Notebookcheck

Recensione del Lenovo G550 Notebook

Di: Martina Osztovits 02/10/09

Addio IBM

Il G550 di Lenovo, fa parte della serie 'Value Line', è stato progettato tenendo a mente la clientela attenta ai prezzi. Con lo schermo da 15.6 pollici offre uno spazio di lavoro adeguato, anche se, essendo estremamente lucido, l'uso intensivo e/o l'uso in mobilità o in cattive condizioni di illuminazione non ne è di certo avvantaggiato. Le caratteristiche tecniche suggeriscono che si comporterà bene in termini di prestazioni, ma anche che non è progettato per l'uso di applicazioni intensive per il chip grafico. I punti di forza e le debolezze di questo G550 verranno ricercate ed analizzate dettagliatamente nella nostra recensione.

Lenovo G550

Al momento della stesura della presente, non abbiamo trovato alcuna traccia della serie G di Lenovo sul sito Tedesco (ricordiamo che la nostra redazione  principale parla appunto Tedesco), ma sul sito statunitense troviamo disponibili tre differenti modelli: il G450 da 14 pollici, G550 da 15.6 pollici in formato 16:9, ed il G530 da 15.4 pollici in formato 16:10.

Esistono diverse versioni del G550. Il modello in test ha la stessa configurazione del modello base statunitense (il 29582DU), avendo un processore Intel T4200 dual-core Pentium, una scheda grafica GMA 4500M integrata nel chipset GL40, 3GB di RAM, oltre che un hard disk da 250GB. Altre versioni del G550 hanno 4GB di RAM ed hard disk da 320GB. Una versione è dotata di scheda video Nvidia GeForce G105M.

In ogni caso, oltre queste, non ci sono molte opzioni tra le quali scegliere volendo acquistare un G550. Contrariamente agli altamente personalizzabili notebooks Dell, le caratteristiche principali sono fisse, si può agire soltanto sul fronte garanzia ed accessori.

Negli Stati Uniti è possibile trovare un notebook relativamente simile, almeno sotto il profilo della componentistica impiegata, nella linea 'Ideapad' di Lenovo. Ad esempio, il modello base dell'IdeaPad Y550 ha lo stesso processore e scheda grafica, 4GB di RAM ed hard disk da 320GB, promettendo quindi prestazioni molto simili. Gli IdeaPads dispongono di diverse funzionalità multimediali, le quali però mancano sul G550 da noi testato, comunque, secondo il sito del produttore, la porta HDMI è opzionale sui modelli della serie G.

Case

Il G550 da noi testato è fatto prevalentemente in materiale plastico nero, ed ha una palpebra con una texture applicata. In generale al tatto appare appunto plastico; l'area di riposo dei polsi ci è sembrata un po' troppo ruvida.

In generale il laptop è robusto. Anche se, abbiamo riscontrato qualche debolezza nella zona dell'unità ottica, perchè la plastica vi si piega alla pressione sia al di sotto che al di sopra del drive. Inoltre, la tastiera e la zona sopra di essa non sono particolarmente resistenti alla pressione. Una digitazione energica può flettere la tastiera e, siccome non è ben unita con la striscia plastica appena superiore, essa sembra quasi muoversi indietro seppur di poco. D'altra parte, il case nel suo complesso dimostra una eccellente resistenza alle forze di torsione, la palpebra dello schermo ondeggia solo di poco se aperta da un angolo. Durante i nostri test, applicando pressioni in diversi punti della palpebra, lo schermo non mostra distorsioni. I bordi sono solidi.

Le cerniere sono così rigide che è quasi difficile alterarne la posizione con una sola mano. Inoltre, le piccole cerniere mantengono con difficoltà lo schermo in posizione nelle condizioni avverse come ad esempio il continuo ondeggiamento durante un viaggio in treno. La palpebra vacilla chiaramente modificando l'angolo di visualizzazione, anche una digitazione energica può farla vibrare leggermente. Dato che la palpebra non dispone di un meccanismo di bloccaggio alla chiusura, ci saremmo aspettati che le cerniere ne mantenessero la posizione più solidamente. Con il loro design angolare, sporgente dalla palpebra, limitano l'apertura a circa 135 gradi.

Connettività

Per un notebook da 15.6 pollici la dotazione di porte può essere considerata povera. La  macchina ha tre porte USB 2.0uscita VGA, LAN (RJ-45), jack di cuffie e microfono ed uno slot Kensington lock; non ci sono card reader, slot di espansione o uscite video digitali. Secondo il produttore, alcuni modelli selezionati della serie G sono equipaggiati anche di un card reader 5-in-1 e di uscita HDMI.

Lenovo non andrebbe certo mai premiata per come ha posizionato le porte, specialmente dai mancini. Due porte USB si trovano davanti al notebook, la LAN e la VGA al centro del lato sinistro e la terza USB sul lato destro verso il frontale.

Frontale: LED di stato, interruttore WLAN, jack di microfono e cuffie
Frontale: LED di stato, interruttore WLAN, jack di microfono e cuffie
Destra: USB 2.0, drive ottico, connettore di alimentazione
Destra: USB 2.0, drive ottico, connettore di alimentazione
Retro: Batteria
Retro: Batteria
Sinistra: Kensington lock, bocchetta di ventilazione, RJ-45 (LAN), VGA, 2 x USB 2.0
Sinistra: Kensington lock, bocchetta di ventilazione, RJ-45 (LAN), VGA, 2 x USB 2.0

Sul fronte del networking, Lenovo ha dotato il notebook di un modulo Broadcom NetLink GB Ethernet (10/100/1000MB)  e di un  modulo Broadcom 802.11 b/g wireless LAN. Opzioni come il Bluetooth, un modem banda larga integrato, o un modem RJ-11 sono state ignorate.

La webcam integrata nella palpebra è adatta alla videoconferenza. Inoltre, lo strumento VeriFace preinstallato offre una comoda modalità di autenticazione dell'utente. Dopo aver registrato una foto di te, verrai loggato automaticamente al sistema non appena ti ci siederai davanti, in quanto il tuo viso verrà riconosciuto dal sistema. Questo sistema funziona alla grande se le condizioni di luminosità sono buone e se ti siederai più o meno con la stessa postura ogni volta. Ma la tecnologia di riconoscimento facciale arranca in condizioni di bassa luminosità a causa di mancanza di contrasto, così da costringerci al buon vecchio inserimento manuale della password.

Una ulteriore funzionalità interessante è lo strumento di emergenza OneKey, un sistema di backup e ripristino con un suo bottone dedicato, direttamente sulla destra del tasto di accensione. Premendolo si avvia appunto lo strumento di emergenza OneKey invece che il sistema operativo. Oltre le normali funzionalità di backup e ripristino, è presente anche uno strumento anti-virus integrato. Ciò rende più facile ripristinare un sistema difettoso, ritornare ad un punto di ripristino precedente o ripristinare il sistema alle impostazioni di fabbrica. Quest'ultima operazione può essere eseguita solo se l'hard disk, il suo master boot record, e la partizione di ripristino non sono danneggiate.  Lenovo non fornisce un disco di ripristino avviabile. Pertanto è consigliabile crearne uno immediatamente dopo il primo avvio del sistema operativo, anche con lo strumento OneKey, così da avere una possibilità di ripristino in caso di danneggiamento all'hard disk. La procedura si compone di due passi: viene creata un'immagine della partizione di sistema, poi viene creato un disco di ripristino a partire dall'immagine appena creata.

Un altro utile strumento Lenovo è chiamato ReadyComm, esso permette una comoda e semplice gestione delle connessioni di rete e dei permessi, poi c'è anche l'ottimo Energy Management di Lenovo, il quale è facile da usare ma può avere qualche particolarità nell'uso in congiunzione con il sistema di gestione energetico di Vista.

Riguardo la garanzia, Lenovo offre una garanzia convenzionale di 12 mesi (del tipo: return-to-base) per il G550.

Dispositivi di input

Tastiera

Se si è abituati al layout standard oppure se si utilizzano diversi notebook, si noterà che il tasto funzione (Fn) ed il tasto Control (Ctrl) hanno le rispettive posizioni invertite. Ovviamente ci si fa rapidamente l'abitudine, ma comunque questa particolarità merita di essere menzionata. Oltre questa non ci sono sorprese riguardanti il layout della tastiera del G550, e quindi siamo pronti per iniziare a digitare immediatamente senza problemi. I tasti alfanumerici relativamente grandi ed il tasto Invio su due righe sono da definirsi come punti a favore di questa tastiera. C'è anche un tastierino numerico separato, al quale bisognerà abituarsi per via del suo layout su tre colonne.

I tasti hanno un intervallo di pressione ben misurato nonché un buon feedback. Comunque, digitando energicamente, l'intera tastiera sembra sobbalzare sotto i colpi delle dita ed il rumore prodotto si fa sentire. Digitando meno vigorosamente allora il suono prodotto dai tasti è accettabile.

Touchpad

La superficie del touchpad è relativamente liscia ma permette un controllo preciso ed immediato del puntatore. Probabilmente una superficie leggermente più ruvida lo avrebbe migliorato ulteriormente.

Le proprietà meccaniche dei due pulsanti del touchpad sono soddisfacenti. E' altresì possibile disattivare facilmente il touchpad al bisogno mediante la combinazione di tasti Fn-F8.

Tasti di funzione speciali

Oltre l'interruttore WiFi sul margine frontale del notebook, il quale ovviamente permette di attivare o disattivare il modulo wireless, c'è anche un altro tasto speciale sul G550 – il summenzionato tasto di emergenza OneKey.

Tastiera con...
Tastiera con...
... tastierino numerico
... tastierino numerico
Touchpad
Touchpad

Schermo

Lo schermo da 15.6 pollici con retroilluminazione LED ha una  risoluzione nativa di 1366 x 768 in formato widescreen (16:9). In confronto agli schermi  16:10 l'utente ha una maggiore larghezza dell'area di lavoro ma di conseguenza perde qualche pixel in altezza. Ciò significa che è possibile visualizzare film widescreen senza le fastidiose strisce nere sopra e sotto l'immagine, ad ogni modo la perdita in altezza è uno svantaggio nelle applicazioni da ufficio. Questo perché la maggior parte delle applicazioni, come la videoscrittura, la navigazione web, l'e-mail, ecc. sono in genere orientate verticalmente e pertanto ci sarà bisogno di un maggiore scrolling con uno schermo 16:9 rispetto ad uno in formato 4:3.

Nell'area centrale dello schermo abbiamo misurato una buona luminosità massima di 238 cd/m². Essa scende da questo punto in tutte le direzioni, ancor di più vicino al bordo inferiore dello schermo. Comunque anche la zona più scura nella parte bassa verso l'angolo sinistro, ha fatto registrare un valore di  204 cd/m², dando comunque una buona uniformità della luminosità all'86%. Ad occhio nudo non si notano punti deboli della luminosità.

210
cd/m²
218
cd/m²
221
cd/m²
211
cd/m²
238
cd/m²
220
cd/m²
204
cd/m²
206
cd/m²
209
cd/m²
Distribuzione della luminosità
Massima: 238 cd/m² Media: 215.2 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 86 %
Contrasto: 209:1 (Nero: 1.14 cd/m²)
Il Lenovo G550 in esterna
Il Lenovo G550 in esterna

I colori sono ben rappresentati sullo schermo, il rapporto di contrasto è di 209:1. Lo abbiamo calcolato usando il valore di nero di 1.14 cd/m² (la minore possibile luminosità al centro dello schermo) e la massima possibile luminosità nello stesso punto.

A causa della superficie altamente riflettente dello schermo, non raccomandiamo l'uso del G550 in esterno. La massima impostazione di luminosità può essere attivata in modalità a batteria, ma lo schermo lucido comporta numerosi fastidiosi riflessi quando le condizioni di luce non sono favorevoli. Tuttavia la luminosità dello schermo LED riduce questo effetto in qualche modo, anche se, resta comunque difficile lavorare proficuamente in esterno a causa di questi riflessi.

Come al solito abbiamo un raggio di visualizzazione verticale limitato, il quale comporta che anche piccole deviazioni dall'angolo ideale, producono una perdita di contrasto e quindi aree sovra-illuminate o sotto-illuminate. Orizzontalmente l'angolo di visualizzazione è più accettabile, ma ovviamente si noteranno i soliti fastidiosi riflessi come in quasi tutti gli schermi lucidi.

Angoli di visualizzazione del Lenovo G550
Angoli di visualizzazione del Lenovo G550

Prestazioni

Essendo equipaggiato con un processore Intel Pentium T4200, una scheda grafica integrata nel chipset GL40 Intel GMA 4500M, e 3GB di RAM, il Lenovo G550 finisce esattamente nella categoria dei notebook da ufficio. Il modello di test è il meno performante della serie. Il modello top del G550 è quello avente codice Statunitense 295839U e monta un processore Core 2 Duo T6600 (2.20GHz 800MHz 2MB), una scheda video Nvidia GeForce G105M e 4GB di RAM. Ma diamo uno sguardo ai componenti nel dettaglio.

Il processore Pentium T4200 è un processore dual-core da 2.00GHz con 1M di cache ed un FSB da 800MHz. Si tratta di un processore 'Penryn' ed è prodotto utilizzando il processo produttivo a 45nm. Con un TDP di 35 Watt, non è una versione efficiente dal punto di vista energetico. Gli interessati a maggiori dettagli tecnici possono consultare il sito del produttore. Secondo i nostri test di benchmark (Cinebench Single e Multi-Rendering), le prestazioni del processore del nostro modello in test sono in linea con quelle di altri processori dual-core da 2.00GHz prodotti da Intel, come il Core 2 Duo T7250 nel Dell Latitude E5500 o nell'Asus B80A, o il Core 2 Duo T5800 che è impiegato ad esempio nell'Acer Aspire 69930G. Per una comparativa più dettagliata si può consultare la nostra comparativa prestazionale dei processori mobile.

La scheda grafica GMA 4500M, integrata nel chipset GL40, è essenzialmente una GMA 4500M HD con una velocità di clock più bassa. La forza di questi chip grafici è nel loro basso consumo energetico piuttosto che nelle loro prestazioni. Essa è comunque sufficiente per le applicazioni poco onerose come quelle da ufficio oppure la navigazione internet, ed è comunque abbastanza per l'interfaccia Aero di Vista. Il chip supporta le DirectX 10.0 e può decodificare video HD (anche se potrebbe mostrare qualche incertezza con contenuto 1080p - FullHD). Non è quindi abbastanza potente da garantire il pieno supporto al formato blu-ray. Le sue capacità 3D  lo fanno rimanere nella parte bassa della scala di misurazione. Solo i giochi meno onerosi possono essere giocati fluidamente al dettaglio minimo. Per maggiori dettagli sulle prestazioni delle schede grafiche, date un'occhiata al nostro articolo 'Videogiochi sulle schede grafiche dei notebook?' Ci si possono aspettare prestazioni migliori dal modello top di gamma della serie G550, il quale, come già detto, è equipaggiato con una scheda video Nvidia GeForce G105M. Ma comunque anch'essa è da considerarsi entry-level dato che i giochi più recenti potranno girarvi solo al livello di dettaglio più basso.

Con 3GB di RAM DDR3, il G550 è dotato della massima memoria utilizzabile dal sistema operativo a 32-Bit Windows Vista Home Premium. In teoria, anche chi non possiede capacità tecniche particolari potrà effettuare un aggiornamento della memoria mediante il pannello di accesso sotto il notebook. Ma, ovviamente, è da considerare che con un sistema operativo a 32-bit non tutti i 4 GB di RAM eventualmente installati verrebbero sfruttati ottimamente. Inoltre il chipset GL40 supporta appunto al massimo 4GB di RAM.

L'hard disk Western Digital, un WD2500BEVT-22ZCT, ha una velocità di 5,400rpm ed una capacità di 250GB. Ne abbiamo misurato le prestazioni con lo strumento HDTune, i risultati lo posizionano a metà tra i migliori ed i peggiori hard disks. Negli Stati Uniti sono disponibili modelli con hard disk da 320GB (sempre a 5,400 rpm).

Merita menzione anche l'unità ottica, un masterizzatore DVD RW AD-7580S prodotto da Sony Optiarc Inc.

Il G550 appare quindi adatto all'uso da ufficio e per internet. Il processore dual-core ha il vantaggio, rispetto i processori single-core, di consentire maggiori prestazioni nell'utilizzo simultaneo di più applicazioni. Ciò è molto importante considerando che esistono applicazioni, come gli anti-virus, che utilizzano risorse elaborative in background.

Systeminfo CPUZ CPU
Systeminfo CPUZ Cache
Systeminfo CPUZ Mainboard
Systeminfo CPUZ RAM
Systeminfo CPUZ RAM
Systeminfo CPUZ RAM
Systeminfo GFX
Systeminfo HDTune HD
Informazioni di sistema del Lenovo G550
PCMark 05 Standard
3910 punti
PCMark Vantage Result
2741 punti
Aiuto
3DMark 2001SE Standard
4084 punti
3DMark 03 Standard
1794 punti
3DMark 05 Standard
1090 punti
3DMark 06 Standard
618 punti
Aiuto
Cinebench R10 Rendering Single 32Bit
2021
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 32Bit
3801
Cinebench R10 Shading 32Bit
733
Aiuto
WDC Scorpio Blue WD2500BEVT-22ZCT
Valore Minimo di trasferimento: 34.2 MB/s
Valore Massimo di trasferimento: 70.2 MB/s
Valore Medio di trasferimento: 55.8 MB/s
Tempi di accesso: 19.6 ms
Burst Rate: 62.3 MB/s
Utilizzo CPU: 10.7 %
latenze in DPC
latenze in DPC

Abbiamo testato anche le latenze sotto Vista con lo strumento DPC Latency Checker. Dato che i valori raggiungono la zona rossa diverse volte, si avranno problemi nella sincronizzazione di periferiche esterne, come ad esempio suono gracchiante da schede audio esterne.

Emissioni

Rumorosità

Alla temperatura ambientale di circa 23 gradi Celsius, il G550 in generale produce un trascurabile rumore dal volume di 29.6 dB(A). Solo occasionalmente si avvia la ventola, portando la rumorosità a 36.6 dB(A). Con l'uso intensivo della CPU e della GPU, la ventola aumenta la propria velocità notevolmente portando ad una rumorosità massima di 41.3 dB(A).

Rumorosità

Idle
29.6 / 29.6 / 36.6 dB(A)
HDD
31.2 dB(A)
DVD
40.2 / 47.5 dB(A)
Sotto carico
36 / 41.3 dB(A)
  red to green bar
 
 
30 dB
silenzioso
40 dB(A)
udibile
50 dB(A)
rumoroso
 
min: dark, med: mid, max: light    (15 cm di distanza)

Temperatura

Il G550 da noi testato non scalda eccessivamente, anche sotto carico pesante, si hanno 34.5 gradi Celsius sulla parte superiore e 35.2 gradi sotto. Comunque, la temperatura corporea si scambia in entrambi i sensi al contatto. Pertanto si sconsiglia l'uso intensivo di tutta la potenza elaborativa tenendolo a contatto col corpo, giocando con un videogioco ad esempio, perchè le temperature saranno maggiori di quelle da noi misurate. Infatti in questo caso si raggiunge nella parte bassa del notebook  una temperatura massima di 40.2 gradi, più di quella sotto carico pesante su scrivania (dove una temperatura massima di 38.2 gradi è raggiunta sulla parte superiore).

Carico massimo
 36.9 °C37.8 °C32.9 °C 
 36.3 °C36.9 °C31.5 °C 
 34 °C36.2 °C27.6 °C 
Massima: 37.8 °C
Media: 34.5 °C
36.4 °C36.1 °C38.2 °C
32.9 °C37 °C37.8 °C
28.4 °C33.8 °C35.8 °C
Massima: 38.2 °C
Media: 35.2 °C
(±) La temperatura media del lato superiore sotto carico massimo e' di 34.5 °C / 94 F, rispetto alla media di 29.4 °C / 85 F per i dispositivi di questa classe Office.
(+) La temperatura massima sul lato superiore è di 37.8 °C / 100 F, rispetto alla media di 34 °C / 93 F, che varia da 21.2 a 62.5 °C per questa classe Office.
(+) Il lato inferiore si riscalda fino ad un massimo di 38.2 °C / 101 F, rispetto alla media di 36.5 °C / 98 F
(±) In idle, la temperatura media del lato superiore è di 32.4 °C / 90 F, rispetto alla media deld ispositivo di 29.4 °C / 85 F.
(±) I poggiapolsi e il touchpad possono diventare molto caldi al tatto con un massimo di 36.2 °C / 97.2 F.
(-) La temperatura media della zona del palmo della mano di dispositivi simili e'stata di 28.1 °C / 82.6 F (-8.1 °C / -14.6 F).

Altoparlanti

I due altoparlanti, integrati sul margine frontale del laptop, suonano gradevolmente e sono relativamente bilanciati considerando che non c'è subwoofer. Nel complesso il suono è buono fatta eccezione della mancanza di bassi.

La qualità sulla connessione cuffia da 3.5mm è buona ed in linea con le attese.

Autonomia della batteria

Maximum battery life (Reader's Test)
Autonomia massima
Minimum battery life (Classic Test)
Autonomia minima

Lenovo ha equipaggiato il G550 con una batteria agli ioni di litio da sei celle dalla capacità di 48Wh. Non esistono attualmente opzioni sul fronte batterie. Comunque, anche solo 48Wh permettono al G550 di avere un'adeguata autonomia della batteria, grazie alla scheda grafica a risparmio energetico ed allo schermo LED. Nel migliore dei casi, e quindi con la minima luminosità, wireless spento, e profilo di risparmio energetico, è possibile lavorare per circa 5 ore e mezza lontani dalla presa elettrica. Il nostro BatteryEater Reader's test, che simula la lettura di documenti in questa situazione, ci ha dato un risultato di 326 minuti. Ammettiamo comunque che non sia poi così confortevole leggere con la luminosità al minimo.

Nel peggiore dei casi, e cioè sotto carico pesante, con il wireless attivato, massima luminosità, e profilo ad alte prestazioni, il BatteryEater Classic test ci ha dato un'autonomia risultate di 100 minuti (un'ora e 40 minuti).

Siamo maggiormente interessati al risultato di un più realistico test WLAN. Con una luminosità adeguata (livello 6 su 10), profilo di risparmio energetico, abbiamo esaurito la batteria in 190 minuti, che corrispondono a 3 ore e 10 minuti. Ciò rende possibile la navigazione internet a batteria per abbastanza tempo senza interruzioni.

L'autonomia della batteria durante la riproduzione di DVD è più o meno accettabile. Con 116 minuti (1 ora e 56 minuti) ci si può godere un film di durata media (90 minuti circa) in mobilità.

Consumo di corrente
Off / Standbydarklight 0.1 / 0.3 Watt
Idledarkmidlight 8.4 / 13.9 / 14.9 Watt
Sotto carico midlight 30.3 / 41 Watt
 color bar
Leggenda: min: dark, med: mid, max: light        
Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
5ore 26minuti
Navigazione WiFi
3ore 10minuti
DVD
1ore 56minuti
Sotto carico (max luminosità)
1ore 40minuti

Giudizio complessivo

Coloro i quali pensano che Lenovo produca solo notebook prevalentemente orientati alla clientela business dovrà ripensarci. Lenovo incrementa via via le proprie linee offrendo anche notebook economici, ed il G550 è uno di essi. Il suo più grande fattore di scelta durante l'acquisto è appunto  la sua economicità.

Per contro, bisogna ovviamente accettare l'assenza di diverse funzionalità presenti invece nei classici laptop business. Avendo uno schermo altamente riflettente, il G550 non è assolutamente adatto per l'uso intensivo come macchina da ufficio. I riflessi distraggono in condizioni di cattiva luminosità sia negli interni che negli esterni (ancora di più in quest'ultimo caso). Non si capisce bene dal sito del produttore se verrà mai offerta una versione con schermo opaco. Tutti i modelli presenti riportano semplicemente la dicitura “schermo da 15.6 pollici WXGA retroilluminazione LED TFT 1366 x 768.”

Molte delle utili porte, presenti su portatili di egual prezzo, sono assenti. Per esempio abbiamo rilevato che il G550 non è dotato di un card reader, slot di espansione, o uscite video digitali. Per quanto riguarda il networking, Lenovo si è concentrata sui fondamentali, LAN e WLAN, sacrificando il Bluetooth, Firewire e modem a banda larga in favore di un più basso prezzo.

Anche l'eccellente joystick TrackPoint, marchio registrato della serie Thinkpad di Lenovo, è stato omesso. Comunque sia la tastiera che il touchpad sono soddisfacenti.

Nel complesso non è ben chiara quale sia la fetta di mercato più adatta a questo G550. La clientela legata al prezzo è certamente uno degli obbiettivi demografici, ma l'assenza di alcune connessioni (audio digitale / porte audio) rendono il G550 inadatto per essere un notebook multimediale entry-level, anche nella versione con scheda grafica Nvidia G105M. Lo schermo lucido lo rende non adatto all'uso a lungo termine come postazione di lavoro. Resta perciò una via di mezzo garantendo buone prestazioni nell'uso di applicativi da ufficio, nella navigazione internet, ecc. almeno per chi non ha pretese in termini di prestazioni grafiche (o almeno esigenze molto limitate in base al modello). Per chi vuole essere davvero mobile, una macchina più piccola con un networking migliore ed una maggiore autonomia sarebbe preferibile.

Lenovo G550
Lenovo G550
Lenovo G550
Lenovo G550

Sentiti ringraziamenti a Notebook.de il quale ci ha fornito il modello di test. E' possibile acquistare e personalizzare il laptop qui.

In recensione: Lenovo G550
In recensione: Lenovo G550, gentilmente offertoci da:

Specifiche tecniche

Lenovo G550 (G550 Serie)
Memoria
3072 MB 
, PC3-8500F (533 MHz) DDR3
Schermo
15.6 pollici 16:9, 1366 x 768 pixel, lucido: si
Scheda madre
Intel GL40
Harddisk
WDC Scorpio Blue WD2500BEVT-22ZCT, 250 GB 
, 5400 rpm
Scheda audio
Conexant High Definition SmartAudio 221
Porte di connessione
3 USB 2.0, 1 VGA, 1 Kensington Lock, Connessioni Audio: Microfono, cuffie
Rete
Broadcom NetLink Fast Ethernet (10/100MBit/s), Broadcom 802.11 b/g (b/g)
Drive ottico
Optiarc DVD RW AD-7580S
Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 3.9 x 37.5 x 24.6
Batteria
48 Wh ioni di litio, 6-celle (4.10 Ah, 11.1 V)
Sistema Operativo
Microsoft Windows Vista Home Premium 32 Bit
Camera
Webcam: Lenovo EasyCamera
Altre caratteristiche
Software Lenovo (EasyCapture, Veriface 3.5, Energy Management, OneKey Recovery, ReadyComm 5.0), Power2Go, MS Office 2007 (Versione di prova), 12 Mesi Garanzia
Peso
2.47 kg, Alimentazione: 390 gr
Prezzo
450 Euro

 

Elegante esternamente avendo una texture applicata alla palpebra dello schermo...
Elegante esternamente avendo una texture applicata alla palpebra dello schermo...
Alcuni degli utili strumenti Lenovo: ReadyComm (connessioni di rete e permessi)...
Alcuni degli utili strumenti Lenovo: ReadyComm (connessioni di rete e permessi)...
... Energy Management invece della gestione energetica di Vista...
... Energy Management invece della gestione energetica di Vista...
... ed il ripristino OneKey, il quale può facilmente...
... ed il ripristino OneKey, il quale può facilmente...
... essere avviato mediante un tasto dedicato.
... essere avviato mediante un tasto dedicato.
La parte inferiore del notebook può scaldare. D'altra parte il Lenovo G550 è silenzioso.
La parte inferiore del notebook può scaldare. D'altra parte il Lenovo G550 è silenzioso.
La qualità del suono non è male.
La qualità del suono non è male.
La manutenzione è facile: hard drive...
La manutenzione è facile: hard drive...
... memoria...
... memoria...
... componentistica di sistema.
... componentistica di sistema.
Autonomia della batteria ragionevole e...
Autonomia della batteria ragionevole e...
... ed un touchpad standard con scroll verticale - purtroppo non c'è traccia del  ThinkPad TrackPoint.
... ed un touchpad standard con scroll verticale - purtroppo non c'è traccia del ThinkPad TrackPoint.
La piacevole tastiera. Peccato che vibri se si digita energicamente...
La piacevole tastiera. Peccato che vibri se si digita energicamente...
... il Lenovo G550 punta alla clientela in cerca del notebook economico. Ma comunque si provi a posizionarlo...
... il Lenovo G550 punta alla clientela in cerca del notebook economico. Ma comunque si provi a posizionarlo...
... il luminoso schermo LED è rovinato dai fastidiosi riflessi.
... il luminoso schermo LED è rovinato dai fastidiosi riflessi.
La scelta delle porte è povera. E due porte USB si trovano sul frontale, la VGA e la LAN al centro...
La scelta delle porte è povera. E due porte USB si trovano sul frontale, la VGA e la LAN al centro...
... il loro posizionamento non è di grande aiuto per i mancini.
... il loro posizionamento non è di grande aiuto per i mancini.
Una terza porta USB è posizionata vicino al frontale sul lato destro...
Una terza porta USB è posizionata vicino al frontale sul lato destro...
... dove si trova anche il drive ottico ed il connettore di alimentazione.
... dove si trova anche il drive ottico ed il connettore di alimentazione.
Le cerniere sono relativamente piccole...
Le cerniere sono relativamente piccole...
... e limitano l'apertura del laptop.
... e limitano l'apertura del laptop.
Il margine frontale ha i LED di stato, interrutore WiFi...
Il margine frontale ha i LED di stato, interrutore WiFi...
... e i classici connettori audio standard da 3.5mm.
... e i classici connettori audio standard da 3.5mm.
... buone prestazioni generali grazie al processore Intel Pentium T4200, scheda grafica GMA 4500M e 3GB di RAM.
... buone prestazioni generali grazie al processore Intel Pentium T4200, scheda grafica GMA 4500M e 3GB di RAM.

Notebook simili

Portatili con uguale dimensione dello Schermo e/o peso

Recensione del Laptop Lenovo ThinkPad T490: Aggiornamento Comet Lake-U
UHD Graphics 620, Comet Lake i7-10510U, 14", 1.46 kg
Recensione del Laptop Lenovo ThinkPad E14: design sottile
UHD Graphics 620, Comet Lake i5-10210U, 14", 1.648 kg

Links

Confronta i prezzi

Pro

+Tastiera e tastierino numerico confortevoli
+Il case ha una finitura opaca
+Buone prestazioni
 

Contro

-Schermo riflettente
-Scelta limitata e cattivo posizionamento delle porte

In sintesi

Cosa ci è piaciuto

Soprattutto il prezzo, ma anche le buone prestazioni.

Cosa manca

... dipende da come si intende utilizzare il notebook. Maggiori dettagli possono essere reperiti sul sito del produttore.

Cosa ci ha sorpresi

Che la pubblicità di Lenovo parli seriamente di "Alte prestazioni grafiche nei videogiochi" nonostante il comparto grafico del G550 sia di basso livello.

La concorrenza

I notebook economici da 15 pollici e qualcosa come il Dell Vostro 1520 o l'HP Probook 4510s, anche se essi sono maggiormente orientati all'utenza business. Il modello HP Compaq 6735s può essere anch'essa un'iteressante alternativa.

Valutazione

Lenovo G550 - 10/04/2009
Martina Osztovits

Chassis
82%
Tastiera
88%
Dispositivo di puntamento
86%
Connettività
75%
Peso
81%
Batteria
81%
Display
80%
Prestazioni di gioco
56%
Prestazioni Applicazioni
78%
Temperatura
87%
Rumorosità
96%
Punti aggiuntivi
80%
Media
81%
83%
Office - Media ponderata
Please share our article, every link counts!
> Recensioni e prove di notebook, tablets e smartphones > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione del Lenovo G550 Notebook
Martina Osztovits (Update: 2014-09-19)