###leftbanner###
Notebookcheck

Recensione Ultrabook Sony Vaio SVT1311M1ES

Simon Kohlstock, 05/24/2012

Hybrid book. Sony mette sul ring un ultrabook chiamato SVT1311M1ES. C'è un case in alluminio ed un processore Intel Core i3 per attirare gli acquirenti. Una speciale highlight è l'hard disk ibrido. Unisce le dimensioni di un HDD convenzionale con la velocità di un SSD. Riuscirà questo ultrabook Sony Vaio a convincerci durante i nostri tests?

Il mercato degli ultrabook sta subendo una accelerata. Quasi ogni produttore di un certo livello ha introdotto almeno un modello nei mesi passati. Diversamente dai notebooks, che sono progettati per coprire anche il settore mobile, gli ultrabooks hanno una maggiore potenza ed una migliore qualità di costruzione. Sony ora presenta un ultrabook con schermo da 13.3 pollici, il Vaio SVT1311M1ES. L'ultrabook è completamente realizzato in alluminio. Tuttavia, non eccelle solo per l'aspetto, ma anche per i contenuti. Questo è garantito da un nuovo processore ULV Intel Core i3 e da un hard disk ibrido. Il peso dell'ultrabook di 1.6 kg è notevole. Ora vedremo come si comporta questo ultrabook Sony nei nostri tests.

Dobbiamo precisare che il nostro modello di test del Sony Vaio SVT1311M1ES è un prototipo. Ci potrebbero pertanto essere differenze con la versione definitiva e con la configurazione di conseguenza i nostri rilievi vanno considerati attentamente.

Case

Il Sony Vaio SVT1311M1ES risulta eccellente a primo impatto. Le superfici in alluminio (parzialmente spazzolato) appaiono high-end ed eleganti. Anche la sensazione al tatto è la medesima. Inoltre, il case in alluminio combacia bene con il design dell'ultrabook e possiamo definirlo tranquillamente con la parola "elegante". La ridotta altezza del notebook lo sottolinea ancora di più. Lo schermo può essere aperto comodamente usando una sola mano e senza che la base si sollevi. Noterete il peso ridotto dello schermo quando lo apriret. Questo tuttavia ha impatto anche sulla stabilità dello schermo. Una minima pressione è in grado di deformare il display. Sembra che qualche componente della base del display eserciti una pressione contro lo schermo. Abbiamo notato qualche segno in questo punto. Lo schermo dell'ultrabook inoltre è leggermente sollevato sul retro. Due piccoli piedini in plastica fanno da appoggio sollevando la parte posteriore del dispositivo. Questo per rendere più comoda la digitazione e migliorare il raffreddamento dell'ultrabook. L'utente vedrà ancora più alluminio dopo aver aperto il dispositivo. I nostri tests di pressione mostrano come la base sia più rigida del display. I punti di appoggio dei polsi difficilmente cedono sotto pressione e la cornice intorno la tastiera è molto solida. La superficie si deforma soltanto leggermente al centro della tastiera. Ma siamo comunque entro livelli accettabili e non lo si nota durante la digitazione.

Nel complesso, l'assemblaggio dell'ultrabook non dà motivo di lamentela. Il case in alluminio e la buona costruzione fanno capire che stiamo parlando di un dispositivo high-end. Tuttavia, lo schermo dovrebbe essere trattato con cautela in quanto non è molto resistente anche in considerazione del suo spessore ridotto.

Connettività

Gli ultrabooks di solito non sono eccellenti per quanto riguarda l'offerta di interfacce ed il Sony Vaio SVT1311M1ES rappresenta una piccola eccezione. L'utente può dirsi soddisfatto delle due porte USB, di cui una USB 3.0. Oltre all'alimentazione, sulla sinistra non c'è più nulla. Le altre porte sono sulla destra. Diversamente da altri ultrabooks, ci sono due sockets per segnale video - una uscita analogica VGA ed una porta HDMI. Ci sono anche un jack di rete ed un card reader 2in1. In definitiva le dotazioni del Sony Vaio SVT1311M1ES non sono male per un ultrabook. Le interfacce sono limitate sui lati del laptop. Di conseguenza, dovrete stare attenti quando collegate penne USB o dispositivi ingombranti in quanto potrebbero sollevare l'ultrabook considerando l'altezza ridotta.

Lato Frontale
Lato Frontale
Lato Sinistro: alimentazione, USB 2.0, USB 3.0
Lato Sinistro: alimentazione, USB 2.0, USB 3.0
Lato Destro: jacks Audio, card reader, HDMI, VGA, RJ45 (LAN)
Lato Destro: jacks Audio, card reader, HDMI, VGA, RJ45 (LAN)

Comunicazioni

Il Sony Vaio SVT1311M1ES attualmente offre (quasi) tutte le opzioni di comunicazione che potrebbero desiderarsi da un dispositivo mobile. C'è tutto quello che desidera il vostro cuore, ad eccezione di un modem UMTS. C'è una scheda di rete Realtek per l'accesso ad Internet via cavo. Supporta le velocità 1000BASE-T, 100BASE-TX e 10BASE-T. Una scheda Atheros si occupa della connessione wireless. Questa copre gli standards IEEE 802.11 b/g/n e c'è anche un Bluetooth versione 4.0.

Contenuto della confezione

Poiché il nostro modello è un prototipo, non ci sono dotazioni nello scatolo oltre all'alimentatore.

Manutenzione

Per accedere all'hardware dell'ultrabook, dovrete rimuovere prima la batteria con tre viti. Tuttavia, non si tratta delle consuete viti Phillips, ma hanno una forma speciale. Ad esempio, la batteria può essere rimossa usando semplicemente una moneta. La batteria non è integrata, come in molti altri ultrabooks e può essere rimossa facilmente. L'hardware si trova sotto un'altra cover.

Garanzia

Sony fornisce l'ultrabook con una garanzia standard di un anno. La garanzia è estesa per un ulteriore anno quando si registra l'ultrabook sul sito Sony.

Dispositivi di Input

Tastiera

Un modello di tastiera con tasti free-standing è stato scelto per l'ultrabook Sony. I tasti non sono particolarmente grandi con una dimensione di 14 x 13 millimetri. Lo spazio tra i tasti è approssimativamente di 4 millimetri. E gli utenti con mani grandi potrebbero avere dei problemi colpendo accidentalmente due tasti contemporaneamente. Di conseguenza, bisognerebbe provare la tastiera prima di comprare il laptop.

Quando digitate sulla tastiera per la prima volta, noterete subito che i tasti sono molto piatti e difficilmente sporgono dall'unità base. Questo unitamente all'arresto brusco ed alla corsa breve potrebbe risultare irritante. Inoltre sembra che i tasti non forniscano un adeguato feedback. Dopo un po', vi abituerete a potrete digitare a vostro agio con la tastiera. In aggiunta ai soliti tasti FN, etichettati in blu, il Sony Vaio SVT1311M1ES ha tre pulsanti in cima alla tastiera. Si chiamano "ASSIST", "WEB" e "VAIO". Il software VAIO Care si apre dopo la pressione del tasto "ASSIST". Questo vi consente di monitorare lo stato del notebook. Il tasto "WEB" apre il browser ed il tasto "VAIO" apre sia la Media Gallery che il software PlayMemories Home.

Touchpad

Il touchpad del Sony SVT1311M1ES è abbastanza ampio ma non eccessivamente. Questo risulta ovvio guardano le dimensioni del touchpad di 100 millimetri (larghezza) x 56 millimetri (altezza) ed una diagonale di 112 millimetri. A primo impatto non si vedono pulsanti del mouse. Come per i notebooks Apple, il touchpad stesso integra due pulsanti alle estremità. Un chiaro click conferma la battuta. Questa feature ha funzionato perfettamente durante il test. Tuttavia siamo stati un po' delusi dalle funzioni del touchpad. Il touchpad spesso è risultato lento o poco reattivo. Il che diventa fastidioso durante l'utilizzo e non corrisponde al livello qualitativo di un dispositivo come il Sony Vaio SVT1311M1ES. Tuttavia riteniamo che gli scatti occasionali sono dovuti al fatto che si tratta di un prototipo e che saranno eliminati nella versione definitiva. Naturalmente tra le funzioni del touchpad ci sono le multi-touch. Tuttavia, anche in questo caso si nota qualche scatto di troppo.

Tastiera
Tastiera
Touchpad
Touchpad

Display

Sony ha scelto uno schermo da 13.3 pollici con una risoluzione da 1366 x 768 pixels per il Vaio SVT1311M1ES. Lo schermo ha la retroilluminazione e la superficie glare-type. Lo schermo sembra molto più piccolo di 13.3 pollici in quanto c'è una cornice abbastanza spessa. Avremmo preferito una base più sottile e forse uno schermo più grande. Come detto per a connettività. c'è una uscita VGA ed una porta HDMI per usare monitors esterni. La risoluzione massima per i dispositivi esterni è di 1920 x 1200 pixels.

177
cd/m²
175
cd/m²
173
cd/m²
167
cd/m²
175
cd/m²
164
cd/m²
159
cd/m²
165
cd/m²
155
cd/m²
Distribuzione della luminosità
Informationi
Gossen Mavo-Monitor
Massima: 177 cd/m²
Media: 167.8 cd/m²
Distribuzione della luminosità: 88 %
Al centro con la batteria: 175 cd/m²
Nero: 1.26 cd/m²
Contrasto: 139:1
Sony Vaio vs. Adobe RGB(t)
Sony Vaio vs. Adobe RGB(t)
Sony Vaio vs. sRGB(t)
Sony Vaio vs. sRGB(t)

Il Sony Vaio SVT1311M1ES non eccelle per luminosità, e rispetto agli altri ultrabooks risulta leggermente scarso. L'Asus Zenbook UX21E è nettamente avanti con 400 cd/m2 ed il MacBook Air arriva oltre i 200 cd/m2. La media del Sony Vaio di 167.8 cd/m2 sembra piuttosto bassa rispetto ai concorrenti. Tuttavia l'illuminazione dell'88 percento è abbastanza omogenea.La luminosità resta inalterata quando si usa la batteria. Sfortunatamente, il valore del nero di 1.26 cd/m2 è piuttosto alto. Un valore inferiore a 1.0 cd/m2 dovrebbe essere l'ideale per questi schermo. L'utente non solo ne beneficia con i films molto cupi o con le scene dei giochi, ma anche il contrasto risulta migliorato. Il contrasto è scarso con appena 139:1 in questo caso.

Il Sony Vaio SVT1311M1ES è piuttosto mediocre in quanto a riproduzione dei colori. Sia la gamma sRGB che la AdobeRGB sono lontane dall'essere completamente coperte. Tuttavia, non è un grande problema per l'ultrabook Sony in quanto difficilmente dovrebbe essere utilizzato per l'editing di immagini o video.

In esterno
In esterno

 

L'ultrabook ha vita difficile all'aperto. In aggiunta ai contrasto ed alla luminosità contenuti, la superficie lucida dello schermo compromette la leggibilità dei contenuti. E' possibile leggere qualcosa solo se vi trovate all'ombra.

L'ultrabook Sony si comporta come la maggioranza degli schermi sul mercato in termini di angoli di visuale. Il display risulta chiaro fino a quando siete allineati perfettamente. E' possibile spostarsi un po' a destra e sinistra senza particolari distorsioni. Questo permette a più persone di sedersi davanti allo schermo. Invece i contenuti si invertono o sbiadiscono velocemente quando ci si sposta verso l'alto o verso il basso.

 

Angoli di visuale: Sony Vaio SVT1311M1ES
Angoli di visuale: Sony Vaio SVT1311M1ES

Prestazioni

Il nostro modello di test dell'ultrabook Sony monta una CPU Intel Core i3-2367M da 1.4 GHz. Questa è supportata da 4 GB di memoria e da un hard disk da 500 GB. Il processore integrato Intel HD Graphics 3000 si occupa dell'uscita video. In aggiunta all'hard disk da 500 GB, l'ultrabook ha una memoria SSD da 32 GB (mini PCIe). Tuttavia, l'utente non può accedervi direttamente. E' gestita automaticamente dal sistema. L'SSD si nota chiaramente durante il boot di sistema o nell'apertura dei programmi: è estremamente veloce. Questo è importante per il Sony Vaio SVT1311M1ES che diventa un compagno piccolo, portatile e veloce.

System info CPUZ CPU
System info CPUZ Cache
System info CPUZ Scheda Madre
System info CPUZ RAM
System info GPUZ
DPC Latency
Informazioni di sistema: Sony Vaio SVT1311M1ES

Processor

Il processore Intel Core i3-2367M è stato scelto per l'ultrabook Sony. E' un modello ULV (ultra low voltage) con un consumo estremamente ridotto. Tuttavia, questo ricade sulle prestazioni. Entrambi i cores non hanno clock particolarmente alti con 1.4 GHz. Ed il Turbo Boost 2.0 non è una feature dei processori ULV pertanto non si verifica l'overclock automatico durante l'utilizzo. Tuttavia, è possibile il multi-threading e pertanto si possono eseguire quattro threads contemporaneamente. La Intel HD Graphics 3000 è integrata sul processore. A causa di queste limitazioni, l'i3-2367M ha un TDP di appena 17 watts. I processori i3 "Normali" hanno un TDP di 35 watts.

Fino ad ora non abbiamo recensito molti subnotebooks o ultrabooks da 13.3 pollici. Ed il confronto dell'ultrabook Sony Vaio risulta limitato. Solo il Toshiba Portégé Z830-10N (2367M, HD 3000) sfrutta lo stesso processore. L'ultrabook Sony Vaio fa un po' meglio del Toshiba Portégé nel Cinebench R10 single rendering (64bit), un test ad un solo core. Il Sony Vaio arriva a 2275.0 punti mentre il Toshiba Portégé resta dietro con 2233.0 punti.

Nel Cinebench R10 multi rendering (64bit), il Sony Vaio è ancora in testa rispetto al Toshiba Portégé Z830-10N. La differenza tra i due notebooks è tuttavia marginale. Il Sony ultrabook è in testa con 5048.0 punti contro i 4821.0 punti del portatile Toshiba. Tuttavia, l'ultrabook Sony Vaio viene sconfitto dal MacBook Air 13 pollici 2011 (2557M, HD 3000) con 8266.0 punti. Ma il Sony Vaio ricade tra i modelli più lenti se paragonato con altri ultrabooks (confronto: Asus Zenbook UX31E-DH52B (2557M, HD 3000) 8349.0 punti). Qui diventa evidente che gli altri ultrabooks montano processori più potenti. 

Cinebench R10 Rendering Single 32Bit
1856
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 32Bit
4139
Cinebench R10 Shading 32Bit
1970
Cinebench R10 Rendering Single CPUs 64Bit
2275 Points
Cinebench R10 Rendering Multiple CPUs 64Bit
5048 Points
Cinebench R10 Shading 64Bit
1783 Points
Cinebench R11.5 OpenGL 64Bit
7.23 fps
Cinebench R11.5 CPU Multi 64Bit
1.35 Points
Aiuto

Prestazioni di sistema

Abbiamo usato il benchmark PCMark 7 per valutare le prestazioni di sistema del Vaio ultrabook. In questo caso l'ultrabook ha raggiunto i 2371.0 punti collocandosi nella media dei notebooks simili. Il Toshiba Portégé Z830-10N (2367M, HD 3000) arriva a 2371.0 punti ed il MacBook Air 13 pollici 2011 (2557M, HD 3000) è in netto vantaggio con 3561.0 punti. Questo dimostra che tuttavia non c'è molta differenza nell'utilizzo quotidiano. Il Sony Vaio risulta essere un solido dispositivo per lavorare in questo campo. Specialmente l'apertura dei programmi beneficia del drive SSD da 32 GB.

PC Mark
PCMark 72371 punti
Aiuto

Memoria di massa

Crystal Disk Mark
Crystal Disk Mark
HD Tune
HD Tune
HD Tune (SSD)
HD Tune (SSD)

Memoria di massa

Sull'ultrabook Sony Vaio lavorano due hard disk. Il primo è un disco magnetico da a 2.5 pollici, e 500 GB (capacità). Questo gira a 5400 rpm. Il secondo è un  SSD da 32 GB a cui l'utente non può accedere direttamente. Il sistema gestisce automaticamente i 32 GBs per velocizzare il lavoro (i.e. il booting del laptop).
Sebbene HDTune abbia rilevato entrambi gli hard disks, il drive SSD è stato rilevato male con 12 GB. Il dirve ibrido è difficile da paragonare in quanto risulta nascosto.

Hitachi Travelstar Z5K500 HTS545050A7E380
Valore Minimo di trasferimento: 48.2 MB/s
Valore Massimo di trasferimento: 255.1 MB/s
Valore Medio di trasferimento: 86.5 MB/s
Tempi di accesso: 0.2 ms
Burst Rate: 188.3 MB/s
Utilizzo CPU: 1 %

Scheda grafica

Scheda grafica

Il processore integra un Intel HD Graphics 3000 come scheda grafica nell'ultrabook Sony Vaio. Come il processore ULV, le prestazioni della scheda grafica sono ridotte rispetto ai modelli "standard" (350 contro 650 MHz di clock base). Ma ne beneficiano i consumi come evidenziato nella sezione Processore. In termini di prestazioni, la scheda grafica non è progettata per i giochi attuali e di conseguenza risulta più adatta alle attività da ufficio o alla navigazione Internet. Tuttavia, è possibile usare questa scheda grafica con qualche gioco più datato.

La Intel HD Graphics 3000 è una vecchia conoscenza del nostro laboratorio di test e come atteso, non ha superato alcun record. Al contrario l'ultrabook Sony Vaio tende verso il basso a causa delle limitate prestazioni del processore ULV. L'ultrabook Sony arriva ad appena 1698.0 punti nel benchmark 3DMark 06. Ed il Toshiba Portégé Z830-10N (2367M, HD 3000) ha un leggero vantaggio sul Sony con 1726.0 punti.

3D Mark
3DMark 036962 punti
3DMark 06
 1280x1024
3083 punti
Aiuto

Prestazioni di gioco

L'ultrabook Sony non è adatto al gaming. Questo non sorprende considerando il processore ULV e la scheda grafica. Abbiamo testato tre giochi attuali sul notebook. Alan Wake and the Elder Scrolls V: Skyrim assolutamente ingiocabile. Lo stesso risulta per Anno 2070. Il gioco può essere usato con dettagli minimi e con molta pazienza ma no risulta divertente.

Ulteriori informazioni sulla Intel HD Graphics 3000 con altri giochi si trovano nel nostro confronto di schede grafiche.

basso medioalto ultra
The Elder Scrolls V: Skyrim (2011) 188fps
Anno 2070 (2011) 22117fps
Alan Wake (2012) 4fps

Emissioni

Il Sony Vaio SVT1311M1ES è molto parsimonioso in modalità idle. La ventola resta prevalentemente disabilitata e si sente solo il rumore dell'hard disk. Il livello del rumore è di 29.6 dB (A) quindi poco fastidioso. Tuttavia, la ventola parte non appena c'è carico di lavoro ed il rumore aumenta fino a 32.4 - 34.4 dB (A). Siamo ancora a livelli tollerabili. La rumorosità aumenta ulteriormente a pieno carico. Qui arriviamo a 36.4 - 41.2 dB (A) e si inizia a sentire distintamente.

Rumorosità

Idle 29.6 / 32.4 / 34.4 dB(A)
HDD 30.0 dB(A)
Sotto carico 36.4 / 41.2 dB(A)
 
    30 dB
silenzioso
40 dB
udibile
50 dB
rumoroso
 
min: , med: , max:    Voltcraft sl-320 (15 cm di distanza)
Ultrabook Sony a pieno regime

Temperature

Non ci sono motivi di preoccupazione per quanto riguarda le temperature del Sony Vaio SVT1311M1ES. L'ultrabook si scalda fino ad un massimo di 35.1 gradi sul lato superiore e 36.7 gradi Celsius sul lato inferiore quando è sotto carico. Si tratta di valori molto buoni. Sony potrebbe addirittura considerare di rallentare la ventola leggermente facendo in questo modo diminuire anche la rumorosità. La temperatura massima del lato superiore è di 30.3 gradi Celsius ed abbiamo rilevato 31.4 gradi Celsius sul fondo quando il dispositivo è in modalità idle. Quindi possiamo tranquillamente dire che l'ultrabook può essere usato senza problemi sulle gambe. E comunque difficilmente utilizzeremmo un ultrabook a pieno carico quando lo abbiamo sulle gambe.

Tuttavia, ricordiamo ancora che il nostro è un prototipo. Di conseguenza i valori potrebbero risultare diversi nella versione definitiva.

Abbiamo usato i programmi Prime95 e FurMark per mettere sotto carico massimo il Sony Vaio. In questo caso sia la CPU che la GPU vengono portate al limite di stress. Abbiamo immediatamente notato che il sistema di raffreddamento è al massimo subito dopo l'avvio del test. Se diamo credito ai dati registrati da PC Wizard, le temeprature non sono particolarmente elevate. Abbiamo rilevato meno di 50 gradi Celsius. Il sistema di raffreddamento ha rallentato una o due volte durante il test. Ma ancora una volta ricordiamo che si tratta di un prototipo. Il sistema di raffreddamento potrebbe essere rivisto prima del modello definitivo. Il processore ha girato a clock massimo durante tutto lo stress test. I processori ULV non comprendono il Turbo Boost. Non abbiamo rilevato throttling o problemi simili ed il 3DMark 06 benchmark non ha mostrato grosse differenze rispetto allo stato "freddo" con 3085.0 punti.

Carico massimo
 32.3 °C32.7 °C29 °C 
 25.1 °C35.0 °C28.5 °C 
 26.3 °C26.6 °C25.1 °C 
Massima: 35.0 °C
Media: 29 °C
29.3 °C29.3 °C36.7 °C
28.3 °C29.7 °C27.6 °C
26 °C29.2 °C28.1 °C
Massima: 36.7 °C
Media: 29.4 °C
Alimentazione (max)  50.2 °C | Temperatura della stanza 20.2 °C | Voltcraft IR-360

Casse

Le casse come accade spesso con i notebook sono modeste. Mancano i bassi ed i picchi. Gli acuti sono deboli a volume elevato. Tuttavia, la qualità del suono è accettabile per vedere un film quando si è in giro. Il jack audio consente di avere una qualità migliore.

Autonomia della batteria

Consumi energetici

L'ultrabook dimostra di essere energeticamente efficiente grazie alle tecnologie moderne di risparmio energetico ed al sul hardware. Il consumo in idle è di 6.1 - 8.7 watts. Sony si comporta molto bene rispetto ad altri ultrabooks. L'Apple MacBook Air 13 (2557M, HD 3000) ad esempio richiede 6.0 - 14.0 watts. Il Sony Vaio fa un buon lavoro anche sotto carico con 27.0 - 31.9 watts.

Consumo di corrente

Off / Standby 0.1 / 0.2 Watt
Idle 6.1 / 7.4 / 8.7 Watt
Sotto carico 27.0 / 31.9 Watt
 
Leggenda: min: , med: , max:         Voltcraft VC 940
Reader's Test
Autonomia massima della batteria (Reader's Test)
Classic Test
Autonomia minima della batteria (Classic Test)
Charging
Ricarica
 

Autonomia della batteria

Il Sony Vaio riesce ancora a stupire per l'autonomia della batteria. Abbiamo usato i software BatteryEater Pro per rilevare l'autonomia. Il test Reader simula l'utilizzo da ufficio con luminosità dello schermo ridotta e moduli wifi/Bluetooth disabilitati. L'ultrabook supera anche quanto specificato dal produttore (7 ore) arrivando ad un totale di 8 ore e 26 minuti. L'autonomia scende a 4 ore e 16 minuti quando si naviga su Internet. E 2 ore e 30 minuti quando si usa il portatile con luminosità massima e pieno regime.

Autonomia della batteria
Idle (senza WLAN, min luminosità)
8ore 26minuti
Navigazione WiFi
4ore 16minuti
Sotto carico (max luminosità)
2ore 30minuti

Giudizio complessivo

Prima di precisare le conclusioni, ricordiamo che il nostro Sony Vaio SVT1311M1ES era un prototipo. Noi siamo rimasti fondamentalmente molto soddisfatti dell'ultrabook Sony.

L'assemblaggio è molto buono. Tuttavia, occorre qualche miglioramento per la stabilità del display; che può essere deformato senza molti sforzo. Poiché sia Apple che Asus risultano migliori in quanto a stabilità, abbiamo abbassato un po' la percentuale in questo settore.

Dopo u po' vi abituerete alla tastiera, noi siamo rimasti molto soddisfatti. Il touchpad poteva avere un medesimo risultato se non fosse per qualche problema di funzionamento. Ma possiamo ritenere che tutto sarà risolto con il rilascio della versione definitiva del dispositivo.

In termini di connettività, il notebook si comporta molto bene con una USB 3.0 una VGA ed una porta HDMI. La maggioranza degli altri notebooks non regge il confronto in questo campo. Tuttavia, gli altri notebooks hanno prestazioni superiori, in quanto usano processori più potenti. Per contro, pagano il prezzo con una minore autonomia della batteria.

Nel complesso, raccomandiamo l'ultrabook Sony Vaio SVT1311M1ES senza esitazioni. Specialmente a coloro che cercano un ultrabook durevole e ben realizzato per una cifra abbordabile.

Recensione: Sony Vaio SVT1311M1ES
Recensione:  Sony Vaio SVT1311M1ES

Specifiche tecniche

Sony Vaio SVT1311M1ES

:: Processore
:: Scheda madre
Intel HM77 (Panther Point)
:: Memoria
4096 MB, DDR3-10600, 1333 MHz, max. 8 GB, 2 banchi (1 libero)
:: Scheda grafica
Intel HD Graphics 3000, DDR3, 8.15.10.2626
:: Schermo
13.3 pollici 16:9, 1366x768 pixel, N116BGE-LB1 , Retroilluminazione LED, lucido: si
:: Harddisk
Hitachi Travelstar Z5K500 HTS545050A7E380, 500 GB 5400 rpm hard disk ibrido addizionale, SSD da 32 GB gestito dal sistema (Samsung MZMPC032HBCD)
:: Scheda audio
Intel Cougar Point PCH - High Definition Audio Controller
:: Porte di connessione
1 USB 2.0, 1 USB 3.0, 1 VGA, 1 HDMI, Connessioni Audio: uscita cuffie, Lettore schede: card reader 2in1 (SD, MMC),
:: Rete
Realtek PCIe GBE Family Controller (10/100/1000MBit), Atheros AR9485WB-EG Wireless Network Adapter (b g n ), 4.0 + HS Bluetooth
:: Dimensioni
altezza x larghezza x profondità (in mm): 18 x 323 x 226
:: Peso
1.6 kg
:: Batteria
45 Wh polimeri di litio, 19.5 volt
:: Prezzo
799 Euro
:: Sistema Operativo
Microsoft Windows 7 Home Premium 64 Bit
:: Altre caratteristiche
Webcam: 1.31 Megapixel, VAIO Gate, PlayMemories Home, Media Gallery, VAIO Care, VAIO Transfer Support, VAIO Update, VAIO Smart Network, Office 2010 preinstallato, Windows Live Essentials 2011, Adobe Acrobat X Standard, Adobe Reader 10, Intel Anti Theft Service (prova 90 giorni)

 

Ultrabook Sony:
Ultrabook Sony:
Lo schermo del notebook affanna all'aperto.
Lo schermo del notebook affanna all'aperto.
Una webcam non manda.
Una webcam non manda.
Una nasconde la batteria e l'altra l'hardware.
Una nasconde la batteria e l'altra l'hardware.
Ci sono due covers sul fondo.
Ci sono due covers sul fondo.
L'innalzamento limita in parte l'angolo di apertura massimo.
L'innalzamento limita in parte l'angolo di apertura massimo.
Il notebook appare molto sottile lateralmente.
Il notebook appare molto sottile lateralmente.
... il laptop viene automaticamente sollevato dalle cerniere.
... il laptop viene automaticamente sollevato dalle cerniere.
Quando si apre l'ultrabook Sony
Quando si apre l'ultrabook Sony
.. ma nemmeno troppo pesante.
.. ma nemmeno troppo pesante.
Non è leggerissimo con 1.6 kg
Non è leggerissimo con 1.6 kg
il Vaio SVT1311M1ES
il Vaio SVT1311M1ES
La leggibilità risulta possibile solo all'ombra.
La leggibilità risulta possibile solo all'ombra.

Notebooks Simili

Links

Confronto Prezzi

Pro

+Boot estremamente rapido
+Buona autonomia della batteria
+Assemblaggio molto buono
+Materiali high-end
+USB 3.0, VGA ed HDMI
+Prezzo adeguato
+Batteria removibile
 

Contro

-Il display non ha la stabilità dei concorrenti
-Valori dello schermo medi (luminosità, contrasto)
-La tastiera richiede un po' di esercizio
-Il touchpad a volte risulta lento (modello pre-serie)

Sintesi

Cosa ci è piaciuto

Il design e l'assemblaggio. Il Sony Vaio SVT1311M1ES è davvero bello.

Cosa avremmo voluto vedere

Il touchpad non completamente soddisfacente nel nostro prototipo. Speriamo che sia un problema risolto nella versione definitiva.

Cosa ci ha sorpresi

Ci sono pochi ultrabooks con la connettività del Sony Vaio SVT1311M1ES.

La concorrenza

Un contendente con configurazione simile è il Toshiba Portégé Z830-10N. Tuttavia, Toshiba punta tutto sul drive SSD. Inoltre è più caro con 1200 euro. Se volete spendere qualcosa in più potete prendere il MacBook Air. L'Asus Zenbook è un'altra alternativa valida.

Punteggio

Sony Vaio SVT1311M1ES
05/18/2012 v2
Simon Kohlstock

Chassis
94%
Tastiera
88%
Dispositivo di puntamento
84%
Connettività
66%
Peso
91%
Batteria
90%
Display
68%
Prestazioni di gioco
61%
Prestazioni Applicazioni
86%
Temperatura
92%
Rumorosità
86%
Punti aggiuntivi
89%
Media
83%
86%
Subnotebook *
Media ponderata

> Recensioni Portatili Notebook Netbook > Recensioni e prove > Recensioni e prove > Recensione Ultrabook Sony Vaio SVT1311M1ES
Simon Kohlstock (Update: 2014-09-19)