Notebookcheck

Recensione del Notebook Asus G73SW

Florian Glaser (traduzione a cura di Alessandro De Blasis), 02/19/2011

Fatto per videogiocatori raffinati. Asus mette sul mercato il suo notebook di fascia alta da 17 pollici G73 avente un nuovissimo processore Intel Sandy Bridge. Il potentissimo quad-core i7-2630QM è accompagnato da una Nvidia GeForce GTX 460M. Andiamo a scoprire se il G73SW è capace di "far tremare le gambe" ai suoi concorrenti.

Asus G73SW-TZ083V

Asus ha lanciato il G73 solo pochi mesi fa come successore ambizioso del G71 e del G72, buoni ma non eccezionali notebook adatti ai videogiochi usciti nello scorso paio d'anni. In confronto ad essi, il G73 è indubbiamente superiori in termini di costruzione del case, così come per le temperature relativamente basse e per le basse emissioni in termini di rumore prodotto. Asus ha prodotto due diverse versioni G73JH (Radeon HD 5870) ed il G73JW (GeForce GTX 460M).

Il G73SW è la versione dal rilascio più recente che è arrivata nelle mani del nostro team di redazione. La scheda grafica è rimasta la stessa ma il processore è un nuovissimo e velocissimo Sandy Bridge. In Germania, al momento, si trova solo una variante del G73SW: la G73SW-TZ083V, la quale è dotata di un processore Core i7-2630QM, 8 GB di DDR3 RAM, due hard disk ibridi dalla capacità di 500 GB ognuno, un masterizzatore DVD Blu-Ray. Il costo: circa € 1800.

NB: A causa dei problemi che affliggono il chipset Sandy Bridge, notebook come questo potrebbero essere soggetti a ritardi nelle consegne, maggiori informazioni riguardo questo argomento possono essere reperite a questo link.

Dato che abbiamo recensito il G73 tre volte e che il case non è cambiato, passeremo direttamente a descrivere lo schermo. Per i dettagli riguardanti il case, la connettività ed i dispositivi di input, rimandiamo alla recensione originaria.

Display

Wie wir testen - Display

Lo schermo da 17.3 pollici del G73SW ha una diagonale di 43.94 cm ed un aspetto16:9. La risoluzione - ce l'aspettavamo -  è di 1920 x 1080. Grazie alla risoluzione Full HD, il masterizzatore Blu-Ray integrato può essere sfruttato al massimo delle sue potenzialità. Inoltre, ovviamente, ci sarà abbastanza spazio per contenere più finestre contemporaneamente.

212
cd/m²
201
cd/m²
209
cd/m²
214
cd/m²
214
cd/m²
217
cd/m²
211
cd/m²
224
cd/m²
219
cd/m²
Distribuzione della luminosità
Hannstar HSD173PUW1
Gossen Mavo-Monitor
Massima: 224 cd/m² Media: 213.4 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 90 %
Al centro con la batteria: 214 cd/m²
Contrasto: 738:1 (Nero: 0.29 cd/m²)

Come per l'ultima versione da noi recensita, il G73SW è dotato di uno schermo di alta qualità Hannstar HSD173PUW1. Il basso black level di 0.29 cd/m² è particolarmente impressionante. Ciò significa che le aree scure sullo schermo appaiono di un nero profondo più che come toni di grigio scuro come si nota nella maggior parte della concorrenza (con black levels generalmente sopra 1.0 cd/m²).

La luminosità media di 213.4 cd/m² non è eccezionale, ma i giochi ed i film sono abbastanza luminosi. Un contrasto molto buono di  738:1 è naturale risultante di questi valori. Si notano differenziazioni molto sottili nell'immagine, con colori molto brillanti e realistici. In sintesi: utilizzare questo schermo è un piacere, non c'è davvero bisogno di utilizzare un monitor esterno al suo posto con il G73SW.

Asus G73SW-TZ083V vs. sRGB (grid)
Asus G73SW-TZ083V vs. sRGB (grid)
Asus G73SW-TZ083V vs. AdobeRGB (grid)
Asus G73SW-TZ083V vs. AdobeRGB (grid)
Asus G73SW-TZ083V vs. MacBook Pro 17 (grid)
Asus G73SW-TZ083V vs. MacBook Pro 17 (grid)

Il G73SW è meno adatto all'uso esterno. Questo perchè Asus ha optato per uno schermo lucido e quindi l'utente potrebbe essere distratto frequentemente dai riflessi. Anche negli ambienti chiuso, bisogna posizionarsi bene per evitarli. Rendere la luce della stanza più bassa può aiutare.

Riflessi
Riflessi

Gli angoli di visualizzazione dello schermo sono buoni. Orizzontalmente l'immagine cambia appena anche ad angoli molto ampi. Verticalmente, specialmente dal basso, le distorsioni dell'immagine si hanno prima, ma in confronto ai concorrenti il G73SW si comporta molto meglio.

Angoli di visualizzazione dell'Asus G73SW-TZ083V
Angoli di visualizzazione dell'Asus G73SW-TZ083V

Prestazioni

Turbo Boost
Turbo Boost

Processore: Intel Core i7-2630QM

I potentissimi processori Core i7 sono quasi una scelta obbligata ormai per i videogiocatori più esigenti. Intel ha esteso la sua leadership di mercato con la nuova generazione Sandy Bridge. Come dimostra il test, i vecchi modelli Clarksfield (per esempio Core i7-740QM) vengono superati significativamente. Asus è uno dei primi produttori ad immettere sul mercato notebook dotati da questi nuovissimi  processori Sandy Bridge.

All'interno del G73SW-TZ083V abbiamo un potente quad-core Core i7-2630QM, prodotto con il moderno fattore produttivo a 32 nm. Grazie alla funzione Turbo Boost la velocità può essere incrementata - a seconda dell'utilizzo della CPU e della temperatura - dai 2.0 GHz canonici fino a ben 2.9 GHz. Molte applicazioni beneficiano anche della tecnologia Hyperthreading: simulando quattro core addizionali, il Core i7-2630QM può gestire fino a otto thread contemporaneamente. Altre funzionalità del processore includono 995 milioni di transistors, 6 MB di cache L3 ed un chip grafico integrato chiamato HD Graphics 3000. Il consumo energetico (45 W TDP) è rispettabile viste le prestazioni dello stesso.

System info CPUZ CPU
System info HDTune (HDD2)
System info HDTune (HDD1)
System info HDTune (HDD1)
System info GPUZ
System info CPUZ RAM SPD
System info CPUZ RAM
System info CPUZ Mainboard
System info CPUZ Cache
System info HDTune (HDD2)
Informazioni di sistema dell'Asus G73SW-TZ083V

Prestazioni della CPU

Le prestazioni dell'i7-2630QM sono ottime senza alcun dubbio. Nel test di rendering single-core di Cinebench R10 (64 Bit), il processore quad-core ha ottenuto un altissimo punteggio di 4507, ben il 14% più alto di quello del Core i7-720QM (3952 punti) installato nell'Asus G73JH-TZ014V. Le differenze si fanno notare ancora di più nei test multicore (64 Bit), nei quali il Core i7-2630QM si distacca di ben il 67% con 16983 punti contro 10148. Ma non è tutto: nell'ultimo Cinebench R11.5 (64 Bit) si nota un vantaggio formidabile pari al 72% (5.03 punti contro 2.92).

Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 64Bit
16983 Points
Cinebench R10 Rendering Single CPUs 64Bit
4507 Points
Cinebench R10 Shading 32Bit
5300
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 32Bit
13914
Cinebench R10 Rendering Single 32Bit
3659
Cinebench R10 Shading 64Bit
5320 Points
Cinebench R11.5 OpenGL 64Bit
41.49 fps
Cinebench R11.5 CPU Multi 64Bit
5.03 Points
Aiuto
PCMark Vantage Result
7847 punti
Aiuto
HWiNFO
HWiNFO

Scheda grafica: Nvidia GeForce GTX 460M

Per non rimanere indietro rispetto al processore, Asus non poteva non scegliere una scheda grafica di fascia alta da affiancare al Core i7-2630QM. La GeForce GTX 460M è basata sulla moderna architettura Fermi (chip GF106) ed è prodotta con processo produttivo 40 nm. Le velocità sono di tutto rispetto, 675 MHz (core), 625 MHz (memorie) e 1350 MHz (shader) come da specifiche Nvidia. Comunque, la GeForce GTX 460M è ben distante rispetto al top di gamma, la GeForce GTX 485M, avendo 'solo' 192 shaders invece che 352.

Ad ogni modo, la scheda grafica non soffre di colli di bottiglia dovuti alle memorie, con i suoi 1.5 GB di memoria video GDDR5 aventi una connessione a 192 bit. La  GeForce GTX 460M è dotata inoltre di altre caratteristiche: oltre al supporto  DirectX 11 ed alla accelerazione della GPU dei video e della fisica (PureVideo HD e PhysX), la GeForce GTX 460M supporta - almeno in teoria - le immagini 3D stereoscopiche (3D Vision, il quale richiede uno starter pack ed un monitor da 120 Hz). Purtroppo Asus ha scelto di non fare uso di Optimus, il sistema che permette di cambiare dinamicamente la scheda grafica utilizzata tra quella dedicata e quella integrata in modo da ridurre i consumi.

5.9
Windows 7 Experience Index
Processore
Calcoli per secondo
7.4
Memoria (RAM)
Operazioni memoria per secondo
7.6
Grafica
Prestazioni desktop con Windows Aero
7
Grafica Gaming
Grafica 3D business e gaming
7
Hard disk Principale
Valore trasferimento dati disco
5.9

Prestazioni della GPU

L'Asus G73SW si comporta bene nei benchmarks dedicati alla scheda grafica. Nella parte GPU di 3DMark Vantage (DirectX 10) la GeForce GTX 460M ottiene 6677 punti, posizionandosi più o meno dietro del 10% dietro alla Radeon HD 5870,  la quale ottiene 7382 punti nell'Asus G73JH-TZ014V per esempio. La GeForce GTX 460M inoltre resta dietro anche rispetto alla GeForce GTX 470M, l'ultimo mostro di Nvidia che risulta del 32% più veloce, ottenendo 8787 punti nel DevilTech Fragbook DTX. Comunque, nel benchmark Unigine Heaven 2.1 (1280 x 1024, DirectX 11, alti dettagli, tessellation normale) il vantaggio si riduce di un po', con la GeForce GTX 470M migliore del 25% (con 29.6 fps contro 23.6 fps).

3DMark 03 Standard
35898 punti
3DMark 06 Standard
13932 punti
3DMark Vantage P Result
7899 punti
3DMark 11 Performance
1812 punti
Aiuto
CrystalDiskMark (HDD1)
CrystalDiskMark (HDD1)
CrystalDiskMark (HDD2)
CrystalDiskMark (HDD2)

Hard drive

La configurazione relativa agli hard drive può essere considerata 'generosa'. Abbiamo infatti due SSH (Solid State Hybrid) da 500GB ognuno. Gli hard drives ibridi rappresentano un tentativo di combinare i vantaggi dei tradizionali hard disk (alta capacità) con quelli dei moderni SSD (alta velocità), unendo la memoria convenzionale con una piccola memoria Flash.

Le prestazioni del Seagate Momentus XT ST95005620AS (7,200 rpm) parlano da sole; il transfer rate di 82.3 MB/s è sopra la media, così come i valori di lettura sequenziale (94.96 MB/s) e scrittura sequenziale (98.26 MB/s). Per ottenere  prestazioni ancora maggiori, Asus avrebbe dovuto configurarli in RAID-0.

Seagate Momentus XT ST95005620AS
Valore Minimo di trasferimento: 45.3 MB/s
Valore Massimo di trasferimento: 103.2 MB/s
Valore Medio di trasferimento: 82.3 MB/s
Tempi di accesso: 18.2 ms
Burst Rate: 96.9 MB/s
DPC Latency Checker Asus G73SW-TZ083V
DPC Latency Checker

Risultati complessivi: Prestazioni

Le prestazioni dell'Asus G73SW sono impressionanti su ogni fronte. Il processore Intel Sandy Bridge è così veloce che il sistema non crea attese tra l'una e l'altra applicazione di una certa pesantezza. Gli 8 GB di RAM DDR3 e la capacità totale degli hard disk di 1000 GB vanno a rendere il notebook a prova di futuro, dando anche una gran quantità di spazio per film, canzoni, dati e quant'altro. La GeForce GTX 460M è un potente compagno del processore, anche se, negli anni a venire, la scheda video potrebbe risultare l'unico fattore limitante. Asus avrebbe potuto usare una GeForce GTX 470M per un notebook dal prezzo di circa € 1800.

Prestazioni nei giochi

Wie wir testen - Leistung

Abbiamo testato le prestazioni nei giochi dell'Asus G73SW usando un discreto numero di giochi recenti. Abbiamo messo a confronto la GeForce GTX 460M con la sua cugina maggiore, la GeForce GTX 470M. Abbiamo usato il DevilTech Fragbook DTX come termine di paragone in quanto costa più o meno la stessa cifra ed è dotato di Core i7-2630QM, 8 GB di RAM DDR3, 750 GB HDD (maggiori dettagli nella recensione). I benchmarks che seguono sono stati eseguiti alla risoluzione nativa Full HD di 1920 x 1080.

Call of Duty: Black Ops

L'ultimo spin-off della serie Call of Duty è scattoso su molti sistemi. L'Asus G73SW purtroppo non è un'eccezione. A dettagli molto alti, 4 x AA (anti-aliasing) ed 8 x AF (anisotropic filtering) si ha un buon frame rate di 55.7 fps, ma il gioco sembra bloccarsi ogni secondo. Gli sviluppatori Treyarch dovrebbero rilasciare delle patch al più presto. In generale il processore sembra avere una grande influenza sul frame rate in Black Ops; la GeForce GTX 460M ottiene solo 47.2 fps con un Core i7-740QM (MSI GT663R) o 47.8 fps (Medion Erazer X6811). La GeForce GTX 470M è più veloce di circa il 15%, raggiungendo i 64.1 fps nel DevilTech Fragbook DTX.

Call of Duty: Black Ops
 RisoluzioneSettaggiValore
 1920x1080extra, 4xAA, 8xAF55.7 fps

Mafia 2

2K Czech, lo sviluppatore di questa alternativa a GTA, ha dato maggiore importanza alla storia, alla profondità dei personaggi più che all'atmosfera dal livello di dettaglio elevato. L'Asus G73SW è in grado di riprodurre fluidamente il benchmark integrato con dettagli alti ed AF 16 x, ottenendo 34.7 fps, valore perfettamente sufficiente per una fluida esperienza di gioco. Comunque, la GeForce GTX 470M se la riderebbe davanti a questo risultato, riuscendo a produrre 46.1 fps, un miglioramento del 33%.

Mafia 2
 RisoluzioneSettaggiValore
 1920x1080high, 0xAA, 16xAF34.7 fps

Starcraft 2

Lo strategico in tempo reale di Blizzard è estremamente popolare sia per il multiplayer che per l'avventura in singleplayer. Non comporta grosse difficoltà per la GeForce GTX 460M. Durante l'introduzione 'For the Swarm' abbiamo misurato un valore rispettabile di 31.5 fps a dettagli molto alti. La GeForce 470M  è ancora una volta superiore di circa il 30% con il suoi 41.1 fps a parità di impostazioni.

StarCraft 2
 RisoluzioneSettaggiValore
 1920x1080ultra31.5 fps

Metro 2033

Lo sparatutto in prima persona è l'unico gioco, oltre a Crysis che può mettere in difficoltà l'Asus G73SW. A dettagli molto alti, AAA (analytical anti-aliasing), 4 x AF e modalità DirectX 11 è davvero troppo per il notebook. Riesce infatti a mandare a schermo solo 9.4 fps, molto lontano dall'essere giocabile. LaGeForce GTX 470M è del 29% più veloce sulla carta, ma con i suoi 12.1 fps si discosta di poco.

Metro 2033
 RisoluzioneSettaggiValore
 1920x1080Very High DX11, AAA, 4xAF9.4 fps

Battlefield: Bad Company 2

Volendo giocare all'ultimo Battlefield alla risoluzione Full HD di 1920 x 1080 ed a dettagli elevati, si dovrà necessariamente evitare di fare uso di ulteriori miglioramenti grafici. Utilizzando il 4 x AA e 8 x AF l'Asus G73SW incomincia ad arrancare permettendo un non esattamente fluido frame rate di 30.1 fps. La GeForce GTX 470M è considerevolmente superiore ancora una volta, con 37.5 fps, il 25% maggiore.

Battlefield: Bad Company 2
 RisoluzioneSettaggiValore
 1920x1080high, HBAO on, 4xAA, 8xAF30.1 fps

Risultati complessivi: Videogiochi

Le prestazioni nei giochi dell'Asus G73SW sono molto convincenti nella maggior parte dei casi. In generale, la scheda grafica GeForce GTX 460M è in grado di gestire adeguatamente i moderni videogiochi anche a risoluzioni (molto) alte ed a dettagli elevati. Si può anche attivare l'anti-aliasing il quale, pur essendo molto assetato di potenza, migliora la qualità dell'immagine andando ad ammorbidire gli angoli. Solo giochi estremamente esosi come Metro 2033 o Crysis sono troppo per la GPU Nvidia a dettagli massimi.

Nel complesso le prestazioni della GeForce GTX 460M sono più o meno in linea con quelle della Radeon HD 5870. La GeForce GTX 460M si comporta peggio rispetto ai modelli più potenti dello stesso produttore, è sotto GeForce GTX 470M di circa il 26%. Nonostante questo, i videogiocatori più esigenti troveranno nella GeForce GTX 460M una potente scheda grafica, una scheda che sarà in grado di gestire anche giochi che devono ancora uscire. Ovviamente chi non volesse scendere a compromessi dovrebbe optare per schede grafiche più potenti come la Radeon HD 6970M o la GeForce GTX 485M.

basso medio alto ultra
Crysis - GPU Benchmark (2007) 13 fps
Crysis - CPU Benchmark (2007) 12.2 fps
Colin McRae: DIRT 2 (2009) 42.3 fps
Need for Speed Shift (2009) 43.9 fps
Resident Evil 5 (2009) 48.3 fps
Risen (2009) 29.3 fps
CoD Modern Warfare 2 (2009) 45.2 fps
Battlefield: Bad Company 2 (2010) 30.1 fps
Metro 2033 (2010) 9.4 fps
StarCraft 2 (2010) 31.5 fps
Mafia 2 (2010) 34.7 fps
Fifa 11 (2010) 136.2 fps
Call of Duty: Black Ops (2010) 55.7 fps

Emissioni

La discreta ventola
La discreta ventola

Rumorosità

Tra i pregi più importanti dell'Asus G73SW figurano temperature e rumorosità molto basse. Il potente sistema di raffreddamento mantiene la componentistica a temperature sorprendentemente basse senza dover emettere rumori molesti per l'utente. In idle il notebook si fa appena sentire, le due ventole si accendono  con discrezione e uniformemente.

Se non si ha necessità di leggere grandi quantità di dati, il drive ottico e gli hard disk restano anch'essi silenziosi. Con un uso intenso il livello di rumore aumenta di poco, così l'atmosfera nell'uso di giochi o nella visione dei film non viene disturbata. Anche sotto carico il notebook resta silenzioso. Uno scenario quasi irreale per un notebook di fascia alta come questo. Gli utenti più sensibili al rumore saranno veramente contenti di avere questo notebook; difficilmente altri notebook adatti ai videogiochi in mercato al momento possono garantire un'esperienza di gioco così in silenziosità.

Rumorosità

Idle
32.2 / 32.2 / 33.4 dB(A)
HDD
33.1 dB(A)
DVD
34.8 / dB(A)
Sotto carico
34.1 / 35.9 dB(A)
  red to green bar
 
 
30 dB
silenzioso
40 dB(A)
udibile
50 dB(A)
rumoroso
 
min: dark, med: mid, max: light   Voltcraft SL-320 (15 cm di distanza)
Temp. idle
Temp. idle
Temp. pieno carico
Temp. pieno carico

Temperatura

Non c'è nulla di cui lamentarsi neanche in termini di temperature, anzi. Le superfici del notebook restano estremamente fresche in idle, con un massimo di 25.2 °C, un valore eccellente. Anche sotto stress il G73SW è confortabile nell'uso; non abbiamo misurato più di 35 °C in alcun punto del notebook. L'area di appoggio dei polsi merita una menzione particolare in quanto non si scalda neppure dopo diverse ore d'utilizzo.

Diamo uno sguardo all'interno del notebook. Se lo si lascia funzionare per un po' senza caricare il processore e la scheda grafica, questi ultimi avranno temperature attorno ai 30 °C, risultato di tutto rispetto. Nel test di stabilità con Furmark e Prime, abbiamo notato che si è scaldata la scheda video in particolare, raggiungendo una non preoccupante temperatura massima di 73°C.

Si è manifestato però un problema con il processore. La sua temperatura massima è stata significativamente inferiore misurando 58 °C, ma la CPU si è rallentata temporaneamente fino ad appena 1.40 GHz. Fortunatamente ciò non ha comportato problemi di alcun tipo ne nei benchmark e ne nei test relativi alla batteria, quindi il throttling della CPU sembra essere limitato ai casi di utilizzo al 100%.

Carico massimo
 26.1 °C33.5 °C34.2 °C 
 25.6 °C34.1 °C34.7 °C 
 22.5 °C24 °C23.9 °C 
Massima: 34.7 °C
Media: 28.7 °C
35 °C27.7 °C28 °C
27.1 °C30.3 °C23.2 °C
24.7 °C26.1 °C23.5 °C
Massima: 35 °C
Media: 27.3 °C
Alimentazione (max)  41.5 °C | Temperatura della stanza 20.8 °C | Voltcraft IR-360
(+) La temperatura media del lato superiore sotto carico massimo e' di 28.7 °C / 84 F, rispetto alla media di 33.2 °C / 92 F per i dispositivi di questa classe Gaming.
(+) La temperatura massima sul lato superiore è di 34.7 °C / 94 F, rispetto alla media di 39.6 °C / 103 F, che varia da 21.6 a 68.8 °C per questa classe Gaming.
(+) Il lato inferiore si riscalda fino ad un massimo di 35 °C / 95 F, rispetto alla media di 42.3 °C / 108 F
(+) In idle, la temperatura media del lato superiore è di 22.1 °C / 72 F, rispetto alla media deld ispositivo di 33.2 °C / 92 F.
(+) The palmrests and touchpad are cooler than skin temperature with a maximum of 24 °C / 75.2 F and are therefore cool to the touch.
(+) The average temperature of the palmrest area of similar devices was 28.8 °C / 83.8 F (+4.8 °C / 8.6 F).

Altoparlanti

I notebook dal buon sonoro sono pochi e rari. Ma l'Asus G73SW è uno di quei  rari portatili in grado di produrre un suono di buona qualità. Il 17 pollici è dotato di un sistema 2.1, che consiste in due altoparlanti (posizionati sopra la tastiera) e di un subwoofer (sotto la base). Il suono sembra un po' ovattato a volte ma nel complesso i toni vengono riprodotti accuratamente. Il suono è pieno e vigoroso grazie al subwoofer che gli conferisce la giusta enfasi. Il G73SW guadagna punti anche per il suo elevato volume massimo. E' capace di far sentire tutto perfettamente anche a diversi metri di distanza.

ll sistema 2.1 ha anche diverse caratteristiche. Come per il “THX TruStudio” il  G73SE offre anche il sistema “EAX Advanced HD 5.0”, un processo sviluppato da esperti del suono Creative che punta a rappresentare suoni ambientali nei videogiochi nel modo più realistico possibile. Tra i giochi che supportano l'EAX abbiamo Colin McRae: Dirt oppure The Witcher per fare qualche esempio. Sono molto pochi i notebook in grado di offrire una qualità del suono di livello simile; l'Asus N73JQ, il Dell XPS 17 e l'MSI GT663R sono dei buoni esempi.

Autonomia

Massima autonomia (Reader's Test)
Reader's Test
Minima autonomia (Classic Test)
Classic Test

Asus ha dotato il G73SW di una potente batteria da otto celle 75 Wh (5200 mAh), ma dato che ha deciso di non includere il supporto ad Optimus, l'autonomia risultante è quasi mediocre. Sotto stress (Classic Battery Eater) con luminosità al massimo ed impostazioni di risparmio energetico disattivate, si è scaricato in appena 65 minuti. L'autonomia è decisamente migliore durante la riproduzione di DVD, consentendo due ore e 22 minuti di visione, abbastanza per la maggior parte dei film (opzioni di risparmio energetico bilanciate).

La navigazione in internet in wireless non è un problema per il G73SW - nessun altro notebook per videogiochi ha resistito più delle sue tre ore (usando Firefox 3 ed Adblock). Ma non si può comunque ottenere di più; nel test Battery Eater Reader’s con luminosità al minimo e risparmio energetico al massimo, abbiamo ottenuto tre ore e 25 minuti. Se si desiderano autonomie maggiori, consigliamo di dare uno sguardo all'Alienware M17x R3 (recensito da noi).

Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
3ore 25minuti
Navigazione WiFi
2ore 58minuti
DVD
2ore 22minuti
Sotto carico (max luminosità)
1ore 05minuti

Il consumo energetico non mostra anomalie. Con 21.6 - 28.4 W in idle e 111.7 - 115.7 W sotto carico pesante, l'Asus G73SW consuma meno di molti altri notebook per videogiochi dalla potenza simile (per esempio il Medion Akoya X7811).

Consumo di corrente
Off / Standbydarklight 0.2 / 0.9 Watt
Idledarkmidlight 21.6 / 28 / 28.4 Watt
Sotto carico midlight 111.7 / 115.7 Watt
 color bar
Leggenda: min: dark, med: mid, max: light        Voltcraft VC-940

Risultati complessivi

Asus G73SW-TZ083V
Asus G73SW-TZ083V

L'Asus G73SW è un notebook per videogiochi ottimo. Con un'altezza di ben 6 cm sul retro ed un peso di circa 4 kg, il case è abbastanza massiccio, ma la costruzione impeccabile e le superfici opache conferiscono al 17 pollici un aspetto di alta qualità. Asus merita un plauso anche per l'eccellente sistema di raffreddamento che è in grado di mantenere le superfici del case e la componentistica interna sorprendentemente fresche anche sotto carico pesante. Allo stesso tempo le ventole lavorano con discrezione, il livello di rumore di fondo è bassissimo.

Il notebook ha uno schermo migliore di quello della maggioranza dei concorrenti; lo schermo Hannstar HSD173PUW1 è ottimo. L'Asus G73SW si comporta molto bene anche riguardo alle prestazioni, la combinazione tra Core i7-2630QMGeForce GTX 460M, 8 GB di DDR3 RAM ed i due hard disk ibridi se la cavano benissimo in tutte le situazioni. anche gli altoparlanti sono stati scelti con cura, il suono prodotto dal sistema 2.1 rende l'uso di altoparlanti esterni superfluo. Lo spazioso touchpad e la retroilluminazione integrata nella tastiera vanno ad aggiungersi alla lista dei pregi.

Tra i difetti, la prima cosa da segnalare è la scelta limitata di porte. Molti utenti storceranno il muso nel non trovare uno slot ExpressCard, eSATA o una porta Firewire. Abbiamo trovato la disposizione non proprio ottimale, con molte porte posizionate troppo avanti. Ci sarebbe stato spazio per migliorare anche per la tastiera; la risposta dai tasti non è ben definita e la sensazione è spugnosa. Infine, se Asus avesse incluso il supporto alla tecnologia Optimus di Nvidia, l'autonomia sarebbe stata maggiore.

Nel complesso l'Asus G73SW è uno dei migliori notebook da videogiochi attualmente sul mercato. Macchine dalle prestazioni simili come il Medion Erazer X6811 possono essere acquistati per molto meno, ma nel confronto diretto perdono in diverse cose (per esempio schermo e rumorosità). Comunque, il notebook non è buono abbastanza per diventare il nostro nuovo preferito, come il (più costoso) Alienware M17x R3 il quale è superiore in termini di qualità.

NB: A causa dei problemi che attualmente affliggono il chipset Intel Sandy Bridge, i notebook come questo potrebbero essere soggetti a ritardi nelle consegne. Maggiori dettagli ed informazioni aggiornate costantemente possono essere reperite qui.

Zur Verfügung gestellt von ...
Recensito: Asus G73SW-TZ083V
Recensito: Asus G73SW-TZ083V, si ringrazia:

Specifiche tecniche

Asus G73SW-TZ083V (G73 Serie)
Scheda grafica
NVIDIA GeForce GTX 460M - 1536 MB, Core: 675 MHz, Memoria: 625 MHz, Velocità Shader: 1350 MHz, ForceWare 261.14
Memoria
8192 MB 
, 4 x 2048 MB DDR3 (1333 MHz), max. 16 GB
Schermo
17.3 pollici 16:9, 1920 x 1080 pixel, Hannstar HSD173PUW1, 43.94 cm, retroilluminazione LED, lucido: si
Scheda madre
Intel HM65
Harddisk
Seagate Momentus XT ST95005620AS, 500 GB 
, 7200 rpm, due hard disk ibridi per un totale di 1000 GBretroi
Scheda audio
Realtek ALC269 @ Intel Cougar Point PCH - High Definition Audio Controller
Porte di connessione
3 USB 2.0, 1 USB 3.0 / 3.1, 1 VGA, 1 HDMI, 1 Kensington Lock, Connessioni Audio: cuffie, microfono, Lettore schede: SDXC, MMC, MS, MS Pro, MS Duo,
Rete
Realtek PCIe GBE Family Controller (10/100/1000/2500/5000MBit/s), Atheros AR9285 Wireless Network Adapter (b/g/n = Wi-Fi 4), Bluetooth 2.1
Drive ottico
Slimtype BD E DS4E1S
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 57 x 420 x 320
Batteria
75 Wh ioni di litio, 5200 mAh, 8 celle, A42-G73
Sistema Operativo
Microsoft Windows 7 Home Premium 64 Bit
Camera
Webcam: 2.0 Megapixel
Altre caratteristiche
Alimentatore: 150 W, panno per la pulizia, manuale, garanzia, istruzioni ExpressGate, DVD dei driver e dei programmi, 24 Mesi Garanzia
Peso
3.9 kg
Prezzo
1800 Euro

 

Le superfici opache sono leggermente gommate.
Le superfici opache sono leggermente gommate.
La sensazione nella digitazione è spugnosa.
La sensazione nella digitazione è spugnosa.
I processori Intel Sandy Bridge sono incredibilmente veloci.
I processori Intel Sandy Bridge sono incredibilmente veloci.
Il subwoofer si nasconde sotto al case.
Il subwoofer si nasconde sotto al case.
La webcam integrata ha una risoluzione di 2.0 megapixel.
La webcam integrata ha una risoluzione di 2.0 megapixel.
Il G73 fa parte della serie Asus ‘Republic of Gamers’ (R.O.G.).
Il G73 fa parte della serie Asus ‘Republic of Gamers’ (R.O.G.).
Il touchpad è molto grande.
Il touchpad è molto grande.
I tasti nel tastierino numerico sono molto piccoli.
I tasti nel tastierino numerico sono molto piccoli.
Il connettore dell'alimentazione e la porta VGA sono posizionati sulla destra.
Il connettore dell'alimentazione e la porta VGA sono posizionati sulla destra.
I vecchi modelli devono fare a meno della porta USB 3.0.
I vecchi modelli devono fare a meno della porta USB 3.0.
Un po' dispiace di avere solo due porte audio.
Un po' dispiace di avere solo due porte audio.
Il drive ottico non solo legge i dischi Blu-Ray ma è in grado anche di scriverli.
Il drive ottico non solo legge i dischi Blu-Ray ma è in grado anche di scriverli.
L'autonomia è a malapena okay.
L'autonomia è a malapena okay.
L'alimentatore non è certamente tascabile.
L'alimentatore non è certamente tascabile.
Alcuni adesivi adornano l'area di appoggio dei polsi.
Alcuni adesivi adornano l'area di appoggio dei polsi.
La batteria si inserisce dal retro del case.
La batteria si inserisce dal retro del case.
Aprendo la cover dello schermo, la base non lo segue.
Aprendo la cover dello schermo, la base non lo segue.
Sul retro, il case è alto circa 6 cm.
Sul retro, il case è alto circa 6 cm.
L'angolo di apertura massimo è molto limitato.
L'angolo di apertura massimo è molto limitato.
Due ventole si occupano di eliminare il calore indesiderato.
Due ventole si occupano di eliminare il calore indesiderato.
La forma del notebook è simile alle auto sportive Lamborghini.
La forma del notebook è simile alle auto sportive Lamborghini.
Lo schermo lucido attira i riflessi.
Lo schermo lucido attira i riflessi.
Il pannello può essere rimosso da sotto la base.
Il pannello può essere rimosso da sotto la base.
Solo la RAM, gli hard drives e la WLAN sono accessibili.
Solo la RAM, gli hard drives e la WLAN sono accessibili.
L'alimentatore da 150 Watt (incluso).
L'alimentatore da 150 Watt (incluso).
L'Nvidia GeForce GTX 460M è una scheda grafica di fascia alta.
L'Nvidia GeForce GTX 460M è una scheda grafica di fascia alta.
Il case ha due slot per hard disk.
Il case ha due slot per hard disk.
8 GB di DDR3 RAM sono più che sufficienti.
8 GB di DDR3 RAM sono più che sufficienti.
Entrambi i SSH hanno una capacità di 500 GB.
Entrambi i SSH hanno una capacità di 500 GB.
Asus ha incluso diversi manualetti, ed il DVD dei driver e dei programmi nella scatola del G73SW.
Asus ha incluso diversi manualetti, ed il DVD dei driver e dei programmi nella scatola del G73SW.

Notebook simili

Notebooks simili di altri Produttori

Portatili con uguale dimensione dello Schermo e/o peso

Recensione del Laptop ASUS ROG G703GXR: un gamer vecchia scuola high-end
GeForce RTX 2080 (Laptop), Core i7 9750H, 17.3", 4.65 kg
Recensione del Laptop Asus ROG Strix Scar III G531GW: ha un veloce display 240-Hz
GeForce RTX 2070 (Laptop), Core i7 9750H, 15.6", 2.426 kg
Recensione del Laptop Asus Zephyrus M GU502GU: $1800 per una RAM Single-Channel
GeForce GTX 1660 Ti (Laptop), Core i7 9750H, 15.6", 1.99 kg

Links

Confronta i prezzi

Pro

+Rumorosità di sistema moderata
+Superfici opache
+Costruzione impeccabile
+Basse temperature
+Schermo di alta qualità
+Retroilluminazione della tastiera
+Prestazioni molto buone
+Touchpad grande
+Hard disk veloci
+Buona qualità del suono
 

Contro

-Disposizione delle porte non proprio ottimale
-Numero di porte mediocre
-Tastiera spugnosa
-Case tozzo
-Niente Optimus

In sintesi

Cosa ci è piaciuto

Asus ha utilizzato uno schermo di alta classe ed un buon sistema audio.

Cosa ci sarebbe piaciuto

Una tastiera migliore e più interfacce.

Cosa ci ha sorpresi

Il sistema di raffreddamento è eccellente. Le ventole non si fanno sentire.

La concorrenza

Altri notebook da videogiochi come l'Asus G53JW, l'Asus G73JH, l'Asus G73JW, il  DevilTech Fragbook DTX, l'Eurocom W860CU Cougar, il mySN XMG P501, il  Medion Erazer X6811, il Medion Akoya X7811, il MSI GX660R o il MSI GT663R.
Appena uscito: Alienware M17x R3 con CPU Sandy Bridge.

Valutazione

Asus G73SW-TZ083V - 02/04/2011 v2(old)
Florian Glaser

Chassis
88%
Tastiera
77%
Dispositivo di puntamento
88%
Connettività
76%
Peso
58%
Batteria
73%
Display
84%
Prestazioni di gioco
91%
Prestazioni Applicazioni
90%
Temperatura
92%
Rumorosità
86%
Punti aggiuntivi
88%
Media
83%
85%
Gaming - Media ponderata
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione del Notebook Asus G73SW
Florian Glaser (Update: 2014-09-19)