Notebookcheck

Recensione Notebook MSI GT70

Florian Glaser, 05/18/2012

Costoso divertimento high-end. MSI vende un notebook per il notebook ricco di dotazioni per circa 2.200 euro. Ci sono un masterizzatore BluRay e due SSDs mSATA in combinazione RAID sotto il cofano del GT70. Lo schermo matto Full HD, la tastiera illuminata ed il buon impianto audio sono degni di nota. Ce n'è abbastanza per intimorire la concorrenza?

MSI GT70

MSI non si limita ad utilizzare il suo 17-pollici MS-1762 per le sue macchine - ma lo offre (in forma modificata) ad altre aziende. Il miglior esempio: il One M73-2N. Sebbene le macchine high-end recentemente recensite non reggono il confronto con gli standards degli originali, si rileva un eccellente rapporto prezzo/prestazioni.

MSI si comporta diversamente con il suo nuovo GT70PH-i7169BWW7H. In pratica, molte features ad un prezzo elevato. 2200 euro ($2900) è abbastanza anche per gli appassionati di gioco, ma MSI ha fatto del suo meglio per giustificare il prezzo a coloro che possono permetterselo.

Uno dei principali punti di forza del GT70 è il processore del nuovo brand Ivy Bridge. Il produttore Taiwanese ha optato per uno dei modelli quad core meno costosi del Core i7-3610QM (2.3 - 3.3 GHz).

Come atteso con questi prezzi, avrete anche una scheda grafica high-end. Sebbene la Nvidia GeForce GTX 670M non sia un modello top, la maggioranza dei giocatori riescono ad utilizzarla con dettagli elevati e risoluzione 1920 x 1080 pixels. Parlando di pixels, MSI ha montato sul GT70 uno schermo non-glare Full HD. 16 GB di RAM DDR3 (4 x 4096 MB) ed un HDD da 750 GB completano il pacchetto.

Infine, il sistema operativo (Windows 7 Home Premium 64-bit) è gestito da due SSD da 64GB mSATA in RAID 0. Altre features includono una speciale scheda di rete gaming, una tastiera SteelSeries ottimizzata, casse Dynaudio ed un masterizzatore Blu-ray.

Per coloro che hanno un budget ridotto, MSI offre il GT70-i789BLW7H per 1500 euro ($2000). Le principali differenze sono gli 8 GB di RAM invece di 16 GB e l'assenza degli SSDs mSATA (e di conseguenza la disponibilità di uno slot da 2.5"). Il drive Blu-ray è invece un modello di sola lettura. Attenzione le versioni con il vecchio Core i7-2670QM esistono ancora.

Case

Cover in metallo
Cover in metallo

Diversamente dagli altri notebooks che si basano sullo chassis dell'MS-1762, l'originale punta su features esclusive. Ad esempio, mentre il One M73-2N è completamente in plastica, la cover del G70 ed i punti di appoggio dei polsi sono in alluminio spazzolato con una elegante rifinitura che fa una bella impressione.

Sfortunatamente, il design è compromesso da componenti high-gloss un po' pacchiani, in particolare la base del display ed il retro della tastiera. Entrambi attraggono polvere e ditate, e lo sporco si fa notare presto tra i tasti.

Inoltre, ha uno schema di colori piuttosto pieno. La barra rossa soft-touch sotto il pulsante di accensione, gli ampi bordi in plastica e la griglia argentata delle casse contribuiscono ad appesantire l'aspetto. Diversamente dal design Clevo (guardate lo Schenker XMG P702), MSI presenta un look tutto particolare che si suppone sia al passo con i tempi. In breve si tratta in definitiva di una questione di gusti.

Diventa ovvio che il notebook contenga componenti potenti quando guardiamo alle dimensioni ed al peso. Come la maggioranza dei sistemi gaming da 17 pollici, il GT70 pesa quasi 4 kg. L'altezza del notebook è approssimativamente di sei centimetri e rientra nella media.

Di positivo c'è la qualità complessiva che lo rende solido. Sebbene la cover possa subire torsioni senza troppi sforzi, il lato superiore richiede molta forza di pressione per deformarsi (speriamo che lo scricchiolio che abbiamo sentito non sia importante!). Il lato inferiore intorno alle ventole è leggermente flssibile, ma ce lo aspettavamo.

MSI ha fatto un buon lavoro nell'assemblaggio. La maggioranza dei componenti è montato perfettamente. Eccellente: potete sollevare la cover senza muovere la base.

Nel complesso, non riteniamo che il GT70 possa completamente giustificare il suo prezzo. La qualità di costruzione non è al livello di concorrenti come l'Alienware M17x. Inoltre, non è cambiato molto rispetto al modello della precedente generazione: avrete componenti aggiornati in un case identico.

Connettività

Transcend StoreJet TS500GSJ25D3 USB 3.0 HDD (500 GB)
Prestazioni USB 3.0

Interfacce

La maggioranza delle interfacce è rimasta inalterata, ed anche la loro collocazione. Ci sono due porte video (VGA & HDMI), un Kensington lock, una eSATA, una Gigabit LAN ed un card reader come nel GT780DX. Da notare che tre delle cinque porte USB sono diventate USB 3.0. Il produttore ora punta su quattro jacks audio (incluse S/PDIF e 7.1 analogica).

Molte porte si trovano sul retro del notebook (i.e. alimentazione e rete), pertanto la situazione dei cavi sui lati non dovrebbe essere critica. Tuttavia, sarebbe preferibile se in futuro MSI riuscisse a spostare più indietro qualche porta USB.

Comunicazioni

Qualche cenno agli aspetti gaming del GT70, MSI include un controller Killer e2200 PCI-e Gigabit Ethernet per maggiore potenza extra networking. Il modulo Qualcomm (precedentemente Bigfoot) rileva le informazioni dei giochi e stabilisce le priorità, riducendo le latenze. Non abbiamo testato in prima persona il controller a causa del poco tempo a disposizione, ma altre recensioni sono in genere positive su questo aspetto.

Le funzioni Wifi sono gestite dal nuovo brand Intel Centrino Wireless N2230. In aggiunta allo standard WLAN 802.11 b/g/n (max. 300 Mbit/s), l'adattatore supporta la trasmissione Bluetooth 4.0. Full HD al TV tramite Wireless Display (WiDi).

Manutenzione

I notebooks MSI sono noti per avere una architettura customer-friendly. L'utente ha molte opzioni per l'upgrade e la manutenzione tramite la grande cover di servizio (fissata con sette viti). La sostituzione di HDD o di RAM è relativamente semplice. Eccellente: anche i sistemi di raffreddamento di CPU e GPU possono essere rimossi.

Ad ogni modo, la garanzia non ha alcuna rilevanza - almeno non in Germania. A nostra richiesta, MSI ha confermato che ripareranno macchine anche con adesivo di garanzia rimosso. Ovviamente fino a quando si tratti di modifiche fatte da un esperto e non ci siano chiari segni di danneggiamento (graffi, componenti danneggiati, ecc.).

Sinistra: 2 USB 3.0, card reader, USB 3.0, 4 jacks audio
Sinistra: 2 USB 3.0, card reader, USB 3.0, 4 jacks audio
Retro: Kensington lock, DC-in, RJ45 Gigabit LAN, VGA, eSATA, HDMI
Retro: Kensington lock, DC-in, RJ45 Gigabit LAN, VGA, eSATA, HDMI
Destra: 2x USB 2.0, masterizzatore BluRay
Destra: 2x USB 2.0, masterizzatore BluRay
Software installati
Software installati

Software

L'utente si ritroverà molti software installati sul notebook. Dopo il booting, si apriranno una serie di finestre pop up e la task sarà piena di icone. Grazie alla velocità degli SSDs, non ne risentirete molto - ma come al solito probabilmente vi verrà voglia di riformattare e installare nuovamente Windows.

Ci sono pochi programmi utili - il Killer Network Manager offre specifiche opzioni per il networking, Corel WinDVD BD è un solido player BR, e c'è anche un tool per il controllo delle tre zone di illuminazione della tastiera. Quest'ultimo è ben organizzato, intuitivo ed offre molte opzioni utili. Raccomandiamo il download dal sito MSI dopo la nuova installazione: problemi al registro e recupero delle partizioni possono essere risolti solo con una nuova installazione, e se volete con una rimozione manuale delle cose inutili, ma questo vi porterà via comunque molto tempo.

Contenuto della confezione

Il contenuto della confezione non sorprende, ma ci sono punti da segnalare. Il grosso alimentatore da 180 watt (poco meno di 850 grammi) e la potente batteria a 9 celle (87 Wh, 7800 mAh) sono accompagnati da un driver DVD e molti fogli informativi come guide rapide e garanzie. Purtroppo, non c'è un vero manuale né un disco di ripristino. Se volete un backup del sistema operativo, dovrete farlo con un vostro DVD o con dei drives USB.

Garanzia

MSI offre un periodo di garanzia di 2 anni con servizio pick-up & consegna.

Dispositivi di Input

Software tastiera
Software tastiera

Tastiera

MSI pubblicizza la tastiera come risultato della collaborazione con l'esperto di periferiche SteelSeries ed il clan gaming Fnatic. L'ampiezza e la posizione di alcuni tasti è stata ottimizzata ("Golden Triangle") per l'ergonomicità dei giocatori e l'utilità.

Ad esempio, il tasto Windows è stato spostato più sulla destra. Classico di MSI, i tasti "><" hanno un posto insolito. Il tasto enter è su un solo rigo il che non favorisce nessuno. Anche il modello tedesco deve abituarsi a questo. Importante per gli appassionati di gioco: la tastiera è progettata per gestire fino a 10 battute simultanee, grazie alla tecnologia anti-ghosting (non testata per motivi di tempo).

Ma, ottimizzata o no per il gaming, la tastiera riesce ad impressionarci? Risposta: si, in linea di massima. Per una cosa, i tasti free-standing hanno dimensioni adeguate di 14.5 x 14.5 millimetri; ed ancora per la silenziosità della digitazione. Non ci sono problemi nella distribuzione delle funzioni FN (luminosità e volume sui tasti direzionali). Tuttavia, abbiamo frequentemente schiacciato il tasto sbagliato nonostante il layout chiclet-style. La ragione sta nello spazio tra i tasti che è troppo limitato. Il feedback audio della tastiera appare comunque cheap e meccanico.

MSI installa una barra touch-sensitive soft-touch in cima alla tastiera. Con questa, potete abilitare e disabilitare il Turbo della GPU, chiamato "Cooler Boost" (incrementa la velocità della ventola - ne riparleremo dopo) così come le luci, il modulo wifi e lo schermo. Il tasti eject del masterizzatore Blu-ray si trova qui ((non c'è un normale pulsante eject). Sfortunatamente, sembra un po' ballerino: può essere necessario premerlo una seconda ed una terza volta.

Illuminazione a 3 zone
Illuminazione a 3 zone
con varie modalità
con varie modalità

Touchpad

Ci siamo lamentati abbastanza del touchpad del GT780R: gestures imprecise, precisione scarsa, cursore ballerino, ecc. Sebbene il touchpad sembri lo stesso, c'è una risposta migliore ed una maggiore affidabilità.

Con una superficie di 84 x 42 millimetri non è enorme, ma ricco di funzioni per l'utilizzo quotidiano. Un buon feedback è assicurato da una significativa indentazione ed una superficie tramata. Naturalmente, non manca il supporto multi-touch. A parte qualche piccolo inconveniente, le gestures sono ben implementate (zoom, scroll e rotazione). Scroll bars dedicate agevolano ancora di più l'utilizzo.

MSI non mette il touchpad precisamente al centro sotto la barra spaziatrice per agevolare il gaming. Invece, lo sposta leggermente a destra. Il touchpad può essere disabilitato tramite un pulsante dedicato quando necessario. Il punto di pressione dei tasti (un po' rumorosi) è accettabile.

Tastiera
Tastiera
Touchpad
Touchpad

Display

Lo schermo da 17 pollici difficilmente mostra sorprese dal punto di vista tecnico. La risoluzione 1920 x 1080 è diffusa come la retroilluminazione LED nel settore high-end, ma la rifinitura matta è una gradita sorpresa - specialmente in quanto MSI di solito usa schermi lucidi. Gli schermi opachi perdono un po' in contrasto e luminosità, ma riducono notevolmente i riflessi.

262
cd/m²
235
cd/m²
210
cd/m²
254
cd/m²
257
cd/m²
218
cd/m²
288
cd/m²
275
cd/m²
251
cd/m²
Distribuzione della luminosità
Chi Mei N173HGE-L11 (CMO1720)
Gossen Mavo-Monitor
Massima: 288 cd/m² Media: 250 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 73 %
Al centro con la batteria: 257 cd/m²
Contrasto: 779:1 (Nero: 0.33 cd/m²)

Come il suo predecessore, il GT70 utilizza uno schermo Chi Mei N173HGE-L11. Uno dei punti positivi è l'elevata luminosità: mentre la maggioranza degli schermi si attesta intorno a 200 cd/m2, il GT70 arriva in media a 250 cd/m2. In combinazione con un basso valore del nero (~0.3 cd/m2; più è basso meglio è), si vedono bene sia i contenuti chiari che scuri ed il contrasto regge anche nelle estremità.

Lo schermo merita la gloria anche per l'elevato valore di contrasto: 779:1 chiarisce ai concorrenti economici da ufficio e multimedia chi è il leader. Altri portatili gaming, come il Samsung 700G7A o l'Asus G75V , montano schermi altrettanto buoni. Il GT70 ha terminato il test del colore come atteso: la gamma di colore sRGB è ben coperta, ma la AdobeRGB non lo è.

MSI GT70 vs. sRGB (griglia)
MSI GT70 vs. sRGB (griglia)
MSI GT70 vs. AdobeRGB (griglia)
MSI GT70 vs. AdobeRGB (griglia)
MSI GT70 vs. Asus G75 3D (griglia)
MSI GT70 vs. Asus G75 3D (griglia)

Lo schermo non-glare rende possibile l'utilizzo all'aperto. Le nostre immagini dimostrano come sia possibile navigare in rete o scrivere una mail con riflessi minimi - anche sotto la luce del sole dove gli schermi lucidi avrebbero dei problemi.

In esterno
In esterno
MSI GT70PH-i7169BWW7H utilizzo all'aperto

Come la maggioranza degli schermi di qualità moderata, l'angolo di visuale orizzontale non è un grosso problema - le distorsioni sono limitate anche ad un angolo di 150 gradi. L'angolo di visuale verticale non sono un problema per un utilizzo personale, ma le distorsioni diventano fastidiose a circa 20 gradi. Ma va molto meglio rispetto agli schermi economici, anche se non siamo ancora ad un livello ideale. In definitiva abbiamo assegnato allo schermo il valore B+.

 

Angoli di visuale: MSI GT70PH-i7169BWW7H
Angoli di visuale: MSI GT70PH-i7169BWW7H

Prestazioni

Ivy Bridge
Ivy Bridge

Processore

La popolare generazione Sandy Bridge ha passato il testimone: con l'Ivy Bridge, Intel offre in incremento del 5-20% nell'IPC (instructions per clock) ed una scheda grafica integrata nettamente migliroe. La nuova HD Graphics 4000 supera l'ultima generazione di HD 3000 di circa il 40% (test).

Naturalmente, MSI utilizza una CPU high-end per il GT70. Il Core i7-3610QM è un quad-core con Hyperthreading, che consente ad ogni core di gestire contemporaneamente due processi. In pratica, questo comporta un miglioramento dallo 0% in alcune applicazioni (come i giochi che usano solo 2-4 threads) a circa il 50% per le applicazioni che fanno intenso utilizzo di threads come i codificatori video.

Come molti altri produttori di notebook, MSI punta sulla tecnologia Nvidia Optimus per risparmiare energia quando non si usano applicazioni grafiche pesanti (come i giochi). Normalmente, è abilitata solo la HD Graphics 4000; il sistema passa automaticamente alla GPU dedicata quando le applicazioni lo richiedono. Se non vi fidate dello switching automatico, potete creare un profilo speciale tramite il driver Nvidia o semplicemente passano al global mode. Elegante: il pulsante di accensione si illumina i bianco (HD 4000) o arancio (GTX 670M) in base alla scheda grafica utilizzata.

System info CPUZ CPU
System info CrystalDiskMark (HDD)
System info CrystalDiskMark (SSD)
System info HWiNFO
System info GPUZ (HD 4000)
System info GPUZ (GTX 670M)
System info CPUZ Graphics
System info CPUZ RAM SPD
System info CPUZ RAM
System info CPUZ Scheda Madre
System info CPUZ Cache
System info DPC Latency
Informazioni di sistema: MSI GT70PH-i7169BWW7H

Turbo Boost

La tecnologia Intel per l'overclocking dinamico della CPU è maturo ed efficacie nell'Ivy Bridge. IlCore i7-3610QM supera facilmente i 3 GHz indipendentemente da quanti cores lavorano. Il nostro dispositivo di test ha raggiunto i 3.1-3.3 GHz nel Cinebench R10 single core rendering e 3.1 GHz nel multi core rendering. Il processore si è solamente scaldato rallentando un po' durante il nostro stress test (guardate le Temperature).

Lavoro single core
Lavoro single core
Lavoro multi core
Lavoro multi core

Prestazioni della CPU

L'Ivy Bridge flette i suoi muscoli con il Cinebench R11.5. Con un punteggio CPU di 6.26 punti, il quad core vince facile contro l'ultima generazione di Core i7-2670QM installati nel GT780DX (5.25 punti). Sebbene il nuovo modello abbia un clock di poco superiore, la differenza arriva complessivamente al 19%. La differenza si nota ancora di più facendo un confronto con un dual core Sandy Bridge. L'economico Core i5-2450M di fascia media, ad esempio, è più lento di quasi il 55% (2.8 punti @ Medion Akoya P6633).

Giudizio: il Core i7-3610QM è un compagno per il futuro che riesce a gestire la maggioranza dei lavori comuni. Tuttavia, ci saremmo aspettati un modello high-end, ad esempio il Core i7-3720QM, con un prezzo di 2200 euro.

Cinebench R10 Rendering Single 32Bit
4433
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 32Bit
17132
Cinebench R10 Shading 32Bit
6356
Cinebench R10 Rendering Single CPUs 64Bit
5616 Points
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 64Bit
21361 Points
Cinebench R10 Shading 64Bit
6382 Points
Cinebench R11.5 OpenGL 64Bit
45.03 fps
Cinebench R11.5 CPU Multi 64Bit
6.26 Points
Aiuto
GPU-Infos
GPU-Infos

Scheda grafica

Oltre al processore, è stata aggiornata anche la scheda grafica. MSI dice addio alla serie GeForce 500 ed introduce la nuova GTX 670M. Ma la scheda grafica non rappresenta una vera novità. Sebbene Nvidia collochi questo modello high-end nella gamma 600, si basa ancora sull'architettura Fermi che risale a due anni fa. Pertanto, le specifiche corrispondono a quelle dei modelli più datati.

La GTX 670M ha il transistor count (1950 milioni) e gli shader units (336 cores CUDA), così come il processo di produzione (40 nm) ed il bus di memoria (192 bit) in comune con la GTX 570M, così come i 3 GB di VRAM GDDR5. Infine la GTX 670M ha un clock leggermente superiore di 598/1196 shader/memoria invece dei vecchi 575/1150 MHz.

La vecchia GTX 560M ha un core superiore ed un clock più veloce (775/1550 MHz), ma solo 192 cores CUDA. Tutti i tre modelli hanno difficoltà a competere con i 384 cores della GeForce GTX 675M (=rinominata GTX 580M), ma usano anche meno energia e producono minori emissioni di calore.

Entrambe le schede sono alla pari in termini di features. E' possibile sfruttare alcuni effetti fisici extra in qualche gioco grazie alla tecnologia PhysX. MSI installa il driver GPU ForceWare 295.62 di default, ma come sempre dovrete scaricare gli ultimi drivers dal sito del produttore.

Nota: il prossimo modello high-end GeForce GTX 680M si basa sulla nuova architetture Nvidia Kepler (28nm), e si prevede che supererà ampiamente tutti i sistemi basati sulla Fermi. Analogamente, la Radeon 7970M dovrebbe essere più veloce rispetto alla Fermi - ma non veloce quanto la Kepler, se le relative prestazioni su desktop possono essere idicative.

7.3
Windows 7 Experience Index
Processore
Calcoli per secondo
7.6
Memoria (RAM)
Operazioni memoria per secondo
7.7
Grafica
Prestazioni desktop con Windows Aero
7.3
Grafica Gaming
Grafica 3D business e gaming
7.3
Hard disk Principale
Valore trasferimento dati disco
7.6

Turbo Drive Engine

Il Turbo Drive Engine, o TDE, è conosciuto dalle schede grafiche puù datate. Dietro al nome c'è un overclocking automatico della scheda grafica. Premendo un pulsante, il clock della GTX 670M arriva al livello della GTX 675M (620/1240 da 598/1196 MHz).

I nostri rilievi confermano, il vantaggio è limitato. Il benchmark Unigine Heaven è stato più veloce di appena il 4% con il Turbo. Questo difficilmente fa la differenza tra un frame rate fluido o scattoso nella pratica. Nota: tutti i benchmarks GPU sono stati effettuati utilizzando il TDE.

Se volete aumentare ancora di più il clock rate, dovrete beneficiare della funzione Cooler Boost che incrementa la velocità della ventola per supportare meglio il raffreddamento. Lo svantaggio sta nel fatto che il notebook diventa abbastanza rumoroso.

Turbo off
Turbo off
Turbo on
Turbo on

Prestazioni GPU

La GeForce GTX 670M offre solide prestazioni con le applicazioni DirectX 11. Con 2798 punti nel 3DMark 11 (1280 x 720, risultato GPU), la scheda grafica è approssimativamente più veloce del 16% rispetto alla GTX 570M (2406 punti @ Schenker XMG P511) e del 39% rispetto alla GTX 560M (2009 punti @ Medion Erazer X7813). Non male, ma non regge il confronto con la GTX 675M. L'attuale modello top Nvidia è in testa del 17% (3272 punti @ Schenker XMG P702 PRO).

La maggioranza dei notebooks non gestisce in modo fluido il benchmark Unigine Heaven nonostante la risoluzione contenuta (1280 x 1024). La GT70 è una delle poche eccezioni. Con 40.3 fps, il modello Nvidia si colloca tra la GTX 675M (47.2 fps) e la GTX 570M (34.7 fps). La GTX 560M arriva appena a 29.3 fps.

3DMark 03 Standard
50388 punti
3DMark 05 Standard
27233 punti
3DMark 06 Standard
19519 punti
3DMark Vantage P Result
12928 punti
3DMark 11 Performance
3090 punti
Aiuto
AS SSD benchmark
AS SSD benchmark

Due drives solid state sono uno dei principali punti di forza del GT70. MSI installa due piccoli modelli mSATA della SanDisk che forniscono abbastanza spazio per il sistema operativo e per molti giochi con un totale di 128 GB. Da evidenziare: gli SSDs lavorano insieme in modalità RAID0. In breve, RAID0 significa prestazioni migliori - di solito quasi 2 volte più veloci rispetto ad un singolo drive.

I tanto pubblicizzati 800 MB/s non sono un'utopia. Nel bechmark AS SSD, il valore di lettura sequenziale è stato quasi di 860 MB/s - quasi da record. E 400 MB/s in scrittura sequenziale sono sorprendenti. Anche gli ultimi campioni, come il Samsung SSD 830, devono mostrare rispetto (lettura: ~500 MB/s; scrittura: ~300 MB/s).

La RAID0 non è impressionante con i files più piccoli. E nel test 4K-64Thrd, i risultati sono stati incredibilmente bassi. Con una velocità di lettura di 57 MB/s e di scrittura di 5 MB/s, gli SSDs restano evidentemente dietro agli altri modelli (guardate Crucial RealSSD M4). Il valore di accesso nemmeno mettono soggezione: 0.4 ms (lettura) o 0.6 ms (scrittura) sono pochi per un SSD, e francamente inferiori agli standard degli hard drive meccanici (dove in media arriviamo a .12ms). Pertanto, i modelli mSATA via aiutano solo nelle applicazioni sequenziali. Un normale SSD da 2.5 pollici avrebbe fatto un buon lavoro a nostro parere.

Per evitare che l'utente resti a corto di spazio, è stato installato anche un HDD da 750 GB. Con un valore di trasferimento di quasi 120 MB/s, riteniamo che l'Hitachi TravelStar 7K750 (7200 rpm) è una buona scelta. Un HDD comune arriva a circa 70 - 90 MB/s nel CrystalDiskMark.

2x SanDisk U100 (RAID 0)
Sequential Read: 788.3 MB/s
Sequential Write: 396.2 MB/s
512K Read: 265.8 MB/s
512K Write: 51.98 MB/s
4K Read: 14.06 MB/s
4K Write: 19.35 MB/s
4K QD32 Read: 57.61 MB/s
4K QD32 Write: 12.12 MB/s

Prestazioni di sistema

Il PCMark Vantage dipende molto dalle prestazioni dell'hard disk. Mentre i notebooks con un HDD convenzionale di solito si fermano a circa 5000-9000 punti, i dispositivi con SSD arrivano ben oltre i 10000 punti.

Il GT70 conferma la nostra esperienza: poco meno di 15000 punti corrispondono al livello di un notebook gaming con SSD. Esempi di questo tipo possono essere l'Alienware M14x (14302 punti), lo Schenker XMG P502 Pro (15675 punti) o il Medion Erazer X6817 (15721 punti). Alcune configurazioni hardware arrivano anche a 20000 punti (Asus G75V). Ad ogni modo, il GT70 non manca di potenza. MSI non ha trascurato nulla.

PCMark Vantage Result
15075 punti
PCMark 7 Score
4202 punti
Aiuto
Giocabilità fluida non sempre possibile con settaggi massimi
Giocabilità fluida non sempre possibile con settaggi massimi

Gaming Performance

La questione più importante per ogni giocatore è se il GT70 la potenza per giocare con risoluzione e dettagli elevati. La risposta prevalentemente è si. Non avrete sempre massimi dettagli e risoluzione nativa, ma potete aspettarvi di usare dettagli elevati ed antialiasing nella maggioranza dei titoli.

Come ulteriore beneficio, molti schermi molti schermi appaiono scarsi con risoluzioni inferiori a quella nativa (interpolati). Per fortuna, lo schermo del GT70 risulta eccellente con risoluzioni interpolate. L'interpolazione si nota appena e non distrae.

Nel complesso, i giocatori medi avranno potenza a sufficienza. I giocatori esigenti che vogliono tenere il notebook per un paio di anni dovrebbero aspettare il lancio della Radeon HD 7970M o della GeForce GTX 680M.

basso medio alto ultra
Metro 2033 (2010) 39.3 14.2 fps
StarCraft 2 (2010) 88.7 48.6 fps
Mafia 2 (2010) 81.8 54.1 fps
Call of Duty: Black Ops (2010) 108.8 75 fps
Crysis 2 (2011) 82.1 28.5 fps
Dirt 3 (2011) 93.7 37.1 fps
Deus Ex Human Revolution (2011) 104.6 42.6 fps
F1 2011 (2011) 84 37 fps
Fifa 12 (2011) 236.5 154.4 fps
Batman: Arkham City (2011) 65 29 fps
Battlefield 3 (2011) 46.8 19.9 fps
CoD: Modern Warfare 3 (2011) 88.4 53 fps
The Elder Scrolls V: Skyrim (2011) 58.3 33.2 fps
Anno 2070 (2011) 56.2 27.6 fps
Alan Wake (2012) 48.1 22 fps
Mass Effect 3 (2012) 59.8 55.2 fps

Emissioni

Ventola del case
Ventola del case

Rumorosità di sistema

Resta invariato il quadro delle emissioni acustiche: accettabili in modalità idle, molto evidenti durante l'utilizzo 3D. E' soprattutto colpa dell'hard disk che si fa sentire quando il notebook viene messo sotto sforzo. Emette un rumore evidente. Ma in cambio le ventole spesso sono inattive consentendo periodi di silenzio. Una elevata rumorosità si nota per alcuni secondi, raggiunta ogni tanto in modalità idlie. Avremmo preferito una maggiore silenziosità in idle.

Anche la velocità varia sotto carico. In base al livello di stress, i giochi sono arrivati tra 38 e 44 dB (circa 43 dB usando il Turbo). Il rumore viene limitato utilizzando le casse integrate. Nello stesso tempo la ventola non è fastidiosa con i giochi che hanno molti suoni (i.e. sparatutto in soggettiva) ed è possibile concentrarsi bene sul gioco.

Tuttavia, gli utenti sensibili dovrebbero optare per un altro notebook. L'Asus G75 fa molto meglio in termini di emissioni. Il drive ottico è altrettanto rumoroso, e la proiezione di un DVD è spesso accompagnata da fastidiosi rumori.

Rumorosità

Idle
32.8 / 33.3 / 36 dB(A)
DVD
36.9 / dB(A)
Sotto carico
43 / 51.8 dB(A)
  red to green bar
 
 
30 dB
silenzioso
40 dB(A)
udibile
50 dB(A)
rumoroso
 
min: dark, med: mid, max: light   Voltcraft sl-320 (15 cm di distanza)
Stress test (Turbo off)
Stress test (Turbo off)

Temperature

Le temperature sono abbastanza sorprendenti. In idling, tutto lo chassis resta abbastanza fresco; la temperatura media è di circa 28°C (lato superiore), 26°C (lato inferiore). Dobbiamo lodare MSI per i punti di appoggio dei polsi piacevolmente freschi, dove abbiamo rilevato un massimo di 27°C anche a pieno regime. La parte posteriore del notebook si scalda di più, ma 40°C restano accettabili.

Uno sguardo sotto il cofano è interessante. Come il GT780R, il G70 deve contrastare il throttling della CPU durante lo stress test. Non appena il notebook incontra Furmark e Prime, il Core i7-3610QM scende ad 1.2 GHz. Anche l'alimentatore si arrende quando si abilita il Turbo (necessario il rebooting).

Tuttavia, dobbiamo dire che questo scenario difficilmente si verifica nella realtà. Anche i giochi molto pesanti, come Metro 2033 o Crysis 2, non caricano il sistema in questo modo. I rilievi della velocità mostrano che il throttling non è un problema nell'utilizzo quotidiano.

Carico massimo
 39.2 °C36.1 °C25.7 °C 
 35.2 °C28.3 °C27.1 °C 
 25.7 °C25.2 °C23.1 °C 
Massima: 39.2 °C
Media: 29.5 °C
23.4 °C39.7 °C40.5 °C
25.2 °C30.3 °C27.5 °C
23.5 °C24.1 °C22.4 °C
Massima: 40.5 °C
Media: 28.5 °C
Alimentazione (max)  51 °C | Temperatura della stanza 23 °C | Voltcraft IR-550
(+) La temperatura media del lato superiore sotto carico massimo e' di 29.5 °C / 85 F, rispetto alla media di 33.2 °C / 92 F per i dispositivi di questa classe Gaming.
(+) La temperatura massima sul lato superiore è di 39.2 °C / 103 F, rispetto alla media di 39.6 °C / 103 F, che varia da 21.6 a 68.8 °C per questa classe Gaming.
(±) Il lato inferiore si riscalda fino ad un massimo di 40.5 °C / 105 F, rispetto alla media di 42.3 °C / 108 F
(+) In idle, la temperatura media del lato superiore è di 28.1 °C / 83 F, rispetto alla media deld ispositivo di 33.2 °C / 92 F.
(+) The palmrests and touchpad are cooler than skin temperature with a maximum of 26.6 °C / 79.9 F and are therefore cool to the touch.
(+) The average temperature of the palmrest area of similar devices was 28.8 °C / 83.8 F (+2.2 °C / 3.9 F).
THX TruStudio Pro
THX TruStudio Pro

Casse

Difficilmente altri produttori si sono posti così tanti problemi come MSI in termini di sound system. Il GT70 sfrutta un sistema 2.1 che include due casse (in cima alla tastiera) ed un subwoofer (sotto il case). La tecnologia THX TruStudio e la collaborazione con Dynaudio assicurano un audio superiore alla media. Films, giochi e musica sono tutti sorprendentemente buoni. I bassi sono profondi e ricchi, ed il volume massimo è molto elevato. Non è un sistema home theater, ma una volta provato non ne fareste a meno.

In breve: le casse esterne non sono necessarie per una bella esperienza. Solo pochi notebooks hanno un suono simile (i.e. il Toshiba Qosmio X770). MSI ha anche considerato l'utilizzo delle cuffie: un amplificatore migliora la qualità del suono del jack.

Autonomia della batteria

Consumo energetico

La tecnologia Optimus Nvidia assicura consumi contenuti in modalità idle e con applicazioni leggere. 12-23 watts sono molto meno rispetto ad altri notebooks high-end senza switching grafico. Ad esempio, la versione 3D dell'Asus G75 arriva facilmente a 40 W in idle. Il consumo aumenta sotto carico, naturalmente: il GT70 richiede circa 120-130 watts nel 3DMark 06.

Un consumo massimo di quasi 220 watts indica che MSI dovrebbe migliorare qualcosa. Non sembra causare problemi ma considerando il prezzo del notebook ci aspettiamo soluzioni dietro l'angolo.

Consumo di corrente
Off / Standbydarklight 0.5 / 0.8 Watt
Idledarkmidlight 11.7 / 20.5 / 22.9 Watt
Sotto carico midlight 122 / 217.6 Watt
 color bar
Leggenda: min: dark, med: mid, max: light        Voltcraft VC 940
Autonomia massima della batteria (Reader's Test)
Reader's Test
Autonomia minima della batteria (Classic Test)
Classic Test

Autonomia della batteria

In passato, i notebooks high-end duravano al massimo tre ore. Con lo switching grafico, la situazione è migliorata. MSI, Alienware (M17x) e Clevo (P170EM) sono i leaders in questo campo.

La batteria a 9 celle ha una solida autonomia grazie allo switching grafico Optimus. Il test BatteryEater's Reader con lo scroll di un semplice testo è durato cinque ore con luminosità minima. E' anche possibile navigare per quattro ore al 67% di luminosità. Una carica della batteria è sufficiente per un film - quasi 2.75 ore con luminosità massima. D'altro canto, avrete solo un'ora di autonomia con modalità 3D con il GTX 670M.

Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
5ore 37minuti
Navigazione WiFi
3ore 47minuti
DVD
2ore 44minuti
Sotto carico (max luminosità)
1ore 04minuti

Giudizio complessivo

MSI GT70 (Immagine: MSI)
MSI GT70

MSI attira i potenziali clienti con numerose features interessanti. Mentre oggi è oramai normale installare uno schermo Full HD di elevata qualità, un sound system di qualità è ancora cosa rara. La collaborazione con Dynaudio è stata sicuramente vincente: poche macchine a confronto hanno qualità analoghe.

I due SSDs mSATA sono un altro punto di forza. Il RAID0 consente un ottimo valore di trasferimento: un modello di punta può solo sognare 800 MB/s (lettura sequenziale). In genere, MSI punta sulle prestazioni. 16 GB di RAM DDR3 ed un processore quad core Intel generazione Ivy Bridge assicurano l'utente per i prossimo cinque anni.

Gli SSDs RAID0 sono un misto. Hanno prestazioni eccellenti per il trasferimento sequenziale, ma tempi di ricerca scarsi nei trasferimenti casuali. Pertanto, le prestazioni variano in base al carico di lavoro. In genere i giochi hanno dei files piuttosto grandi, pertanto dovreste avere buone prestazioni in questo campo.

Parlando i prestazioni di gioco dobbiamo ricordare la "nuova" GeForce GTX 670M. Non potrete consentirvi sempre dettagli massimi, ma non dovrete nemmeno mai usare dettagli minimi - almeno nei giochi attuali. Gli attuali bestsellers, come Battlefield 3 o Anno 2070 soffrono di stuttering con dettagli massimi. Per questo prezzo, riteniamo che sarebbe stata ragionevole una GTX 675M.

La tastiera è davvero buona. Illuminata e lavora come ci aspettavamo, Alcuni  gamers apprezzeranno il layout gaming-optimized, tuttavia saranno anche infastiditi in parte. I punti di appoggio dei polsi sono freschi, evitandovi di bruciarvi quando usate i tasti WASD.

Se dovete collegare molti dispositivi esterni, sarete felici della connettività. Ci sono tre porte USB 3.0 e quattro jacks audio (surround system!). Il notebook può essere anche usato come intrattenitore grazie al masterizzatore BluRay integrato. I films sono proiettati in modo adeguato sullo schermo con elevato contrasto. Inoltre, la superficie matta rende facile l'utilizzo all'aperto - almeno fino a quando regge la batteria.

Il case in plastica lucida in parte delude. MSI sembra non recepire il messaggio: la plastica lucida attira le ditate, sembra scadente e fragile (lo è). Nei nuovi designs si dà prevalenza ad alluminio e magnesio, è il momento per MSI di darsi una mossa.

Altre macchine premium, come l'Alienware M17x e l'Asus G75, offrono un pacchetto bilanciato. Nonostante alcune features eccellenti, il GT70 risulta troppo caro. Future revisioni del GT70 con meno fronzoli (si può evitare il masterizzatore BR) ed una scheda grafica Kepler-based (speriamo) sarebbero utili per il gaming. Attualmente il GT70 è più un sistema multimedia crossover che riesce a gestire qualche gioco. In sostanza 2200 euro ($2860) sono troppi.

La versione economica dell'MS-1762, offerta da Medion e One tra gli altri (vedi M73-2N), sembra più attraente se si può fare a meno di un case pacchiano.

Recensione: MSI GT70PH-i7169BWW7H (immagine: MSI)
Recensione: MSI GT70PH-i7169BWW7H

Specifiche tecniche

MSI GT70PH-i7169BWW7H (GT70 Serie)
Scheda grafica
NVIDIA GeForce GTX 670M - 3072 MB, Core: 620 MHz, Memoria: 1500 MHz, OC, GDDR5-VRAM, Optimus, ForceWare 295.62
Memoria
16384 MB 
, 4x 4096 MB SO-DIMM DDR3-RAM (1600 MHz), 4 slots, max. 32 GB
Schermo
17.3 pollici 16:9, 1920 x 1080 pixel, Chi Mei N173HGE-L11 (CMO1720), Full HD, retroilluminazione LED, diagonale: 43.9 cm, lucido: no
Scheda madre
Intel HM77 (Panther Point)
Harddisk
2x SanDisk U100 (RAID 0), 64 GB 
, + Hitachi HTS727575A9E364, 750 GB, 7200 rpm
Scheda audio
Realtek ALC892 @ Intel Panther Point PCH - High Definition Audio Controller
Porte di connessione
2 USB 2.0, 3 USB 3.0 / 3.1, 1 VGA, 1 HDMI, 1 Kensington Lock, 1 eSata, Connessioni Audio: line in, line out, microfono, cuffie (incl. S/PDIF &amp; 7.1), Lettore schede: SD, SDHC, SDXC, MMC, MS, MS Pro, xD
Rete
Qualcomm Killer e2200 PCI-E Gigabit Ethernet Controller (10/100/1000/2500/5000MBit/s), Intel Centrino Wireless-N 2230 (b/g/n = Wi-Fi 4), Bluetooth 4.0
Drive ottico
Matshita BD-MLT UJ240AF
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 62 x 428 x 288
Batteria
87 Wh ioni di litio, 7800 mAh, 11.1 V, 9 celle, BTY-M6D
Sistema Operativo
Microsoft Windows 7 Home Premium 64 Bit
Camera
Webcam: HD (30 fps @ 720p)
Altre caratteristiche
Alimentatore: 180 watts, driver &amp; DVD tool, Guida rapida, foglio garanzia + scheda, ulteriore foglio informativo, Corel WinDVD BD, Magix software bundle, Microsoft Office 2010 Starter, 24 Mesi Garanzia
Peso
3.826 kg, Alimentazione: 858 gr
Prezzo
2200 Euro

 

La cover è prevalentemente in alluminio.
La cover è prevalentemente in alluminio.
Il touchpad è facile da disabilitare.
Il touchpad è facile da disabilitare.
Il pulsante Turbo abilita un leggero boost della GPU.
Il pulsante Turbo abilita un leggero boost della GPU.
Il produttore punta su Dynaudio per il sistema audio.
Il produttore punta su Dynaudio per il sistema audio.
La tastiera è progettata in collaborazione con SteelSeries.
La tastiera è progettata in collaborazione con SteelSeries.
MSI fa battere i cuori dei gamers.
MSI fa battere i cuori dei gamers.
Il look del notebook si distingue dalla massa.
Il look del notebook si distingue dalla massa.
La webcam HD va a 30 fps.
La webcam HD va a 30 fps.
La tecnologia Nvidia Optimus assicura una adeguata autonomia della batteria.
La tecnologia Nvidia Optimus assicura una adeguata autonomia della batteria.
Aree soft-touch per wifi, schermo e drive.
Aree soft-touch per wifi, schermo e drive.
Lo spazio tra i tasti è estremamente sensibile.
Lo spazio tra i tasti è estremamente sensibile.
Facile immaginare il target.
Facile immaginare il target.
L'alimentatore da 180 watt non è né compatto né leggero.
L'alimentatore da 180 watt non è né compatto né leggero.
Secondo MSI, i jacks audio sono dorati.
Secondo MSI, i jacks audio sono dorati.
Il card reader è contornato da tre porte USB 3.0.
Il card reader è contornato da tre porte USB 3.0.
I cavi principali sono ben nascosti sul retro.
I cavi principali sono ben nascosti sul retro.
In aggiunta ad un masterizzatore BluRay, a destra ci sono due porte USB 2.0.
In aggiunta ad un masterizzatore BluRay, a destra ci sono due porte USB 2.0.
Grazie al ribassamento, è facile anche al buio trovare il touchpad.
Grazie al ribassamento, è facile anche al buio trovare il touchpad.
Il nuovo brand Intel Ivy Bridge non è l'unico highlight.
Il nuovo brand Intel Ivy Bridge non è l'unico highlight.
Il case è abbastanza stabile anche quando si rimuove la batteria.
Il case è abbastanza stabile anche quando si rimuove la batteria.
La scheda grafica high-end consente a questo 17 pollici di sudare.
La scheda grafica high-end consente a questo 17 pollici di sudare.
I punti di appoggio dei polsi restano abbastanza freschi anche sotto carico.
I punti di appoggio dei polsi restano abbastanza freschi anche sotto carico.
Entrambe le cerniere lavorano bene.
Entrambe le cerniere lavorano bene.
L'angolo di apertura massimo di 150° è adeguato.
L'angolo di apertura massimo di 150° è adeguato.
Il notebook è alto quasi sei centimetri sul retro.
Il notebook è alto quasi sei centimetri sul retro.
Le ditate si notano presto sulla base del display e nella zona della tastiera.
Le ditate si notano presto sulla base del display e nella zona della tastiera.
Il fondo ha due livelli.
Il fondo ha due livelli.
Il logo si illumina durante l'utilizzo.
Il logo si illumina durante l'utilizzo.
MSI mischia componenti lucidi ed opachi.
MSI mischia componenti lucidi ed opachi.
Circa 4 kg di peso non sono comodi da trasportare.
Circa 4 kg di peso non sono comodi da trasportare.
Il GT70 ha molte possibilità di aggiornamento.
Il GT70 ha molte possibilità di aggiornamento.
Due piccoli SSDs mSATA in RAID0.
Due piccoli SSDs mSATA in RAID0.
Quattro slot RAM con 4096 MB ciascuno.
Quattro slot RAM con 4096 MB ciascuno.
Un HDD da 750 GB per l'archiviazione.
Un HDD da 750 GB per l'archiviazione.
Il sistema di raffreddamento si rimuove facilmente.
Il sistema di raffreddamento si rimuove facilmente.
MSI monta sette viti sulla cover inferiore.
MSI monta sette viti sulla cover inferiore.
Il design è sportivo.
Il design è sportivo.
Impressione di qualità adeguata.
Impressione di qualità adeguata.
Difficilmente ci sono riflessi sulla superficie opaca dello schermo.
Difficilmente ci sono riflessi sulla superficie opaca dello schermo.
Molti fogli informativi inclusi con il notebook.
Molti fogli informativi inclusi con il notebook.

Notebooks Simili

Portatili con medesima GPU e/o dimensione dello schermo

Recensione Notebook Asus G75V
GeForce GTX 670M, Core i7 3720QM, 4.352 kg

Portatili con uguale dimensione dello Schermo e/o peso

Recensione del Laptop MSI GE65 Raider 9SF: un netto miglioramento rispetto al GE63
GeForce RTX 2070 (Laptop), Core i9 9880H, 15.6", 2.27 kg
Recensione del Laptop MSI GE63 Raider 8SG: GeForce RTX 2080 a prezzo basso
GeForce RTX 2080 (Laptop), Core i7 8750H, 15.6", 2.57 kg
Recensione del Laptop gaming MSI Alpha 15: Ryzen e Navi al posto di Intel e NVIDIA
Radeon RX 5500M, Picasso (Ryzen 3000 APU) 3750H, 15.6", 2.3 kg
Recensione del Laptop MSI GF65 9SD: GeForce GTX 1660 Ti che costa meno di $1000
GeForce GTX 1660 Ti (Laptop), Core i7 9750H, 15.6", 1.86 kg
Recensione del Laptop MSI GL65 9SEK: molto più portatile del GL63
GeForce RTX 2060 (Laptop), Core i7 9750H, 15.6", 2.3 kg

Links

  • Informazioni sul produttore

Confronto Prezzi

Pro

+Schermo matto Full HD high-end
+Varie possibilità di upgrade
+Buona autonomia della batteria
+Punti di appoggio dei polsi freschi
+Superfici in alluminio
+Due SSDs in RAID0
+Tastiera illuminata
+Prestazioni ottime
+Switching grafico
+Masterizzatore BluRay
+Audio eccellente
+3x USB 3.0
 

Contro

-Si fa sentire parecchio quando si usa il 3D
-Throttling della CPU sotto carico massimo
-Ingombrante e pesante

Sintesi

Cosa ci è piaciuto

Due SSds mSATA in RAID0? Buona idea.

Cosa avremmo voluto vedere

Il GT70 sembra sia stato fatto pezzo per pezzo. Ci si aspetta dei migloramenti.

Cosa ci ha sorpresi

Troppi 2000 euro.

La concorrenza

I costosi modelli 17 pollici high-end models. L'Alienware M17x, l'Asus G75V, lo Schenker XMG P702 PRO o ilSamsung 7007A, ad esempio?

Punteggio

MSI GT70PH-i7169BWW7H - 04/24/2012 v2(old)
Florian Glaser

Chassis
80%
Tastiera
80%
Dispositivo di puntamento
78%
Connettività
81%
Peso
59%
Batteria
79%
Display
86%
Prestazioni di gioco
96%
Prestazioni Applicazioni
96%
Temperatura
86%
Rumorosità
67%
Punti aggiuntivi
84%
Media
81%
85%
Gaming - Media ponderata
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione Notebook MSI GT70
Florian Glaser (Update: 2014-09-19)