Notebookcheck

Recensione portatile Asus X52F-EX513D

Tabula Rasa. I cacciatori di affari sanno che senza sistema operativo i portatili odierni lasciano un buco meno grande nelle tasche. L'X52F ha un sistema FreeDOS e parte da 329 Euro. Un buon affare o ci sono dei tranelli? Scopritelo continuando a leggere.
Sebastian Jentsch,
ASUS X52F-EX513D: Con FreeDOS ed Arrandale Pentium, il portatile da 15.6" parte da 329 Euro.  Motivo di eccitazione o solo immondizia?
ASUS X52F-EX513D: Con FreeDOS ed Arrandale Pentium, il portatile da 15.6" parte da 329 Euro. Motivo di eccitazione o solo immondizia?

Ufficialmente, non c'è nulla che somigli all'Asus X52F-EX513D. Es anche sul sito web Asus non ci sono indicazioni. Invece di questo modello, il loro sito web riporta l'identico modello K52JR (stessa struttura, ed opzioni di configurazione). Il motivo di questo sta nella volontà di promuovere portatili identici, creando diverse versioni dell'X52 con nomi diversi. Questo, si potrebbe pensare, crea più difficile e frustrante effettuare dei confronti.

Nella tradizione Asus, i nomi dei portatili inizianti con la X identificano particolari modelli che possono essere configurati tramite il sito web. Il modello che abbiamo testato l'X52F-EX513D, con il suo prezzo basso che fa risparmiare il costo di un sistema operativo commerciale, ha una scheda grafica dedicata, un ampio hard drive e 2 GB di RAM. A partire da 329 Euro, è possibile avere un portatile carino per gli utenti meno esigenti? Come si comporta il Pentium P6100 dal punto di vista prestazionale? Riesce a sostituire un Core i3?

Case

Tutori all'interno dell'unità base
Tutori all'interno dell'unità base
Vassoio principale robusto
Vassoio principale robusto

L'X52 attira attenzione con i suoi esterni prevalentemente lucidi. La cover del display marrone scuro è sensibile alle ditate in modo eccessivo, come il resto, ad eccezione della cornice dello schermo. Lo schermo riflettente è montato in modo perfetto, sebbene non sia facile leggere i contenuti se le condizioni luminose non sono favorevoli.

Il case è piuttosto robusto e con un buon layout e rende l'impressione di un case di alta qualità.  Abbiamo rilevato solo una leggera torsione del case utilizzando entrambe le mani. I punti di appoggio dei polsi sono stabili, ma i pulsanti alle estremità laterali della tastiera rispondono abbastanza bene alle pressioni, rivelando una base adeguatamente elastica. La cover del display non richiede molto sforzo affinché si possa torcere.  La sua superficie, tuttavia, è abbastanza solida solo dopo un po' di pressioni mirate abbiamo rilevato dei cedimenti.

Le cerniere reggono lo schermo in modo saldo, tanto da impedire oscillazioni del display dopo che lo abbiamo regolato.  Le cerniere restano ben integrate al loro posto. La cover si inclina verso dietro sino ad un massimo di 135º, abbastanza per poter tenere il portatile sulle ginocchia.

Il vassoio principale è in plastica ma cede alle pressioni solo vicino alle uscite d'aria, e solo in modo approssimativo. L'apertura sul fondo consente un facile accesso all'hard drive, alla RAM ed alla scheda WiFi.  Lo stesso vale per il processore in quanto non non è saldato.

Connettività

Nessuna USB 3.0 e nessuna ExpressCard34
Nessuna USB 3.0 e nessuna ExpressCard34

In termini di connessione con dispositivi esterni, l'Asus X52 è limitato dalle poche porte disponibili. Lussi come eSATA, DisplayPort e FireWire non sono presenti. Lungo il lato sinistro del portatile, tuttavia troverete una porta HDMI.

Ci sono solo tre porte USB 2.0. Tuttavia le due porte a sinistra sono molto vicine tra loro. Penne usb ingombranti o connettori angolari creeranno problemi di spazio. Il posizionamento della USB sul lato destro tuttavia va molto meglio. La porta USB si trova arretrata e questo è utile per collegare un hub USB ed altri dispositivi senza che ci siano intralci tra loro.  Unitamente alle due porte USB facili da raggiungere sul lato sinistro, diventa facile avere un ampio numero di dispositivi USB collegati occupando meno spazio possibile. 

Lato Frontale: Nessuna Porta
Lato Frontale: Nessuna Porta
Lato Sinistro: Kensington, VGA, HDMI, 2 x USB, Mic, Audio
Lato Sinistro: Kensington, VGA, HDMI, 2 x USB, Mic, Audio
Lato Posteriore: Nessuna Porta
Lato Posteriore: Nessuna Porta
Lato Destro: masterizzatore DVD, USB, Card Reader, Ethernet, Alimentazione
Lato Destro: masterizzatore DVD, USB, Card Reader, Ethernet, Alimentazione

Internet e Bluetooth

La scheda Atheros WiFi (AR9285) supporta il veloce standard Draft-N. Asus ha tuttavia deciso di non includere un modulo Bluetooth.  Coloro che intendono collegarsi via cavo non devono preoccuparsi, l'adattatore JMicron PCI Express Gigabit Ethernet lo consente.

Accessori

Il portatile che abbiamo testato è privo di sistema operativo. Per coloro che pensano di installare un sistema operativo Microsoft, Asus include un CD drivers che richiede solo alcuni clicks per installare i drivers necessari ed i Tools Asus.  Dovrete inoltre scegliere se deselezionare le utilità ed i programmi che non volete installare tramite delle caselle si spunta—un servizio di prima classe per installazione dei driver.  Un altro DVD contiene le applicazioni Asus DVD, Power2Go, LabelPrint, PowerProducer, PowerDirector e MediaShow.  Con questo, l'X52F risulta molto ben fornito per l'utilizzo multimedia. 

Garanzia

La garanzia del produttore di 24 mesi è stranamente generosa per un portatile così economico.  I produttori come HP, Lenovo ed Acer di solito applicano per questa fascia di prezzo appena 12 mesi di copertura.

Dispositivi di Input

Tastiera

Asus ha realizzato una classica tastiera chiclet.  I tasti hanno un adeguato spazio tra loro. La sensazione alla battuta risulta spugnosa ma ha un punto di pressione facile da individuare, mentre la profondità della battuta è abbastanza lunga. Verso destra e sinistra, la base della tastiera non risulta molto salda. Anche quando si digita con un tocco leggero, potete sentire la base della tastiera cedere leggermente.

Inserendo un tastierino numerico dedicato si facilità l'input di numeri, ed Asus enfatizza l'efficienza dell'X52 come portatile da lavoro. I tasti in questo caso, tuttavia, sono troppo piccoli.  In Excel, potreste cliccare il tasto "su" invece del tasto "1" molto spesso.

Touchpad

Il touchpad ha lo stesso design e tramatura dell'area circostante dell'area di appoggio dei polsi ma riesce ad essere percepito in quanto ha in una posizione leggermente indietreggiata.  Le sue dimensioni possono apparire abbastanza generose ad un primo sguardo, ma non ci sono sensori che si estendono sino alle estremità del touchpad.

Il touchpad non ha barre di scroll verticale o orizzontale.  Queste tuttavia, non sono necessarie in quanto il touchpad supporta le gestures multitouch.   Gli utenti possono facilmente utilizzare lo scroll con due dita.  Potete assegnare funzioni con due o tre dita con varie azioni utilizzando il software Elan Smart Pad (Pannello di controllo>Mouse>Opzioni):  zoom in/out, menu click destro o minimizzazione delle finestre, ad esempio. Gestures classiche come pinch-zoom non sono supportate.

I pulsanti del touchpad hanno un click silenzioso ma richiedono precisione per il punto di pressione ed emettono uno scricchiolio, rendendo una impressione complessiva di scarsa qualità.

Tastiera
Tastiera
Tastierino numerico
Tastierino numerico
Touchpad
Touchpad

Display

Il display LG lucido (Tipo LP156WH2-TLEA) ha una risoluzione da 1,366 x 768 pixels. Questa risoluzione standard 16:9 WXGA rende i contenuti dello schermo leggermente approssimativi su uno schermo da 15.6" ma nel complesso risulta accettabile. Al centro del display si nota un innegabile valore di contrasto basso da 170:1. Coloro che hanno attese elevate riguardo i colori vividi possono rivolgere lo sguardo altrove. Tuttavia lo schermo lucido consente una maggiore vivacità dei colori.

Il display è troppo debole per soddisfare le esigenze di un portatile multimedia e non è adatto ad un utilizzo professionale (i.e. design grafico).  La limitata gamma di colore, non si avvicina nemmeno all'sRGB(t), è paragonabile a quella dei peggiori schermi LCD —tipico per i portatili di fascia bassa.

ICC Asus X52F vs AdobeRGB(t)
ICC Asus X52F vs AdobeRGB(t)
ICC Asus X52F vs sRGB(t)
ICC Asus X52F vs sRGB(t)
ICC Asus X52F vs MBPro13 2010-04(t)
ICC Asus X52F vs MBPro13 2010-04(t)
197
cd/m²
203
cd/m²
222
cd/m²
195
cd/m²
217
cd/m²
213
cd/m²
204
cd/m²
212
cd/m²
209
cd/m²
Distribuzione della luminosità
LP156WH2_TLEA
Gossen Mavo-Monitor
Massima: 222 cd/m² Media: 208 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 88 %
Al centro con la batteria: 217 cd/m²
Contrasto: 170:1 (Nero: 1.28 cd/m²)

I rilevi relativi alla luminosità dello schermo non sono completamente negativi.  La luminosità arriva a 208 cd/m² in media.  La luminosità è distribuita sullo schermo in modo abbastanza omogeneo (88%), tuttavia il punto più luminoso arriva a 222 cd/m² ed il punto meno luminoso a 195 cd/m².  Più che sufficiente per l'utilizzo in ambienti chiusi, dove basta una luminosità da 150 cd/m².

Una cosa è sicura, lo schermo riflettente dell'X52F non si presta all'utilizzo sotto la luce del sole. Lo schermo LCD non ha una patina per ridurre i riflessi.  Anche con la luminosità massima da 222 cd/m² non riesce a contrastare i riflessi che appaiono sotto la luce diretta del sole. Se consideriamo le superfici lucide che attirano polvere ed il peso da 2.63 Kg, capirete che non parliamo di un laptop facile da portare in giro.

Vista laterale, leggermente assolato
Vista laterale, leggermente assolato
Vista frontale, leggermente assolato
Vista frontale, leggermente assolato
Vista laterale, riflessi
Vista laterale, riflessi

I portatili necessitano di ampi angoli di visuale per consentire agli utenti che si trovano lateralmente di leggere i contenuti dello schermo senza distorsioni di colore.  Nei portatili multimedia, gli angoli di visuale sono considerati di importanza fondamentale, ma non vale lo stesso per i portatili da ufficio in quanto di solito davanti al portatile c'è solo una persona a guardare lo schermo.

Gli angoli di visuale da sinistra e destra (orizzontale) e quelli connessi all'angolazione dello schermo (verticale) sono entrambi negativi.  Orizzontalmente quando si guarda lo schermo da più di 40º di angolazione, l'immagine si sbiadisce ed i colori appaiono distorti. In verticale, ad appena 10º dal punto di visuale ideale, si notano le stesse conseguenze aumentando o diminuendo l'angolazione dello schermo.

Angoli di visuale Asus X52F-EX513D
Angoli di visuale Asus X52F-EX513D
Systeminfo CPUZ CPU
Systeminfo CPUZ Cache
Systeminfo CPUZ Scheda Madre
Systeminfo CPUZ RAM
Systeminfo CPUZ RAM SPD
Systeminfo GPUZ Intel HD
DPC Latency Checker: Idle, No Delays
DPC Latency Checker: WLAN OffOn, Delays
Proprietà di sistema Asus X52F-EX513D
4
Windows 7 Experience Index
Processore
Calcoli per secondo
5.7
Memoria (RAM)
Operazioni memoria per secondo
5.5
Grafica
Prestazioni desktop con Windows Aero
4
Grafica Gaming
Grafica 3D business e gaming
5.2
Hard disk Principale
Valore trasferimento dati disco
5.7
Cinebench R10 Rendering Single 32Bit
2266
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 32Bit
4355
Cinebench R10 Shading 32Bit
1618
Cinebench R10 Rendering Single CPUs 64Bit
2869 Points
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 64Bit
5334 Points
Cinebench R10 Shading 64Bit
1762 Points
Cinebench R11.5 OpenGL 64Bit
1.13 fps
Cinebench R11.5 CPU Multi 64Bit
1.31 Points
Aiuto
PCMark Vantage Result
3999 punti
Aiuto

Prestazioni

Nel PCMark Vantage, l'X52F arriva a ben 3,999 punti.  Questo è un punteggio relativamente alto per un sistema Pentium P6100.  Il Toshiba Satellite C660-10E (Pentium P6100, Intel HD) recentemente recensito arriva ad appena 3,409 punti.  La ragione di questa notevole differenza resta un mistero, in quanto né il punteggio gaming (senza GPU dedicata) né il punteggio dell'HDD (medio) sono degni di nota. Le prestazioni complessive stando a PCMark Vantage sono alla pari con il Lenovo IdeaPad Z565 (4,093 punti) con CPU triple-core AMD N830 e scheda grafica Radeon HD 5470 di fascia bassa.

Rispetto agli altri portatili economici sul mercato che montano la vecchia generazione di Pentium T4500 o AMD Athlon P320, l'utente dell'X52F è in vantaggio.  Le CPUs di questi portatili simili arrivano a 3,576 e 3,388 punti, rispettivamente—di lunga superati dall'X52F (HP 620 ed HP 625 con AMD, rispettivamente).

Solo se avete un sistema i3/i5 (in base alla GPU) potete notare una netta superiorità rispetto alla serie P6100, in quanto potete rastrellare sino a 6,000 punti nel PCMark Vantage.  Quando si contrappongono i portatili i3 con piccole GPU, l'X52F deve presto ammettere la sconfitta: l'Asus K52JR-SX059V basato sulla stessa struttura (i3-350MHD 5470) arriva a 4,682 punti.  Le prestazioni superiori delle CPUs dual-core i3 ed i5 si giovano del clock rate superiore, supportano l'Hyperthreading (4 threads) e la funzione Turbo Boost (con le CPUs i5).

3DMark 05 Standard
2602 punti
3DMark 06 Standard
1337 punti
Aiuto
Seagate Momentus 5400.6 ST9320325AS
Valore Minimo di trasferimento: 32.3 MB/s
Valore Massimo di trasferimento: 72.7 MB/s
Valore Medio di trasferimento: 59.7 MB/s
Tempi di accesso: 18.3 ms
Burst Rate: 78.1 MB/s
Utilizzo CPU: 1 %

L'HDD Seagate (modello ST9320325AS) ha una capacità di 320 GB.  Girando a 5,400 RPM, l'hard drive da 2.5" ha una velocità media. La velocità di accesso casuale da 18.3 millisecondi (HD Tune) conferma questa reputazione. Il valore di trasferimento da 59.7 MB/s (HD Tune, Lettura sequenziale) è sotto la media per un HDD di questa classe.  Il benchmark Crystal Disk Mark 3.0 fa un paragone costante rispetto ad un veloce HDD da 7,200 RPM.  Specialmente nella lettura e scrittura sequenziale, questi HDDs  sono evidentemente più veloci.

Seagate ST9320325AS, 320GB, 5400 RPM
Seagate ST9320325AS, 320GB, 5400 RPM
HD Tune 60 MB/s Lettura
HD Tune 60 MB/s Lettura
Crystal Disk Mark 3.0: 73 MB/s Lettura/Scrittura
Crystal Disk Mark 3.0: 73 MB/s Lettura/Scrittura
Comp. con HP 4720s CDM 3.0: 90 MB/s Lettura/Scrittura
Comp. con HP 4720s CDM 3.0: 90 MB/s Lettura/Scrittura

Emissioni

Sistema di raffreddamento interno
Sistema di raffreddamento interno
Ventola
Ventola

Rumorosità di sistema

In modalità Idle, l'X52F resta piacevolmente silenzioso. La ventola non si spegne a lungo ma resta ad appena 32.4 dB(A) mentre il portatile è in modalità idle.  Il rumore dell'hard disk Seagate resta allo stesso livello di 32.6 dB(A).  In modalità Power4Gear Quiet Office (Fn+Spazio) la ventola si spegne completamente per brevi periodi, ossia, per pochi secondi.

Sotto utilizzo intenso (stress test CPU + Intel HD) la ventola inizia a girare più velocemente. A 34 dB(A) il portatile non diventa mai irritante. A questo punto, il livello di rumore sale e scende tra 33.1 e 34 dB(A).  Sotto utilizzo intenso,  l'X52F  è straordinariamente silenzioso. Molti portatili producono un rumore tra 40 e 45 dB(A) durante lo stress test, alcuni anche oltre 50 dB(A).

Rumorosità

Idle
32.4 / 32.4 / 32.4 dB(A)
HDD
32.6 dB(A)
DVD
34.8 / dB(A)
Sotto carico
32.7 / 34 dB(A)
  red to green bar
 
 
30 dB
silenzioso
40 dB(A)
udibile
50 dB(A)
rumoroso
 
min: dark, med: mid, max: light   Voltcraft sl-320 (15 cm di distanza)
Idle: CPU a 950MHz
Idle: CPU a 950MHz
Stress Test: CPU solo 65ºC
Stress Test: CPU solo 65ºC

Temperature

Il calore prodotto cammina allo stesso passo della rumorosità. Dando uno sguardo all'immagine blu in basso, vediamo temperature che non differiscono molto in modalità idle e lavoro intenso.  In entrambi i casi, le temperature restano basse, mai superando i 40ºC.  I punti di appoggio delle mani, inoltre, restano sempre tra 25 e 27ºC. 

Durante l'utilizzo prolungato in modalità idle e brevi stress dell'hardware, le temperature circostanti non superano mai i 27ºC (in base alla temperatura esterna).  La media è di 24ºC.  Il lato inferiore del case resta fresco e con un massimo di 28ºC.  Sotto stress costante, le temperature in alcuni punti specifici del case si sale di 5 - 9ºC.  La media resta, sia sopra che sotto il case ad appena 27ºC.  Lo stress test non fa riscaldare il Pentium P6100 oltre i 65ºC (sensore, guardate gli screenshots a destra).

Carico massimo
 29.5 °C27.2 °C24 °C 
 28.2 °C30.4 °C24.5 °C 
 26 °C27.3 °C23.9 °C 
Massima: 30.4 °C
Media: 26.8 °C
21.7 °C26.3 °C37.1 °C
22.2 °C29.6 °C30 °C
21.9 °C26.2 °C27.1 °C
Massima: 37.1 °C
Media: 26.9 °C
Alimentazione (max)  47 °C | Temperatura della stanza 18.1 °C | Voltcraft IR-360
(+) La temperatura media del lato superiore sotto carico massimo e' di 26.8 °C / 80 F, rispetto alla media di 29.4 °C / 85 F per i dispositivi di questa classe Office.
(+) La temperatura massima sul lato superiore è di 30.4 °C / 87 F, rispetto alla media di 34 °C / 93 F, che varia da 21.2 a 62.5 °C per questa classe Office.
(+) Il lato inferiore si riscalda fino ad un massimo di 37.1 °C / 99 F, rispetto alla media di 36.5 °C / 98 F
(+) In idle, la temperatura media del lato superiore è di 24.2 °C / 76 F, rispetto alla media deld ispositivo di 29.4 °C / 85 F.
(+) I poggiapolsi e il touchpad sono piu' freddi della temperatura della pelle con un massimo di 27.3 °C / 81.1 F e sono quindi freddi al tatto.
(±) La temperatura media della zona del palmo della mano di dispositivi simili e'stata di 28 °C / 82.4 F (+0.7 °C / 1.3 F).

Altoparlanti

Le casse stereo Altec Lansing sul lato frontale del portatile soddisfa solo le aspettative più limitate. Il suono prodotto enfatizza i toni medi mentre mancano gli alti ed i bassi.  Con il volume alzato, il suono è notevolmente distorto e si sentono dei rumori. Si dovrebbe ridurre il livello del volume e l'amplificazione dei bassi. In questo modo si migliora un po' la qualità del suono.

Abbiamo testato il segnale audio tramite il jack cuffie da 3.5 mm con due casse esterne Yamaha (YST-M20SDP).  In questo modo, il volume del portatile non deve essere alzato troppo in quanto la scheda audio potrebbe far emettere un sibilo dalle casse. Il volume va regolato direttamente dalle casse esterne (audio test, nessuna misurazione).

Autonomia della batteria

L'Asus X52F si comporta bene per una sessione di navigazione internet abbastanza lunga via WiFi: 2 ore 58 minuti (178 minuti).  In questo periodo abbiamo visitato alcuni portali di notizie e scaricato alcuni files. Gli utenti più parsimoniosi con modulo WiFi spento e con editing di files Word, ad esempio, può consentire di arrivare sino a quattro ore con settaggio di risparmio energetico massimo. L'autonomia massima della batteria, rilevata da BatteryEater Reader Test, segna 4 ore e 20 minuti (260 minuti).

E per quanto riguarda i DVD?  Dura abbastanza per la maggioranza dei films: 2 ore 32 minuti.  La batteria da 4,400 mAh è pronta alla prossima proiezione dopo una ricarica di due ore: cioè, dopo essersi scaricata, occorrono 126 minuti per ottenere una ricarica completa.

Tempo di ricarica 126min.
Tempo di ricarica 126min.
Internet via WiFi 178min.
Internet via WiFi 178min.
Idle 260min.
Idle 260min.
DVD Film 152min.
DVD Film 152min.
Utilizzo intenso 88min.
Utilizzo intenso 88min.
Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
4ore 20minuti
Navigazione WiFi
2ore 58minuti
DVD
2ore 32minuti
Sotto carico (max luminosità)
1ore 28minuti

Il consumo energetico dell'Asus X52F è molto elevato considerando il limitato livello delle prestazioni-e questo si nota in particolare in modalità idle.  Con 17.5 watts in modalità idle (minimo), il portatile è abbastanza assetato di energia, almeno quanto i più recenti 15" con sistema Core i5.  Anche togliendo la batteria il risultato non cambia. Il 17" HP ProBook 4720s con i5-460M e scheda grafica dedicata (non-disattivabile) richiede appena 12.8 watts nello stesso scenario.  Notate che per il test tutti i settaggi di risparmio energetico devono essere attivi (luminosità minima, WiFi off).  Con il profilo "high performance" (WiFi on, massima luminosità dello schermo), l'X52F consuma 24 watts in modalità idle (ProBook 4720s: 19 watts).

Durante lo stress test (100% di carico CPU utilizzando Prime 95 & Furmark per l'Intel HD) il consumo energetico sale a 46.5 watts—pienamente gestibili con l'alimentatore da 65-watt.

Consumo di corrente
Off / Standbydarklight 0.4 / 1 Watt
Idledarkmidlight 17.5 / 21.2 / 24 Watt
Sotto carico midlight 29.7 / 46.5 Watt
 color bar
Leggenda: min: dark, med: mid, max: light        Voltcraft VC 960

Giudizio complessivo

Asus ci dà per pochi soldi l'X52F-EX513D, un portatile da 15.6" dotato appena dell'essenziale.  Le prestazioni del Pentium P6100 bastano per il lavoro da ufficio. Il livello di rumore e le temperature basse lo rendono confortevole. L'X52F, inoltre, ha un certo livello di mobilità con la sua autonomia della batteria di tre ore.

Sfortunatamente, il consumo energetico è piuttosto elevato anche in modalità idle nonostante l'hardware limitato e l'assenza di una scheda grafica dedicata. La tastiera spugnosa ed i pulsanti del touchpad duri da premere sono frustranti. Sfortunatamente lo stesso discorso vale per lo schermo lucido che soffre parecchio dei riflessi, rendendo quasi impossibile l'utilizzo in ambienti aperti. 

Coloro che vogliono risparmiare possono avere un portatile discretamente equipaggiato (Arrandale Pentium) per 329 Euro con la possibilità di scegliere un sistema operativo commerciale (Microsoft).  Siamo stati in grado di usare Windows 7 Home Premium 64 Bit sul nostro sistema FreeDOS in modo facile e veloce grazie ai CD-Drivers.  L'elevato punteggio PC Mark Vantage mostra i benefici di una installazione manuale del sistema operativo.

Recensione: Asus X52F-EX513D
Recensione: Asus X52F-EX513D, grazie a:

Specifiche tecniche

Asus X52F-EX513D (X52 Serie)
Processore
Intel Pentium P6100 2 x 2 GHz, Arrandale
Scheda grafica
Intel Graphics Media Accelerator (GMA) HD Graphics
Memoria
2048 MB 
, ASint PC3-8500
Schermo
15.6 pollici 16:9, 1366 x 768 pixel, LP156WH2_TLEA, lucido: si
Scheda madre
Intel HM55
Harddisk
Seagate Momentus 5400.6 ST9320325AS, 320 GB 
, 5400 rpm
Scheda audio
Conexant Cx20585 @ Intel Ibex Peak PCH - High Difinition Audio Controller
Porte di connessione
3 USB 2.0, 1 VGA, 1 HDMI, 1 Kensington Lock, Connessioni Audio: jack cuffie, ingresso microfono, Lettore schede: SD/MMC/MS
Rete
JMicron PCI Express Gigabit Ethernet Adapter (10/100/1000/2500/5000MBit/s), Atheros AR9285 Wireless Network Adapter (b/g/n = Wi-Fi 4)
Drive ottico
HL-DT-ST DVDRAM GT32N
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 35.7 x 380 x 255
Batteria
47 Wh ioni di litio, 4400mAh 10.8V A32-K52
Sistema Operativo
FreeDos
Camera
Webcam: 1.3MP
Altre caratteristiche
24 Mesi Garanzia
Peso
2.635 kg, Alimentazione: 221 gr
Prezzo
399 Euro

 

Il 15.6" Asus X52F-EX513D
Il 15.6" Asus X52F-EX513D
Il nostro modello, ha uno dei due slot RAM DDR3 libero (2 GB).
Il nostro modello, ha uno dei due slot RAM DDR3 libero (2 GB).
Il Processore Pentium è collegato alla ventola tramite questo dissipatore.
Il Processore Pentium è collegato alla ventola tramite questo dissipatore.
Qui c'è la scheda WiFi card (Mini PCI Express).
Qui c'è la scheda WiFi card (Mini PCI Express).
L'alimentatore da 90-watt è abbastanza grande, ma pesa appena 221 grammi.
L'alimentatore da 90-watt è abbastanza grande, ma pesa appena 221 grammi.
Il connettore di alimentazione angolare crea qualche interruzione di corrente quando si sposta il portatile.
Il connettore di alimentazione angolare crea qualche interruzione di corrente quando si sposta il portatile.
La batteria può essere tolta nell'uso stazionario. In quanto non ci sono piedini in gomma.
La batteria può essere tolta nell'uso stazionario. In quanto non ci sono piedini in gomma.
La batteria ha una capacità di 47 Wh (4.400mAh), abbastanza per 3 ore di navigazione internet via WiFi.
La batteria ha una capacità di 47 Wh (4.400mAh), abbastanza per 3 ore di navigazione internet via WiFi.
La versione FreeDOS ha un CD driver con istruzioni passo passo.  Inoltre avrete un DVD tools DVD con PowerDirector/Producer, MediaShow e LabelPrint.
La versione FreeDOS ha un CD driver con istruzioni passo passo. Inoltre avrete un DVD tools DVD con PowerDirector/Producer, MediaShow e LabelPrint.
L'ampia apertura consente di accedere all'hardware.  Vediamo la plastica rinforzata.
L'ampia apertura consente di accedere all'hardware. Vediamo la plastica rinforzata.
Ecco perché sono tutte concentrate ai lati del portatile: card reader (i.e. per videocamere), Ethernet, VGA (D-Sub), HDMI (monitors esterni), USB, mic & audio output.
Ecco perché sono tutte concentrate ai lati del portatile: card reader (i.e. per videocamere), Ethernet, VGA (D-Sub), HDMI (monitors esterni), USB, mic & audio output.
Il tipo di cover del display impedisce la presenza di porte sul lato posteriore.
Il tipo di cover del display impedisce la presenza di porte sul lato posteriore.
attualmente a partire da 329 Euro
attualmente a partire da 329 Euro
Con 2.63 kg, il portatile risente nella trasportabilità.
Con 2.63 kg, il portatile risente nella trasportabilità.
Lo schermo lucido riflette qualsiasi cosa sotto la luce del sole.
Lo schermo lucido riflette qualsiasi cosa sotto la luce del sole.
Il case appare carino e molto dettagliato...
Il case appare carino e molto dettagliato...
ma con troppe superfici lucide (cover).  Nell'immagine: pulsante di accensione.
ma con troppe superfici lucide (cover). Nell'immagine: pulsante di accensione.
Le casse sono sul lato frontale ma producono un suono scarso.
Le casse sono sul lato frontale ma producono un suono scarso.
La tastiera in parte appare spugnosa.
La tastiera in parte appare spugnosa.
Un Pentium dell'ultima generazione (CPUs 2010) con GPU integrata, tutto qui.
Un Pentium dell'ultima generazione (CPUs 2010) con GPU integrata, tutto qui.
ASUS X52F-EX513D, FreeDOS
ASUS X52F-EX513D, FreeDOS

Portatili simili

Notebooks di altri Produttori e/o con differente CPU

Recensione Dell Vostro 1540 Notebook
Graphics Media Accelerator (GMA) HD Graphics, Core i3 370M
Recensione del Notebook Dell Latitude E5510
Graphics Media Accelerator (GMA) HD Graphics, Core i7 640M

Portatili con medesima GPU

Recensione Subnotebook Dell Latitude E4310
Graphics Media Accelerator (GMA) HD Graphics, Core i5 560M, 13.3", 1.85 kg

Portatili con uguale dimensione dello Schermo e/o peso

Recensione del Computer portatile Asus M509DA: WiFi lento in questo laptop Ryzen 3
Vega 3, Picasso (Ryzen 3000 APU) R3 3200U, 15.6", 1.8 kg
Recensione breve del Portatile Asus VivoBook 17 X705UA (i7-7100U, HD620)
HD Graphics 620, Kaby Lake i3-7100U, 17.3", 2.1 kg
Recensione breve del Portatile Asus VivoBook S14 S406UA (i5-8250U, SSD, HD)
UHD Graphics 620, Kaby Lake Refresh i5-8250U, 14", 1.2 kg

Links

  • Manufacturer's information

Confronto prezzi

Pro

+Resta fresco e silenzioso
+Autonomia della batteria decente
+Buone prestazioni con le applicazioni
 

Contro

-Manca il rendering grafico 3D
-Schermo riflettente
-Contrasto del Display scarso
-Base della tastiera spugnosa
-Pulsanti del mouse rigidi
-Manca lo zoom Multitouch

Sintesi

Cosa abbiamo apprezzato

Carino e silenzioso, resta fresco al tatto, dovrebbero essere così tutti i portatili.

Cosa  avremmo voluto vedere

Una tastiera salda ed un touchpad con tasti più facili da usare con una maggiore corsa.

Cosa ci ha sorpreso

Il Pentium P6100 ha raggiunto i 330 Euro.  Gli Athlon II P320 e AMD V-Series sono stati sbattuti fuori.

La concorrenza

HP 625: con AMD a partire da 335 Euro; Fujitsu Lifebook A530: schermo matto con stessa CPU da 335 Euro; Lenovo IBM ThinkPad SL510: con vecchio Pentium e schermo non riflettente da 380 Euro; Lenovo IBM B560: Core i3-370M da 380 Euro; ASUS P50IJ: vecchia tecnologia ma schermo matto da 330 Euro; Acer Aspire 5253-E352G32Mnkk: AMD Fusion da 400 Euro; Toshiba Satellite C660D: con AMD V-Series da 299 Euro; Samsung R530: vecchio Pentium da 385 Euro; MSI CR620: Core i3 da 399 Euro.

Punteggio

Asus X52F-EX513D - 02/17/2011 v2(old)
Sebastian Jentsch

Chassis
78%
Tastiera
72%
Dispositivo di puntamento
74%
Connettività
64%
Peso
79%
Batteria
78%
Display
66%
Prestazioni di gioco
54%
Prestazioni Applicazioni
79%
Temperatura
93%
Rumorosità
91%
Punti aggiuntivi
80%
Media
76%
77%
Office - Media ponderata
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione portatile Asus X52F-EX513D
Sebastian Jentsch (Update: 2014-09-19)