energetico. La Wizmaker P1 decide autonomamente quali aree del letto di stampa vengono riscaldate. A tal fine, vengono rilevate le dimensioni del primo strato. Per garantire che questo funzioni correttamente, nessuna linea di spurgo dovrebbe essere stampata sul bordo del letto di stampa. Nel caso di una linea di spurgo, la plastica che era nell'ugello durante la fase di riscaldamento viene scaricata. Invece di questo, anche una gonna o una tesa possono svolgere la stessa funzione. La distribuzione del calore è uniforme in tutte le zone del letto di stampa.


La Wizmaker P1 ha una piastra strutturata in acciaio per molle con rivestimento in PEI. Il PEI è un polimero al quale le altre materie plastiche aderiscono bene finché sono più calde della loro temperatura di transizione vetrosa. Se il letto di stampa si raffredda, gli oggetti stampati possono essere facilmente rimossi. Sia l'adesione del letto di stampa che la successiva rimozione di un oggetto stampato di solito hanno funzionato in modo eccellente nel test. Le piastre in acciaio per molle rivestite in PEI sono generalmente molto semplici da usare e permettono un rapido ritorno delle stampe. Ma la superficie ruvida del letto di stampa Wizmaker è una questione di preferenze individuali.


Il livellamento automatico del letto a rete della Wizmaker P1 elimina la necessità di regolare nuovamente il letto di stampa tramite viti di regolazione o qualcosa di simile. La piattaforma di stampa è rigidamente collegata al telaio. Il livellamento automatico del letto funziona perfettamente. Un sistema simile a quello della Anycubic Kobra Max è usato qui come sensore. Un sensore di pressione rileva anche se l'ugello tocca il letto di stampa durante i movimenti verso il basso.

Hotend ed estrusore

La testina di stampa della Wizmaker P1 contiene l'hotend e l'estrusore. Un sensore di filamento è anche installato direttamente sopra l'estrusore. Così, il filamento percorre una distanza molto breve dal sensore all'ugello. La ruota di trascinamento del filamento ha un diametro piuttosto piccolo, quindi la propulsione è potente, anche se qui non c'è un cambio per amplificare la coppia del motore passo-passo. La testina di stampa della Wizmaker P1 ha un design sorprendentemente integrato. Tutte le parti qui sono nascoste dietro il coperchio circolare, che può essere facilmente aperto tramite il piccolo pulsante sulla parte superiore. Anche la ruota di pressione a molla dell'estrusore è integrata in quella porta. Così, quando il coperchio è aperto, si può vedere il percorso del filamento e identificare potenziali problemi.

L'hotend e l'ugello sono componenti relativamente normali, anche se la caratteristica di design degli angoli arrotondati diventa evidente anche qui. Questo è isolato con una calza di silicone e protetto dallo sporco. Il Wizmaker P1 viene fornito con un ugello da 0,4 mm come standard, ma questo potrebbe anche essere sostituito con altri ugelli, poiché questo è un ugello standard nelle dimensioni V6.

La plastica estrusa è raffreddata su un lato da sinistra. Un piccolo ventilatore radiale 4010 è installato per questo scopo. Nel test, ha ottenuto buoni risultati con le sporgenze. Un LED di stato multicolore nella testina di stampa produce una luce verde, gialla, blu o rossa a seconda dello stato della stampante e illumina anche l'oggetto della stampa.

La combinazione di estrusori a caldo mostra buoni valori nei singoli test di velocità, il che si traduce anche in alte velocità di stampa raggiungibili nella pratica. Nel test di estrusione con Anycubic-PLA a 200 °C (392 °F), la gamma lineare è disponibile fino a una velocità di estrusione di circa 12 mm³/s. A velocità di estrusione superiori, lo slittamento della ruota motrice è chiaramente udibile.

In pratica, la Wizmaker P1 gestisce anche velocità di stampa molto superiori alle raccomandazioni di Wizmaker. Tuttavia, le temperature e le accelerazioni devono essere regolate di conseguenza in questo caso per evitare imperfezioni come quelle poco dopo i marcatori di velocità.

 
 

Qualità di stampa

Il nostro modello di riferimento è creato dalla Wizmaker P1 in una qualità ottimale. Le piccole imperfezioni dovute alla sottoestrusione sono più probabilmente dovute al nuovo filamento, per il quale non abbiamo ancora definito un profilo completo in Cura. Dopo la stampa di prova, per esempio, abbiamo notato che il diametro del filamento era di 1,72 mm, che è leggermente inferiore ai valori di tolleranza abituali e specificati di 1,75 ± 0,02 mm. Di conseguenza, è stata estrusa meno plastica di quella ipotizzata dallo slicer.

Non ci sono stati problemi con le parti in movimento sul modello di prova, stringhe e blob erano visibili solo in pochi casi, i piccoli dettagli sono stati riprodotti bene, e anche gli aghi hanno mostrato un'elevata stabilità. La precisione dimensionale della stampa di prova è stata raggiunta in tutte le aree con una tolleranza di ±0,03 mm. Sul fondo del modello di prova non si vedono né piedi di elefante né le conseguenze di un'insufficiente adesione del letto di stampa.

Quindi, la Wizmaker P1 è stata in grado di soddisfare pienamente il benchmark della qualità di stampa.

La Wizmaker P1 offre anche risultati convincenti nelle applicazioni pratiche. Dopo aver inizialmente impostato la distanza degli ugelli tramite il touchscreen, la stampante ha funzionato senza problemi. È stato subito evidente che questa stampante 3D richiede solo un minimo di monitoraggio. Poiché un profilo Cura non è ancora disponibile per la Wizmaker P1, abbiamo usato un profilo Creality Ender 3 S1 leggermente modificato per tutte le stampe. Wizmaker fornisce chiare istruzioni sulle impostazioni di retrazione e altri problemi di configurazione del software nel manuale della P1.

Solo la modalità a spirale di Cura è ancora un mal di testa qui. Mentre un GCode creato da PrusaSlicer è stato stampato senza problemi in modalità vaso, il processo di stampa si è bloccato quando si è provato con Cura. Come risultato, piccole imperfezioni sono apparse ancora e ancora sulla superficie del vaso.

Interruttore di ricambio per microonde
Interruttore di ricambio per microonde
Parti del giradischi
Giradischi
Banda di gomma PCB Vise
Banda di gomma PCB Vise
Vaso Cura - a sinistra; PrusaSlicer - a destra

Sicurezza

protezione contro il rinculo della temperatura
protezione contro il rinculo della temperatura

La protezione contro la fuga di temperatura per le varie possibilità di errore ha funzionato senza problemi nel nostro test. Inoltre, la probabilità di errori di temperatura sembra essere significativamente ridotta grazie ai cavi a nastro. Insolitamente, la terra di protezione (PE) è tracciabile su ogni componente metallico della P1. Molti produttori di stampanti 3D non includono una tale caratteristica di sicurezza. Pertanto, i requisiti del dispositivo di sicurezza elettrica e termica sono soddisfatti.

Emissioni

Grazie ai driver del motore passo-passo TMC 2208, il Wizmaker P1 è relativamente silenzioso. Solo i periodi in cui l'alimentatore attiva la sua ventola di raffreddamento sono fastidiosi. Qui, il volume di 50 dB(A) spara fino a 57 dB(A) (misurato con il Voltcraft SL-10 da un metro di distanza). A causa del design aperto, gli odori del filamento di plastica fuso si diffondono nella stanza.

Consumo di energia

Il consumo di energia della Wizmaker P1 dipende chiaramente dalle dimensioni degli oggetti da stampare. Per le misurazioni del consumo energetico, di solito stampiamo un 3DBenchy, mentre il consumo energetico viene misurato con una Voltcraft SEM6000. È qui che la Wizmaker P1 mostra davvero la sua caratteristica di risparmio energetico: grazie alla minore superficie riscaldata, la Wizmaker P1 può andare avanti con una quantità di elettricità significativamente inferiore rispetto ad alcuni concorrenti della stessa dimensione. Tuttavia, il risparmio energetico è limitato. Nella stampa di prova di 3DBenchy, il consumo di energia dopo la fase di riscaldamento e i primi strati di stampa è di circa 90 watt in media. le stampanti 3D delle stesse dimensioni con un letto di stampa a 220 volt, come l'Artillery Genius Pro, hanno un consumo energetico approssimativamente altrettanto elevato.

Verdetto

Il Wizmaker P1 fornito per i nostri test da Wizmaker
Il Wizmaker P1 fornito per i nostri test da Wizmaker

Sicuramente, il Wizmaker P1 è un dispositivo interessante e ben progettato. Il controllo vocale, il livellamento del letto a rete, il letto di stampa magnetico e molte altre piccole e grandi caratteristiche funzionano bene nella recensione. Soprattutto il controllo vocale rende un po' più facile utilizzare la stampante 3D, perché non è necessario raggiungere il dispositivo per ogni regolazione. La P1 è user-friendly in ogni caso. In termini di stabilità e lavorazione, la Wizmaker P1 è anche una delle migliori stampanti 3D che abbiamo testato finora.

La Wizmaker P1 mostra sicuramente prestazioni soddisfacenti e molte caratteristiche insolite. Detto questo, molti dei problemi minori della stampante 3D sono più una questione di impostazioni nello slicer e nel firmware.

Per quanto riguarda le prestazioni, la stampante 3D non è un modello top di gamma, ma ha una base solida. L'estrusore manca un po' di forza, e il rivestimento PEI sul letto di stampa non funziona sempre senza problemi. Ma entrambi i problemi possono essere gestiti. Possiamo solo confermare le velocità di stampa raccomandate da Wizmaker (da 60 mm/s a 100 mm/s). In definitiva, la Wizmaker P1 è una stampante 3D affidabile se non la si sovraccarica con velocità eccessive. Il nostro prototipo è generalmente pronto per la produzione in serie.

Prezzo e disponibilità

La Wizmaker P1 è disponibile tramite Kickstarter ad un prezzo ridotto e in quantità limitate fino al 29/04/2022 14:00 CEST. Successivamente, la stampante 3D sarà venduta tramite la homepage del produttore al prezzo pieno di circa 500 USD.

Si prega di notare: Kickstarter non è una piattaforma di vendita al dettaglio e non offre restituzioni o rimborsi. Non è possibile ricevere una ricompensa o un risarcimento per aver sostenuto un progetto.

Please share our article, every link counts!
.170
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione della Wizmaker P1: stampante 3D con controllo vocale in un design elegante
Marc Herter, 2022-04-23 (Update: 2022-04-26)