Notebookcheck

Recensione Notebook HP Pavilion dv7-6c07eg

Rinnovato. HP ha migliorato il suo portatile multimedia, il Pavilion dv7, aggiungendo una scheda grafica della nuova serie AMD Radeon HD 7000M. Questo desktop replacement (DTR) dalle prestazioni elevate ha poche pecche, ma l'eccellente rapporto prezzo/prestazioni è una garanzia per invogliare gli acquirenti.
Till Schönborn,

Il Pavilion dv7 è un notebook multimedia da 17 pollici della HP che manda in confusione molti laptops e qualche desktop in termini di performance. Il laptop ospita un veloce Core i7-2670QM, una grafica Radeon HD 7690M, un drive ottico Blu-ray, 8 GB di RAM ed un hard disk da 1 TB.

Anche in passato, molti modelli della serie Pavilion HP hanno offerto hardware potente ad un prezzo ragionevole. Infatti da poco abbiamo testato il dv7-6b02eg che ha mostrato prestazioni talmente buone da trovare spazio nella nostra Top 10 list dei migliori notebooks DTR (Desktop Replacement).

Il dv7-6c07eg costa tra 900 e 950 Euro e punta sui clienti attenti al prezzo che non necessitano di uno schermo Full-HD anti riflesso come nel modello gemello. Abbiamo testato in passato il pannello WXGA++ arrivando alla conclusione che le prestazioni sono nella migliore delle ipotesi irregolari.

Ora testiamo questo portatile confrontandolo con la concorrenza: la Nvidia GeForce GT555M (dell'Asus N75SF e del Dell XPS 17) e la AMD Radeon HD 6850M (dell'Acer Aspire 7750G).

Case

Case in alluminio
Case in alluminio
Qualche pecca nella costruzione
Qualche pecca nella costruzione

Come il suo predecessore, il modello di test utilizza uno schema di colore argento e nero. Le superfici sono in alluminio spazzolato con forme morbide che danno un tocco di eleganza, accentuato dal buon posizionamento dei logo e delle scritte stilose.

Il case è un mix di  materiali sintetici e metallo. Come in passato questo mix è impressionante: la base del portatile è estremamente robusta, ed i soliti punti deboli dei portatili, come la zona del drive ottico o quella in cima alla tastiera, restano immobili sotto pressione. Ci sono solo alcune piccole pecche nell'assemblaggio: il nostro modello ha un evidente gap (parte anteriore del lato sinistro - accanto al card-reader). In questo punto, il case è separato dalla base del laptop. Nel nostro precedente test, i modelli HP hanno sempre avuto un assemblaggio ottimo e quindi lo consideriamo in caso isolato nel nostro modello.

L'utente dovrebbe fare attenzione a non esercitare troppa forza nell'apertura e chiusura del portatile, in modo da proteggere meglio le cerniere. Queste sono rigide e reggono bene il display ma non evitano le oscillazioni quando si sposta il laptop.

Nel complesso, il Pavilion dv7 è assemblato bene (ad eccezione del gap). In confronto l'Asus N75SF (che costa quasi lo stesso) e l'Acer Aspire 7750G non sono migliori sotto questo aspetto. Tuttavia l'elevata qualità del Dell XPS 17 è superiore rispetto al nostro dispositivo e si pone in testa. 

Connettività

Le porte sono abbastanza vicine tra loro. Questo può comportare problemi se si collegano dispositivi con attacchi ingombranti.
Le porte sono abbastanza vicine tra loro. Questo può comportare problemi se si collegano dispositivi con attacchi ingombranti.

La connettività non è cambiata rispetto ai precedenti tests. Il portatile offre 2x USB 2.0 ed una USB 3.0, ma mancano ancora una Firewire ed una eSATA. Tuttavia, il mercato dei dispositivi USB 3.0 sta crescendo rapidamente e, non riteniamo che l'assenza di queste interfacce non rappresenta un inconveniente per gli utenti.

Le interfacce standard VGA ed HDMI ci sono, ed HP offre anche tre jacks audio (3.5 mm). Una dotazione abbastanza generosa che consentirà agli utenti di usare simultaneamente un microfono, un paio di cuffie ed un sistema audio esterno. Non manca la necessaria porta LAN GBit LAN, un card-reader 2-in-1 (SD, MMC) ed un lettore di impronte digitali completano la connettività del nostro modello.

A nostro parere, HP dovrebbe riconsiderare il posizionamento delle interfacce. Il lato sinistro del notebook è abbastanza affollato, e molte porte sono vicine tra loro, rendendo probabile un affollamento. Tutte le interfacce, che sono usate meno spesso, dovrebbero essere indietreggiate o spostate sul lato posteriore.

Lato Frontale: Card-reader
Lato Frontale: Card-reader
Lato Sinistro: aperture di ventilazione, VGA, HDMI, LAN, 2x USB 3.0, microfono e due jacks cuffie
Lato Sinistro: aperture di ventilazione, VGA, HDMI, LAN, 2x USB 3.0, microfono e due jacks cuffie
Lato Posteriore: nessuna porta
Lato Posteriore: nessuna porta
Lato Destro: 2x USB 2.0, drive ottico Blu-ray
Lato Destro: 2x USB 2.0, drive ottico Blu-ray
Buona la webcam da 2.0 MP
Buona la webcam da 2.0 MP
PowerDVD per vedere i Blu-ray
PowerDVD per vedere i Blu-ray

Comunicazioni

L'adattatore WLAN RTL8188CE della RealTek è un modulo WLAN economico con un layout di antenna 1x1. In confronto al più veloce modulo MIMO, che ha un valore di trasferimento superiore in quanto ha più canali di trasmissione e ricezione, la velocità del nostro modello è limitata ad un massimo di 150 MB/s. Il modello supporta solo gli standards 802.11b/g/n e non si collega con le frequenze wireless 5 GHz.

Il nostro Pavilion dv7-6c07eg non ha il Bluetooth. Tuttavia, le altre configurazioni, come la dv7-6c82eg, dispongono di Bluetooth. Non c'è un modulo WWAN per il dv7.

La webcam "TrueVision-HD" ha una risoluzione da 2.0 megapixels ed è un modo a parte rispetto alle consuete webcams da 0.3 e 1.3 MP che si trovano in genere sui notebooks. La qualità di registrazione è decente e la riproduzione dei colori e del suono sono buone. Le immagini sono definite. Il microfono collocato accanto alla webcam funziona abbastanza bene e registra l'audio con una qualità eccezionale.

Accessori

Siamo abituati a vedere pochi accessori in dotazione anche ai portatili costosi, tuttavia HP ha davvero esagerato con il Pavilion dv7: il laptop ha oltre alla batteria, un alimentatore da 120 W, una piccola giuda, una brochure sui centri assistenza ed un foglio informativo sul drive Blu-ray. Almeno la presenza del PowerDVD della CyberLink ci consente di vedere dei films in alta risoluzione.

Non ci sono viti - i flaps possono essere rimossi con il pratico slider sul fondo del notebook
Non ci sono viti - i flaps possono essere rimossi con il pratico slider sul fondo del notebook

Manutenzione

Grazie al pratico slider, i flaps sul fondo del notebook, che proteggono l'hardware, possono essere rimossi facilmente. Il laptop ha solo due slots RAM e per aggiungere altra RAM, l'utente deve togliere la RAM presente. Moduli di RAM da 8 GB dovrebbero essere compatibili con il controller del processore. Tuttavia, non siamo in grado di testare e quindi di confermare questa affermazione.

In aggiunta alla RAM, è possibile accedere al modulo wireless ed all'hard disk sempre facilmente. E' disponibile un secondo slot vuoto da 2.5 pollici da usare con un altro HDD o con un SSD.

Garanzia

Il prezzo del notebook include una garazia standard da 24 mesi ed è possibile aggiungere servizi extra (come il "Care Pack" tramite lo store HP online). L'utente può estendere la garanzia a 3 anni "ritiro e consegna" ad appena 80 Euro tramite l'homepage HP.

Dispositivi di Input

Tastiera

Il Pavilion dv7 usa ancora la tastiera chiclet con tastierino numerico integrato. Abbiamo visto una tastiera simile in passato. I tasti incorporati nella superficie nera lucida misurano 15 mm ed hanno una superficie ruvida. Ad eccezione dei tasti cursore (che hanno dimensioni diverse) e le speciali combinazioni Fn (che possono essere modificate dal BIOS), la tastiera è standard e l'utente si adatterà molto velocemente.

Coloro che digitano molto potranno criticare il punto di pressione morbido e limitato, che non fornisce un buon feedback. Si riesce a scrivere velocemente ed il rumore emesso dai tasti è inferiore rispetto al passato. La tastiera non è molto salda, e nell'estremità superiore sembra quasi cedere.

Touchpad

L'elegante illuminazione a LED bianco del touchpad da 9.5 x 5.5 cm è piacevole da vedere. Questo touchpad è realizzato da Synaptics, ed offre buone proprietà di scorrevolezza. La precisione è buona nella zona centrale, ma verso l'esterno tra 3 a 4 mm il touchpad non reagisce molto bene.

Dai tasti viene emesso un suono accettabile. Il punto di pressione è adeguato e di elevata qualità, ma nella parte esterna, appare spugnoso e qualche volta emette un leggero scricchiolio.

Tastiera
Tastiera
Touchpad
Touchpad
Tasti cursore
Tasti cursore

Display

In base alla configurazione, il Pavilion dv7 ha un display Full HD o un WXGA++. Il nostro modello ha la risoluzione 1600 x 900 pixels, con una diagonale di 17.3 pollici, con una densità di pixel di 106 dpi.

La luminosità massima rilevata è stata in media di 230 cd/m². Un valore decente e superiore rispetto alla luminosità massima rilevata nel predecessore. In ambienti chiusi, il notebook è abbastanza luminoso. Sebbene, l'illuminazione è leggermente inferiore nell'angolo superiore destro, soggettivamente potremmo definire il display ben bilanciato.

242
cd/m²
212
cd/m²
209
cd/m²
241
cd/m²
226
cd/m²
230
cd/m²
240
cd/m²
238
cd/m²
235
cd/m²
Distribuzione della luminosità
AUO B173RW01 V3
Gossen Mavo-Monitor
Massima: 242 cd/m² Media: 230.3 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 86 %
Al centro con la batteria: 226 cd/m²
Contrasto: 164:1 (Nero: 1.38 cd/m²)

Il valore del nero è rimasto uguale a 1.38 cd/m². Il contrasto è ancora deludente, in quanto si ferma a 164:1 e questo ce lo si aspetta da un pannello TN economico (AUO B173RW01 V3). Gli utenti che desiderano una qualità di immagine migliore, dovrebbero scegliere il migliore display Full HD. Questo panello ha un contrasto superiore a 700:1 ed un nero molto più soddisfacente. Il Dell XPS 17 e l'Asus N75SF entrambi offrono un contrasto di gran lunga superiore.

I colori proiettati sullo schermo sono ben lontano dai livelli professionali di fotografi e designers grafici. Come nell'Acer Aspire 7750G, il pannello AUO non riesce a coprire completamente lo spettro sRGB. Tuttavia, l'utente medio non noterà questi aspetti.

Pavilion dv7 vs. AdoveRGB (t)
Pavilion dv7 vs. AdoveRGB (t)
Pavilion dv7 vs. sRGB (t)
Pavilion dv7 vs. sRGB (t)
Pavilion dv7 vs. Aspire 7750G (t)
Pavilion dv7 vs. Aspire 7750G (t)
Pavilion dv7 vs. N75SF (t)
Pavilion dv7 vs. N75SF (t)
Pavilion dv7 vs. XPS 17 (t)
Pavilion dv7 vs. XPS 17 (t)
All'aperto
All'aperto

Il Pavilion dv7 non è progettato per l'utilizzo in ambienti aperti. La luminosità della retroilluminazione LED è troppo bassa per contrastare la miriade di riflessi che si vedono sul display lucido in ambienti aperti. Con cielo coperto (guardate la foto), i contenuti dello schermo sono visibili. L'elevata qualità del display Full HD del dv7-6b02eg è maggiormente adatto ad ambienti aperti con la superficie matta e la luminosità superiore.

Angoli di visuale del HP Pavilion dv7-6c07eg
Angoli di visuale del HP Pavilion dv7-6c07eg

Infine abbiamo dato uno sguardo alla stabilità degli angoli di visuale. Piccole deviazioni in senso orizzontale non modificano i contenuti del display di molto. Ma in senso verticale i contenuti si invertono molto rapidamente. L'utente deve correggere bene l'angolazione del display per poter vedere perfettamente i colori ed il contrasto. E' una costa fastidiosa, e non aiuta ad allungare la vita delle cerniere.

Gli utenti, che a causa degli angoli di visuale scarsi, intendono usare un monitor esterno, saranno felici nello scoprire che il portatile ha sia una VGA analogica che una moderna interfaccia digitale HDMI. Entrambe con un buon output.

Prestazioni

Turbo Boost fino a 3.1 GHz
Turbo Boost fino a 3.1 GHz

Il Core i7-2670QM del nostro modello di test è una CPU quad-core dell'ultima generazione Sandy Bridge. In confronto con il suo predecessore, il Core i7-2630QM, il 2670QM è superiore di 200 MHz: a 2.2 GHzil Turbo Boost 2.0 consente alla CPU un overclock fino a 3.1 GHz e la tecnologia SMT consente al processore di lavorare con 8 threads simultaneamente.

La CPU si basa sull'architettura Sandy Bridge. I processori Sandy Bridge sono realizzato in formato 32 nm e dovrebbero essere rimpiazzati dalla prossima generazione Intel, Ivy Bridge, tra qualche mese. Il processore del nostro modello ha un valore TDP da 45 watts ed è adatto per i notebook DTR da 17 pollici.

L'output grafico è fornito da una (più o meno) nuova Radeon HD 7690M AMD. Siamo in conficenza con questa GPU (HP Envy 17), e la maggioranza delle specifiche sono uguali alla precedente Radeon HD 6770M. La GPU ha 480 ALUs (96 5D shaders) che girano a 725 MHz e 2 GB di VRAM GDDR5 (memoria grafica) che utilizza una interfaccia di memoria a 128 bit e gira ad 800 MHz.

Sebbene il processore supporti la memoria fino alla DDR3-1333, HP ha montato sul Pavilion dv7 due veloci moduli da 4 GB DDR3-1600 della Samsung. Lo spazio di archiviazione da 1000 GB è altrettanto generoso. I dettagli sull'upgrading possono essere trovati sotto la voce manutenzione.

Systeminfo CPUZ CPU
Systeminfo CPUZ Cache
Systeminfo CPUZ Mainboard
Systeminfo CPUZ RAM
Systeminfo CPUZ RAM SPD
Systeminfo GPUZ
Systeminfo HDTune
DPC Latency times
Informazioni di sitema per l'HP Pavilion dv7-6c07eg

Processore

I nostri benchmarks mostrano quanto sia potente il Core i7-2670QM. La CPU arriva a 5.23 punti nel Cinebench R11.5 e supera anche alcune potenti CPU desktop, come la Core i5-2400. Nel test single thread (su un solo core), il Turbo Boost e le ottime prestazioni per-MHz dell'architettura aiutano il processore nel conseguimento di risultati eccellenti: 4894 punti nel vecchio Cinebench R10 (entrambi i benchmarks sono 64 bit).

Nell'utilizzo quotidiano, l'utente difficilmente troverà un programma in grado di far sudare il processore. Anche i programmi pesanti e le applicazioni come Photoshop o la codifica video sono eseguiti senza problemi dal 2670QM.  I classici processori di fascia media come il Core i5-2430M al massimo ottengono risultati dimezzati. Il gap prestazionale tra il vecchio i7-2630QM e l'i7-2670QM è relativamente piccolo: 5-10%.

Cinebench R10 Rendering Single 32Bit
3912
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 32Bit
14847
Cinebench R10 Shading 32Bit
5514
Cinebench R10 Rendering Single CPUs 64Bit
4894 Points
Cinebench R10 Shading 64Bit
5673 Points
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 64Bit
18106 Points
Cinebench R11.5 CPU Multi 64Bit
5.23 Points
Aiuto
HD Tune benchmark
HD Tune benchmark

Hard disk

Nonostante il prezzo elevato degli hard disk, il Pavilion dv7 punta su un hard disk da 1000 GB della Toshiba (MK1059GSMP). HP utilizza fino a 25 GB per due partizioni recovery e driver, ma questo non intacca assolutamente lo spazio di archiviazione complessivo.

L'hard disk gira a 5400 rpm e lavora con 8 MB di cache. Purtroppo, le prestazioni sono medie (come dimostra HD Tune). In media, il drive arriva a circa 70 MB/s, un valore medio tipico per gli hard drive. Il tempo di accesso di 17.5 millisecondi è relativamente buono. Tuttavia, in confronto con i moderni SSD: sono possibili tempi di accesso di 0.1 millisecondi e velocità di lettura fino a 500 MB/s con le ultime interfacce SATA III.

Toshiba MK1059GSMP
Valore Minimo di trasferimento: 37.3 MB/s
Valore Massimo di trasferimento: 90.1 MB/s
Valore Medio di trasferimento: 70.2 MB/s
Tempi di accesso: 17.5 ms
Burst Rate: 80 MB/s
Utilizzo CPU: 1 %

Prestazioni di sistema

Grazie al potente hardware, il laptop ha elevate prestazioni di sistema. 8488 punti nel PCMark Vantage e 2456 punti nel PCMark 7 - alcuni dei migliori punteggi che abbiamo visto da un notebook che non ha un SSD. Nonostante abbiamo un hardware ugualmente veloce, l'Asus N75SF e l'Acer Aspire 7750G restano leggermente dietro nei benchmarks.

Un asoluzione ExpressCache o SSD renderebbe il Pavilion dv7 il più potente laptop DTR. Se ci sono abbastanza soldi da spendere per comprare un SSD, un upgrade del laptop con l'aggiunta di un SSD non risulta difficile da effettuare. Il tempo di avvio di Windows (40 secondi) o delle applicazioni, ed anche delle installazioni o di altre operazioni, potrebbe essere notevolmente ridotto da un moderno SSD.

5.9
Windows 7 Experience Index
Processore
Calcoli per secondo
7.5
Memoria (RAM)
Operazioni memoria per secondo
7.6
Grafica
Prestazioni desktop con Windows Aero
6.6
Grafica Gaming
Grafica 3D business e gaming
6.6
Hard disk Principale
Valore trasferimento dati disco
5.9
PCMark Vantage Result
8488 punti
PCMark 7 Score
2456 punti
Aiuto

Grafica

In idle, la IGP (Intel HD Graphics 3000) è attiva. Tuttavia, quando si avviano programmi pesanti 3D, si passa automaticamente alla Radeon HD 7690M (derivata dalla HP Radeon 7690M XT). Sebbene, sulla carta, non ci siano differenze tra la  AMD Switchable Graphics Technology e la Nvidia Optimus, ancora riceviamo commenti dagli utenti sul fatto che ci sono piccoli e grandi problemi con il sistema AMD. Nonostante il CCC (Catalyst Control Center) con molte possibilità di configurazione, ci sono ancora alcune applicazioni che non funzionano con il processore grafico desiderato.

Tralasciando queste difficoltà, la Radeon HD 7690M offre prestazioni eccezionali e si colloca nella fascia top di classe media1517 punti nel 3DMark 11 - sono leggermente meno rispetto alla Radeon HD 6850M con DDR3-VRAM, e la GeForce GT 555M resta dietro di circa 100 - 200 punti. Nel 3DMark Vantage, la 7690M potrebbe ottenere 6765 punti, leggermente di più rispetto ai concorrenti (6770M6850M and GT 555M).

3DMark 05 Standard
17545 punti
3DMark 06 Standard
10628 punti
3DMark Vantage P Result
6765 punti
3DMark 11 Performance
1517 punti
Aiuto

Prestazioni di Gioco

I synthetic benchmarks sono buoni per avere una valutazione di massima sul potenziale dei componenti hardware. I tests di gioco sono più pratici e ci danno una idea realistica di quanta potenza ha una scheda grafica.

Fifa 12
Fifa 12
F1 2011
F1 2011
Skyrim
Skyrim

Il nostro primo gioco di test è stato Fifa 12. Anche i laptops di fascia bassa riescono a farlo girare con un elevato frame rates, e quelli potenti come il nostro modello non hanno problemi nemmeno con dettagli massimi, 4x anti-aliasing e risoluzione Full HD (1920x1080 pixels).

Il gioco racing Dirt 3 ed F1 2011 sono più esigenti e fanno un po' sudare la Radeon HD 7690M. Deus Ex Human Revolution e Mass Effect 3 sono giochi molto pesanti che possono essere giocati in modo fluido se l'utente setta la risoluzione a 1366 x 768 pixels. Tuttavia, fino a quando la risoluzione resta bassa, l'utente può attivare l'anti-aliasing o il filtro anisotropico. Abbassando i dettagli il laptop riesce a far girare i giochi alla risoluzione nativa di 1600 x 900 pixels.

I giochi graficamente più esigenti che abbiamo provato sul nostro modello stono stati Skyrim, l'ultima aggiunta alla saga Elder Scrolls, ed il gioco di strategia Anno 2070. Sebbene entrambi siano stati giocabili con settaggi elevati, raccomandiamo di usare quelli medi per godersi al meglio la giocabilità. Una risoluzione da 1366 x 768 pixels con anti-aliasing consente al gioco di superare i 40 fps.

La citata similitudine tra la 6770M e la 7690M si riflette nei nostri rilievi. Gli ultimi drives in genere forniscono prestazioni superiori ma non siamo stati in grado di rilevare questo incremento con la 7690M. Per concludere, il Pavilion dv7 gira allo stesso livello di altri notebooks con la GeForce GT 555M o la Radeon HD 6850M DDR3, come è confermato dai risultati dei precedenti benchmarks 3DMark.

basso medio alto ultra
Dirt 3 (2011) 104.2 63.2 48.2 fps
Deus Ex Human Revolution (2011) 102.7 43.4 fps
F1 2011 (2011) 92 62 37 fps
Fifa 12 (2011) 303 154.9 105.4 55.6 fps
The Elder Scrolls V: Skyrim (2011) 63.2 44.7 30 fps
Anno 2070 (2011) 97.6 41.3 27.4 fps
Mass Effect 3 (2012) 57 42.8 30.2 fps

Emissioni

Rumorosità

Sebbene la ventola di raffreddamento del laptop non si spegna mai (anche con il notebook in idle), l'emissione di rumore di questo modello resta abbastanza bassa. Abbiamo rilevato una emissione che varia da 31.1 a 31.6 db(A) e per brevi periodi sale anche a 36.2 db(A). Il dv7 non può essere considerato silenzioso con queste emissioni ma per fortuna non si sente mai l'hard disk. La ventola fan copre le emissioni dell'hard drive.

Quando si aumenta il carico, le emissioni acustiche aumentano e diventano chiaramente percepibili o anche fastidiose. Durante i giochi, le emissioni superano i 40.5 db(A) ogni tanto. Tuttavia, dopo un lungo periodo di test con il nostro stress test, il rumore è salito a 47.3 dB(A). Purtroppo, il Pavilion dv7, come altri notebooks con schede grafiche della serie HD 7000, non consente l'uso di FurMark sulla scheda grafica dedicata utilizzando per il benchmark la sola HD Graphics 3000 IGP.

In confronto agli altri portatili con dotazioni simili, il nostro modello si posiziona al centro. Nei nostri tests dallo scorso anno, solo l'Asus N75SF si è rivelato abbastanza silenzioso, ma pagava il prezzo con un evidente throttling.

Rumorosità

Idle
31.3 / 31.6 / 36.2 dB(A)
HDD
31.3 dB(A)
DVD
35.3 / dB(A)
Sotto carico
40.5 / 47.3 dB(A)
  red to green bar
 
 
30 dB
silenzioso
40 dB(A)
udibile
50 dB(A)
rumoroso
 
min: dark, med: mid, max: light   Voltcraft SL 320 (15 cm di distanza)
Stress test
Stress test

Temperature

Le temperature di superficie del Pavilion dv7 sono basse. Senza carico, abbiamo rilevato da 25 a 26 gradi Celsius sulla superficie e sul fondo del notebook. Questo indica che il modello di test è abbastanza parsimonioso in idle.

Il case resta abbastanza fresco anche quando sono in funzione CPU e GPU. Nonostante, le temperature del case salgano di 5 gradi Celsius con qualche hot spot accanto alle prese d'aria, il notebook può essere tranquillamente usato sulle gambe.

Abbiamo usato un test di rendering della GPU-Z per mettere sotto carico elevato la Radeon HD 7690M. Questo test non è abbastanza intenso per rappresentare cosa succederebbe nello scenario peggiore. Tuttavia insieme a Prime95, abbiamo simulato un carico abbastanza improbabile sul laptop per l'utilizzo quotidiano: la CPU ha raggiunto fino a 94 gradi Celsius e la GPU i 79 gradi Celsius. Il processore ha avuto un leggero throttling e la frequenza clock è scesa da 2000 a 2100 MHz. Nei giochi e nelle applicazioni, questo throttling non si verificherà, così come non si è verificato nei benchmarks che hanno seguito lo stress test, e non abbiamo notato cali di prestazione. Sebbene sarebbe opportuno un sistema di raffreddamento più potente, in modo da tenere a bada le temperature elevate.

Carico massimo
 38.5 °C32.2 °C25.5 °C 
 36 °C33.7 °C25.3 °C 
 27.2 °C26 °C23.6 °C 
Massima: 38.5 °C
Media: 29.8 °C
23.7 °C47.4 °C44.6 °C
25.1 °C37 °C28.2 °C
21.7 °C28.2 °C26 °C
Massima: 47.4 °C
Media: 31.3 °C
Alimentazione (max)  43 °C | Temperatura della stanza 20.7 °C | Voltcraft IR-360
(+) La temperatura media del lato superiore sotto carico massimo e' di 29.8 °C / 86 F, rispetto alla media di 33.3 °C / 92 F per i dispositivi di questa classe Gaming.
(+) La temperatura massima sul lato superiore è di 38.5 °C / 101 F, rispetto alla media di 39.7 °C / 103 F, che varia da 21.6 a 68.8 °C per questa classe Gaming.
(-) Il lato inferiore si riscalda fino ad un massimo di 47.4 °C / 117 F, rispetto alla media di 42.4 °C / 108 F
(+) In idle, la temperatura media del lato superiore è di 25 °C / 77 F, rispetto alla media deld ispositivo di 33.3 °C / 92 F.
(+) I poggiapolsi e il touchpad sono piu' freddi della temperatura della pelle con un massimo di 27.2 °C / 81 F e sono quindi freddi al tatto.
(±) La temperatura media della zona del palmo della mano di dispositivi simili e'stata di 28.8 °C / 83.8 F (+1.6 °C / 2.8 F).
Panello di controllo del sound system
Panello di controllo del sound system

Casse

Le elevate attese evocate dal titolo "beatsaudio" system sono sono pienamente soddisfatte. Come nel nostro precedente test del Pavilion dv7, le quattro casse ed il subwoofer del laptop forniscono un suono piatto. Il volume massimo elevato non può essere sfruttato in quanto il suono appare distorto, ed i bassi non si sentono quasi.

Sebbene la qualità del playback sia buona e superiore alla media della maggioranza dei notebooks con semplici casse stereo, ci saremmo aspettati prestazioni migliori - le casse del laptop non sono buone quanto quelle del Dell XPS 17. Per una migliore esperienza con film o musica, raccomandiamo l'uso di casse esterne tramite l'interfaccia HDMI o i due jacks audio.

Autonomia della batteria

Consumo energetico

I moderni laptops possono essere molto parsimoniosi in modalità idle anche se hanno una CPU quad-core ed una GPU di fascia media. Questo grazie alla tecnologia dynamic graphics-switching. La AMD Switchable Graphics funziona abbastanza bene ed aiuta il Pavilion dv7 a mantenere valori buoni tra 11.5 e 18.1 watts. Diversamente dal suo predecessore, il nostro modello di test risparmia di più.

Con 71 W (massimo 85 W) sotto carico, non ci sono grossi cambiamenti. Questo elevato consumo energetico è accettabile considerando le prestazioni offerte dal notebook. L'Asus N75SF ed il Dell XPS 17 (entrambi con GeForce GT 555M) consumano di più ed hanno le stesse prestazioni. Interessante: l'Acer Aspire 7750G è leggermente più parsimonioso (nel 3DMark 06) sebbene utilizzo la Radeon HD 6850M.

Consumo di corrente
Off / Standbydarklight 0.3 / 0.7 Watt
Idledarkmidlight 11.5 / 16.7 / 18.1 Watt
Sotto carico midlight 71.2 / 84.6 Watt
 color bar
Leggenda: min: dark, med: mid, max: light        Voltcraft VC 940

Autonomia della batteria

Il consumo energetico relativamente basso consente alla batteria da 62 Wh di avere una adeguata autonomia. Il notebook ha resistito oltre 6 ore nel Battery Eater Reader test (con luminosità minima e tutte le opzioni di risparmio energetico attive).

Navigare via WLAN (150 cd/m², modalità "Power Saver"), è possibile per ben4 ore e 46 minuti. I films lunghi non sono un problema per questo portatile da 17 pollici.

Sebbene il Battery Eater Classic test non simuli uno scenario di carico massimo, in questo test l'autonomia dura 77 minuti. I giochi pesanti o le applicazioni richiedono il collegamento alla rete elettrica del laptop. L'alimentatore da 120 W offre energia più che sufficiente e richiede appena due ore per ricaricare la batteria.

Autonomia massima della batteria (Reader's Test)
Reader's Test
Autonomia minima della batteria (Classic Test)
Classic Test
Ricarica
Ricarica
Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
6ore 37minuti
Navigazione WiFi
4ore 46minuti
DVD
2ore 45minuti
Sotto carico (max luminosità)
1ore 17minuti

Giudizio complessivo

HP Pavilion dv7-6c07eg
HP Pavilion dv7-6c07eg

L'HP Pavilion dv7-6c07eg è un pacchetto molto attraente. Per poco più di 900 Euro, l'utente riceve un potente portatile multimedia da 17 pollici per usare programmi pesanti e che offre buone prestazioni di gioco - nonostante il fatto che né il Core i7-2670QM né la Radeon HD 7690M sono molto diverse rispetto al predecessore. Il prezzo è abbastanza buono, considerando che il portatile monta un drive Blu-ray ed un hard disk da 1000 GB.

Il case robusto merita di essere citato. Il portatile brilla grazie all'alluminio spazzolato. Il nostro modello ha qualche pecca nell'assemblaggio, ma crediamo che si tratti di un episodio isolato del nostro modello, visto che in tutti i precedenti modelli HP sono sempre risultati perfetti. Sebbene il produttore deve fare maggiori controlli per evitare questo tipo di problemi.

Il display richiede disperatamente dei miglioramenti. Lo schermo ha una risoluzione nativa da 1600 x 900 pixels e lavora in modo armonioso con l'hardware del laptop. Purtroppo, lo schermo non si avvicina al livello del pannello Full HD del dv7-6b02eg. Il produttore dovrebbe inoltre considerare un miglioramento del sistema di raffreddamento relativamente rumoroso. Ad eccezione delle citate pecche, il portatile ha davvero pochi punti deboli che possano rovinare l'impressione complessivamente buona del Pavilion dv7. 

I fans Nvidia vorranno dare uno sguardo all'Asus N75SF o al Dell XPS 17, in quanto hanno dei displays eccellenti ed un impressionante sound systems. Noi raccomandiamo l'acquisto dell'HP Pavilion dv7-6c07eg in quanto offre eccellenti prestazioni ad un prezzo ragionevole.

By courtesy of ...
Recensione: HP Pavilion dv7-6c07eg
Recensione: HP Pavilion dv7-6c07eg, grazie a:

Specifiche tecniche

HP Pavilion dv7-6c07eg (Pavilion dv7 Serie)
Processore
Intel Core i7-2670QM 4 x 2.2 - 3.1 GHz, Sandy Bridge
Scheda grafica
AMD Radeon HD 7690M XT - 2048 MB, Core: 725 MHz, Memoria: 900 MHz, GDDR5-VRAM, 8.882.2.3000
Memoria
8192 MB 
, 2x 4096 MB DDR3-SDRAM (1600 MHz) della Samsung, 2 Slots
Schermo
17.3 pollici 16:9, 1600 x 900 pixel, AUO B173RW01 V3, retroilluminazione LED, lucido: si
Scheda madre
Intel HM65
Harddisk
Toshiba MK1059GSMP, 1000 GB 
, 5400 rpm, 8 MB Cache
Scheda audio
Intel Cougar Point PCH - High Definition Audio Controller
Porte di connessione
2 USB 2.0, 2 USB 3.0 / 3.1, 1 VGA, 1 HDMI, Connessioni Audio: 2x jack cuffie, 1x jack microfono, Lettore schede: 2-in-1 (SD, MMC), 1 Lettore impronte digitali
Rete
Realtek RTL8168/8111 Gigabit-LAN (10/100/1000/2500/5000MBit/s), Realtek RTL8188CE Wireless LAN 802.11n (b/g/n = Wi-Fi 4)
Drive ottico
HP BD E DS6E2LH
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 36 x 416 x 275
Batteria
62 Wh ioni di litio, 6 cell, 11.1 V
Sistema Operativo
Microsoft Windows 7 Home Premium 64 Bit
Camera
Webcam: TrueVision HD, 2.0 Megapixel
Altre caratteristiche
Breve manuale, CyberLink YouCam, 24 Mesi Garanzia
Peso
3.43 kg, Alimentazione: 350 gr
Prezzo
999 Euro

 

Semplice ed elegante:
Semplice ed elegante:
Un lettore di impronte digitali.
Un lettore di impronte digitali.
Le video chats possono essere effettuate con la webcam HD e relativo microfono.
Le video chats possono essere effettuate con la webcam HD e relativo microfono.
La ventola può essere fastidiosa a volte, ...
La ventola può essere fastidiosa a volte, ...
buono il sistema audio.
buono il sistema audio.
Un totale di quattro casse...
Un totale di quattro casse...
ed un subwoofer...
ed un subwoofer...
rendono l'output del suono abbastanza buono.
rendono l'output del suono abbastanza buono.
Per il playback di Blu-ray...
Per il playback di Blu-ray...
si possono usare anche delle casse esterne.
si possono usare anche delle casse esterne.
Sul fondo del notebook c'è un flap,
Sul fondo del notebook c'è un flap,
che consente all'utente un facile accesso ai componenti hardware.
che consente all'utente un facile accesso ai componenti hardware.
La RAM deve essere sostituita in quanto non ci sono slots liberi, ...
La RAM deve essere sostituita in quanto non ci sono slots liberi, ...
ma si possono aggiungere anche un HDD o un SSD.
ma si possono aggiungere anche un HDD o un SSD.
La batteria è quasi scarica dopo 5 ore di navigazione, ...
La batteria è quasi scarica dopo 5 ore di navigazione, ...
ed altre due porte USB 2.0.
ed altre due porte USB 2.0.
HP ha montato sul dv7 due porte USB 3.0, ...
HP ha montato sul dv7 due porte USB 3.0, ...
l'HP Pavilion dv7, ...
l'HP Pavilion dv7, ...
con un case in alluminio spazzolato...
con un case in alluminio spazzolato...
ed un look di alta qualità.
ed un look di alta qualità.
Queste alcune pecche, ...
Queste alcune pecche, ...
come questo gap...
come questo gap...
troppo largo in certi punti.
troppo largo in certi punti.
Il design elegante...
Il design elegante...
non risente di questa pecca.
non risente di questa pecca.
Le cerniere sono rigide, ...
Le cerniere sono rigide, ...
e consentono all'utente di aprire anche di molto il display, ...
e consentono all'utente di aprire anche di molto il display, ...
ma non lo reggono in modo stabile quando si è in movimento.
ma non lo reggono in modo stabile quando si è in movimento.
I dispositivi di input...
I dispositivi di input...
includono un touchpad illuminato.
includono un touchpad illuminato.
La tastiera è nella media.
La tastiera è nella media.
e si ricarica velocemente con l'alimentatore da 120 W.
e si ricarica velocemente con l'alimentatore da 120 W.

Notebooks Simili

Portatili con uguale dimensione dello Schermo e/o peso

Recensione del Laptop HP Pavilion Gaming 15: economico dispsitivo gaming con una buona autonomia
GeForce GTX 1050 Mobile, Picasso (Ryzen 3000 APU) R5 3550H, 15.6", 2.25 kg
Recensione del Laptop HP Pavilion Gaming 15: un portatile HP da 15,6 che combina capacità gaming e resistenza
GeForce GTX 1660 Ti Max-Q, Picasso (Ryzen 3000 APU) R7 3750H, 15.6", 2.25 kg
Recensione del Notebook HP Omen X 2S 15
GeForce RTX 2070 Max-Q, Coffee Lake i7-9750H, 15.6", 2.38 kg
Recensione del Laptop HP Omen 17: High-end gaming con qualche piccola limitazione
GeForce RTX 2080 Mobile, Coffee Lake i9-9880H, 17.3", 3.3 kg
Recensione del Computer portatile HP Omen 15: economico entry-level con una decente autonomia
GeForce GTX 1650 Mobile, Coffee Lake i5-9300H, 15.6", 2.317 kg

Links

Confronto Prezzi

Pro

+Buone prestazioni con i programmi
+Scheda grafica potente
+Case robusto in alluminio
+Drive ottico Blu-ray
+2x USB 3.0
+Buona autonomia della batteria
 

Contro

-Display scarso
-Leggero throttling
-Qualche pecca nell'assemblaggio
-Un po' rumoroso sotto carico

Sintesi

Cosa ci è piaciuto

Prestazioni eccezionali per un prezzo onesto - questi argomenti attraggono gli acquirenti del Pavilion dv7. L'eccellente hardware ed il case elegante e robusto sono davvero sorprendenti.

Cosa avremmo voluto vedere

Sfortunatamente, il notebook non ha un adeguato display Full HD almeno in questa configurazione. Contrasto basso ed angoli di visuale instabili. In aggiunta, il produttore dovrebbe prestare maggiore attenzione all'assemblaggio per evitare qualche piccolo problema.

Cosa ci ha sorpreso

Nonostante le quattro casse ed il subwoofer, la qualità del suono del notebook non è quella che speravamo.

La concorrenza

Il Dell XPS 17 e l'Asus N75SF utilizzano la scheda grafica GeForce e sono due feroci concorrenti. L'HP Envy 17 è una ulteriore alternativa di alta qualità.

Punteggio

HP Pavilion dv7-6c07eg - 02/28/2012 v2(old)
Till Schönborn

Chassis
83%
Tastiera
80%
Dispositivo di puntamento
78%
Connettività
72%
Peso
64%
Batteria
82%
Display
71%
Prestazioni di gioco
90%
Prestazioni Applicazioni
91%
Temperatura
90%
Rumorosità
77%
Punti aggiuntivi
83%
Media
80%
81%
Gaming - Media ponderata
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione Notebook HP Pavilion dv7-6c07eg
Till Schönborn (Update: 2014-09-19)