Notebookcheck Logo

Recensione del Netbook Acer Aspire One 722

Goccia d'acqua. Dopo il più piccolo One 522, arriva nei nostri uffici l'alternativa più grande Acer Aspire One 722, equipaggiato anch'esso con una scheda grafica AMD Radeon HD 6250. Si tratta di un'importante espansione della gamma oppure semplicemente di una versione più grande dell'Aspire One 522? Scopriamolo insieme nella nostra recensione.
Felix Sold (traduzione a cura di Alessandro De Blasis), 🇺🇸 🇩🇪 ...

La società Taiwanese adesso offre una versione aggiornata del suo più grande netbook da 11.6 pollici: l'Acer Aspire One 722. Come il precedentemente recensito fratello più piccolo, Acer Aspire One 522, l'apparecchio in test è dotato di un poco potente processore AMD C-50 Dual-Core APU (accelerated processing unit) da 1 GHz insieme ad una scheda grafica integrata AMD Radeon HD 6250. Altri componenti chiave, come la memoria DDR3 da 2 GB, l'hard disk da 250 GB e le usuali interfacce sono state mantenute.

Il netbook mostra qualche differenza in termini di case e schermo. Quest'ultimo adesso ha una risoluzione di 1280x720 pixels (HD Ready) ed uno schermo dalla superficie lucida dalle dimensioni tipiche. Il modello precedente aveva una risoluzione più fine di 1366x768 pixels nel formato 16:9.

L'apparecchio si trova nella fascia di prezzo usuale per questa configurazione, pari a 349 euro, IVA inclusa. Comunque, il prezzo di partenza è leggermente inferiore al predecessore.

Case

Contestualmente agli aggiornamenti all'hardware interno, Acer ha anche rinnovato l'aspetto esterno il quale adesso può contare su di un look più fresco, nuovo ed arrotondato. La colorazione nera è convincente. Oltre alle superfici altamente lucide, troviamo adeguata anche la texture attorno allo schermo nella quale sono rapresentate delle goccioline. In aggiunta alla variante nera, abbiamo quella blu, rossa e bianca. La costruzione e la finitura danno di base una buona impressione. Gli scalini tra gli incastri plastici sono invece una ragione di rimprovero.

Il case non è assolutamente convincente in termini di stabilità. Pressioni leggere sono già abbastanza per causare visibili flessioni nella parte centrale. Ciò conferisce alla tastiera un'impressione molto spugnosa. La cornice dello schermo, d'altra parte, è abbastanza rigida e permette solo leggere distorsioni. . Pressioni più forti dall'esterno producono segni sullo schermo quando è acceso. Le due piccole cerniere dall'aspetto fragile hanno invece una buona presa. Oltre al piacevole angolo di apertura di 150 gradi, il traballamento diventa un difetto marginale.

La base del case si apre con facilità e permette all'utente un rapido accesso all'hardware. La grande cover di manutenzione può essere rimossa dopo aver svitato solo una vite. C'è uno slot per la memoria DDR3, così come la memoria di massa sotto di essa. Il posto per un secondo banco di RAM sarebbe disponibile, ma il corrispondente slot non è stato saldato sulla scheda madre. Conseguentemente, la quantità massima di memoria installabile è di 4GB. Trova posto anche uno slot vuoto PCI Express nel formato mini card. Comunque, non è possibile installarvi moduli UMTS dato che non ci sono antenne. Un piccolo SSD (solid state drive), come l'Intel SSD Serie 310, potrebbe essere una valida opzione.

Connettività

Nulla è cambiato in termini di interfacce. Abbiamo infatti quelle standard senza extra come ad esempio le USB 3.0. Tra le altre, abbiamo tre porte USB 2.0, un card reader multi-formato ed un moderno jack HDMI per la trasmissione dell'audio e del video ad alta qualità. Le porte disponibili sono distribuite sulla destra e sulla sinistra del case. Avremmo preferito averne qualcuna posizionata sul retro oltre ad una porta USB 3.0. Il frontale ed il retro sono privi di porte dato che il case è più stretto sul frontale e dato che la batteria da 6 celle occupa tutto lo spazio sul retro.

Sinistra: Alimentazione, RJ45, VGA, USB 2.0, HDMI
Sinistra: Alimentazione, RJ45, VGA, USB 2.0, HDMI
Destra: Card reader, audio, 2 USB 2.0s, Kensington lock
Destra: Card reader, audio, 2 USB 2.0s, Kensington lock
Frontale: Nessuna interfaccia
Frontale: Nessuna interfaccia
Retro: batteria da 6 cell (49 watt/ora)
Retro: batteria da 6 cell (49 watt/ora)

Comunicazione

Nulla da recriminare riguardo alle opzioni di comunicazione dato che troviamo lo standard per questa fascia di prezzo. Oltre all'ultimo controller WLAN standard 802.11n ed al  Bluetooth 3.0 con supporto +HS, dovremmo fare a meno della gigabit ethernet. L'Atheros AR8152 supporta solo la trasmissione a 10/100 MBits. Questo standard è sufficiente per la maggioranza degli utenti e non è un fattore degno di critica.

Dotazioni

L'apertura della scatola disillude rapidamente perchè troviamo solo lo stretto indispensabile. Oltre al netbook, abbiamo la batteria da 6 celle e 49 watt/ore, la documentazione cartacea e l'alimentatore da 40 watt. Per contro, abbiamo la possibilità di usare i connettori di alimentazione delle varie nazioni come punto a favore, anche se, solo quello corrispondente alla Nazione nella quale è stato acquistato è incluso e gli altri adattatori devono essere acquistati separatamente. La dotazione software include i programmi più utili come Office 2010 Starter, Adobe Reader e Skype oltre al sistema operativo Microsoft Windows Home Premium (64 bit). Ma, eccezion fatta per i pochi driver (tastiera, touchpad, ecc.) abbiamo molti freeware e software Acer, talvolta totalmente inutili.

Garanzia

Acer offre una garanzia da 12 mesi, inclusa la International Travelers Warranty (ITW) ossia la garanzia con copertura internazionale. Uno sguardo agli altri produttori mostra che la garanzia da 24 mesi è diventata quasi uno standard nel segmento B2C (business to customer) dedicato all'utenza finale. Si può optare per estensioni da 24 e 36 mesi per un prezzo tra i 45 e gli 89 euro.

Dispositivi di input

Tastiera

La tastiera morbida (FineTip) è un segno distintivo del segmento netbook di Acer e viene utilizzata anche in questa versione aggiornata. La sensazione nella digitazione così come tutte le caratteristiche, sono le stesse degli altri netbook dello stesso produttore. Comunque, l'impressione è soggettiva è può differire da utente a utente. In questo caso l'escursione del tasto è ridotta ed il punto di pressione non è chiaramente palpabile. Un difetto è la superficie spugnosa nella zona centrale che può creare problemi nella digitazione. I tasti più importati hanno una dimensione sufficiente, anche se diventano più ristretti in prossimità dei bordi. Acer avrebbe dovuto prendere esempio dalla sua gamma TimelineX  (3830TG,4830TG5830TG), con la sua tastiera chiclet. Altri produttori hanno seguito questo trend con successo.

Touchpad

Il touchpad è stato rivisto e adesso è chiaramente separato dalla zona di appoggio dei polsi. Il dispositivo di input è sufficientemente dimensionato con dimensioni di 82x43 millimetri (larghezza x altezza) ed una superficie usabile dal diametro di 9.2 centimetri. La navigazione è facilitata grazie alla superficie leggermente ruvida ed al supporto alle gesture multi-touch. I tasti del mouse si trovano al di sotto di un unico tasto lucido il che non è proprio ottimale. Due tasti separati sarebbero stati sicuramente una scelta migliore.

Schermo

Schermo lucido da 11.6 pollici (HD)
Schermo lucido da 11.6 pollici (HD)

E' stato fatto un piccolo passo indietro nei confronti dello schermo. Lo schermo lucido AUO (modello:B116XW03 V2) può contare su di una risoluzione nativa di 1280x720 pixel nel formato 16:9 e su una diagonale di 29.5 centimetri, e quindi 11.6 pollici. Esso supporta anche lo standard HD Ready, ma l'immediato predecessore, Acer Aspire One 721, poteva offrire una risoluzione più elevata di 1366x768 pixels. Non si dovrà scrollare così tanto orizzontalmente navigando con 1280 pixel di larghezza, ma sicuramente non avrebbe fatto male avere una risoluzione maggiore in molti casi. Un modo per incrementarla è utilizzare un monitor esterno attraverso la porta VGA o HDMI. Uno schermo Full HD può risolvere qualsiasi tipo di problema..

La retroilluminazione LED integrata non solo permette una costruzione più sottile ma anche un'illuminazione superiore. Il netbook si posiziona nella fascia media con un massimo di  216 cd/m2, e rispettivamente una media di 203.6 cd/m2. L'illuminazione è abbastanza costante su tutte le superfici producendo un valore pari all'89 percento, il quale può essere valutato positivamente. Non abbiamo notato differenze sostanziali nella luminosità.

193
cd/m²
195
cd/m²
196
cd/m²
198
cd/m²
205
cd/m²
203
cd/m²
211
cd/m²
215
cd/m²
216
cd/m²
Distribuzione della luminosità
AUO B116XW03 V2
Gossen Mavo-Monitor
Massima: 216 cd/m² (Nits) Media: 203.6 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 89 %
Al centro con la batteria: 205 cd/m²
Contrasto: 164:1 (Nero: 1.25 cd/m²)41.17% AdobeRGB 1998 (Argyll 2.2.0 3D)
58.4% sRGB (Argyll 2.2.0 3D)
39.58% Display P3 (Argyll 2.2.0 3D)

Le altre misurazioni confermano l'immagine da prodotto a basso costo. Il black value di 1.25 cd/m2 è stato aumentato leggermente ed la riproduzione di un colore nero saturo non è possibile. Gli sfondi neri appariranno leggermente tendenti al grigio soggettivamente. Un'altra ragione di critica è il risultante povero contrasto (164:1). L'apparecchio non è adatto all'editing professionale delle immagini dato che non copre lo spettro di colori di riferimento sRGB. Comunque, dobbiamo tener presente che nessun netbook economico pensato per l'utenza finale riesce a superare questa prova.

L'uso esterno non è uno dei punti a favore di questo One 722 nonostante i netbook sono pensati con un orientamento prevalentemente mobile. Le superfici lucide dello schermo, insieme alla luminosità media ed al contrasto rendono praticamente impossibile l'uso esterno. Lavorare all'ombra è possibile con alcune restrizioni. La luce solare diretta proveniente da dietro all'utente va assolutamente evitata, anche all'interno.

La limitata stabilità degli angoli di visualizzazione non è sorprendente dato che comunque viene utilizzato uno schermo a basso costo. La riproduzione delle immagini resta stabile ad angoli abbastanza ampi sul piano orizzontale, al contrario, sul piano verticale si notano rapide inversioni andando ad incrementare l'angolo di visualizzazione.

Angoli di visualizzazione: Acer Aspire One 722-C52kk Netbook
Angoli di visualizzazione: Acer Aspire One 722-C52kk Netbook

Prestazioni

Oltre al suo design fresco, la grande innovazione che risiede all'interno è il nuovo hardware AMD. La componentistica principale è fatta da una AMD C-50 accelerated processing unit dalla velocità di clock di 1 GHz e due core (dual core). Questa nuova componente di fascia bassa sta trovando posto in un numero sempre maggiore di netbook volendo competere con la piattaforma Intel Atom. In contrasto con la Intel Atom N550, la APU comunque manca della possibilità di moltiplicare virtualmente il numero di core (Hyper Threading) e conseguentemente di potenza in ambito multi-tasking. La CPU Intel è superiore anche in termini di clock con una differenza a suo favore di ben 500 MHz (1.5 GHz).

Un altro punto a favore degno di nota di questa nuova APU è la scheda grafica integrata AMD Radeon HD 6250 avente una velocità di clock di 280 MHz e supporto DirectX 11. Il fatto che il modello Aspire One 722 non abbia il più potente AMD E-350 APU e la AMD Radeon HD 6310 è un peccato. Per esempio, Asus offre il netbook Eee PC 1215B con questa soluzione per 499 euro (al pubblico).

System info CPU-Z CPU
System info CPU-Z Cache
System info CPU-Z Mainboard
System info CPU-Z RAM
System info CPU-Z RAM SPD
System info GPU-Z
System info DPC Latency Checker
System info Microsoft Windows 7 Performance Index
Informazioni di sistema: Acer Aspire One 722-C52kk Netbook

I primi test del nostro circuito di benchmark valutano le prestazioni del processore. L'APU C-50 ottiene un punteggio soddisfacente di 1264 punti in Cinebench R10 nel Multi-Thread Rendering (32bit) e ciò è in linea con gli altri netbook. L'Intel Atom N550, in qualità di concorrente, si comporta occasionalmente meglio ottenendo 1415 punti in questo test (differenza +10.7 percento). Un ulteriore incremento prestazionale è garantito dalla presenza del sistema operativo a 64 bit. Comunque, il processore Intel non ne beneficia in quanto queste configurazioni sono equipaggiate con Windows 7 Starter (32 bit). In altre parole, c'è una differenza dell'8.8 percento (1264 contro 1386 punti) tra la versione a 32 bit e quella a 64.

L'Aspire One 722 ottiene un basso punteggio di 0.38 punti in Cinebench R11.5 nel benchmark della CPU (64 bit) posizionandosi nella parte più bassa della nostra classifica. Un confronto con il più potente AMD E-350 APU dalla velocità di clock di 1.6 GHz varebbe la pena, ma non ce ne sono molti disponibili. Questa APU ottiene 0.6 punti nell'Acer Aspire 5253 stando quindi avanti del 33.7 percento sulla APU C-50. Nel complesso, si nota qualche incertezza in termini di velocità nell'apertura delle finestre e tempi di avvio.

Cinebench R10 Shading 32Bit
1325
Cinebench R10 Rendering Single 32Bit
665
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 32Bit
1264
Cinebench R10 Shading 64Bit
1359 Points
Cinebench R10 Rendering Single CPUs 64Bit
727 Points
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 64Bit
1386 Points
Cinebench R11.5 OpenGL 64Bit
5 fps
Cinebench R11.5 CPU Multi 64Bit
0.38 Points
Aiuto
2.8
Windows 7 Experience Index
Processore
Calcoli per secondo
2.8
Memoria (RAM)
Operazioni memoria per secondo
4.9
Grafica
Prestazioni desktop con Windows Aero
4.1
Grafica Gaming
Grafica 3D business e gaming
5.5
Hard disk Principale
Valore trasferimento dati disco
5.9
3DMark 2001SE Standard
6230 punti
3DMark 03 Standard
4249 punti
3DMark 05 Standard
2656 punti
3DMark 06 Standard Score
1411 punti
3DMark Vantage P Result
423 punti
3DMark 11 Performance
186 punti
Aiuto

La AMD Radeon HD 6250 si distingue dalla controparte Intel nei benchmark sintetici dedicati alle prestazioni 3D. Comunque, il divertimento non è assicurato. Subnotebook con schede grafiche dedicate sono consigliate per chi ha ambizioni in questo senso. Il test Futuremark 3DMark06 conferma questo fatto con un punteggio di 1411 punti alla risoluzione di 1280x1024 pixels. Il risultato è nella parte bassa della classifica. Comunque, la differenza rispetto alla Intel GMA 3150 nell'Atom N550 CPU è notevole. Questa combinazione ottiene solo 144 punti nell'Asus Eee PC 1015PEM e deve ammettere una sconfitta con una differenza dell'89.8 percento.

Prestazioni di sistema

I benchmark di distema di Futuremark sono un ottimo banco di prova per un verdetto preliminare sulle prestazioni. Si ha un punteggio di 1582 punti in PCMark Vantage. Senore nella parte bassa della nostra classifica. Oltre alla componentistica comparabilmente scarsa, la memoria di massa contribuisce massivamente a questo risultato. Per esempio, l'HP Mini 5103 o il Samsung NF210 sono su liveli simili. Il nuovo PCMark 7 lo conferma e l'Acer Aspire One 722 si posiziona tra i suoi simili (Asus Eee PC 1015B, Eee PC 1215B).

PCMark Vantage Result
1582 punti
PCMark 7 Score
747 punti
Aiuto
Toshiba MK2559GSXP
Valore Minimo di trasferimento: 19.6 MB/s
Valore Massimo di trasferimento: 83.4 MB/s
Valore Medio di trasferimento: 63.2 MB/s
Tempi di accesso: 17.6 ms
Burst Rate: 119 MB/s
Utilizzo CPU: 13.6 %
System info HD Tune Pro 4.6
Benchmark
System info CrystalDiskMark 3.0
Benchmark

Il netbook può contare su un quantitativo sufficiente di memoria per l'immagazzinamento dei dati avendo un hard disk da 250 GB. Il Toshiba MK2559GSXP è un prodotto di fascia media che lavora alla velocità di rotazione di 5400 giri al minuto con connessione SATA II. La velocità di lettura massima è di  80.8 MBs per secondo(CrystalDiskMark) ed ha un tempo di accesso lento. Un drive ibrido oppure un SSD puro con altezza costruttiva di 9 millimetri è raccomandato per avere maggior potenza in questo ambito. Comunque, il trasferimento via SATA III non è supportato.

Emissioni

Rumorosità

Piccola ventola, basso rumore. Il netbook Aspire One può essere descritto in questo modo per quanto riguarda la rumorosità. Abbiamo misurato tra i 30.5 ed i 31.5 dB(A) in idle alla distanza di 15 centimetri. La ventola è occasionalmente disattivata in questa modalità. L'utilizzo della memoria di massa aumenta la rumorosità anche se l'uso non è intenso. Il livello di rumore sotto carico pari a 34.7 dB(A) ed il rapido decrescere della velocità della ventola quando si alleggerisce il carico è molto piacevole.

Rumorosità

Idle
30.5 / 31.3 / 31.5 dB(A)
HDD
30.6 dB(A)
Sotto carico
31.6 / 34.7 dB(A)
  red to green bar
 
 
30 dB
silenzioso
40 dB(A)
udibile
50 dB(A)
rumoroso
 
min: dark, med: mid, max: light   Voltcraft SL-320 (15 cm di distanza)

Temperatura

La buona impressione del precedente paragrafo non viene mantenuta anche nei riguardi della temperatura. Le parti esterne si scaldano sensibilmente anche in idle. L'impressione soggettiva dei 32 gradi Celsius può essere descritta come tiepida. La temperatura aumenta sotto carico e raggiunge un picco di 43.7 gradi Celsius. Temperature di questo tipo sono abbastanza alte e l'uso prolungato tenendo il netbook sulle gambe potrebbe risultare fastidioso. D'altro canto, gli appoggi dei polsi e la tastiera si mantengono fresche e l'ergonomia non ne risente.

Carico massimo
 36 °C31.8 °C27.5 °C 
 35.1 °C33.1 °C27.8 °C 
 32.9 °C32.5 °C26.3 °C 
Massima: 36 °C
Media: 31.4 °C
29.6 °C36.1 °C43.7 °C
29.7 °C36.7 °C43.3 °C
28.2 °C33.1 °C33.5 °C
Massima: 43.7 °C
Media: 34.9 °C
Alimentazione (max)  35.8 °C | Temperatura della stanza 21.7 °C | Voltcraft IR-360
(+) La temperatura media del lato superiore sotto carico massimo e' di 31.4 °C / 89 F, rispetto alla media di 29.8 °C / 86 F per i dispositivi di questa classe Netbook.
(+) La temperatura massima sul lato superiore è di 36 °C / 97 F, rispetto alla media di 33.1 °C / 92 F, che varia da 21.6 a 53.2 °C per questa classe Netbook.
(±) Il lato inferiore si riscalda fino ad un massimo di 43.7 °C / 111 F, rispetto alla media di 36.6 °C / 98 F
(+) In idle, la temperatura media del lato superiore è di 28.1 °C / 83 F, rispetto alla media deld ispositivo di 29.8 °C / 86 F.
(+) I poggiapolsi e il touchpad raggiungono la temperatura massima della pelle (32.9 °C / 91.2 F) e quindi non sono caldi.
(-) La temperatura media della zona del palmo della mano di dispositivi simili e'stata di 29.3 °C / 84.7 F (-3.6 °C / -6.5 F).

Altoparlanti

Abbiamo due altoparlanti stereo, uno sul lato destro ed uno sul sinistro sotto agli appoggi dei polsi. La qualità del suono è sufficiente per dei semplici podcast dato che gli alti vengono riprodotti chiaramente anche a volume elevato senza creare distorsioni. Dato che manca di toni medi e bassi, l'ascolto della musica o la visione di film non è raccomandato. Il jack da 3.5 pollici stereo o la HDMI permettono comunque di collegare altoparlanti esterni di qualità. Entrambe le soluzioni garantiscono un ottimo risultato qualitativo.

Autonomia

Autonomia minima (Classic Test)
Classic Test

La componentistica a risparmio energetico e la batteria da 6 celle inclusa consentono al netbook di avere un'autonomia nella norma. L'alimentatore è grande abbastanza dato che la batteria ha una capacità di  49 watt/ora (Wh), o 4400 mAh, anche se altri produttori offrono alternative più potenti in questo senso. Il programma  BatteryEater  offre due test standardizzati (Classic e Reader) che stimano i limiti superiore ed inferiore della batteria. Le possibilità spaziano tra le 3 ore e 15 minuti fino ad un'autonomia massima di 10 ore e 42 minuti. Valori accettabili in riferimento alle caratteristiche hardware. In aggiunta a queste considerazioni, il test di "navigazione via WLAN" offre uno scenario pratico. Abbiamo appunto una buona autonomia di 6 ore e 34 minuti per poter navigare in WLAN con una luminosità dello schermo adeguata

Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
10ore 42minuti
Navigazione WiFi
6ore 34minuti
Sotto carico (max luminosità)
3ore 15minuti

I bassi consumi sono in linea con l'autonomia. Il netbook non è per nulla esoso con un massimo di 9.5 watt in idle. si comporta meglio di soluzioni con Intel Atom N550. Logicamente, il consumo aumenta sotto carico e la AMD Radeon HD 6250 si fa sentire molto in questo senso. E' richiesto un massimo di 17.3 watts anche se la differenza con la CPU Intel adesso è insignificante. Il consumo misurato a netbook disattivato o in standby non mostra alcuna irregolarità.

Consumo di corrente
Off / Standbydarklight 0.1 / 0.2 Watt
Idledarkmidlight 7 / 9 / 9.5 Watt
Sotto carico midlight 15.9 / 17.3 Watt
 color bar
Leggenda: min: dark, med: mid, max: light        Voltcraft VC-960
Attualmente utilizziamo il Metrahit Energy, un multimetro digitale professionale per la misurazione della qualità della potenza e dell'energia monofase, per le nostre misurazioni.

Risultati complessivi

L'Acer Aspire One 722 annovera l'uso della recente AMD C-50 APU e della Radeon HD 6250. In termini di prestazioni, l'hardware non è niente di esaltante e la controparte Intel andrebbe preferita per uno uso tipicamente da ufficio. Il design fresco, la dotazione standard di interfacce e la facile espandibilità sono punti a favore. Qualche difetto si riscontra in termini di stabilità del case nell'area centrale, nelle dotazioni limitate allo stretto indispensabile e nella presenza di uno schermo lucido. Contrariamente al predecessore, Acer ha ridotto la risoluzione dello schermo a 1280x720 pixels invece che 1366x768 pixels, come per il "collega" più piccolo, Acer Aspire One 522.

Oltre alle qualità, quali le basse emissioni in idle ed al sistema di raffreddamento silenzioso, le temperature sotto carico e la presenza di altoparlanti molto economici sono fattori da criticare. Nel complesso il prodotto è buono. Avremmo preferito avere il più potente  AMD E-350 ed anche un vantaggio rispetto all'alternativa da 10 pollici, così come una durata della garanzia maggiore per  349 euro.

Please share our article, every link counts!
Recensito: Acer Aspire One 722-C52kk Netbook
Recensito: Acer Aspire One 722-C52kk Netbook

Specifiche tecniche

Acer Aspire One 722-C52kk (Aspire One 722 Serie)
Processore
AMD C-50 2 x 1 GHz, Ontario
Scheda grafica
AMD Radeon HD 6250, Core: 280 MHz, DirectX 11, Shader 5.0, 8.802.2.1000
Memoria
2048 MB 
, produttore: Hynix (Hyundai Electronics), HMT325S6BFR8C-H9, DDR3-10600S, 1066 MHz, massimo 4 GBs, 1 slot
Schermo
11.60 pollici 16:9, 1280 x 720 pixel, AUO B116XW03 V2, WXGA, LED, diagonale: 29.5 centimetri, lucido: si
Scheda madre
AMD A50M
Harddisk
Toshiba MK2559GSXP, 250 GB 
, 5400 rpm
Scheda audio
HD Audio
Porte di connessione
3 USB 2.0, 1 VGA, 1 HDMI, 1 Kensington Lock, Connessioni Audio: cuffie, microfono, Lettore schede: 5-in-1 (MMC, SD, MS, MS PRO, xD), RJ-45
Rete
Atheros AR8152 PCI-E Fast Ethernet Controller (10/100MBit/s), Broadcom 802.11n (a/b/g/n = Wi-Fi 4), Bluetooth 3.0 +HS
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 25.4 x 285 x 202
Batteria
49 Wh ioni di litio, 6 celle, 4400 mAh, 11.1 Volt, modello: AL10B31
Sistema Operativo
Microsoft Windows 7 Professional 64 Bit
Camera
Webcam: 0.3 Megapixel
Altre caratteristiche
netbook, alimentatore da 40 watt con connettore, batteria 6 celle, garanzia, istruzioni, Adobe Reader 9, Microsoft Office 2010 Starter, Windows Live Essentials, McAfee Internet Security Suite (trial), newXpresso, Norton Online Backup, Skype, Acer software, 12 Mesi Garanzia, la garanzia include il servizio di ritiro e riconsegna a domicilio e la International Travelers Warranty (ITW), colore: nero
Peso
1.358 kg, Alimentazione: 172 gr
Prezzo
349 Euro

 

Notebook simili

Portatili con medesima GPU

Recensione Acer Aspire One 522 Netbook
Radeon HD 6250, C-Series C-50, 10.10", 1.17 kg

Portatili con uguale dimensione dello Schermo e/o peso

Recensione breve del Convertibile Acer Chromebook R13 CB5-312T-K0YK
PowerVR GX6250, Mediatek MT8173C, 13.30", 1.49 kg
Recensione Breve del Netbook Acer TravelMate B117-M-P16Q
HD Graphics 405 (Braswell), Pentium N3710, 11.60", 1.4 kg
Recensione Breve del Portatile Acer Chromebook C910-354Y
HD Graphics 5500, Core i3 5005U, 15.60", 2.2 kg
Recensione Breve del Portatile Acer Aspire One Cloudbook 11
HD Graphics (Braswell), Celeron N3050, 11.60", 1.2 kg
Recensione Breve del portatile Acer Aspire ES1-131
HD Graphics (Braswell), Celeron N3050, 11.60", 1.09 kg
Recensione breve del portatile Acer Chromebook 15 CB5
HD Graphics (Broadwell), Celeron 3205U, 15.60", 2.2 kg

Links

  • Informazioni del produttore

Confronta i prezzi

Pro

+Case sottile ed elegante
+Facile espandibilità
+Alimentatore piccolo e leggero
+Prestazioni applicative buone
+Bassa rumorosità
+Autonomia convincente
 

Contro

-Manca di stabilità del case
-Dotazioni scarse
-Garanzia di fabbrica di soli 12 mesi
-Valori dello schermo scarsi
-Temperature sotto carico

In sintesi

Cosa ci piace

Il design fresco e la texture con le gocce d'acqua, la buona autonomia, la facile espandibilità e la ridotta rumorosità.

Cosa ci sarebbe piaciuto

Uno schermo opaco con la risoluzione precedentemente disponibile di 1366x768 pixels ed una garanzia di 24 mesi di fabbrica.

Cosa ci ha sorpresi

Una tastiera chiclet andrebbe aggiunta alla lista delle cose da fare di Acer per la prossima generazione.

La concorrenza

Netbooks con il più recente hardware AMD. Tra gli altri,  Asus Eee PCs 1215B e1015B o il Toshiba NB550D con la APU AMD C-50, per esempio. Inoltre anche il più piccolo Aspire One 522 con lo stesso hardware.

Valutazione

Acer Aspire One 722-C52kk - 06/20/2011 v2(old)
Felix Sold

Chassis
86%
Tastiera
80%
Dispositivo di puntamento
84%
Connettività
66%
Peso
93%
Batteria
93%
Display
70%
Prestazioni di gioco
54%
Prestazioni Applicazioni
63%
Temperatura
86%
Rumorosità
93%
Punti aggiuntivi
80%
Media
79%
85%
Netbook - Media ponderata
Felix Sold (Update: 2014-09-19)