Notebookcheck

Recensione HP 625 Notebook

Sebastian Jentsch, 10/02/2010

Essenziale per ufficio. Scheda madre, pulsanti, pannelli, si tratta di un portatile che in definitiva risulta adatto a diversi tipi di utenti. Se il produttore ha realizzato un portatile che si scalda troppo, lo vedremo nella seguente recensione.

HP 625 (WS829EA/WS835EA): il notebook business HP più conveniente, disponibile da 430 Euro
HP 625 (WS829EA/WS835EA): il notebook business HP più conveniente, disponibile da 430 Euro

Utilizzando il nome Essential Notebook-PC, o semplicemente HP 625, il produttore HP propone il suo portatile più conveniente per il business. Per qualcuno hanno semplicemente assemblato componenti per ufficio stringendo i lacci del borsellino. Per altri hanno realizzato un portatile discutibile, con parecchie pecche. Per molti acquirenti - ed è dimostrato dall'elevato numero di vendite in questa fascia di prezzo - si tratta di un conveniente portatile, che si adatta al limitato budget familiare.

In questo test vorremmo focalizzarci sulle competenze principali dell'HP 625. L'Athlon II P320 2 x 2.10 GHz non può essere criticato molto nei dettagli per le sue prestazioni limitate, considerando che lo abbiamo visto anche in diverse recensioni precedenti. Molto più importanti sono le questioni relative alla qualità del case, del display, dell'autonomia della batteria, della rumorosità e della dissipazione del calore. Coloro che vogliono acquistare un portatile per meno di 500 Euro, è chiaro che non si ambisce a prestazioni elevate. In questa recensione potete trovare tutte le risposte relative all'HP 625 (WS829EA/WS835EA) con Athlon II P320.

L'HP 625 (WS832EA) è disponibile senza sistema operativo, e con un solo Gigabyte di RAM, per 349 Euro.

Case

Superficie inferiore stabile - anche sopra al drive ottico
Superficie inferiore stabile - anche sopra al drive ottico
Plastiche lucide circondano i tasti
Plastiche lucide circondano i tasti

Un portatile per ufficio da meno di 450 Euro deve necessariamente somigliare ad una brutta scatola di plastica? HP dimostra che non è questo il caso. Il produttore ha optato per estremità nette, senza cercare di nascondere le dimensioni notevoli con angoli arrotondati. Lo chassis non è completamente simmetrico, come si potrebbe pensare dalla forma squadrata. Verso la zona di appoggio delle mani, l'unità base si assottiglia di alcuni millimetri (piccola pendenza, aspetto cuneiforme).

I componenti dello chassis hanno un aspetto omogeneo di plastica non colorata, e sono in argento-grigio e nero. Il case pesa 2.49 kg ed ha il vantaggio di non essere sensibile ad un utilizzo mobile, pur avendo la sobrietà di un dispositivo da ufficio (TFT matto). Le mani toccano una superficie strutturata sull'area di lavoro e sulla cover. La superficie ha grip, e le ditate non hanno chance. Si possono vedere solo nell'area di plastica intorno ai tasti.

Il case è stabile, e dà una impressione decente anche per i suoi evidenti gaps. Con due mani è possibile deformare lo chassis, ma si piega davvero in maniera marginale. I punti di appoggio delle mani sono assolutamente solidi. Lo stesso vale per la base dei tasti (anche in corrispondenza del DVD drive).

La cover si flette facilmente, ma il movimento è limitato. La superficie della cover al centro cede anche con la pressione di un solo dito, anche se questo non influisce sulla impressione positiva avuta.

Le cerniere reggono in modo fermo la cover. Sono solidamente montate sulla base, ma il display si può aprire anche con una sola mano. L'angolo di apertura massimo è di 125 gradi, che è sufficiente per usare il portatile sulle ginocchia.

L'unità base non cede in nessun punto in modo significativo. L'ampio pannello rimovibile consente di effettuare gli upgrades: hard disk, RAM (DDR3 SDRAM, 2 sockets), e modulo WiFi (Mini PCI-Express). La CPU AMD è anch'essa fissata su un socket.

Connettività

ExpressCard34 & HDMI
ExpressCard34 & HDMI
Webcam photo max 1600 x 1200
Webcam photo max 1600 x 1200

Le interfacce sono in prevalenza a sinistra del case dove si trova anche la ventola. Qui ci sono la porta Ethernet per il cavo di rete, la porta VGA/HDMI per displays esterni, una USB 2.0 per le periferiche, ed uno slot ExpressCard34 per le schede di espansione.

L'acquirente attento ai prezzi quindi non deve rinunciare all'HDMI ed alla ExpressCard34. Un evidente vantaggio rispetto a parecchi altri concorrenti economici, come il Lenovo G560, e l'Acer Extensa 5635, o il Samsung P530 Pro. Usando lo slot ExpressCard34 è possibile aggiungere altre interfacce come USB 3.0 e FireWire.

Il lato frontale del case monta una uscita cuffie, l'input microfono, ed il card reader. Le etichette indicano i formati supportati (solo SD/MMC). Il lato posteriore non ha interfacce. Con un utilizzo costante del portatile questo potrebbe essere un problema, considerando che tutti i cavi si concentrano sui lati e sul frontale. In particolare il grande cavo HDMI/VGA, o le porte USB troppo spostate in avanti possono infastidire durante l'utilizzo del mouse.

Lato Frontale: Card Reader SD, MMC, output cuffie, input microfono
Lato Frontale: Card Reader SD, MMC, output cuffie, input microfono
Lato Sinistro: Kensington, VGA, AC, Ethernet, HDMI, USB 2.0, ExpressCard34
Lato Sinistro: Kensington, VGA, AC, Ethernet, HDMI, USB 2.0, ExpressCard34
Lato Posteriore: nessuna interfaccia
Lato Posteriore: nessuna interfaccia
Lato Destro: 2 x USB 2.0, DVD multi-burner
Lato Destro: 2 x USB 2.0, DVD multi-burner

Comunicazioni

Sulla macchina che abbiamo testato sono presenti una veloce scheda Broadcom 802.11n WiFi, un Bluetooth 3.0+HS (versione più nuova). Bluetooth e WiFi sono implementati come una combinazione Mini PCI Express. Sfortunatamente non è disponibile tutta la banda Gigabit della connessione Ethernet. Il Realtek PCIe FE Family Controller fornisce "solo" 100Mbit.

Sicurezza

Mentre i ProBooks sono integrati con un modulo TPM, le classi business più economiche devono farne a meno. Il tool HP 3D DriveGuard supporta l'HDD, parcheggiando le testine di lettura durante i movimenti bruschi. Il Disk Sanitizer cancella completamente i dati, ed una password di BIOS può essere attivata.

Accessori

HP fornisce solo un DVD di recovery driver/software. L'HP Recovery Manager fornisce l'opzione per gli utenti Windows per masterizzare una immagine di recovery.

Garanzia

E' limitata a 12 mesi (prelievo e restituzione in alcuni paesi). Sono disponibili upgrades a tre anni per 268 Euro.

Dispositivi di Input

Tastiera

I tasti hanno un punto di pressione netto, ed una battuta sufficientemente lunga. Il click è gradevole, e deriva da un arresto "morbido". La superficie dei tasti può essere essenzialmente definita stabile. Per colo che sono particolarmente esigenti, ci sono alcune pecche specialmente a destra e sinistra.

Coloro che preferiscono non avere una battuta secca, si troveranno bene. Sfortunatamente la precisione dei tasti, che sono piatti, non è molto buona. Inoltre l'attacco dei tasti risulta piuttosto libero, il che crea difficoltà nel posizionamento delle dita.

Interessante il concetto del tasto Caps-Lock illuminato. Come per il pulsante WiFi, c'è un piccolo LED direttamente sul tasto, che indica lo stato di attivazione. Se quindi ci sono problemi con le maiuscole potete rendervi subito conto da cosa dipende. Tuttavia questo portatile da 15.6 pollici non ha alcun LED di stato, nemmeno per l'hard disk.

A causa di una tastiera estesa manca il tastierino numerico. L'area a destra occupata dai tasti up e down, delete, home, e fine. Questo è piacevole visto che in genere questi tasti sono concentrati nel layout della tastiera stessa. Specialmente il tasto delete nell'angolo ci piace. La tastiera ricade nella categoria dell'utilizzo da ufficio secondo il nostro parere, ma non è sufficientemente buona per un utilizzo quotidiano nel business.

Touchpad

Il sostituto del mouse è un multi-Touchpad Synaptics (TouchPad v7.4). La sua superficie è scorrevole, facile e piacevole da usare.

La superficie del touch ha una scrollbar orizzontale e verticale (evidenziate). Lo scrolling orizzontale dell'immagine è disabilitato di default, ma può essere attivato tramite le proprietà del mouse. I pulsanti emettono un clicking smorzato, ma richiedono una pressione relativamente elevata a causa di una lunghezza di battuta quasi inesistente. Grazie a ciò i pulsanti non sono pienamente convincenti. Il Touchpad dei ProBooks ed EliteBooks, con un feedback molto buono, sono significativamente migliori rispetto a questo pad.

Tastiera
Tastiera
Tasti ampi
Tasti ampi
Touchpad
Touchpad

Display

HP ha adottato un display WXGA con una risoluzione nativa di 1366 x 768 pixels. Il display 16:9 della LG (LP156WH2-TLRB) è non-riflettente. Il contrasto di 136:1 è estremamente basso, ma è tipico dei portatili da ufficio di questa fascia di prezzo. Il livello di nero rilevato arriva a 1.55 cd/m². Ciò ha implicazioni nella rappresentazione dei colori, e nei contrasti evidenti. Il nero non è veramente nero. Ci sono sempre toni tendenti al grigio. I colori non sono vivi e luminosi.

182
cd/m²
210
cd/m²
217
cd/m²
179
cd/m²
211
cd/m²
206
cd/m²
190
cd/m²
207
cd/m²
208
cd/m²
Distribuzione della luminosità
Massima: 217 cd/m² Media: 201.1 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 82 %
Al centro con la batteria: 196 cd/m²
Contrasto: 136:1 (Nero: 1.55 cd/m²)

Il display distribuisce la luminosità su tutto il pannello (82%). Questo comporta che le discrepanze con la retroilluminazione LED siano appropriate. I punti più e meno illuminati sono distanti di 38 cd/m². Nel complesso la luminosità di 201 cd/m² è utilizzabile, ma non particolarmente potente.

Il display dell'HP 625 è ben adatto per l'utilizzo all'aperto. Non ci sono fastidiosi riflessi. La luminosità non sufficiente può tuttavia comportare problemi ogni tanto sotto la luce diretta del sole. In questi casi il display resta troppo scuro, per poter lavorare in modo adeguato. La soluzione più semplice consiste nel trovare un posto in ombra.

Vista frontale (luce del sole diretta)
Vista frontale (luce del sole diretta)
Vista frontale (luce del sole diretta)
Vista frontale (luce del sole diretta)
Vista laterale (luce del sole diretta)
Vista laterale (luce del sole diretta)
Vista laterale (luce del sole diretta) angolatura differente
Vista laterale (luce del sole diretta) angolatura differente

La limitata ampiezza degli angoli di visuale non aiuta il display. Orizzontalmente angolazioni ridotte (circa 40 gradi) comportano alterazioni di colori e luminosità. Verticalmente gli angoli già a 10 gradi mostrano modifiche dell'immagine. Da dire che parecchi portatili non sono in grado di fare di meglio. Una stabilità orizzontale maggiore sarebbe tuttavia preferibile per un portatile da ufficio.

Angoli di visuale HP HP 625 WS835EA
Angoli di visuale HP HP 625 WS835EA

Prestazioni

HP ma montato su questo 15.6 pollici una AMD dual-core Athlon II P320 (2 x 2.1 GHz). Questa appartiene alle nuove CPUs AMD introdotte nel maggio 2010. Ha appena 1 MB di L2-cache. Questa CPU con un TDP di 25 Watts si basa sul chipset AMD RS880M, ed è supportata da 2.048 MBytes di RAM DDR3. Il controller di memoria dual-channel (DDR3-1066) si trova nel processore.

La ATI Radeon HD 4250 (IGP) ha 256 MBytes di RAM DDR2 in base a GPU-Z. Questo è normale per una IGP, ed è reso possibile dalla AMD SidePort. Per i giochi attuali questa GPU non è sufficiente. Abbiamo provato StarCraft 2 (2010, strategia real-time), e Risen (2009, adventure). StarCraft II ha lavorato in modo fluido solo con settaggi minimi, con Risen non è stato questo il caso. Il vero scopo della HD 4250 è di assistere il processore con un Video-Decoder (UVD 2) per videos HD (MPEG-2, H.264, VC-1).

Systeminfo CPUZ CPU
Systeminfo CPUZ Cache
Systeminfo CPUZ Scheda madre
Systeminfo CPUZ RAM
Systeminfo CPUZ RAM SPD
Systeminfo GPUZ
DPC Latency Checker: Idle OK
DPC Latency Checker: WiFi On/Off
System information: HP 625 WS835EA
Athlon II P320 (2.1 GHz)
Athlon II P320 (2.1 GHz)

Durante entrambi i benchmarks dei processori abbiamo confrontato l'Athlon II P320 (2.1 GHz) con gli attuali processori Intels Core i3, e con i Core 2 Duo di fascia media. Questi rappresentano lo stesso segmento di prezzo, e si trovano nei portatili sotto i 500 Euro. Il multi-core render-test del Cinebench R10 (3.509) mette il P320 appena sopra il Core 2 Duo T5550 (3.397), e giusto sotto il Pentium T4200 (3.686).

I modelli Core 2 Duo come il T6400 raggiungono 4.000 punti. La differenza con il Core i3-330M (2.16 GHz) è tuttavia enorme: 5.000 punti. Usando il calcolo single-core del Cinebench R10, le prestazioni del processore sono quasi identiche.

3.6
Windows 7 Experience Index
Processore
Calcoli per secondo
5.1
Memoria (RAM)
Operazioni memoria per secondo
5.5
Grafica
Prestazioni desktop con Windows Aero
3.6
Grafica Gaming
Grafica 3D business e gaming
5.2
Hard disk Principale
Valore trasferimento dati disco
5.9
Cinebench R10 Rendering Single 32Bit
1817
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 32Bit
3509
Cinebench R10 Shading 32Bit
2128
Aiuto
PCMark 05 Standard
4095 punti
PCMark Vantage Result
3388 punti
Aiuto

Quale rilevanza queste simulazioni sintetiche hanno relativamente alle prestazioni con le applicazioni? Abbiamo usato PC Mark Vantage, un test che accede a tutti i componenti del portatile; inclusa DDR3 RAM, hard disk, e la HD 4250. 3.388 punti sono saltati fuori come risultato. Il citato sistema T5550 è ovviamente più scarso con 2.730 punti (Asus F52Q). Un Intel T6400 (es. Samsung R522) con 3.571 punti è appena avanti. Questa valutazioni si basa comunque semplicemente sulla CPU, di conseguenza un sistema T6400 (Asus K50IN) raggiunge un punteggio evidentemente inferiore di 3.119 punti.

Interessante che tutti i quattro sistemi Pentium T4200 sono superati dall'HP 625 con AMD P320: da 2.730 a 3.004 punti (Samsung E251 T4200 Esilo, HP Pavilion dv6-1211sg). Di conseguenza se bisogna decidere tra un AMD P320 ed un Intel Pentium (T4200, T4100) ma si ha un budget limitato, l'AMD risulta preferibile.

Le prestazioni sulle applicazioni evidenziate risultano adeguate e prive di problemi. Quando si fanno girare diverse applicazioni simultaneamente, la velocità di esecuzione si riduce in modo evidente, ma non al punto di creare problemi.

3DMark 03 Standard
3407 punti
3DMark 05 Standard
2857 punti
3DMark 06 Standard
1334 punti
3DMark Vantage P Result
194 punti
Aiuto
WDC Scorpio Blue WD2500BEVT-75A23T0
Valore Minimo di trasferimento: 42.5 MB/s
Valore Massimo di trasferimento: 87.2 MB/s
Valore Medio di trasferimento: 68.2 MB/s
Tempi di accesso: 14.5 ms
Burst Rate: 97.2 MB/s
Utilizzo CPU: 7.6 %

Questo portatile da 15.6 pollici ha un veloce hard disk da 7.200 RPM della Western Digital (WD3200BEKT-60V5T1) con una capacità di 320 GB. L'HDD legge i dati a circa 68.2 MByte/s in lettura sequenziale dal disco (HD Tune). Crystal Disk Mark 3.0 riporta addirittura un valore di 81.5 MByte/s. Quando si scrivono grandi files questi valori cambiano in modo marginale: approssimativamente siamo sui 80.5 MByte/s.

La velocità di rotazione dell'hard disk si attesta intorno ai 5.400 RPM negli HDDs con questi valori, ma anche gli hard disks con velocità normale possono avere valori fino a 75 MByte/s (lettura sequenziale). Il buon tempo di accesso di 14.5 ms è un punto di forza di questo HDD. Questo valore in media si attesta sui 17 ms (posizionamento lettura/scrittura delle testine). Nel complesso il risultato di 3.363 punti ottenuto da questo HDD nel test PCMark Vantage non lo riconosce come un hard drive particolarmente veloce.

HD Tune: 68.2 MB/s Lettura sequenziale
HD Tune: 68.2 MB/s Lettura sequenziale
Crystal Disk Mark 3: 81.5 MB/s Lettura sequenziale
Crystal Disk Mark 3: 81.5 MB/s Lettura sequenziale

Emissioni

Sistema di raffreddamento HP 625
Sistema di raffreddamento HP 625

Rumorosità

La ventola di raffreddamento del dispositivo che abbiamo testato si ferma quando il portatile resta a lungo in modalità idle. Subito dopo l'accensione, la ventola resta spenta per circa mezz'ora, sino a quando il dispositivo resta freddo. Considerata la rumorosità il mancato funzionamento della ventola è ininfluente, visto che si parte da una base derivante dall'HDD da 7.200 RPM. Questo si sente costantemente: 34.3 dB(A). Talvolta genera anche vibrazioni della scrivania a causa della velocità di 7.200 RPM. Ciò si può evitare utilizzando una superficie morbida per appoggiare il portatile.

Con una rumorosità base di (idle dopo 30 minuti) di 33.6 dB(A), questo 15.6 pollici si fa sentire ma non disturba. Piccoli carichi di lavoro, o attività non impegnative come la navigazione web, solo momentaneamente impegnano il sistema di raffreddamento. In questi casi ogni tanto si fa sentire per pochi secondi, per poi ritornare al livello base. Chi ha timpani sensibili potrebbe essere infastidito da queste variazioni di rumore.

Durante i 3D benchmarks, il volume è salito a 41.1 dB(A). In pratica il valore massimo, visto che la ventola non va oltre i 41.2 dB(A). Il rumore resta costante, e non ci sono variazioni. E' relativamente elevato ma non disturba, anche il rumore del DVD. Abbiamo rilevato 36.4 dB(A) ad una distanza di 15 centimetri.

Rumorosità

Idle
33.6 / 33.9 / 34 dB(A)
HDD
34.3 dB(A)
DVD
36.4 / dB(A)
Sotto carico
41.1 / 41.2 dB(A)
  red to green bar
 
 
30 dB
silenzioso
40 dB(A)
udibile
50 dB(A)
rumoroso
 
min: dark, med: mid, max: light    (15 cm di distanza)

Temperature

Le temperature medie in modalità idle fanno una impressione molto buona. I punti di appoggio delle mani restano in zona verde con circa 27 gradi. La base raggiunge fino a 29 gradi in alcune aree. Il nostro grafico delle temperature mostra valori non preoccupanti che sono in linea con i ridotti consumi in modalità idle (massimo risparmio energetico).

Sotto massimo carico lo scenario cambia parecchio, la CPU utilizza 25 Watts, e l'HD 4250 lavora di più. Durante lo stress test, l'area di lavoro sinistra ha raggiunto 41 gradi, la base nell'area vicino la ventola è arrivata a 43 gradi. Tuttavia non c'è motivo di preoccuparsi. Considerando che 30 gradi Celsius sono un valore normale, siamo tranquilli con valori medi tra 30 e 32 gradi.

Carico massimo
 41 °C31.5 °C23.2 °C 
 41.3 °C38.6 °C25.4 °C 
 28.3 °C31.6 °C27.6 °C 
Massima: 41.3 °C
Media: 32.1 °C
22.7 °C27.4 °C42.8 °C
24.9 °C32.1 °C39 °C
28.3 °C28.6 °C25.1 °C
Massima: 42.8 °C
Media: 30.1 °C
Alimentazione (max)  45.5 °C | Temperatura della stanza 19.8 °C
(±) La temperatura media del lato superiore sotto carico massimo e' di 32.1 °C / 90 F, rispetto alla media di 29.4 °C / 85 F per i dispositivi di questa classe Office.
(±) La temperatura massima sul lato superiore è di 41.3 °C / 106 F, rispetto alla media di 33.9 °C / 93 F, che varia da 21.2 a 62.5 °C per questa classe Office.
(±) Il lato inferiore si riscalda fino ad un massimo di 42.8 °C / 109 F, rispetto alla media di 36.4 °C / 98 F
(+) In idle, la temperatura media del lato superiore è di 25.6 °C / 78 F, rispetto alla media deld ispositivo di 29.4 °C / 85 F.
(+) The palmrests and touchpad are cooler than skin temperature with a maximum of 31.6 °C / 88.9 F and are therefore cool to the touch.
(-) The average temperature of the palmrest area of similar devices was 28.1 °C / 82.6 F (-3.5 °C / -6.3 F).

Altoparlanti

I portatili da ufficio raramente hanno un suono efficiente. Questo vale anche per le casse stereo che si trovano sulla tastiera dell'HP 625. Nel suono dominano i toni medi delle frequenze, e mancano del tutto i bassi, Le alte frequenze sono abbastanza buone, ma non aiutano molto. Gli utenti per l'ufficio che non danno molta importanza a questo aspetto non ci faranno caso, ma se si vuole ascoltare un po' di musica non è consigliabile usare le casse integrate.

A massimo volume non notiamo distorsioni. Il suono (Bass-boost, Virtual Surround) non riesce ad essere migliorato con i vari settaggi. Il volume è appropriato per un portatile da 15.6 pollici. Coloro che vogliono collegare un sound system esterno possono usare il jack output da 3.5 millimetri sul lato destro. L'output non sembra essere disturbato (test di ascolto non misurato).

Autonomia della batteria

Con una autonomia passabile si chiude il nostro test dell'HP 625. Se gli utenti vogliono guardarsi un film in DVD, il divertimento è garantito per 2:29 ore (DVD playback 149 minuti). Circa tre ore sono possibili durante la navigazione internet (WiFi test 175 minuti). Una autonomia decente per un portatile da 15.6 pollici con una batteria da 4.300 mAh (47 Wh), sebbene non sia niente di straordinario. Altri concorrenti economici, come il Lenovo IdeaPad G560-M277QGE (151 minuti), o il Fujitsu LifeBook A530 0MF101DE (178 minuti), sono evidentemente migliori grazie alle CPUs Intel.

Coloro che provano a scrivere in Word con il minor livello di luminosità, non saranno contenti dei 215 minuti. Diversamente dalla maggioranza dei dispositivi Intel testati, l'autonomia in modalità idle con settaggio di massimo risparmio energetico non è molto superiore all'autonomia con il WiFi. Il citato Fujitsu LifeBook A530 arriva a 331 minuti in modalità idle. L'elevato consumo in modalità idle sembra mostrare una differenza tra la piattaforma AMD e quella Intel. O no?

Autonomia WiFi 175 min.
Autonomia WiFi 175 min.
Film DVD 149 min.
Film DVD 149 min.
Autonomia in Idle 215 min.
Autonomia in Idle 215 min.
Autonomia sotto carico 82 min.
Autonomia sotto carico 82 min.
Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
3ore 35minuti
Navigazione WiFi
2ore 55minuti
DVD
2ore 29minuti
Sotto carico (max luminosità)
1ore 22minuti

Diversamente da quanto pensavamo per l'HP 625, questo ha un consumo di energia basso di appena 12.9 Watts in modalità idle. I competitors con Intel Core i3 sono sui 12.8 Watts (Lenovo IdeaPad G560) o 14.8 Watts (Fujitsu LifeBook A530 0MF101DE). In base al settaggio energetico  (bilanciato, prestazioni elevate, luminosità TFT, comunicazioni) il consumo in modalità idle aumenta sino a 19.9 Watts.

Con pieno carico il consumo energetico arriva a 39.7 Watts (3DMark06, GPU) e 49 Watts (Prime95, Furmark, CPU + GPU). La concorrenza si attesta circa agli stessi livelli: il Lenovo IdeaPad G560 45 Watts, il Fujitsu LifeBook A5300 52.1 Watts. Questi dispositivi montano però un Core i3, ed hanno prestazioni superiori. Per questa ragione i dispositivi Intel nel complesso danno migliori prestazioni per Watt.

Consumo di corrente
Off / Standbydarklight 0.1 / 0.5 Watt
Idledarkmidlight 12.9 / 15 / 19.9 Watt
Sotto carico midlight 39.7 / 49 Watt
 color bar
Leggenda: min: dark, med: mid, max: light        

Giudizio complessivo

HP 625: con Athlon II P320 da 350 Euro
HP 625: con Athlon II P320 da 350 Euro

Hewlett Packard realizza un portatile da 15.6 pollici con funzionalità da ufficio basilari con l'HP 625. Il TFT opaco, lo chassis stabile, il buon layout dei tasti, e le basse emissioni acustiche e di calore, rappresentano un vantaggio per l'utilizzo in ufficio. Le superfici sono insensibili allo sporco e con un buon grip, ad eccezione dei contorni dei tasti molto lucidi. Tutto questo invita ad un utilizzo mobile, ed al trasporto senza grossi problemi. Relativamente all'autonomia della batteria di appena tre ore circa non siamo molto dietro ai concorrenti Core i3.

Relativamente alle prestazioni l'Athlon II P320 (2x 2.10GHz) non si posiziona ai vertici. Tuttavia regge il confronto con le CPUs Core 2 Duo a bassa frequenza, o le Pentium T4100/T4200s. L'hard disk da 7200 RPM Western Digital (320 GB) non risponde alle nostre attese, e non ottiene un punteggio extra per le prestazioni di sistema. L'HP 625 forse sarebbe stato più veloce con 4 GB di RAM, invece dei 2 GB di RAM DDR. Con l'ATI Radeon HD 4250 i giochi restano praticamente un taboo. Solo con i dettagli minimi i giochi attuali come StarCraft II possono essere appena giocabili.

Gli utenti non devono scendere a compromessi per quanto riguarda HDMI, Bluetooth 3.0, WFi Draft-N, o ExpressCard34. La dissipazione di calore è bassa con o senza carico. Il rumore è costante anche con la ventola spenta. Il livello di rumore base è determinato dall'HDD da 7200 RPM.

La qualità di realizzazione è in parte molto buona (stabilità dell'unità base), ma molto spartano nell'aspetto. Sfortunatamente i dispositivi di input non sono ideali, con pochi tasti precisi (ma buone punti di pressione e battuta), e difficile lavorare con il pulsanti del Touchpad (battuta breve, necessaria molta pressione).

L'HP 625 (WS832EA) è disponibile da 349 Euro senza sistema operativo e con un Gigabyte di RAM.

HP 625 WS835EA: economico 15.6 pollici per ufficio con qualche pecca sui dispositivi di input, ma ottimo rapporto prezzo prestazioni
HP 625 WS835EA: economico 15.6 pollici per ufficio con qualche pecca sui dispositivi di input, ma ottimo rapporto prezzo prestazioni
Zur Verfügung gestellt von ...
Recensione: HP 625 WS835EA, grazie a:
Recensione: HP 625 WS835EA, grazie a:

Specifiche tecniche

HP 625 WS835EA (625 Serie)
Scheda grafica
ATI Radeon HD 4250 - 256 MB, Core: 500 MHz, Memoria: 533 MHz, DDR2, 8.722.1.0
Memoria
2048 MB 
, PC3-10700
Schermo
15.6 pollici 16:9, 1366 x 768 pixel, LG LP156WH2-TLRB, lucido: no
Scheda madre
AMD RS880M
Harddisk
WDC Scorpio Blue WD2500BEVT-75A23T0, 250 GB 
, 5400 rpm, 7200 RPM
Scheda audio
HD Audio
Porte di connessione
1 Express Card 34mm, 3 USB 2.0, 1 VGA, 1 HDMI, 1 Kensington Lock, Connessioni Audio: Line-out, microfono, Lettore schede: MMC/SD/Memory Stick
Rete
Realtek PCIe FE Family Controller GigaBit (10/100/1000MBit), Broadcom 802.11n (a/b/g/n), Bluetooth 3.0 + HS
Drive ottico
HP CDDVDW TS-L633N
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 27.5 x 371.8 x 249.6
Batteria
47 Wh ioni di litio, 10.8V 4300mAh
Sistema Operativo
Microsoft Windows 7 Home Premium 32 Bit
Camera
Webcam: 2.0MP
Altre caratteristiche
HP Recovery Manager, 12 Mesi Garanzia
Peso
2.487 kg, Alimentazione: 259 gr
Prezzo
500 Euro

 

I portatili HP con solo tre lettere, sono i modelli base.
I portatili HP con solo tre lettere, sono i modelli base.
Al centro il pulsante di accensione.
Al centro il pulsante di accensione.
Realizzato in alluminio.
Realizzato in alluminio.
Le cerniere sono salde e mantengono bene il display.
Le cerniere sono salde e mantengono bene il display.
La cover inferiore si sgancia e rimuove.
La cover inferiore si sgancia e rimuove.
Tutti i componenti sono accessibili, inclusa la CPU AMD.
Tutti i componenti sono accessibili, inclusa la CPU AMD.
L'hard disk da 7200 RPM è un Western Digital (320 GB).
L'hard disk da 7200 RPM è un Western Digital (320 GB).
Combinazione WiFi/Bluetooth Mini PCI-Express card.
Combinazione WiFi/Bluetooth Mini PCI-Express card.
La RAM è di appena 2 GB, è si può aumentare facilmente.
La RAM è di appena 2 GB, è si può aumentare facilmente.
La stabilità della cover inferiore dipende anche dalla sua struttura.
La stabilità della cover inferiore dipende anche dalla sua struttura.
L'alimentatore da 65 Watts è sufficiente per un consumo massimo di 49 Watts.
L'alimentatore da 65 Watts è sufficiente per un consumo massimo di 49 Watts.
Non ci sono immagini Windows incluse, il DVD contiene i drivers e alcuni tools.
Non ci sono immagini Windows incluse, il DVD contiene i drivers e alcuni tools.
In cima alla tastiera un pannello che nasconde gli altoparlanti.
In cima alla tastiera un pannello che nasconde gli altoparlanti.
Dettagli come la webcam sono presenti.
Dettagli come la webcam sono presenti.
L'HP 625 (specificamente WS835EA) un semplice modello business.
L'HP 625 (specificamente WS835EA) un semplice modello business.
Gestito da una debole AMD Athlon II P320 con conseguenti prestazioni limitate.
Gestito da una debole AMD Athlon II P320 con conseguenti prestazioni limitate.
Relativamente alle qualità del case, non bisogna temere l'aspetto.
Relativamente alle qualità del case, non bisogna temere l'aspetto.
Lo chassis in plastica è spesso e la realizzazione è stabile.
Lo chassis in plastica è spesso e la realizzazione è stabile.
Non mancano le interfacce importanti: HDMI ed anche eSATA.
Non mancano le interfacce importanti: HDMI ed anche eSATA.
Il lato frontale presenta un card reader e le connessioni audio.
Il lato frontale presenta un card reader e le connessioni audio.
L'area di lavoro fa una buona impressione, quasi lussuosa.
L'area di lavoro fa una buona impressione, quasi lussuosa.
Le ditate si notano sulle zone molto lucide.
Le ditate si notano sulle zone molto lucide.
Non una buona idea per un portatile business.
Non una buona idea per un portatile business.
Nel buio ci sono effetti di illuminazione intorno ai tasti.
Nel buio ci sono effetti di illuminazione intorno ai tasti.
Il case è in semplice plastica.
Il case è in semplice plastica.
HP 625 WS835EA: solido per la digitazione con schermo opaco.
HP 625 WS835EA: solido per la digitazione con schermo opaco.
basso medio alto ultra
Risen13.146.22
StarCraft 244

Portatili simili

Notebooks di altri Produttori e/o con differente CPU

Test portatile HP ProBook 6555b
Radeon HD 4250, Phenom II X3 N830

Portatili con uguale dimensione dello Schermo e/o peso

Links

Confronto prezzi

Pro

+TFT matto
+ExpressCard34
+Chassis stabile
+Dissipazione di calore contenuta
+Autonomia accettabile
 

Contro

-Sensazione di imprecisione nella digitazione
-I pulsanti del mouse hanno un feedback negativo
-Prestazioni inferiori rispetto alla concorrenza
-TFT con contrasto basso

Sintesi

Cosa abbiamo apprezzato

Lo schermo matto e la buona autonomia della batteria.

Cosa ci è mancato

Una tastiera con digitazione precisa.

Cosa ci ha sorpreso

Il touchpad non abbastanza buono per un utente business. Ciò che è perfetto sui ProBooks, manca del tutto sull'HP 625.

La concorrenza

Per circa 500 Euro: Fujitsu LifeBook A530: Core i3; Lenovo G560: i3 senza Windows da 430 Euro; per meno di 800 Euro: Samsung P530 Pro i3-330M silenzioso; Asus UL50V: più mobile con TFT opaco; HP ProBook 6555b: migliori dispositivi di input, maggiori interfacce; Business Elite per oltre 800 Euro: ProBook 6540b WD690EA: WXGA++ e Core i5; EliteBook 8440p WJ681AW: migliore per ufficio; Dell Latitude E6410: basso voltaggio Core i7; Asus B53J-SO042x: Porta Docking; Acer Travelmate 8472TG-354G32MNkk: Porta Docking; Toshiba Tecra A11-125: Buoni dispositivi di input; Fujitsu Lifebook S710: estremamente silenzioso.

Punteggio

HP 625 WS835EA - 12/04/2010 v2(old)
Sebastian Jentsch

Chassis
84%
Tastiera
86%
Dispositivo di puntamento
82%
Connettività
70%
Peso
81%
Batteria
75%
Display
72%
Prestazioni di gioco
53%
Prestazioni Applicazioni
76%
Temperatura
86%
Rumorosità
79%
Punti aggiuntivi
84%
Media
77%
80%
Office - Media ponderata
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione HP 625 Notebook
Sebastian Jentsch (Update: 2014-09-19)