Notebookcheck

Logitech G svela la versione senza fili delle cuffie da gioco PRO X

Logitech G, la divisione gaming del noto marchio di accessori, ha annunciato nelle scorse ore le Logitech G PRO X Wireless LIGHTSPEED, una nuovissima variante delle PRO X che come facilmente intuibile dal nome abbandona il classico collegamento via cavo.
Luca Rocchi,

Progettate insieme ad alcuni popolari pro player, le Logitech G PRO X Wireless LIGHTSPEED adottano i medesimi padiglioni imbottiti in memory foam e presentano driver PRO-G da 50 mm con supporto al suono surround DTS 7.1 di nuova generazione. Al fine di consentire una cattura e riproduzione della propria voce in maniera chiara e cristallina, Logitech ha dotato le cuffie di un avanzato microfono Blue VO!CE da utilizzare in abbinamento al software dedicato disponibile al download sul sito ufficiale.

Sul fronte della connettività ritroviamo la ben rodata tecnologia LIGHTSPEED Wireless a 2.4 GHz che, almeno su carta, garantisce oltre 20 ore di autonomia con singola ricarica e una portata superiore ai 12 metri. Nessuna informazione riguardante il sistema di ricarica che potrebbe adottare una connessione USB Type-C o, la più classica, micro-USB.

Le cuffie da gioco Logitech G PRO X Wireless LIGHTSPEED saranno disponibili a partire dal prossimo mese di agosto ad un prezzo consigliato di 199.99 Euro. Disponibili già in pre-ordine su Amazon.it, dovrebbero arrivare anche sui principali canali di ecommerce e naturalmente sullo store ufficiale di Logitech. Di seguito alcune immagini:

(Image Source: Logitech)
(Image Source: Logitech)
(Image Source: Logitech)
(Image Source: Logitech)
(Image Source: Logitech)
(Image Source: Logitech)
(Image Source: Logitech)
(Image Source: Logitech)

Source(s)

Logitech

Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2020 07 > Logitech G svela la versione senza fili delle cuffie da gioco PRO X
Luca Rocchi, 2020-07-29 (Update: 2020-07-29)
Luca Rocchi
Luca Rocchi - News Editor
Cresciuto a pane e tecnologia, si avvicina fin da piccolo al mondo dei computer con un Toshiba T-1000 trovato in casa: da quel momento è amore vero per tutto ciò che contiene un microprocessore. Al termine del percorso di studio inizia la carriera da redattore per un editoriale online svizzero scrivendo articoli e recensioni riguardanti il settore dell'informatica. Successivamente inizia a lavorare per Notebookcheck dedicandosi alla creazione di contenuti. Le sue aree di interesse includono i componenti informatici, i sistemi smart, i notebook e la fotografia. Quando non è al lavoro su Notebookcheck probabilmente puoi trovarlo su qualche sentiero in montagna o a fotografare supercar.