Notebookcheck Logo

I licenziamenti di Microsoft hanno colpito più duramente 343 Industries, The Coalition e Bethesda, ma lo studio conferma che Halo e Master Chief sono qui per restare

La 343 Industries di Halo Infinite è stata la più colpita dai recenti licenziamenti di Microsoft. (Fonte: Xbox)
La 343 Industries di Halo Infinite è stata la più colpita dai recenti licenziamenti di Microsoft. (Fonte: Xbox)
I recenti licenziamenti di Microsoft sembrano aver avuto l'impatto maggiore su 343 Industries - creatori del popolare franchise di Halo - insieme a studi come The Coalition e Bethesda. Con diversi ex dipendenti che hanno espresso la loro opinione sulla leadership e sulla necessità ingiustificata di ridurre la forza lavoro nonostante il buon flusso di cassa, i fan di Halo temono che queste mosse abbiano un impatto negativo su Halo Infinite, anche se sono stati rassicurati ufficialmente sul fatto che lo sviluppo del gioco procederà come previsto.

La recente mossa di Microsoft di licenziare 10.000 dipendentitra le incertezze economiche incombenti è stata uno shock per molti dipendenti, veterani e non e non solo. I licenziamenti di massa si sono estesi anche alla divisione Xbox dell'azienda, in particolare agli studi che lavorano su Halo (343 Industries), Gears of War (The Coalition) e Starfield (Bethesda Game Studios).

Sebbene il taglio di 10.000 dipendenti rappresenti solo il 5% circa della forza lavoro di Microsoft a livello globale, persone a conoscenza della questione suggeriscono che 343 Industries sia stata una delle aziende più colpite, a parte le partenze chiave che hanno preceduto questi licenziamenti.

Questo ha implicazioni per il progetto Halo Infinite con il responsabile creativo Joseph Staten che ha lasciato gli studi per unirsi a Xbox Publishing. Staten si è unito a 343 Industries alla fine del 2020 per guidare Halo Infinite verso un lancio adeguato.

L'ex dipendente Che Chou ha scritto su Mastodon che oltre 60 persone di 343 Industries sono state licenziate, comprese quelle che hanno lavorato per decenni. L'ex progettista di Halo Multiplayer Patrick Wren, che ora lavora per Respawn, ha dichiarato che le mosse di Microsoft hanno "impostato Halo per il fallimento"". Ha twittato,

I licenziamenti di 343 non sarebbero dovuti accadere e Halo Infinite dovrebbe essere in uno stato migliore. La ragione di entrambe le cose è una leadership incompetente ai vertici durante lo sviluppo di Halo Infinite che ha causato un enorme stress a coloro che lavorano duramente per rendere Halo il migliore possibile".

Molti ritengono che la politica dei contractor di Microsoft e il rapporto con loro sia la causa dei problemi di Halo Infinite. Un ex sviluppatore di Halo che si fa chiamare Nick | Sir Iron Wolf su Twitter ha risposto al post di Wren,

Non dimenticate la forte dipendenza da appaltatori/venditori e quel sistema incasinato (anche se so che questo è più da MS). Mi sarebbe piaciuto rimanere nel team, se avessi potuto, e fare carriera. È ancora uno dei miei lavori preferiti".

Un'altra ex sviluppatrice di 343, Zara, ha affermato,

Essendo stata sottoposta a quel ciclo di contratti per quasi 6 anni, mi è sempre sembrato di essere illuminata a gas nel sentire quanto la dirigenza tenesse a noi e alle nostre opinioni, ma raramente le invitava dove sembrava che sarebbe stato più utile fare la differenza e ricevevamo un'inazione conciliante".

Naturalmente, i fan di Halo sono preoccupati per il futuro del loro amato franchise. pierre Hintze, capo dello studio 343, ha comunque confermato,

Halo e Master Chief sono qui per restare.

343 Industries continuerà a sviluppare Halo e in futuro, includendo storie epiche, multiplayer e molto altro di ciò che rende grande Halo".

Anche se questo può placare un po' le preoccupazioni, molti ritengono che i licenziamenti non siano giustificati a questo punto, dato che alla società non mancano i soldi. Microsoft ha realizzato 198 miliardi di dollari di entrate e 83 miliardi di dollari di entrate operative nel 2022.

Il gigante di Redmond ha acquisito ZeniMax Media, società madre di Bethesda, per 7,5 miliardi di dollari nel 2021 e sta cercando di risolvere il problema dell'acquisto di 68,7 miliardi di dollari Acquisto da 68,7 miliardi di dollari di Activision Blizzard Inc. con la FTC statunitense FTC STATUNITENSE e altre autorità di regolamentazione. Il CEO di Microsoft Satya Nadella ha guadagnato 54,9 milioni di dollari come compenso nel 2022.

Pertanto, anche se i licenziamenti non sono una novità per Microsoft, la loro tempistica, con particolare riferimento agli eventi globali e all'aumento dei ricavi della stessa Microsoft, fa sollevare qualche sopracciglio.

Ma non si tratta solo di Microsoft. Importanti aziende tecnologiche come Alphabet, società madre di Google (12.000), Meta, società madre di Facebook (11.000), Salesforce (8.000), Cisco (4.000), Twitter (3.700), Seagate Technology Holdings (3.000) e Intel (si prevede che saranno migliaia), tra cui , hanno deciso di ridurre la propria forza lavoro di ridurre la propria forza lavoro.

L'industria tecnologica ha visto un aumento delle assunzioni durante la pandemia, grazie alla crescita vertiginosa del lavoro a distanza e della collaborazione. Ma con la situazione che inizia a normalizzarsi in tutto il mondo, unita al crollo del mercato dei PC, all'aumento dell'inflazione e allo shock energetico provocato dal conflitto in corso tra Russia e Ucraina, queste aziende vogliono ora smaltire il personale in eccesso degli ultimi anni per prepararsi alle incertezze economiche.

Nel frattempo, Bethesda è al lavoro sull'ambizioso progetto Starfield, mentre The Coalition sta lavorando al prossimo capitolo di Gears e a un altro titolo non ancora annunciato.

Speriamo che la nuova ristrutturazione di 343i sia di buon auspicio per il bene del franchise e dei fan in generale.

Acquista la Xbox Series X su Amazon

Please share our article, every link counts!
.170
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > News > Newsarchive 2023 01 > I licenziamenti di Microsoft hanno colpito più duramente 343 Industries, The Coalition e Bethesda, ma lo studio conferma che Halo e Master Chief sono qui per restare
Vaidyanathan Subramaniam, 2023-01-23 (Update: 2023-01-23)