###leftbanner###
 
 

Recensione Sony Vaio VPC-F12Z Notebook

Sebastian Jentsch, 08/31/2010

Quad-Studio. Volete vedere video, manipolare immagini o semplicemente goderci un Blu-Ray in Full HD? Allora potete accomodarvi sulla affascinante pelle del modello premium della serie Vaio F. La ventola resta tuttavia un problema.

Sony Vaio VPCF12Z1E/BI: il portatile top?
Sony Vaio VPCF12Z1E/BI: il portatile top?

I modelli Sony F- si rivolgono agli utenti professionisti ed ai clienti privati particolarmente esigenti che desiderano un potente portatile per l'editing video, audio e per la manipolazione di immagini. Di conseguenza questo portatile non ha solo un eccellente display opaco FullHD (tutti i modelli antiriflesso, ad eccezione del VPCF11M1E/H), ma anche un potente processore Core i5 o i7. Il modello che abbiamo testato è un VPCF12Z1E/BI la stella di questa serie con un potente quad core, i7-740QM (4x1.73 GHz).

Come conseguenza, questo 16.4 pollici ha un prezzo elevato. Al dettaglio parte da 1530 euro. Il modello meno costoso, il VPCF11M1E/H in grigio titanio, è disponibile già a partire da 999 euro. Tuttavia, non ha un rivestimento antiriflesso sul display.

Vogliamo vedere se la variante i7-740QM (VPCF12Z1E/BI) differisce in modo significativo dal nostro primo modello, con un 720QM (VPC-F11Z1/E) in termini di prestazioni. Inoltre vogliamo vedere se la criticata e rumorosa ventola, sia stata migliorata.

Case

Cover
Cover
Fondo
Fondo
Cerniere
Cerniere

Un 16.4 pollici in genere non è progettato per essere portato molto in giro. Tuttavia il Vaio F12 ha molte features che si conciliano con questo tipo di utilizzo. Siamo riusciti a torcere appena l' unità base facendo forza con entrambe le mani. Il vassoio della base è in plastica liscia. Le superfici sono stabili quasi ovunque, ad eccezione dell'area sotto il drive ottico. Si può infatti flettere senza difficoltà.

La superficie opaca ed insensibile delle superfici del case lo aiutano a resistere meglio all'utilizzo. La cover si chiude bene sulla base senza riaprirsi da sola. Nemmeno piccoli oggetti potrebbero infilarsi tra schermo e base, in quanto le due parti aderiscono molto bene tra loro.

I punti di appoggio dei polsi ed il touchpad si mostrano solidi. Siamo riusciti a flettere solo l'area sinistra con un po' di forza. La superficie è ricoperta con una finta pelle che adorna anche le fotocamere professionali Sony SLR. Le nostre mani hanno avuto una sensazione piacevole sulle ampie superfici anti-sdrucciolo. La sensazione al tatto di questi materiali è davvero di alta qualità.

In compenso però il Vaio F12 è molto pesante con i suoi 3118 grammi e le dimensioni non si adattano a tutti gli zaini. Il relativo adattatore non è leggero con i suoi 400 grammi. Qui qualcosa ci ha colpito: Sony include un adattatore più piccolo e leggero (VGP-AC19V46 120 watts). Il nostro primo dispositivo, F11Z1/E, era dotato di un pesante alimentatore da 534 grammi VGP-AC19V16 120W.

Le cerniere mantengono la cover in modo saldo e non consentono oscillazioni. L'angolo di apertura massimo di circa 140 gradi è sufficiente per un utilizzo sulle ginocchia. Chi usa l'F12Z1E lo può aprire con una sola mano nonostante le cerniere siano piuttosto resistenti. La pesante unità base riesce a bilanciare bene la forza durante l'apertura.

Connettività

Dettagli: power on
Dettagli: power on

Una macchina multimedia non sarebbe tale se mancasse di connessioni. L'F12 ha quasi una linea completa delle porte attuali. Abbiamo trovato una uscita HDMI, oltre ad Ethernet e VGA, sulla sinistra. Un TV o un TFT esterno si collegano tramite HDMI, che trasmette anche il segnale audio. Se dovesse comunque mancare un'interfaccia, si può ovviare tramite lo slot ExpressCard34. Questo vale ad esempio per le USB 3.0 o per interfacce speciali o schede audio.

FireWire ed eSATA supportano una veloce trasmissione e ricezione di dati. Un videocamera o anche un hard disk esterno possono essere collegati tramite la porta iS400 (FireWire). Una eSATA, combinata con USB, può essere usata per una veloce comunicazione con hard disks esterni eSATA. Chiunque lavori con grosse immagini o video sa bene il valore di una copia veloce.

Se immaginate il Vaio F12 completo di tutte le periferiche con cavi, vedrete l'inconveniente che si verifica usando un mouse, ed il caos di cavi. Le porte sul retro del portatile sarebbero state più comode per molti utenti. La conformazione della cover tuttavia impedisce la presenza di porte sul retro. Sfortunatamente non sono disponibili docking stations per la Serie F.

Sony installa due cardreaders per leggere anche Memory Stick Sony HG Duos, oltre alle schede di memoria standard SD. E' un aspetto importante in quanto l'HG Duo è un formato di memoria per alcune macchine reflex, macchine professionali e videocamere digitali.

La webcam non è il massimo. Mentre l'F12 in altri settori è ottimizzato per l'alt risoluzione, la Webcam Motion Eye registra solo a 640x480 pixels (VGA, 0.3MP).

Lato Frontale: 2 cardreaders (HG Duo, SD)
Lato Frontale: 2 cardreaders (HG Duo, SD)
Lato Sinistro: AC, Kensington, Ethernet, VGA, HDMI, eSATA/USB, ExpressCard34, FireWire
Lato Sinistro: AC, Kensington, Ethernet, VGA, HDMI, eSATA/USB, ExpressCard34, FireWire
Lato Posteriore: nessuna connessione
Lato Posteriore: nessuna connessione
Lato Destro: Cuffie/SPDIF, microfono, drive Blu-Ray
Lato Destro: Cuffie/SPDIF, microfono, drive Blu-Ray

Coerentemente Sony offre una WLAN draft-n (Intel Centrino Advanced-N 6200 AGN) ed un controller gigabit LAN (Marvell Yukon 88E8057 PCI-E). Cellulari ed altri dispositivi possono comunicare con il Vaio F12 via Bluetooth. Un Optiarc BD RW BD-5730S6 è usato come masterizzatore Blu-Ray. Il massimo per quanto riguarda un drive ottico oggigiorno.

Dispositivi di Input

Tastiera

Sony utilizza una tastiera chiamata isolation. I tasti sono nettamente separati. I tasti sembrano affondare nel case.

La tastiera offre un punto di pressione molto definito, una battuta ampia e decisa. Questi, oltre ad un generoso layout, le caratteristiche principali per chi deve digitare. La base dei tasti è salda su tutta la superficie. Non siamo riusciti, nemmeno forzando, a creare pressioni sul drive ottico (tastierino numerico). Il produttore sembra aver fatto miglioramenti rispetto al modello F11.

Il tastierino numerico rende facile l'inserimento di numeri ed effettuazione di calcoli. I tasti direzionali chiaramente separati sono positivi. Sono più piccoli, ma facili da individuare.

Touchpad

Il sostituto del mouse è quasi al livello dei punti di appoggio dei polsi. Il pad Alps ha una superficie matta ma relativamente scorrevole che fa un po' resistenza alle dita. Il cursore può essere controllato tuttavia in modo accurato. L'ampia superficie è sensibile sino alle estremità. La superficie ha scroll bar orizzontale e verticale, anche se non sono visivamente segnate. Si tratta di un pad multi-touch. Quindi ci sono gestures multi-finger.

Tastiera
Tastiera
Tastierino numerico
Tastierino numerico
Tasti direzionali
Tasti direzionali
Touchpad
Touchpad

Display

Sensore di luminosità
Sensore di luminosità

Il TFT FullHD del Vaio VPC-F12Z1E ha una risoluzione molto elevata di 1920x1080 pixels. Lo schermo (tipo non identificato: "Vaio Premium Display") ha un rivestimento AR. Il display antiriflesso ha tutti i requisiti necessari per un portatile. In aggiunta ha un contrasto elevato per una buona percezione dei colori dei films e delle immagini. Abbiamo rilevato un valore del nero di 0.39 cd/m2 alla massima luminosità. Il risultato del contrasto è buono con 595:1.

Le leggere distorsioni quando si preme la cover sono fastidiose. Lo schermo sembra essere fissato in modo troppo rigido alla superficie della cover. Questo effetto non appare quando si utilizza il portatile su una scrivania in quanto non è necessario regolare l'apertura dello schermo.

207
cd/m²
213
cd/m²
206
cd/m²
226
cd/m²
232
cd/m²
230
cd/m²
228
cd/m²
227
cd/m²
223
cd/m²
Distribuzione della luminosità
Informationi
Massima: 232 cd/m²
Media: 221.3 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 89 %
Al centro con la batteria: 232 cd/m²
Nero: 0.39 cd/m²
Contrasto: 595:1

La retroilluminazione FullHD illumina lo schermo sino a 232 cd/m2 al centro. La media è di 221 cd/m2 e l'illuminazione dell'89% è buona. Il plus della luminosità può rivelarsi vitale sotto la luce del sole.

Un sensore della luminosità ambientale modifica la retroilluminazione LED quando è abilitato- Quindi il sensore regola la luminosità in base alle condizioni di luce ambientali (protezione degli occhi, risparmio energetico) ed una regolazione manuale usando i tasti FN non è necessaria. Il sensore imposta la luminosità al massimo sotto la luce del sole. Il sensore di luminosità ambientale si disattiva tramite il Vaio Control Center.

Se vi piace portarvi dietro 3.51 kg (incluso l'adattatore) sotto il sole, sarete impressionati dal display e dalla sua luminosità. Non ci sono riflessi ed il display è sempre leggibile, almeno da posizione frontale. Guardare lateralmente resta difficoltoso sotto l'intensa luce del sole. Il display diventa troppo scuro per lavorare senza sforzarsi troppo.

Luce del sole, frontale
Luce del sole, frontale
Luce del sole, da sinistra
Luce del sole, da sinistra
Luce del sole da sinistra, qualche riflesso
Luce del sole da sinistra, qualche riflesso

Angoli di visuale adeguati sono indispensabili per un portatile multimedia con grandi ambizioni. Spesso ci sono molte persone che guardano lo schermo, ed ognuno desidera una buona visibilità. Gli angoli di visuale orizzontali non danno problemi. Modifiche ai colori sono quasi assenti, anche quando si guarda lo schermo da una angolazione di 80 gradi (da sinistra/destra).

La visuale può deviare di appena 20 gradi   in verticale (alto, basso) prima che i colori si modifichino. Una immagine si vede bene sino a 70 gradi verso l'alto, in quanto il display non si scurisce. Ma non funziona allo stesso modo verso il basso. Ben presto i colori si invertono e lo schermo si scurisce già a 20 gradi. Il Vaio VPC-F12Z1E/BI non fornisce la stabilità di colori che fornisce un buon TFT desktop (colore costante in tutte le posizioni).

Angoli di visuale del Sony Vaio VPC-F12Z1E/BI
Angoli di visuale del Sony Vaio VPC-F12Z1E/BI

Prestazioni

Il potente processore quad-core, Intel Core i7-740QM, ha un clock di base relativamente basso (1.73 GHz) ma un potente turbo (2.93 GHz). Ha 256 KB Level 1 cache e 6 MB Level 3 cache. Il TDP è, come per il modello gemello 720QM  (4 x 1.60 GHz, Turbo 2.8 GHz), di 45 watts.

Come i processori i5, gli i7 hanno l'Intel Turbo Boost. Significa un overclocking dinamico in base alle esigenze delle applicazioni. I cores dei singoli processori subiscono un completo overclock automaticamente. In questo modo, le applicazioni hanno sempre la potenza necessaria. Quindi le vecchie distinzioni tra applicazioni multi o single core non sono più rilevanti. Entrambi i tipi di applicazioni sono gestite in modo perfetto.

E' inoltre disponibile l'hyperthreading. Una feature che supporta il quattro cores fisici con quattro threads virtuali. Di conseguenza le applicazioni riescono a beneficiare di otto threads. In questo caso, non tutti gli otto clock sono a 2.93 GH7 (che supererebbe i limiti del TDP), ma si fermano a 1.9 GHz. Solo quando un unico core si occupa dell'intero lavoro il suo clock rate sale al massimo di 2.93 GHz. Nella realtà non accade spesso, in quanto alcuni programmi di background sono sempre gestiti da altri threads.

Il sistema è supportato da 8 GB DDR3 di RAM (PC3-10700, 1333 MHz). Questo tipo di memoria fornisce valori molto buoni con 3911 punti nel PCMark Vantage. Gli 8 GB sono divisi su due slots di RAM. Il sistema operativo a 64 bit, Windows 7 Home Premium, riesce a gestire questa ampia capacità di memoria.

System info CPUZ CPU
System info CPUZ Cache
System info CPUZ Mainboard
System info CPUZ RAM
System info CPUZ RAM SPD
System info GPUZ
System info HDTune
DPC Latency Checker idle: no latencies suboptimal drivers
DPC Latency Checker WLAN on/off: no latencies suboptimal drivers
 
System information: Sony Vaio VPC-F12Z1E/BI

Il 740QM lavora più velocemente rispetto al modello gemello, 720QM, grazie ad un clock rate di base più elevato (1.73 invece di 1.6 GHz) ed un turbo superiore (2.93 invece di 2.8 GHz). Ma ci saranno ulteriori differenze?

Il benchmark multi-core, Cinebench R11.5, usa tutti i threads: 3.16 punti. I sistemi con il 720QM raggiungono da 2.6 a 3.0 punti. I 740QM completano il classico benchmark, WPrime 1024m, dopo 434 secondi. Il Vaio VPC-F11Z1/E impiega 492 secondi, quindi 12 percento in più. Questo miglioramento delle prestazioni si ripete in tutti i benchmarks multi-core CPU. Con un 10 percento rispetto al precedente VPC-F11Z1/E nel Cinebench R10 Multi 64 bit.

Il vantaggio single core non è altrettanto evidente. Cinebench R10 Single 64bit termina con 3780 punti. Il VPC-F11Z1/E con 720QM  raggiunge 3732 punti (-1.5 percento). Le differenze del SuperPi 32m rispetto agli altri sistemi 720QM sono altrettanto ridotti: 807 contro 834 secondi (-3 percento).

Cinebench R10 Rendering Single 32Bit
3046
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 32Bit
8988
Cinebench R10 Shading 32Bit
4190
Cinebench R10 Rendering Single CPUs 64Bit
3780 Points
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 64Bit
10768 Points
Cinebench R10 Shading 64Bit
4542 Points
Cinebench R11.5 OpenGL 64Bit
16.41 fps
Cinebench R11.5 CPU Multi 64Bit
3.16 Points
Aiuto
PC Mark
PCMark 056675 punti
PCMark Vantage5942 punti
Aiuto
5.9
Windows 7 Experience Index
Processore
Calcoli per secondo
7.1
Memoria (RAM)
Operazioni memoria per secondo
7.4
Grafica
Prestazioni desktop con Windows Aero
6.4
Grafica Gaming
Grafica 3D business e gaming
6.4
Hard disk Principale
Valore trasferimento dati disco
5.9

Il vantaggio del calcolo multi-core dovrebbe avere un effetto positivo sulle prestazioni complessive del sistema in quanto PCMark05 e PCMark Vantage preferiscono più computer cores: 5942 vs. 5844 punti. Si tratta di un piccolo miglioramento del due percento. Il vecchio PCMark05 attribuisce al nostro dispositivo addirittura un punteggio inferiore rispetto ai sistemi 720QM: 6675 punti. Sfortunatamente non abbiamo un punteggio per il Vaio VPC-F11Z1/E in questo caso.

A giudicare dai benchmarks di sistema, sembra che non valga la pena investire in un quad core 740QM- E guardando i grafici del benchmark sembra addirittura che tutti i nostri portatili con i5-520M ottengano un miglior punteggio PCMark Vantage. Ad esempio, l'HP Envy 14-1010eg (Radeon HD 5650, 6.914 punti); il Toshiba Tecra S11-11H (Quadro NVS 2100M, 6.411 punti); il Sony's Vaio VPC-B11V9EB (Intel HD, 6.180 punti). Molte applicazioni sembrano gradire un clock rate di base più elevato rispetto agli otto threads da 1.73 GHz.

Riguardo questo scenario, dovrete considerare che il PCMark Vantage basa il suo punteggio non solo sulla CPU, ma include anche le prestazioni dell'HDD, della memoria e della GPU.

3D Mark
3DMark 0319346 punti
3DMark 0513414 punti
3DMark 06
 1280x1024
6574 punti
3DMark Vantage2800 punti
Aiuto
Seagate Momentus 7200.4 ST9500420AS
Valore Minimo di trasferimento: 18.2 MB/s
Valore Massimo di trasferimento: 81.1 MB/s
Valore Medio di trasferimento: 72 MB/s
Tempi di accesso: 18.2 ms
Burst Rate: 46.3 MB/s
Utilizzo CPU: 1 %

Un hard disk Seagate da 7200 rpm (ST9500420AS) è stato scelto per il Vaio VPC-F12Z1E. Il Seagate Momentus, da 500 GB, legge i dati a 72 MB/s dal disco in lettura sequenziale. Si tratta di un valore normale per un HDD da 7200 rpm, non il massimo. Gli hard disks standard, a lenta rotazione da 2.5 pollici per portatili sono nella fascia tra 60 e 65 MB/s.

Le testine di lettura e scrittura dell'HDD non si sentono durante l'utilizzo. Un secondo hard disk in Raid 0 sarebbe perfetto per un utilizzo con l'editing video o animazioni. Ciò avrebbe consentito al nostro dispositivo di avere le prestazioni di un razzo grazie alla velocità di accesso, come visto nel Vaio VPC-Z12 (2 x 64 GB SSD RAID 0).

Prestazioni di gioco

Wie wir testen - Leistung

Una Nvidia GeForce GT 330M con 1024 MB di memoria DDR3 è stata usata come GPU. Il core ha un clock da 575 GHz, ed una memoria da 790 MHz. Nulla  cambiato a riguardo rispetto al VPC-F11Z1/E. Il benchmark della scheda grafica, 3DMark2006, termina con 6574 punti. Identico al VPC-F11Z1/E (720QM) e tipico risultato per una GPU di media classe, considerando che la CPU spinge in parte il risultato (Samsung R580 Hawk, i5-520M, 6.412 punti).

Ma cosa attendersi in realtà dalla combinazione i7-740QM + GT-330M riguardo le prestazioni di gioco? Spesso in passato abbiamo criticato le GPU Nvidia a causa della loro debolezza rispetto alle meno costose ATI HD 5650. I tests di gioco mostreranno che la 740QM apporta dei cambiamenti.

StarCraft 2

Blizzard inserisce una moderata richiesta di hardware 3D nel suo sequel, per cui dettagli elevati sono possibili anche con GPUs di media classe. La nostra GT330M arriva a 30 fps (28 fps con HD 5650 & i5-430M, Acer TravelMate 7740G-434G50Mnss). Il processore quad-core aiuta molto a guadagnare qualche frames in più. Il Samsung NP-R590-JS0YDE (i5-450M, GT 330M) arriva a 26.5 fps.

StarCraft 2
 RisoluzioneSettaggiValore
 1920x1080ultra16 fps
 1360x768high29.7 fps
 1360x768medium39.3 fps
 1024x768low171 fps
Mafia 2: medi dettagli 37 fps
Mafia 2: medi dettagli 37 fps

Mafia 2

Il vantaggio quad sembra solo apparente nel gioco di strategia (molte piccole unità, calcolo CPU). La nostra GT 330M è alla pari con Mafia II : dettagli elevati 32 contro 31 fps (Samsung R590 contro Vaio F12). Ad ogni modo, il gioco può essere utilizzato con dettagli elevati. La HD 5650 (Acer TravelMate 7740G-434G50Mnss, i5-430M) riesce tuttavia ad ottenere più frames (dettagli elevati 37 fps).

Mafia 2
 RisoluzioneSettaggiValore
 1920x1080high, 0xAA, 16xAF19 fps
 1360x768high, 0xAA, 16xAF31.1 fps
 1024x768medium, 0xAA, 8xAF37.6 fps
 800x600low, 0xAA, 0xAF46.6 fps

Giudizio per il gaming

Una piccola escursione nel World of Games mostra che la GT 330M è adatta solo per giochi con requisiti medio alti di hardware. I giochi di strategia real time con molti calcoli della CPU sembrano beneficiare del quad-cores. In pratica, il Vaio F12 non è il gamer perfetto. La HD 5650 si trova già nei portatili a partire da 650 euro e consente migliori prestazioni per frames - anche con CPUs inferiori.

basso medioalto ultra
StarCraft 2 (2010) 17139.329.716fps
Mafia 2 (2010) 46.637.631.119fps

Emissioni

Uscita dell'aria
Uscita dell'aria

Rumorosità

La ventola non è irregolare, ma si sente un rumore simile al ronzio. Vorremmo descrivere le differenze tra il criticato VPC-F11Z1/E ed il VPC-F12Z1E.

I rumori sono ancora il solo e principale punto debole del Vaio VPC-F12Z1E. Ma non ci saremmo attesi un risultato perfetto da un processore quad-core. Saremmo stati soddisfatti anche se la ventola fosse stata in valori normali. Ma non è questo il caso. Il raffreddamento cambia la sua velocità in modo percepibile, anche quando è a riposo, emettendo un suono particolarmente evidente a partire da una rotazione media. Queste vibrazioni meccaniche non sono misurabili ma sono percepibili e fastidiose. La differenza con l'altro portatile precedentemente testato sta nel fatto che la velocità di rotazione non varia in modo irregolare, ma in modo più "morbido".

A causa delle fluttuazioni, la rumorosità a riposo è tra 33.1 e 35.1 db(A), che rappresenta una grande differenza. La ventola lavora prevalentemente in modo silenzioso quando si selezione la modalità "bilanciata" nel settaggio del Vaio. La ventola non diventa più rumorosa e costante come ci si attenderebbe nella modalità "performance", ma più irregolare nei valori massimi.

Ora, mettiamo l'F12Z1E sotto carico costante. La rumorosità aumenta sino a 47.1 dB(A) nei nostri gaming benchmarks. Proprio come nel gaming test, abbiamo usato 3DMark 2006. Le fluttuazioni della modalità di riposo restano, ma ora la velocità di rotazione è più elevata.

Lo stress test (GPU + CPU) di diverse ore ha raggiunto il massimo di 48.8 dB(A).

Rumorosità

Idle 33.1 / 33.4 / 35.1 dB(A)
HDD 33.1 dB(A)
DVD 34.7 / dB(A)
Sotto carico 47.1 / 48.4 dB(A)
 
    30 dB
silenzioso
40 dB
udibile
50 dB
rumoroso
 
min: , med: , max:     (15 cm di distanza)
Stress test: CPU 84, GPU 74 gradi
Stress test: CPU 84, GPU 74 gradi
Idle: CPU 43, GPU 43 gradi
Idle: CPU 43, GPU 43 gradi

Temperatura

In definitiva le costanti prestazioni della ventola hanno un vantaggio. L'unità base resta molto fresca in modalità di riposo ed accettabile sotto carico. Abbiamo misurato 40.1 gradi Celsius sul touchpad durante lo stress test per il processore e la scheda grafica. La base presenta le temperature più elevate ed in alcune zone arriva a 44 gradi (vicino alla ventola). Tuttavia, la media è di appena 31.5 gradi grazie alle altre zone meno calde.

Il Vaio VPC-F12Z1E resta davvero fresco durante lo stato di riposo. La parte precedentemente più calda ora scende ad appena 28.5 gradi. La superficie di lavoro media è di 27 gradi.

Il processore non eccede con la temperatura di 84 gradi (GPU 74 gradi) durante lo stress test. Lo stress test non ha impatto sulle prestazioni dei componenti (incremento di calore). Il 3DMark06, eseguito immediatamente dopo, ha raggiunto i 6570 punti (normalmente 6575 punti).

Carico massimo
 38.2 °C37.4 °C28 °C 
 39.2 °C39.9 °C29.7 °C 
 37 °C40.1 °C36.1 °C 
Massima: 40.1 °C
Media: 36.2 °C
25.5 °C31 °C43.8 °C
28.6 °C32.3 °C30.4 °C
30.6 °C30.9 °C30.1 °C
Massima: 43.8 °C
Media: 31.5 °C
Alimentazione (max)  55 °C | Temperatura della stanza 22 °C

Altoparlanti

Gli altoparlanti stereo in cima alla tastiera non hanno risposto alle attese di un portatile multimedia. Le nostre orecchie non hanno sentito dei bassi chiari. Le piccole membrane non li riescono a creare, e manca un subwoofer. Pertanto il suono tende solo ai toni medi. La qualità del suono è lontana da quella dei potenti portatili, come l'MSI FX600 (quattro altoparlanti) o l'Asus N71JV (sistema 2.1, viz. stereo e subwoofer).

Provando a settare qualche impostazione del suono non produce miglioramenti. Il Dolby Audio Enhancer ed il Dolby Virtual Surround potrebbero essere lasciati sempre attivi. Se li disabilitate, sentirete dei toni alti non buoni.

Un sistema audio esterno migliorerebbe le cose. Ma può essere collegato solo tramite l'uscita cuffie. Uscita cuffie analogica e SPDIF sono combinate sul portatile. Il livello di output è basso.

Autonomia della batteria

L'autonomia della batteria di questo Vaio F12 CPU quad-core non è un punto di forza. Non importa se a riposo, con WLAN, DVD o Blu-Ray, l'autonomia è sempre bassa. Ciò potrebbe essere dovuto alla batteria da 54 watt ore (5000 mAh). Questa capacità relativamente contenuta deve fare i conti con una elevate richiesta di energia di almeno 20 watts (guarda di seguito).

La sessione di navigazione WLAN termina dopo appena 1:49 ore (109 minuti). Se siete frugali e vi limitate ad editare qualche documento, potete arrivare a 2:38 ore con WLAN/Bluetooth disabilitate. Abbiamo determinato queste autonomie massime con il  test BatteryEater Reader. La luminosità del display è stata settata a livello minimo per questo test. Un film Blu-Ray DVD non fa differenza. Il test ha stabilito una durate di 90, e rispettivamente 95 minuti (luminosità 100 cd/m2).

Carica: 234 min
Carica: 234 min
Navigazione WLAN: 109 min
Navigazione WLAN: 109 min
Test Idle Reader: 158 min
Test Idle Reader: 158 min
Test carico classico: 73 min
Test carico classico: 73 min
Film Blu-Ray: 90 min
Film Blu-Ray: 90 min
Film DVD: 95 min
Film DVD: 95 min
Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
2ore 38minuti
Navigazione WiFi
1ore 49minuti
DVD
1ore 35minuti
Blu-ray
1ore 30minuti
Sotto carico (max luminosità)
1ore 13minuti

La breve autonomia della batteria indica un elevato consumo di energia ed il nostro multimetro lo ha provato. Il dispositivo richiede un minimo di 20.5 watts (a riposo, settaggio massimo risparmio energetico). Il modello gemello 720QM era meno esigente con 17.9 watts. Il processore porta il clock a 929 MHz in modalità di risparmio energetico o bilanciato.

La CPU non riduce il clock in modalità di riposo quando sono settate le prestazioni elevate (1730 MHz) e porta il consumo sino a 39.4 watts. Se il Core i7-740QM e la GT 330M girano a massima potenza (stress test), il consumo sale anche a 111 watts. Consumi così elevati non si verificano nemmeno nei pesanti giochi 3D, come mostrato durante il nostro 3DMark06: 84.3 watts. L'adattatore da 120 watt fornisce adeguata alimentazione in vista dei consumi.

Consumo di corrente

Off / Standby 0.8 / 0.8 Watt
Idle 20.5 / 30 / 39.4 Watt
Sotto carico 92.4 / 111.3 Watt
 
Leggenda: min: , med: , max:         

Giudizio complessivo

Sony Vaio VPC-F12Z1E/BI
Sony Vaio VPC-F12Z1E/BI

Il Vaio VPC-F12Z1E/BI è il modello più potente della serie F ed ha una CPU Intel Core i7 quad core i7-740QM. La combinazione con la Nvidia GeForce GT 330M non trasforma il 16.4 pollici in una macchina per il gaming, ma in un potente strumenti di lavoro per gestire contenuti multimediali.

C'è quasi tutto il desiderabile per le connessioni o per i dispositivi di memoria con l'HDMI, eSATA, SPDIF e FireWire. Un masterizzatore Blu-Ray non manca in questo contesto. La RAM ha una capacità di 8192 MB e le interfacce o i dispositivi possono essere utilizzati anche tramite una ExpressCard 34.

Il contrasto ricco del display FullHD con angoli di visuale orizzontali molto stabili e buona luminosità è lodevole. Il TFT ha un rivestimento AR ed è quindi adatto anche per l'utilizzo sotto la luce del sole. Coloro che digitano parecchio saranno aiutati da strumenti di input molto buoni. Le applicazioni in pelle sui punti di appoggio dei polsi attireranno i fan di questo portatile.

Il sistema di raffreddamento resta un problema per questo portatile. Tiene le temperature basse ma funziona in modo irregolare e rumoroso. Un altro svantaggio meno cruciale per questo 16.4", è l'autonomia della batteria (navigazione WLAN 1:49 minuti). Da imputare agli elevati consumi energetici (da 20 a 40 watts).

Il Vaio F12 è adatto ad utenti ambiziosi che vogliono lavorare seriamente con un portatile. Se siete abituati a PC rumorosi, vi potreste adattare ancora meglio alla ventola.

Il Vaio F è disponibile con Core i5-520M, ma schermo lucido (FullHD) a partire da 999 euro (VPCF11M1E/H). La GeForce GT 330M è comune a tutte le alternative disponibili. Componenti come RAM o Blu-Ray sono variabili.

Recensione: Sony Vaio VPC-F12Z1E/BI, ringraziamo:
Recensione:  Sony Vaio VPC-F12Z1E/BI

Specifiche tecniche

Sony Vaio VPC-F12Z1E/BI

:: Processore
:: Scheda madre
Intel PM55
:: Memoria
8192 MB, PC3-10700
:: Scheda grafica
NVIDIA GeForce GT 330M - 1024 MB, Core: 575 MHz, Memoria: 790 MHz, DDR3, 189.25
:: Schermo
16.4 pollici 16:9, 1920x1080 pixel, Rivestimento AR, lucido: no
:: Harddisk
Seagate Momentus 7200.4 ST9500420AS, 500 GB 7200 rpm
:: Scheda audio
Nvidia GT216 High Definition Audio Controller
:: Porte di connessione
1 Express Card 34mm, 3 USB 2.0, 1 Firewire, 1 VGA, 1 HDMI, 1 Kensington Lock, 1 eSata, Connessioni Audio: SPDIF, line-out, microfono, Lettore schede: Memory Stick PRO-HG, SD,
:: Rete
Marvell Yukon 88E8057 PCI-E Gigabit Ethernet Controller (10/100/1000MBit), Intel Centrino Advanced-N 6200 AGN (a b g n ), 2.1+EDR Bluetooth
:: Drive ottico
Optiarc BD RW BD-5730S6
:: Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 41 x 387.2 x 263
:: Peso
3.118 kg Alimentazione: 0.391 kg
:: Batteria
54 Wh ioni di litio, 5000mAh VGP-BPS21A
:: Prezzo
1699 Euro
:: Sistema Operativo
Microsoft Windows 7 Home Premium 64 Bit
:: Altre caratteristiche
Webcam: 0.3MP 640x480 VGA, MusicStation, VAIO Media Plus, Update, Smart Network, PMB VAIO Edition, 24 Mesi Garanzia

 

Il Vaio VPC-F12Z1E/BI è per clienti esigenti
Il Vaio VPC-F12Z1E/BI è per clienti esigenti
Look caratterizzato da questo cilindro.
Look caratterizzato da questo cilindro.
Pulsante di accensione a destra.
Pulsante di accensione a destra.
Le batterie Sony si muovono sull'asse orizzontale.
Le batterie Sony si muovono sull'asse orizzontale.
Ma si inserisce molto bene.
Ma si inserisce molto bene.
La 5000 MAh regge il 16.4 " per un massimo di tre ore.
La 5000 MAh regge il 16.4 " per un massimo di tre ore.
La RAM DDR3 (2x4096) e su due slots.
La RAM DDR3 (2x4096) e su due slots.
La cover da una strana impressione.
La cover da una strana impressione.
L'HDD da 500 GB Seagate
L'HDD da 500 GB Seagate
si sostituisce facilmente. c'è spazio per un solo hard disk.
si sostituisce facilmente. c'è spazio per un solo hard disk.
L'adattatore pesa 391 grammi ed è da 120 watts.
L'adattatore pesa 391 grammi ed è da 120 watts.
Sufficiente per il consumo massimo di energia da 111 watts.
Sufficiente per il consumo massimo di energia da 111 watts.
Dotazioni: nessun supporto.
Dotazioni: nessun supporto.
Anche due lettori di memoria sul frontale (SD+HG Duo).
Anche due lettori di memoria sul frontale (SD+HG Duo).
per memorie esterne.
per memorie esterne.
Ci sono molte connessioni
Ci sono molte connessioni
che cercano un portatile sofisticato.
che cercano un portatile sofisticato.
La serie Vaio F si compone di piccoli desktop replacement,
La serie Vaio F si compone di piccoli desktop replacement,
con ambizioni semi professionali per il digital home studio.
con ambizioni semi professionali per il digital home studio.
Il Core i7-740QM e la GeForce GT 330M non danno troppa potenza ma il necessario per l'editing video o immagini.
Il Core i7-740QM e la GeForce GT 330M non danno troppa potenza ma il necessario per l'editing video o immagini.
I punti di appoggio dei polsi con finta pelle
I punti di appoggio dei polsi con finta pelle
usata anche sulle macchine fotografiche Sony SLR.
usata anche sulle macchine fotografiche Sony SLR.
Sony non usa tasti scorciatoia
Sony non usa tasti scorciatoia
ed impiega controlli media con tasti classici.
ed impiega controlli media con tasti classici.
Un masterizzatore Blu-Ray.
Un masterizzatore Blu-Ray.
Realizzazione quasi perfetta.
Realizzazione quasi perfetta.
Superfici matte rendono il portatile gradevole.
Superfici matte rendono il portatile gradevole.
Sopra il drive la superficie cede.
Sopra il drive la superficie cede.
Sony Vaio VPC-F12Z1E/BI
Sony Vaio VPC-F12Z1E/BI

Portatili simili

Portatili con medesima GPU

» Recensione Samsung NP-R590
Core i5 450M, 15.6", 2.6 kg
» Recensione Acer Travelmate 8472TG
Core i3 350M, 14.1", 2.21 kg
» Recensione Acer TravelMate 8572TG
Core i5 430M, 15.6", 2.45 kg
» Recensione Apple MacBook Pro 15" i7 2010-04
Core i7 620M, 15.4", 2.513 kg

Portatili con uguale dimensione dello Schermo e/o peso

» Recensione Sony Vaio VPC-F13Z1E/B Notebook
GeForce GT 425M, Core i7 740QM

Links

Confronto prezzi

Sony Vaio VPC-F12Z1E/BI su Ciao

Pro

+Prestazioni elevate
+Ricco contrasto con il TFT
+Display opaco e luminoso
+Risoluzione FullHD
+Buon feedback della testiera
+Inputs disposti in modo chiaro
 

Contro

-Rumorosità
-Consumi di energia elevati
-Autonomia della batteria breve

Sintesi

Cosa abbiamo apprezzato

La bella sensazione della finta pelle. Il contrasto ricco del display FullHD.

Cosa ci è mancato

Una combinazione RAID 0 di due HDD da 7200 rpm sarebbe perfetta per gestire grosse quantità di dati.

Cosa ci ha sorpresi

Sony non ha risolto il problema della ventola rumorosa segnalato già in passato.

La concorrenza

Lenovo Thinkpad W510 4319-29G: FullHD con 15.6 pollici; HP EliteBook 8540p: 1600x900 e buona autonomia; Apple MacBook Pro 17 inch 2010-04: Full HD; HP Elitebook 8540w: FullHD in 15.6 pollici

Punteggio

Sony Vaio VPC-F12Z1E/BI
12/04/2010 v2
Sebastian Jentsch

Chassis
85%
Tastiera
90%
Dispositivo di puntamento
90%
Connettività
80%
Peso
71%
Batteria
66%
Display
86%
Prestazioni di gioco
78%
Prestazioni Applicazioni
89%
Temperatura
82%
Rumorosità
65%
Punti aggiuntivi
85%
Media
81%
81%
Multimedia *
Media ponderata

> Recensioni Portatili Notebook Netbook > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione Sony Vaio VPC-F12Z Notebook
Sebastian Jentsch (Update: 2014-09-19)